Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Milan.

Milan Associazione Calcio
Milan 1985-1986.jpg
Stagione 1985-1986
AllenatoreSvezia Nils Liedholm
All. in secondaItalia Luciano Tessari
PresidenteItalia Giuseppe Farina, poi
Italia Rosario Lo Verde, poi
Italia Silvio Berlusconi
Serie A7º posto
Coppa ItaliaOttavi di finale
Coppa UEFAOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Terraneo, Evani (30)
Totale: Terraneo, Evani (45)
Miglior marcatoreCampionato: Hateley (8)
Totale: Virdis (16)
StadioGiuseppe Meazza
Media spettatori56.782[1]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Milan Associazione Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1985-1986.

Indice

StagioneModifica

 
La squadra in allenamento nel ritiro precampionato di Vipiteno

L'estate del 1985 vede l'acquisto dalla Juventus del campione del mondo e Pallone d'oro 1982 Paolo Rossi,[2] il quale va a formare un tridente d'attacco con Virdis ed Hateley.[3]

A livello societario la stagione 1985-1986 è molto travagliata per il Milan: a dicembre il presidente Giuseppe Farina, a seguito dell'eliminazione agli ottavi di Coppa UEFA per mano dei belgi del Waregem, subisce una dura contestazione dai tifosi.[4] Con l'arrivo del nuovo anno la Federazione riscontra una situazione economica molto pesante: la società è stracolma di debiti[5][6] e rischia il fallimento se essi non verranno ripianati;[3] la Guardia di Finanza scopre in seguito che non sono stati versati i contributi IRPEF.[7] In questa situazione Farina si dimette[8] e si alternano varie cordate: alla presidenza del Milan, in attesa di un nuovo acquirente, viene eletto Rosario Lo Verde il quale rimane alla guida della società come reggente per appena 51 giorni (questo fa di lui il numero uno meno duraturo nella storia del club).[9]

 
Un giovane Paolo Maldini disputò 27 partite nel suo primo campionato da titolare, dopo il fugace esordio della stagione precedente.

Il 20 febbraio 1986 l'imprenditore milanese Silvio Berlusconi, proprietario dell'azienda Fininvest, acquista la squadra, ripianando il debito di diversi miliardi di lire[5] e salvando il club dal fallimento;[10][11] il successivo 24 marzo ne diventa il 21º presidente.[2][5][12] Berlusconi conferisce la funzione di amministratore delegato della società ad Adriano Galliani e si avvale di un organico dirigenziale che vede Ariedo Braida nelle vesti di direttore generale.[13]

Frattanto sul versante sportivo la squadra aveva ben iniziato il campionato, veleggiando per l'intero girone d'andata tra la seconda e la terza posizione alle spalle della capolista Juventus. Il Milan accusa poi un calo nel finale (un punto nelle ultime cinque partite) e manca il piazzamento in Coppa UEFA chiudendo al settimo posto, un punto dietro l'Inter, che si qualifica per l'UEFA grazie al successo della Roma in Coppa Italia, che invece si qualifica per la Coppa delle Coppe. Il Milan totalizza 31 punti frutto di 10 vittorie, 11 pareggi e 9 sconfitte,[2] 4 delle quali conseguite nelle ultime 5 giornate.[14][14]

In Coppa Italia il Milan supera il primo turno chiudendo il proprio girone al secondo posto con 7 punti grazie alle vittorie con Cagliari, Reggiana e Arezzo, al pareggio con il Genoa e alla sconfitta contro l'Udinese, vincitore del girone con 3 punti di vantaggio sui rossoneri.[15] Negli ottavi di finale il Milan affronta l'Empoli che elimina i rossoneri grazie alla vittoria per 1-0 a Empoli e al pareggio per 1-1 a Milano.[16]

 
Il neoacquisto Paolo Rossi segna il suo secondo gol nel derby meneghino del 1º dicembre 1985, pareggiato 2-2.

In Coppa UEFA i rossoneri superano nei trentaduesimi di finale i francesi dell'Auxerre (sconfitta per 1-3 ad Auxerre e vittoria per 3-0 a Milano) e nei sedicesimi di finale i tedeschi orientali del Lokomotive Lipsia (vittoria per 2-0 a Milano e sconfitta per 1-3 a Lipsia, Milan qualificato per la regola dei gol fuori casa).[17] Negli ottavi di finale il Milan affronta i belgi del Waregem che eliminano i rossoneri[2][5] pareggiando per 1-1 in casa e vincendo in rimonta a San Siro per 2-1: in questa partita il primo gol dei belgi, quello dell'1-1, scaturisce da un contestato calcio di rigore che scatenerà le violente reazioni del pubblico milanista, a seguito delle quali la società sarà punita con due turni di squalifica del campo nelle coppe europee, che potrà peraltro scontare solo due anni dopo.[18]

Tra il maggio e il giugno del 1986 la Lega Nazionale Professionisti organizza il Torneo Estivo nel quale il Milan viene battuto da Udinese e Torino e pareggia con il Lecce,[16] chiudendo il proprio girone al terzo posto con un solo punto e venendo così eliminato dalla competizione.

Maglie e sponsorModifica

Lo sponsor tecnico per la stagione 1985-1986 è Gianni Rivera, mentre lo sponsor ufficiale è Fotorex U-Bix, marchio del gruppo Olivetti.[2] La divisa è una maglia a strisce verticali della stessa dimensione, rosse e nere, con pantaloncini bianchi e calzettoni neri con risvolto rosso. La divisa di riserva è una maglia bianca con strisce sottili verticali di colore rosso e nero con pantaloncini bianchi e calzettoni bianchi con risvolto rosso. A campionato iniziato fu apportata una modifica al motivo delle strisce sulle maniche, inizialmente orizzontali.

Casa
(maniche corte)
Casa
(maniche lunghe)
Trasferta
(maniche corte)
Trasferta
(maniche lunghe)

Organigramma societario[2]Modifica

Area direttiva

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medico sociale: Giovanni Battista Monti
  • Massaggiatori: Paolo Mariconti, Ruggero Ribolzi

RosaModifica

CalciomercatoModifica

Sessione estivaModifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Antonio Vettore Prato definitivo
D Carmelo Mancuso Messina definitivo
C Mario Bortolazzi Fiorentina definitivo
C Massimo Gadda Reggiana fine prestito
A Alberto Cambiaghi Reggiana fine prestito
A Marco Macina Parma definitivo
A Paolo Rossi Juventus definitivo
A Valentino Spelta Sant'Angelo definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Catello Cimmino Ascoli definitivo
C Sergio Battistini Fiorentina definitivo
C Massimo Gadda Livorno definitivo
C Roberto Scarnecchia Pisa definitivo
C Vinicio Verza Verona definitivo
A Salvatore Giunta Sambenedettese definitivo
A Giuseppe Incocciati Ascoli definitivo

Sessione autunnaleModifica

Cessioni
R. Nome a Modalità
A Alberto Cambiaghi Varese definitivo

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1985-1986.

Girone di andataModifica

Bari
8 settembre 1985
1ª giornata
Bari0 – 1
referto
MilanStadio della Vittoria (42 553 spett.)
Arbitro:  Lanese (Messina)

Milano
15 settembre 1985
2ª giornata
Milan1 – 0
referto
LecceStadio Giuseppe Meazza (55 625 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Firenze
22 settembre 1985
3ª giornata
Fiorentina2 – 0
referto
MilanStadio Comunale (50 948 spett.)
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Milano
29 settembre 1985
4ª giornata
Milan3 – 0
referto
AvellinoStadio Giuseppe Meazza (45 291 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Genova
6 ottobre 1985
5ª giornata
Sampdoria1 – 1
referto
MilanStadio Luigi Ferraris (32 866 spett.)
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Milano
13 ottobre 1985
6ª giornata
Milan1 – 0
referto
ComoStadio Giuseppe Meazza (53 903 spett.)
Arbitro:  Pieri (Genova)

Milano
20 ottobre 1985
7ª giornata
Milan1 – 0
referto
TorinoStadio Giuseppe Meazza (52 254 spett.)
Arbitro:  Redini (Pisa)

Verona
27 ottobre 1985
8ª giornata
Verona1 – 0
referto
MilanStadio Marcantonio Bentegodi (38 742 spett.)
Arbitro:  Lanese (Messina)

Milano
3 novembre 1985
9ª giornata
Milan1 – 0
referto
PisaStadio Giuseppe Meazza (55 137 spett.)
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Udine
10 novembre 1985
10ª giornata
Udinese0 – 0
referto
MilanStadio Friuli (39 956 spett.)
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Roma
24 novembre 1985
11ª giornata
Roma2 – 1
referto
MilanStadio Olimpico (61 366 spett.)
Arbitro:  Pieri (Genova)

Milano
1º dicembre 1985
12ª giornata
Milan2 – 2
referto
InterStadio Giuseppe Meazza (60 924 spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Napoli
8 dicembre 1985
13ª giornata
Napoli2 – 0
referto
MilanStadio San Paolo (78 910 spett.)
Arbitro:  Lanese (Messina)

Milano
15 dicembre 1985
14ª giornata
Milan0 – 0
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (69 781 spett.)
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Bergamo
22 dicembre 1985
15ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
MilanStadio Comunale (32 289 spett.)
Arbitro:  Pieri (Genova)

Girone di ritornoModifica

Milano
5 gennaio 1986
16ª giornata
Milan0 – 0
referto
BariStadio Giuseppe Meazza (49 995 spett.)
Arbitro:  Leni (Perugia)

Lecce
12 gennaio 1986
17ª giornata
Lecce0 – 2
referto
MilanStadio Via del Mare (41 179 spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Milano
19 gennaio 1986
18ª giornata
Milan1 – 0
referto
FiorentinaStadio Giuseppe Meazza (56 440 spett.)
Arbitro:  Pieri (Genova)

Avellino
26 gennaio 1986
19ª giornata
Avellino1 – 1
referto
MilanStadio Partenio (31 589 spett.)
Arbitro:  Longhi (Roma)

Milano
9 febbraio 1986
20ª giornata
Milan2 – 2
referto
SampdoriaStadio Giuseppe Meazza (50 381 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Como
16 febbraio 1986
21ª giornata
Como1 – 1
referto
MilanStadio Giuseppe Sinigaglia (18 996 spett.)
Arbitro:  Mattei (Macerata)

Torino
23 febbraio 1986
22ª giornata
Torino2 – 0
referto
MilanStadio Comunale Vittorio Pozzo (39 467 spett.)
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Milano
2 marzo 1986
23ª giornata
Milan1 – 1
referto
VeronaStadio Giuseppe Meazza (48 158 spett.)
Arbitro:  Pezzella (Frattamaggiore)

Pisa
9 marzo 1986
24ª giornata
Pisa0 – 1
referto
MilanStadio Arena Garibaldi (23 920 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Milano
16 marzo 1986
25ª giornata
Milan2 – 0
referto
UdineseStadio Giuseppe Meazza (56 662 spett.)
Arbitro:  Leni (Perugia)

Milano
23 marzo 1986
26ª giornata
Milan0 – 1
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza (60 944 spett.)
Arbitro:  Pieri (Genova)

Milano
6 aprile 1986
27ª giornata
Inter1 – 0
referto
MilanStadio Giuseppe Meazza (76 084 spett.)
Arbitro:  Redini (Pisa)

Milano
13 aprile 1986
28ª giornata
Milan1 – 2
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (64 557 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Torino
20 aprile 1986
29ª giornata
Juventus1 – 0
referto
MilanStadio Comunale Vittorio Pozzo (41 318 spett.)
Arbitro:  Pieri (Genova)

Milano
27 aprile 1986
30ª giornata
Milan1 – 1
referto
AtalantaStadio Giuseppe Meazza (49 982 spett.)
Arbitro:  Testa (Prato)

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1985-1986.

Primo turnoModifica

Genova
21 agosto 1985
1ª giornata - Girone 6
Genoa2 – 2MilanStadio Luigi Ferraris (30 000 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Cagliari
25 agosto 1985
2ª giornata - Girone 6
Cagliari0 – 1MilanStadio Sant'Elia (45 000 spett.)
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Milano
28 agosto 1985
3ª giornata - Girone 6
Milan1 – 0ReggianaStadio Giuseppe Meazza (23 728 spett.)
Arbitro:  D'Innocenzo (Ciampino)

Milano
1º settembre 1985
4ª giornata - Girone 6
Milan3 – 1ArezzoStadio Giuseppe Meazza (21 269 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Udine
4 settembre 1985
5ª giornata - Girone 6
Udinese1 – 0MilanStadio Friuli (33 970 spett.)
Arbitro:  Pieri (Genova)

Ottavi di finaleModifica

Empoli
29 gennaio 1986
Andata
Empoli1 – 0MilanStadio Carlo Castellani (6 000 spett.)
Arbitro:  Baldi (Roma)

Milano
12 febbraio 1986
Ritorno
Milan1 – 1EmpoliStadio Giuseppe Meazza (6 624 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Torneo EstivoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Torneo Estivo del 1986.

Primo turnoModifica

Udine
4 maggio 1986
1ª giornata - Girone 3
Udinese1 – 0MilanStadio Friuli (4 159 spett.)
Arbitro:  Boschi (Parma)

Lecce
14 maggio 1986
2ª giornata - Girone 3
Lecce1 – 1MilanStadio Via del Mare (10 000 spett.)
Arbitro:  Amendolia (Messina)

Milano
4 giugno 1986
3ª giornata - Girone 3
Milan1 – 3TorinoStadio Giuseppe Meazza (356 spett.)
Arbitro:  Amendolia (Messina)

Coppa UEFAModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa UEFA 1985-1986.

Trentaduesimi di finaleModifica

Auxerre
18 settembre 1985
Andata
Auxerre3 – 1MilanStadio Abbé-Deschamps (15 000 spett.)
Arbitro:   McGinlay

Milano
2 ottobre 1985
Ritorno
Milan3 – 0AuxerreStadio Giuseppe Meazza (58 364 spett.)
Arbitro:   Ponnet

Sedicesimi di finaleModifica

Milano
23 ottobre 1985
Andata
Milan2 – 0Lokomotive LipsiaStadio Giuseppe Meazza (58 803 spett.)
Arbitro:   Wöhrer

Lipsia
6 novembre 1985
Ritorno
Lokomotive Lipsia3 – 1MilanZentralstadion (30 000 spett.)
Arbitro:   Sostarić

Ottavi di finaleModifica

Waregem
27 novembre 1985
Andata
Waregem1 – 1MilanRegenboogstadion (19 000 spett.)
Arbitro:   Schmidhuber

Milano
11 dicembre 1985
Ritorno
Milan1 – 2WaregemStadio Giuseppe Meazza (45 000 spett.)
Arbitro:   Christov

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione[2][22] Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
  Serie A 31 15 7 6 2 17 9 15 3 5 7 9 15 30 10 11 9 26 24 +2
  Coppa Italia ottavi di finale 3 2 1 0 5 2 4 1 1 2 3 4 7 3 2 2 8 6 +2
Torneo Estivo primo turno 1 0 0 1 1 3 2 0 1 1 1 2 3 0 1 2 2 5 -3
  Coppa UEFA ottavi di finale 3 2 0 1 6 2 3 0 1 2 3 7 6 2 1 3 9 9 0
Totale - 22 11 7 4 29 16 24 4 8 12 16 28 46 15 15 16 45 44 +1

Statistiche dei giocatori[23][24]Modifica

Giocatore Serie A Coppa Italia Torneo Estivo Coppa UEFA Totale
                                       
Baresi, F. F. Baresi 200??40??30??30??300??
Bortolazzi, M. M. Bortolazzi 70??50??30??31??181??
Cambiaghi, A. A. Cambiaghi 00000000000000000000
Carotti, G. G. Carotti 40??10??30??30??110??
Di Bartolomei, A. A. Di Bartolomei 292??61??30??60??443??
Di Marco, A. A. Di Marco 000010??10??0000200+0+
Evani, A. A. Evani 300??70??30??50??450??
Galli, F. F. Galli 222?140??000060??3220+1+
Hateley, M. M. Hateley 228??41??000042??30110+0+
Icardi, A. A. Icardi 212??70??10??30??322??
Lorenzini, R. R. Lorenzini 0000000010??0000100+0+
Macina, M. M. Macina 50??20??31??30??131??
Maldini, P. P. Maldini 270??60??10??60??400??
Mancuso, C. C. Mancuso 40??30??30??00001000+0+
Manzo, A. A. Manzo 130??20??000000001500+0+
Nuciari, G. G. Nuciari 0-0001-1??1-3??0-0002-40+0+
Rossi, P. P. Rossi 202??31??000030??2630+0+
Russo, L. L. Russo 80??40??20??40??180??
Spelta, V. V. Spelta 20??000010??0000300+0+
Tassotti, M. M. Tassotti 280??60??20??60??420??
Terraneo, G. G. Terraneo 30-24??6-5??3-2??6-9??45-40??
Vettore, A. A. Vettore 0-0000-0000-0000-0000-000
Virdis, P.P. P.P. Virdis 286??73??21??66??4316??
Wilkins, R. R. Wilkins 292??61??000060??4130+0+
Zanoncelli, F. F. Zanoncelli 0000000020??0000200+0+

NoteModifica

  1. ^ Dati che riguardano il solo campionato. (EN) Attendance Statistics of Serie A, stadiapostcards.com. URL consultato il 14 febbraio 2012.
  2. ^ a b c d e f g Panini, p. 462.
  3. ^ a b Cerruti, Costa, Franchetti.
  4. ^ La grande storia del Milan, DVD n. 5, La Gazzetta dello Sport.
  5. ^ a b c d Tosi.
  6. ^ Leonardo Coen, 'E così ho venduto il Milan di Farina', la Repubblica, 28 gennaio 1986. URL consultato il 6 febbraio 2012.
  7. ^ Il Milan è di Berlusconi, in la Repubblica, 11 febbraio 1986, p. 22. URL consultato il 31 maggio 2012.
  8. ^ Farina lascia il Milan, la Repubblica, 14 dicembre 1985. URL consultato il 6 febbraio 2012.
  9. ^ a b Lo Verde nuovo presidente del Milan, la Repubblica, 14 gennaio 1986. URL consultato il 6 febbraio 2012.
  10. ^ Franco Ordine, Il Milan e Berlusconi: 25 anni di lucida follia, il Giornale, 20 febbraio 2011. URL consultato il 6 febbraio 2012.
  11. ^ Berlusconi, 25 anni di Milan, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 6 febbraio 2012.
  12. ^ a b c Berlusconi da ieri presidente del Milan, la Repubblica, 25 marzo 1986. URL consultato il 6 febbraio 2012.
  13. ^ Mondadori.
  14. ^ a b Panini, p. 466.
  15. ^ Panini, pp. 466-467.
  16. ^ a b Panini, p. 467.
  17. ^ Panini, pp. 467-468.
  18. ^ Panini, p. 468.
  19. ^ a b Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  20. ^ Ceduto durante la sessione autunnale del calciomercato.
  21. ^ Fino al 1988, anno di affiliazione della FSGC alla UEFA, i calciatori sammarinesi erano assimilati agli italiani e pertanto non influivano sul numero di stranieri in rosa: Stefano Andreoli, Il trionfo degli umili, uefa.com, 1º gennaio 2006. URL consultato il 16 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2007)..
  22. ^ Milan Associazione Calcio 1985-86 (PDF), magliarossonera.it, p. 2. URL consultato il 6 febbraio 2012.
  23. ^ Panini, p. 469.
  24. ^ Milan Associazione Calcio 1985-86 (PDF), magliarossonera.it, p. 3. URL consultato il 6 febbraio 2012.

BibliografiaModifica

  • Almanacco illustrato del Milan, 2ª ed., Panini, marzo 2005.
  • Enrico Tosi, Forza Milan! – La storia del Milan, Italia/Italy, maggio 2005.
  • Alberto Cerruti, Alberto Costa, Gino Franchetti, La storia del Milan, Forte, 1987.* Milan. Sempre con te, Mondadori, dicembre 2009, ISBN 88-04-59118-8.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica