Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Milan.

Milan Associazione Calcio
Milan 1997-1998.jpg
Stagione 1997-1998
AllenatoreItalia Fabio Capello
All. in secondaItalia Italo Galbiati
PresidenteItalia Silvio Berlusconi
Serie A10º posto
Coppa ItaliaFinale
Maggiori presenzeCampionato: Desailly (33)
Totale: Desailly (41)
Miglior marcatoreCampionato: Weah (10)
Totale: Weah (13)
StadioGiuseppe Meazza
Abbonati44 233
Maggior numero di spettatori81 267 vs Juventus
(30 novembre 1997)
Minor numero di spettatori4 553 vs Reggiana
(2 settembre 1997)
Media spettatori54 432[1]
Dati aggiornati al 16 maggio 1998

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Milan Associazione Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1997-1998.

StagioneModifica

 
Il nuovo portiere Massimo Taibi, inizialmente titolare prima di perdere il posto al giro di boa del campionato in favore del redivivo Sebastiano Rossi.

Nel 1997-1998, dopo l'11º posto ottenuto nella stagione precedente, il club di via Turati fa tornare Fabio Capello, che nella stagione precedente aveva vinto la Liga con il Real Madrid. Paolo Maldini diventa il nuovo capitano della squadra dopo il ritiro di Franco Baresi che, come Mauro Tassotti, aveva chiuso la carriera alla fine della stagione precedente.[2]

Ad affiancare capitan Maldini e compagni ritorna Roberto Donadoni e arrivano dal mercato Christian Ziege, Ibrahim Ba, Patrick Kluivert, Giampiero Maini, Massimo Taibi, Maurizio Ganz (da dicembre), Steinar Nilsen, Leonardo, Filippo Maniero (quest'ultimo da gennaio), Andreas Andersson e Winston Bogarde (questi ultimi due acquistati in estate e ceduti a gennaio). Vengono ceduti tutti gli acquisti dell'anno precedente (Edgar Davids alla Juventus, Christophe Dugarry, Pietro Vierchowod, Jesper Blomqvist e Michael Reiziger) oltre a Marco Simone, Roberto Baggio, Stefano Eranio e Ambrosini e Coco (in prestito).[3][4][5]

 
Da destra: il neoacquisto Ibrahim Ba, tra le poche note liete[6] della deludente stagione rossonera, in allenamento con l'altro neomilanista Giampiero Maini.

Libero da impegni europei, il Milan in campionato naviga in zone di medio-bassa classifica, terminando al 10º posto con un bilancio di 11 vittorie e 12 sconfitte non riuscendo a qualificarsi per le coppe europee per il secondo anno consecutivo.[7] L'annata è caratterizzata dal 5-0 rimediato il 3 maggio 1998 contro la Roma all'Olimpico, che si aggiunge alle sconfitte con Inter (3-0) e Juventus (4-1).[5]

In Coppa Italia, dopo avere eliminato Reggiana, Sampdoria, e dopo essersi imposta per 5-0 nell'andata dei quarti di finale contro l'Inter, la squadra supera le semifinali a spese del Parma grazie alla regola dei gol in trasferta, ma perde in finale contro la Lazio: dopo la vittoria per 1-0 a San Siro (rete di Weah direttamente su rinvio del portiere Rossi), i rossoneri sono sconfitti per 3-1 all'Olimpico, subendo tre gol nel giro di 10' di gioco, dopo essere passati in vantaggio grazie a una punizione di Albertini a inizio ripresa. L'ultima rete che consegna la coppa ai biancocelesti è messa a segno dal futuro rossonero Alessandro Nesta.[3] A fine stagione il tecnico goriziano lascia la panchina.[5]

Maglie e sponsorModifica

Lo sponsor tecnico per la stagione 1997-1998 è Lotto, mentre lo sponsor ufficiale è Opel, in particolare da febbraio Opel Astra.[3] La divisa è una maglia a strisce verticali della stessa dimensione, rosse e nere, con pantaloncini e calzettoni bianchi. La divisa di riserva è completamente bianca, la terza divisa è completamente nera e la quarta rossa con due strisce verticali nere poste al centro.

Casa
Trasferta
Terza divisa
Quarta divisa

Organigramma societario[3]Modifica

Area direttiva

Area organizzativa

Area comunicazione

  • Capo ufficio stampa: Paolo Tarozzi

Area tecnica

Area sanitaria

  • Responsabile organizzazione sanitaria: Rodolfo Tavana
  • Medico sociale: Giovanni Battista Monti
  • Massaggiatori: Giancarlo Bertassi, Franco Pagani, Mario Ruggiu

RosaModifica

CalciomercatoModifica

Sessione estivaModifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Simone Braglia Lucchese definitivo
P Angelo Pagotto Empoli fine prestito
P Massimo Taibi Piacenza definitivo (6 miliardi £)[12]
D Winston Bogarde Ajax definitivo (0 £)[13]
D Giuseppe Cardone Bologna definitivo (2 miliardi £)[12]
D André Cruz Napoli definitivo (0 £)[14]
D Steinar Nilsen Tromsø definitivo (2 miliardi £)[12]
D Dario Smoje Rijeka definitivo (1.5 miliardi &)[15]
D Christian Ziege Bayern Monaco definitivo (10 miliardi £)[12]
C Ibrahim Ba Bordeaux definitivo (11.5 miliardi £)[12]
C Francesco Cozza Cagliari fine prestito
C Roberto Donadoni svincolato (0 £)
C Leonardo Paris Saint-Germain definitivo (16 miliardi £)[12]
C Giampiero Maini Vicenza definitivo (6 miliardi £)[12]
C Francesco Moriero Roma definitivo (0 £)[14]
A Andreas Andersson IFK Göteborg definitivo (3 miliardi £)[16]
A Francesco De Francesco Prato fine prestito
A Patrick Kluivert Ajax definitivo (0 £)[13]
A Luca Saudati Lugano fine prestito
Monza fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Gabriele Aldegani Prato prestito
P Angelo Pagotto Empoli prestito
Perugia definitivo
D Franco Baresi fine carriera
D Francesco Coco Vicenza prestito
D Michael Reiziger Barcellona definitivo
D Mauro Tassotti fine carriera
D Pietro Vierchowod svincolato
D Miodrag Vukotić Empoli prestito
C Massimo Ambrosini Vicenza prestito
C Jesper Blomqvist Parma definitivo
C Francesco Cozza Lecce definitivo
C Stefano Eranio svincolato
C Francesco Moriero Inter definitivo (1 milione £)[14]
C Vincenzo Maiolo Pro Sesto definitivo
A Roberto Baggio Bologna definitivo (5.5 miliardi £)[17]
A Francesco De Francesco Lecce definitivo
A Christophe Dugarry Barcellona definitivo
A Matteo Pelatti Como definitivo
A Luca Saudati Monza prestito
Lecco prestito
A Marco Simone Paris Saint-Germain definitivo (10 miliardi £)[18]

Sessione invernaleModifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Samir Beloufa svincolato (0 £)
D Miodrag Vukotić Empoli fine prestito
A Maurizio Ganz Inter definitivo (1.5 miliardi £)[19]
A Filippo Maniero Parma definitivo (10 miliardi £)[12]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Winston Bogarde Barcellona definitivo (7.5 miliardi £)[20]
D Miodrag Vukotić Young Boys definitivo (0 £)[12]
C Edgar Davids Juventus definitivo (9 miliardi £)[12]
A Andreas Andersson Newcastle Utd definitivo (9.8 miliardi £)[12]

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1997-1998.

Girone di andataModifica

Piacenza
31 agosto 1997, ore 15:00 CEST
1ª giornata
Piacenza1 – 1
referto
MilanStadio Leonardo Garilli (25 340 spett.)
Arbitro:  Cesari (Genova)

Milano
13 settembre 1997, ore 16:00 CEST
2ª giornata
Milan1 – 1
referto
LazioStadio Giuseppe Meazza (67 151 spett.)
Arbitro:  Ceccarini (Livorno)

Udine
21 settembre 1997, ore 20:30 CEST
3ª giornata
Udinese2 – 1
referto
MilanStadio Friuli (26 231 spett.)
Arbitro:  Braschi (Prato)

Milano
28 settembre 1997, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Milan0 – 1
referto
VicenzaStadio Giuseppe Meazza (53 603 spett.)
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Empoli
5 ottobre 1997, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Empoli0 – 1
referto
MilanStadio Carlo Castellani (15 700 spett.)
Arbitro:  Borriello (Mantova)

Milano
19 ottobre 1997, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Milan1 – 2
referto
LecceStadio Giuseppe Meazza (50 628 spett.)
Arbitro:  De Santis (Tivoli)

Genova
2 novembre 1997, ore 15:00 CET
7ª giornata
Sampdoria0 – 3
referto
MilanStadio Luigi Ferraris (37 000 spett.)
Arbitro:  Trentalange (Torino)

Milano
9 novembre 1997, ore 15:00 CET
8ª giornata
Milan2 – 1
referto
BresciaStadio Giuseppe Meazza (49 747 spett.)
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Milano
22 novembre 1997, ore 20:30 CET
9ª giornata
Inter2 – 2
referto
MilanStadio Giuseppe Meazza (80 905 spett.)
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Milano
30 novembre 1997, ore 20:30 CET
10ª giornata
Milan1 – 1
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (81 267 spett.)
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Milano
7 dicembre 1997, ore 15:00 CET
11ª giornata
Milan2 – 0
referto
BariStadio Giuseppe Meazza (47 570 spett.)
Arbitro:  Bettin (Padova)

Bergamo
14 dicembre 1997, ore 15:00 CET
12ª giornata
Atalanta1 – 2
referto
MilanStadio Atleti Azzurri d'Italia (20 925 spett.)
Arbitro:  Boggi (Salerno)

Milano
21 dicembre 1997, ore 20:30 CET
13ª giornata
Milan0 – 0
referto
BolognaStadio Giuseppe Meazza (47 889 spett.)
Arbitro:  Rodomonti (Teramo)

Napoli
4 gennaio 1998, ore 15:00 CET
14ª giornata
Napoli1 – 2
referto
MilanStadio San Paolo (69 577 spett.)
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Milano
11 gennaio 1998, ore 15:00 CET
15ª giornata
Milan0 – 0
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza (52 526 spett.)
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Parma
18 gennaio 1998, ore 20:30 CET
16ª giornata
Parma3 – 1
referto
MilanStadio Ennio Tardini (23 935 spett.)
Arbitro:  Ceccarini (Livorno)

Milano
25 gennaio 1998, ore 15:00 CET
17ª giornata
Milan0 – 2
referto
FiorentinaStadio Giuseppe Meazza (53 315 spett.)
Arbitro:  Borriello (Mantova)

Girone di ritornoModifica

Milano
1º febbraio 1998, ore 15:00 CET
18ª giornata
Milan1 – 0
referto
PiacenzaStadio Giuseppe Meazza (46 795 spett.)
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Roma
8 febbraio 1998, ore 15:00 CET
19ª giornata
Lazio2 – 1
referto
MilanStadio Olimpico (52 215 spett.)
Arbitro:  Bazzoli (Merano)

Milano
11 febbraio 1998, ore 15:00 CET
20ª giornata
Milan0 – 0
referto
UdineseStadio Giuseppe Meazza (46 784 spett.)
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Vicenza
15 febbraio 1998, ore 15:00 CET
21ª giornata
Vicenza1 – 4
referto
MilanStadio Romeo Menti (16 273 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Milano
22 febbraio 1998, ore 15:00 CET
22ª giornata
Milan3 – 1
referto
EmpoliStadio Giuseppe Meazza (47 067 spett.)
Arbitro:  Boggi (Salerno)

Lecce
1º marzo 1998, ore 15:00 CET
23ª giornata
Lecce0 – 0
referto
MilanStadio Via del Mare (27 717 spett.)
Arbitro:  Bettin (Padova)

Milano
8 marzo 1998, ore 15:00 CET
24ª giornata
Milan1 – 0
referto
SampdoriaStadio Giuseppe Meazza (56 062 spett.)
Arbitro:  Borriello (Mantova)

Brescia
15 marzo 1998, ore 15:00 CET
25ª giornata
Brescia2 – 2
referto
MilanStadio Mario Rigamonti (22 435 spett.)
Arbitro:  Trentalange (Torino)

Milano
22 marzo 1998, ore 20:30 CET
26ª giornata
Milan0 – 3
referto
InterStadio Giuseppe Meazza (80 327 spett.)
Arbitro:  Bazzoli (Merano)

Torino
28 marzo 1998, ore 20:30 CET
27ª giornata
Juventus4 – 1
referto
MilanStadio delle Alpi (55 631 spett.)
Arbitro:  Braschi (Prato)

Bari
5 aprile 1998, ore 20:30 CEST
28ª giornata
Bari1 – 0
referto
MilanStadio San Nicola (32 377 spett.)
Arbitro:  Rodomonti (Teramo)

Milano
11 aprile 1998, ore 15:00 CEST
29ª giornata
Milan3 – 0
referto
AtalantaStadio Giuseppe Meazza (48 572 spett.)
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Bologna
19 aprile 1998, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Bologna3 – 0
referto
MilanStadio Renato Dall'Ara (35 983 spett.)
Arbitro:  Rossi (Ciampino)

Milano
26 aprile 1998, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Milan0 – 0
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (47 495 spett.)
Arbitro:  Pin (Conegliano)

Roma
3 maggio 1998, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Roma5 – 0
referto
MilanStadio Olimpico (64 125 spett.)
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Milano
10 maggio 1998, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Milan1 – 1
referto
ParmaStadio Giuseppe Meazza (47 484 spett.)
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Firenze
16 maggio 1998, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Fiorentina2 – 0
referto
MilanStadio Artemio Franchi (35 239 spett.)
Arbitro:  De Santis (Tivoli)

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1997-1998.

Sedicesimi di finaleModifica

Milano
2 settembre 1997
Andata
Milan0 – 0
referto
ReggianaStadio Giuseppe Meazza (4 553 spett.)
Arbitro:  De Santis (Tivoli)

Reggio Emilia
24 settembre 1997
Ritorno
Reggiana0 – 2
referto
MilanStadio Giglio (10 416 spett.)
Arbitro:  Bettin (Padova)

Ottavi di finaleModifica

Milano
16 ottobre 1997
Andata
Milan3 – 2
referto
SampdoriaStadio Giuseppe Meazza (6 589 spett.)
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Genova
19 novembre 1997
Ritorno
Sampdoria1 – 2
referto
MilanStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Braschi (Prato)

Quarti di finaleModifica

Milano
8 gennaio 1998
Andata
Milan5 – 0
referto
InterStadio Giuseppe Meazza (36 805 spett.)
Arbitro:  Cesari (Genova)

Milano
21 gennaio 1998
Ritorno
Inter1 – 0
referto
MilanStadio Giuseppe Meazza (9 137 spett.)
Arbitro:  Bettin (Padova)

SemifinaliModifica

Milano
18 febbraio 1998
Andata
Milan0 – 0
referto
ParmaStadio Giuseppe Meazza (17 488 spett.)
Arbitro:  Braschi (Prato)

Parma
12 marzo 1998
Ritorno
Parma2 – 2
referto
MilanStadio Ennio Tardini (29 000 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

FinaleModifica

Milano
8 aprile 1998
Andata
Milan1 – 0
referto
LazioStadio Giuseppe Meazza (63 564 spett.)
Arbitro:  Bazzoli (Merano)

Roma
29 aprile 1998
Ritorno
Lazio3 – 1
referto
MilanStadio Olimpico (64 189 spett.)
Arbitro:  Treossi (Forlì)

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione[3][21] Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
  Serie A 44 17 6 7 4 16 13 17 5 4 8 21 30 34 11 11 12 37 43 -6
  Coppa Italia finale 5 3 2 0 9 2 5 2 1 2 7 7 10 5 3 2 16 9 +7
Totale - 22 9 9 4 25 15 22 7 5 10 28 37 44 16 14 14 53 52 +1

Statistiche dei giocatoriModifica

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società durante la stagione.[22][23]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
                       
Albertini, D. D. Albertini 28060921037270
Andersson, A. A. Andersson 13100501018110
Ba, I. I. Ba 31130902040150
Beloufa, S. S. Beloufa 300010004000
Blomqvist, J. J. Blomqvist 100010002000
Boban, Z. Z. Boban 232826120293102
Bogarde, W. W. Bogarde 300010004000
Braglia, S. S. Braglia 0-0000-0000-000
Cardone, G. G. Cardone 19040601025050
Comazzi, A. A. Comazzi 100010002000
Costacurta, A. A. Costacurta 290808020370100
Cruz, A. A. Cruz 11130311014240
Daino, D. D. Daino 14031402018051
Davids, E. E. Davids 400030017001
Desailly, M. M. Desailly 33060801141071
Donadoni, R. R. Donadoni 15000400019000
Ganz, M. M. Ganz 19420611025530
Kluivert, P. P. Kluivert 27640631133951
Leonardo, Leonardo 27320510032420
Maini, G. G. Maini 25020612031140
Maldini, P. P. Maldini 30040702037060
Maniero, F. F. Maniero 13310300016310
Nilsen, S. S. Nilsen 500021007100
Pelatti, M. M. Pelatti 000000000000
Rossi, S. S. Rossi 17-250010-91027-3410
Savićević, D. D. Savićević 8011711015121
Smoje, D. D. Smoje 601030119021
Taibi, M. M. Taibi 17-18100-00017-1810
Weah, G. G. Weah 2410008310321310
Ziege, C. C. Ziege 222805020272100

NoteModifica

  1. ^ Dati che riguardano il solo campionato. (EN) Attendance Statistics of Serie A, stadiapostcards.com. URL consultato il 5 luglio 2011.
  2. ^ Panini, p. 548.
  3. ^ a b c d e Panini, p. 556.
  4. ^ Paola Arcaro, Il Milan, su www2.raisport.rai.it, 16 luglio 1997. URL consultato il 5 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2013).
  5. ^ a b c Panini, p. 524.
  6. ^ Luigi Garlando, C'è un Milan in testa: Ba, in La Gazzetta dello Sport, 6 febbraio 1998.
  7. ^ Enrico Currò, Il Milan non fa più gol, in la Repubblica, 2 marzo 1998, p. 36.
  8. ^ a b c Ceduto durante la sessione invernale del calciomercato.
  9. ^ a b Ceduto durante la sessione estiva del calciomercato.
  10. ^ Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  11. ^ a b c Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  12. ^ a b c d e f g h i j k Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 14 (1997-1998), Panini, 6 agosto 2012, p. 10.
  13. ^ a b Il Milan ci riprova con gli olandesi: arrivano Kluivert e Bogarde, Corriere della Sera, 14 febbraio 1997
  14. ^ a b c Fabio Monti, Moriero, l'eroe per caso nel paradiso Inter, Corriere della Sera, 2 ottobre 1997. URL consultato il 5 luglio 2011 (archiviato dall'url originale l'11 settembre 2009).
  15. ^ Dario Smoje, , transfermarkt.it.
  16. ^ Andreas Andersson, il regalo di Capello al Milan, tuttomercatoweb.com.
  17. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 1 (1984-1985), Panini, 7 maggio 2012, p. 20
  18. ^ Simone saluta dopo 8 stagioni. Parigi lo aspetta, La Gazzetta dello Sport, 29 giugno 1997. URL consultato il 20 aprile 2009.
  19. ^ Ganz al Milan fino al 2000, Gazzetta dello Sport, 16 dicembre 1997
  20. ^ Calcio: Bogarde dal Milan al Barcellona per 7.5 miliardi, Adnkronos, 3 dicembre 1997
  21. ^ Milan Associazione Calcio 1997-98 (PDF), magliarossonera.it, p. 2. URL consultato il 5 luglio 2011.
  22. ^ Panini, p. 562.
  23. ^ Milan Associazione Calcio 1997-98 (PDF), magliarossonera.it, 2-3. URL consultato il 5 luglio 2011.

BibliografiaModifica

  • Almanacco illustrato del Milan, 2ª ed., Panini, marzo 2005.

Collegamenti esterniModifica