Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Milan.

Associazione Calcio Milan
AC Milan.jpg
I calciatori rossoneri festeggiano la conquista del 18º Scudetto
Stagione 2010-2011
AllenatoreItalia Massimiliano Allegri
All. in secondaItalia Mauro Tassotti
PresidenteCarica vacante[1]
Serie AVincitore (in Champions League)
Coppa ItaliaSemifinale
Champions LeagueOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Abbiati (35)
Totale: Robinho (45)
Miglior marcatoreCampionato: Ibrahimović, Pato, Robinho (14)
Totale: Ibrahimović (21)
StadioGiuseppe Meazza
Abbonati29 413[2]
Maggior numero di spettatori80 018 vs. Internazionale (2 aprile 2011) e Cagliari (14 maggio 2011)[2]
Minor numero di spettatori9 391 vs. Bari (20 gennaio 2011)[2]
Media spettatori53 916[2]¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 22 maggio 2011

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Milan nelle competizioni ufficiali della stagione 2010-2011.

Indice

StagioneModifica

 
Zlatan Ibrahimović, principale acquisto dell'estate 2010.

Dopo il terzo posto conseguito nel campionato 2009-10, il Milan cambia allenatore: a sostituire il dimissionario Leonardo, viene chiamato l'ex tecnico del Cagliari Max Allegri.[3] Per quanto riguarda la rosa, la dirigenza rossonera è chiamata a fronteggiare numerose partenze: lasciano infatti il capoluogo lombardo gli attaccanti Huntelaar e Borriello (a stagione iniziata), il portiere Dida, i difensori Kaladze e Favalli (che annuncia il proprio ritiro).[4] Per ovviare alle assenze, vengono acquistati Amelia, Yepes e Papastathopoulos.[5] Gli arrivi più importanti si concentrano, tuttavia, in chiusura di mercato: a centrocampo giunge Boateng[6] mentre per il reparto offensivo vengono presi Ibrahimović dal Barcellona (dopo un solo anno in Spagna) e Robinho dal Manchester City, operazioni che costano alla società 42 milioni complessivi di euro.[7][8] La formazione esordisce in campionato con una netta vittoria ai danni del Lecce[9], gara in cui Inzaghi raggiunge la quota di 122 gol in rossonero.[10] Già alla seconda giornata, arriva però il primo passo falso: sul campo del neopromosso Cesena, assente in massima categoria dal 1991, i milanesi cadono per 2-0.[11] Al debutto nella fase a gironi di Champions League, una doppietta di Ibrahimović vale invece la vittoria con l'Auxerre.[12] Un altro gol dello svedese significa, inoltre, il ritorno al successo in campionato nella partita con il Genoa[13]: all'affermazione contro i liguri ne seguono altre 3[14], mentre in Europa il Diavolo è costretto dapprima al pari dell'Ajax e viene poi sconfitto dal Real Madrid.[15] Nella sfida di ritorno con i Blancos, la squadra di Allegri passa in svantaggio al 45' riuscendo poi a rimontare con due reti di Inzaghi: in pieno recupero, gli iberici trovano però il definitivo 2-2.[16] Nel successivo turno di campionato, il Milan ottiene un successo che - a conti fatti - si rivelerà fondamentale: il 2-3 ottenuto a Bari coincide con l'innovazione tattica di Allegri che costituirà una svolta.[17] L'allenatore varia infatti modulo, passando dall'iniziale 4-3-3 al 4-3-1-2 in cui la linea centrale è composta principalmente di mediani[18]: una difesa solida e il centrocampo muscolare rappresentano i punti di forza dello schieramento, il quale prevede anche un trequartista (Seedorf o Boateng) a supporto di Ibrahimović e Robinho.[18] La squadra trova così il giusto equilibrio tattico, ottenendo il comando solitario (che non sarà più lasciato sino al termine del torneo) nel mese di novembre.[19] L'adozione di tale modulo comporta la progressiva esclusione di Ronaldinho, il quale verrà ceduto nel mercato invernale.[20]

 
Max Allegri centra lo scudetto nella stagione d'esordio al Milan.

I rossoneri superano quindi la fase a gruppi della massima competizione europea, accedendo agli ottavi di finale.[21] L'anno solare viene concluso da una sconfitta di misura con la Roma, causata dalla rete dell'ex Borriello.[22] La compagine meneghina conquista comunque il titolo d'inverno[23], chiudendo il girone di andata con 4 punti di vantaggio sul Napoli.[24] La finestra di gennaio vede poi il club procedere ad altri acquisti, per rimediare ai numerosi infortuni che colpiscono soprattutto il centrocampo.[25] Il tabellone ad eliminazione diretta della Champions League oppone il Diavolo agli inglesi del Tottenham, che si impongono nella partita di andata con gol di Crouch.[26] Dopo il fischio finale, Gattuso rimane coinvolto in uno scontro fisico con Joe Jordan (viceallenatore avversario e, peraltro, ex calciatore milanista)[27]: l'UEFA punisce severamente il fatto, squalificando per 5 giornate il centrocampista.[28] Sul fronte del campionato, risulta decisiva la vittoria nello scontro diretto con i partenopei: il 3-0 spedisce infatti i campani a −6.[29] In Europa, la formazione non riesce tuttavia a ribaltare lo svantaggio: nel retour match con gli Spurs ottiene un pari senza reti, che causa l'eliminazione dal torneo.[30] Un altro passo a vuoto si registra il 19 marzo 2011, quando gli uomini di Allegri si fanno beffare dal Palermo: la sconfitta con i siciliani permette infatti all'Inter di limare il distacco.[31] È proprio il derby della Madonnina, disputato nel turno seguente, a dare la svolta determinante: il 3-0 conseguito dai rossoneri riporta a 5 lunghezze il margine sui rivali.[32] Un'ulteriore vittoria, con lo stesso risultato, a spese della Sampdoria permette di aumentare a 8 punti il divario[33]; segue l'andata delle semifinali di Coppa Italia, in cui il Milan è costretto sul pari dal Palermo.[34]

Il passo decisivo verso lo Scudetto è mosso ad inizio maggio[35], con lo 0-0 in casa della Roma che assicura il primo posto a 2 giornate dalla conclusione.[36] Svanita la possibilità di vincere anche la coppa nazionale[37], i rossoneri terminano il torneo alla quota di 82 punti.[38][39] Si tratta del 18º tricolore per la società, vinto a 7 anni di distanza dall'ultimo.[40]

Maglie e sponsorModifica

Lo sponsor tecnico per la stagione 2010-2011 è Adidas, mentre lo sponsor ufficiale è Fly Emirates. La divisa è una maglia a strisce verticali della stessa dimensione, rosse e nere, con pantaloncini bianchi e calzettoni neri. La divisa di riserva è completamente bianca, mentre la terza divisa è a maglia e pantaloncini neri con calzettoni neri.

Eccezionalmente, in occasione della gara della 37ª giornata del campionato di Serie A in casa contro il Cagliari, il Milan scende in campo con la divisa casalinga della stagione 2011-2012; lo stesso avviene per l'uniforme riservata ai portieri.

Casa
Casa
(37ª Serie A)
Trasferta
Terza divisa
1ª div. portieri
1ª div. portieri
(37ª Serie A)
2ª div. portieri

Organigramma societarioModifica

Dal sito internet ufficiale della società.[41][42]

Area direttiva

Area organizzativa

  • Team manager: Vittorio Mentana

Area comunicazione

  • Direttore comunicazione: Vittorio Mentana
  • Vicedirettore comunicazione: Giuseppe Sapienza

Area marketing

  • Ufficio marketing: Laura Masi

Area tecnica

  • Direttore sportivo: Ariedo Braida
  • Allenatore: Massimiliano Allegri
  • Allenatore in seconda: Mauro Tassotti
  • Allenatore dei portieri: Marco Landucci
  • Collaboratore tecnico: Andrea Maldera
  • Preparatori atletici: Daniele Tognaccini (responsabile), Fabio Allevi, Bruno Dominici, Simone Folletti, Sergio Mascheroni, Andrea Primitivi

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Gianluca Melegati
  • Medici sociali: Maurizio Gevi, Armando Gozzini
  • Chiropratico: Alessandro Trabattoni
  • Fisioterapisti: Marco Chaulan, Dario Fort, Giorgio Gasparini, Stefano Grani, Roberto Morosi, Marco Paesanti
  • Massaggiatore: Endo Tomonori

RosaModifica

CalciomercatoModifica

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)Modifica

I nuovi acquisti all'inizio della preparazione estiva sono il portierie Marco Amelia, il difensore della nazionale greca Sōkratīs Papastathopoulos (entrambi dal Genoa), e un altro difensore, Mario Yepes, in scadenza di contratto col Chievo Verona; oltre a loro, più tardi, arriveranno in rossonero il centrocampista ghanese Kevin-Prince Boateng attraverso un'operazione di compartecipazione sempre con il Genoa e il giovane terzino Bruno Montelongo, in prestito dal River Plate Uruguay. In chiusura di mercato arrivano due grandi "colpi": Zlatan Ibrahimović (prestito con diritto di riscatto fissato a 24 milioni[49]) e Robinho.

A lasciare il Milan sono gli svincolati Dida e Favalli, i giocatori a fine prestito Beckham e Mancini, e proprio l'ultimo giorno di mercato gli attaccanti Marco Borriello e Klaas-Jan Huntelaar e il difensore Kakhaber Kaladze.

Acquisti[50]
R. Nome da Modalità
P Marco Amelia Genoa prestito diritto riscatto metà
P Ferdinando Coppola Atalanta riscatto compartecipazione
P Marco Storari Sampdoria fine prestito
D Matteo Darmian Padova fine prestito
D Digão Crotone fine prestito
D Marcus Diniz Livorno fine prestito
D Elia Legati Crotone riscatto compr. (0,4 milioni €)[51]
D Bruno Montelongo River Plate Mont. prestito
D Sōkratīs Papastathopoulos Genoa definitivo (4,5 milioni €)[52]
D Mario Yepes svincolato
C Kevin-Prince Boateng Genoa compartecipazione (1,5 milioni €)[53]
C Cristian Daminuță Inter definitivo (1 milioni €)[54]
C Attila Filkor Inter definitivo (1 milioni €)[55]
A Pierre-Emerick Aubameyang Lilla fine prestito
A Willy Aubameyang Eupen fine prestito
A Davide Di Gennaro Livorno fine prestito
A Zlatan Ibrahimović Barcellona prestito con diritto di riscatto[49]
A Robinho Manchester City definitivo (18 milioni €)[56]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Ferdinando Coppola Siena prestito
P Dida svincolato
P Marco Storari Juventus definitivo (4,5 milioni €)[57]
D Matteo Darmian Palermo compartecipazione
D Digão Penafiel prestito
D Marcus Diniz Eupen prestito
D Giuseppe Favalli fine carriera
D Kakhaber Kaladze Genoa definitivo (0 €)[58]
D Elia Legati Padova compartecipazione
C David Beckham L.A. Galaxy fine prestito
C Cristian Daminuță L'Aquila prestito
C Attila Filkor Triestina prestito[59]
C Mancini Inter fine prestito
A Dominic Adiyiah Reggina prestito[60]
A Pierre-Emerick Aubameyang Monaco prestito con diritto di riscatto
A Willy Aubameyang Monza prestito[61]
A Marco Borriello Roma prestito con diritto di riscatto[62][63]
A Davide Di Gennaro Padova prestito diritto riscatto metà
A Klaas-Jan Huntelaar Schalke 04 definitivo[64] (14 milioni €)[65]
A Gianmarco Zigoni Genoa compartecipazione

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)Modifica

Durante il calciomercato invernale arrivano Mark Van Bommel dal Bayern Monaco e Urby Emanuelson dall'Ajax proprio per rinforzare il reparto centrale (seppur non schierabili in Champions League), più Nicola Legrottaglie dalla Juventus e il giovane Dídac Vilà dall'Espanyol per la difesa.

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Dídac Vilà Espanyol definitivo[66]
D Nicola Legrottaglie Juventus definitivo (0 €)[67]
C Urby Emanuelson Ajax definitivo[68] (1,7 milioni €)[69]
C Mark van Bommel Bayern Monaco definitivo[70] (0 €)[71]
A Dominic Adiyiah Reggina fine prestito
A Pierre-Emerick Aubameyang Monaco fine prestito
A Willy Aubameyang Monza fine prestito
A Antonio Cassano Sampdoria definitivo (1,7 milioni €)[72]
A Alberto Paloschi Parma riscatto compr.
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Bruno Montelongo Bologna prestito[73]
D Oguchi Onyewu Twente prestito
A Dominic Adiyiah Partizan prestito con diritto di riscatto[74]
A Pierre-Emerick Aubameyang Saint-Étienne prestito con diritto di riscatto[75]
A Willy Aubameyang Kilmarnock definitivo[76]
A Alberto Paloschi Genoa compartecipazione
A Ronaldinho Flamengo definitivo (3 milioni €)[77]

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2010-2011.

Girone di andataModifica

Milano
29 agosto 2010, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Milan4 – 0
referto
LecceStadio Giuseppe Meazza (37.177 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Cesena
11 settembre 2010, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Cesena2 – 0
referto
MilanStadio Dino Manuzzi (21.058 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Milano
18 settembre 2010, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Milan1 – 1
referto
CataniaStadio Giuseppe Meazza (42.637 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli)

Roma
22 settembre 2010, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Lazio1 – 1
referto
MilanStadio Olimpico (41.246 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Milano
25 settembre 2010, ore 18:00 CEST
5ª giornata
Milan1 – 0
referto
GenoaStadio Giuseppe Meazza (41.909 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Parma
2 ottobre 2010, ore 20:45 CEST
6ª giornata
Parma0 – 1
referto
MilanStadio Ennio Tardini (19.615 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Milano
16 ottobre 2010, ore 18:00 CEST
7ª giornata
Milan3 – 1
referto
ChievoStadio Giuseppe Meazza (49.170 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Napoli
25 ottobre 2010, ore 20:45 CEST
8ª giornata
Napoli1 – 2
referto
MilanStadio San Paolo (53.909 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Milano
30 ottobre 2010, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Milan1 – 2
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (76.768 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Bari
7 novembre 2010, ore 15:00 CET
10ª giornata
Bari2 – 3
referto
MilanStadio San Nicola (35.780 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Milano
10 novembre 2010, ore 20:45 CET
11ª giornata
Milan3 – 1
referto
PalermoStadio Giuseppe Meazza (38.903 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Milano
14 novembre 2010, ore 20:45 CET
12ª giornata
Inter0 – 1
referto
MilanStadio Giuseppe Meazza (80.018 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Milano
20 novembre 2010, ore 20:45 CET
13ª giornata
Milan1 – 0
referto
FiorentinaStadio Giuseppe Meazza (47.549 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Genova
27 novembre 2010, ore 18:00 CET
14ª giornata
Sampdoria1 – 1
referto
MilanStadio Luigi Ferraris (26.820 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Milano
4 dicembre 2010, ore 20:45 CET
15ª giornata
Milan3 – 0
referto
BresciaStadio Giuseppe Meazza (41.418 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Bologna
12 dicembre 2010, ore 12:30 CET
16ª giornata
Bologna0 – 3
referto
MilanStadio Renato Dall'Ara (24.915 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Milano
18 dicembre 2010, ore 20:45 CET
17ª giornata
Milan0 – 1
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza (53.769 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Cagliari
6 gennaio 2011, ore 15:00 CET
18ª giornata
Cagliari0 – 1
referto
MilanStadio Sant'Elia (23.000 circa[78] spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Milano
9 gennaio 2011, ore 15:00 CET
19ª giornata
Milan4 – 4
referto
UdineseStadio Giuseppe Meazza (39.405 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Girone di ritornoModifica

Lecce
16 gennaio 2011, ore 20:45 CET
20ª giornata
Lecce1 – 1
referto
MilanStadio Via del Mare (15.926 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Milano
23 gennaio 2011, ore 20:45 CET
21ª giornata
Milan2 – 0
referto
CesenaStadio Giuseppe Meazza (37.952 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Catania
29 gennaio 2011, ore 20:45 CET
22ª giornata
Catania0 – 2
referto
MilanStadio Angelo Massimino (16.613 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Milano
1º febbraio 2011, ore 20:45 CET
23ª giornata
Milan0 – 0
referto
LazioStadio Giuseppe Meazza (38.809 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Genova
6 febbraio 2011, ore 15:00 CET
24ª giornata
Genoa1 – 1
referto
MilanStadio Luigi Ferraris (24.134 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Milano
12 febbraio 2011, ore 18:00 CET
25ª giornata
Milan4 – 0
referto
ParmaStadio Giuseppe Meazza (46.119 spett.)
Arbitro:  De Marco (Genova)

Verona
20 febbraio 2011, ore 15:00 CET
26ª giornata
Chievo1 – 2
referto
MilanStadio Marcantonio Bentegodi (29.404 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Milano
28 febbraio 2011, ore 20:45 CET
27ª giornata
Milan3 – 0
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (77.276 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Torino
5 marzo 2011, ore 20:45 CET
28ª giornata
Juventus0 – 1
referto
MilanStadio Olimpico (24.908 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Milano
13 marzo 2011, ore 12:30 CET
29ª giornata
Milan1 – 1
referto
BariStadio Giuseppe Meazza (61.363 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Palermo
19 marzo 2011, ore 20:45 CET
30ª giornata
Palermo1 – 0
referto
MilanStadio Renzo Barbera (25.116 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Milano
2 aprile 2011, ore 20:45 CEST
31ª giornata
Milan3 – 0
referto
InterStadio Giuseppe Meazza (80.018 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Firenze
10 aprile 2011, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Fiorentina1 – 2
referto
MilanStadio Artemio Franchi (32.677 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Milano
17 aprile 2011, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Milan3 – 0
referto
SampdoriaStadio Giuseppe Meazza (60.028 spett.)
Arbitro:  Celi (Campobasso)

Brescia
23 aprile 2011, ore 19:00 CEST
34ª giornata
Brescia0 – 1
referto
MilanStadio Mario Rigamonti (22.123 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Milano
1º maggio 2011, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Milan1 – 0
referto
BolognaStadio Giuseppe Meazza (74.121 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Roma
7 maggio 2011, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Roma0 – 0
referto
MilanStadio Olimpico (58.083 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli)

Milano
14 maggio 2011, ore 20:45 CEST
37ª giornata
Milan4 – 1
referto
CagliariStadio Giuseppe Meazza (80.018 spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma 1)

Udine
22 maggio 2011, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Udinese0 – 0
referto
MilanStadio Friuli (29.644 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2010-2011.

Ottavi di finaleModifica

Milano
20 gennaio 2011, ore 21:00 CET
Gara unica
Milan3 – 0
referto
BariStadio Giuseppe Meazza (9.391[79][80][81] spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma 1)

Quarti di finaleModifica

Genova
26 gennaio 2011, ore 17:30 CET
Gara unica
Sampdoria1 – 2
referto
MilanStadio Luigi Ferraris (11.458[82] spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

SemifinaliModifica

Milano
20 aprile 2011, ore 20:45 CEST
Andata
Milan2 – 2
referto
PalermoStadio Giuseppe Meazza (20.022[83] spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Palermo
10 maggio 2011, ore 20:45 CEST
Ritorno
Palermo2 – 1
referto
MilanStadio Renzo Barbera (33.414[84] spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Champions LeagueModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2010-2011.

Fase a gironiModifica

Girone di andataModifica
Milano
15 settembre 2010, ore 20:45 CEST
1ª giornata – Gruppo G
Milan2 – 0
referto
AuxerreStadio Giuseppe Meazza (69.317[85] spett.)
Arbitro:   Balaj

Amsterdam
28 settembre 2010, ore 20:45 CEST
2ª giornata – Gruppo G
Ajax1 – 1
referto
MilanAmsterdam ArenA (51.276[86] spett.)
Arbitro:   Brych

Madrid
19 ottobre 2010, ore 20:45 CEST
3ª giornata – Gruppo G
Real Madrid2 – 0
referto
MilanStadio Santiago Bernabéu (71.657[87] spett.)
Arbitro:   Proença

Girone di ritornoModifica
Milano
3 novembre 2010, ore 20:45 CET
4ª giornata – Gruppo G
Milan2 – 2
referto
Real MadridStadio Giuseppe Meazza (76.357[88] spett.)
Arbitro:   Webb

Auxerre
24 novembre 2010, ore 20:45 CET
5ª giornata – Gruppo G
Auxerre0 – 2
referto
MilanStadio Abbé-Deschamps (19.244[89] spett.)
Arbitro:   Skomina

Milano
8 dicembre 2010, ore 20:45 CET
6ª giornata – Gruppo G
Milan0 – 2
referto
AjaxStadio Giuseppe Meazza (72.960[90] spett.)
Arbitro:   Bo Larsen

Ottavi di finaleModifica

Milano
15 febbraio 2011, ore 20:45 CET
Andata
Milan0 – 1
referto
TottenhamStadio Giuseppe Meazza (75.652[91] spett.)
Arbitro:   Lannoy

Londra
9 marzo 2011, ore 20:45 CET
Ritorno
Tottenham0 – 0
referto
MilanWhite Hart Lane (34.320[92] spett.)
Arbitro:   De Bleeckere

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti In casa In trasferta Totale[93] DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
  Serie A 82 19 13 4 2 42 12 19 11 6 2 23 12 38 24 10 4 65 24 +41
  Coppa Italia semifinale 2 1 1 0 5 2 2 1 0 1 3 3 4 2 1 1 8 5 +3
  Champions League ottavi di finale 4 1 1 2 4 5 4 1 2 1 3 3 8 2 3 3 7 8 -1
Totale - 25 15 6 4 51 19 25 13 8 4 29 18 50 28 14 8 80 37 +43

Andamento in campionatoModifica

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T
Risultato V P N N V V V V P V V V V N V V P V N N V V N N V V V V N P V V V V V N V N
Posizione 1 7 10 8 5 4 2 2 3 2 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatoriModifica

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società durante la stagione.[94]

Giocatore Serie A Coppa Italia Champions League Totale
                               
Abate, I. I. Abate 290112000601037021
Abbiati, C. C. Abbiati 35-19201-2006-30042-2420
Ambrosini, M. M. Ambrosini 181501000401023160
Amelia, M. M. Amelia 4-5001-2003-5008-1200
Antonini, L. L. Antonini 220204000602032040
Beretta, G. G. Beretta 10000000----1000
Boateng, K. K. Boateng 2639010007020343110
Bonera, D. D. Bonera 160301000301020040
Borriello, M. M. Borriello 1000--------1000
Cassano, A. A. Cassano 174014000----21401
Emanuelson, U. U. Emanuelson 90002100----11100
Flamini, M. M. Flamini 222302000503029260
Gattuso, G. G. Gattuso 3127020205030382120
Ibrahimović, Z. Z. Ibrahimović 291482431084104121102
Inzaghi, F. F. Inzaghi 6200000032009400
Jankulovski, M. M. Jankulovski 5000100010107010
Legrottaglie, N. N. Legrottaglie 1000000000001000
Merkel, A. A. Merkel 60102100200010110
Montelongo, B. B. Montelongo 00000000----0000
Nesta, A. A. Nesta 260202000702035040
Oddo, M. M. Oddo 70103010000010020
Oduamadi, N. N. Oduamadi 1000000000001000
Onyewu, O. O. Onyewu 0000--------0000
Papastathopoulos, S. S. Papastathopoulos 5010201000007020
Pato, A. A. Pato 25143032005010331640
Pirlo, A. A. Pirlo 171303000500025130
Robinho, Robinho 34142041007010451530
Roma, F. F. Roma 10002-10000003-100
Ronaldinho, Ronaldinho 110000000510016100
Seedorf, C. C. Seedorf 304102000801040420
Strasser, R. R. Strasser 3100000020105110
Thiago Silva, Thiago Silva 321103000600041110
van Bommel, M. M. van Bommel 140512001----16052
Vilà, D. D. Vilà 10000000----1000
Yepes, M. M. Yepes 130102000201017020
Zambrotta, G. G. Zambrotta 150100000502020030

GiovaniliModifica

OrganigrammaModifica

Area direttiva

  • Responsabile settore giovanile: Filippo Galli
  • Direttore sportivo e responsabile scouting: Mauro Pederzoli

Area tecnica - Primavera

  • Allenatore: Giovanni Stroppa
  • Allenatore in seconda: Angelo Castellazzi
  • Collaboratore tecnico: Andrea Maldera
  • Preparatore portieri: Beniamino Abate
  • Medico: Dario Ajelli

Area tecnica - Juniores-Berretti

  • Allenatore: Walter De Vecchi
  • Allenatore in seconda: Antonello Bolis
  • Preparatore portieri: Luigi Romano

Area tecnica - Allievi Nazionali

  • Allenatore: Fulvio Fiorin
  • Allenatore in seconda: Riccardo Galbiati
  • Preparatore portieri: Luigi Romano

Area tecnica - Allievi Regionali "B"

  • Allenatore: Cesare Begi
  • Allenatore in seconda: Francesco Sità
  • Preparatore portieri: Davide Pinato
  • Medico: Cristiano Fusi

Area tecnica - Giovanissimi Nazionali

  • Allenatore: Roberto Bertuzzo
  • Allenatore in seconda: Emanuele Pischetola
  • Preparatore portieri: Davide Pinato

Area tecnica - Giovanissimi Regionali "B"

  • Allenatore: Marino Marin
  • Allenatore in seconda: Lodovico Costacurta
  • Preparatore portieri: Francesco Navazzotti

Area tecnica - Giovanissimi Regionali "C"

  • Allenatore: Marino Frigerio
  • Allenatore in seconda: Alessandro Tonani
  • Preparatore portieri: Francesco Navazzotti

Area tecnica - Esordienti "A" 1999

  • Allenatore: Valerio Rubagotti
  • Allenatore in seconda: Giancarlo Volontieri
  • Preparatore portieri: Giuseppe Valsecchi

Area tecnica - Esordienti "B" 1999

  • Allenatore: Luca Morin
  • Allenatore in seconda: Giancarlo Volontieri
  • Preparatore portieri: Giuseppe Valsecchi

Area tecnica - Pulcini 2001

  • Allenatore: Walter Biffi
  • Allenatore in seconda: Giancarlo Volontieri
  • Preparatore portieri: Giuseppe Valsecchi

Area tecnica - Pulcini 2002

PiazzamentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b La presidenza è vacante poiché avrebbe posto Silvio Berlusconi, azionista di maggioranza del Milan dal 1986 nonché suo presidente dal 1986 al 2004 e dal 2006 al 2008, in situazione di conflitto di interessi ai sensi della legge 20 luglio 2004, n. 215, art. 2, comma 1, lettera c, rispetto alla sua carica di presidente del consiglio dei ministri. La società ha deciso di non sostituirlo e le mansioni di presidente sono svolte dal vice presidente vicario Adriano Galliani.
  2. ^ a b c d (EN) Statistiche Spettatori Serie A 2010-2011, su stadiapostcards.com.
  3. ^ Stefano Scacchi, Allegri al Milan Ora c'è anche la firma, su repubblica.it, 25 gennaio 2010.
  4. ^ Ronaldinho blocca il Milan, su sportmediaset.mediaset.it, 8 luglio 2010.
  5. ^ Gaetano De Stefano, Ecco il Milan di Allegri Ma serve ancora molto, su gazzetta.it, 18 luglio 2010.
  6. ^ Boateng, principe irascibile "Ma sono cambiato, vedrete", su repubblica.it, 20 agosto 2010.
  7. ^ Carlo Laudisa, Ora è fatta: Ibra è del Milan "Mi hanno ridato il sorriso", su gazzetta.it, 28 agosto 2010.
  8. ^ Berlusconi e l'idea Robinho "Vorrei un altro campione", su gazzetta.it, 30 agosto 2010.
  9. ^ Enrico Currò, Milan day Pato, Dinho, Inzaghi & C è la grande festa del gol, in la Repubblica, 30 agosto 2010, p. 52.
  10. ^ Nicola Cecere, Mamma che Pato Effetto Ibra, Milan travolgente, in La Gazzetta dello Sport, 30 agosto 2010.
  11. ^ Gaetano De Stefano, Che Cesena! 2-0 al Milan E Ibra sbaglia un rigore, su gazzetta.it, 11 settembre 2010.
  12. ^ Enrico Currò, Ecco Ibra, in la Repubblica, 16 settembre 2010, p. 54.
  13. ^ Marco Gaetani, Ibra riporta il Milan alla vittoria, su repubblica.it, 25 settembre 2010.
  14. ^ Enrico Currò, A tutto Pato, in la Repubblica, 17 ottobre 2010, p. 48.
  15. ^ Luigi Panella, Due minuti di follia Il Milan cade a Madrid, su repubblica.it, 19 ottobre 2010.
  16. ^ Luigi Garlando, SPECIAL PIPPO, CHE BEFFA Rimonta Milan con Inzaghi Mou e il Real salvi al 94', in La Gazzetta dello Sport, 4 novembre 2010.
  17. ^ Antonio Farinola, Il Milan riparte e vede la vetta, su repubblica.it, 7 novembre 2010.
  18. ^ a b Sandro Bocchio, SERIE A/ Cinque in quattro punti: la crisi dell'Inter ridà equilibrio al Campionato, su ilsussidiario.net, 8 novembre 2010.
  19. ^ Luigi Panella, Magia di Ibra, il Milan vola, su repubblica.it, 20 novembre 2010.
  20. ^ Allegri: "Non ho mai umiliato Ronaldinho", su repubblica.it, 29 novembre 2010.
  21. ^ Il Milan di Dinho affonda: 0-2, su sportmediaset.mediaset.it, 8 dicembre 2010.
  22. ^ Gaetano De Stefano, Milan, lo scherzo dell'ex Borriello esalta la Roma, su gazzetta.it, 18 dicembre 2010.
  23. ^ Strasser fa volare il Milan, su sportmediaset.mediaset.it, 6 gennaio 2011.
  24. ^ Pazza idea Milan in affanno Napoli sogna e l'Inter è tornata, in la Repubblica, 10 gennaio 2011, p. 44.
  25. ^ Milan, ufficiale Van Bommel, su sportmediaset.mediaset.it, 25 gennaio 2011.
  26. ^ Milan, pioggia e lacrime: il Tottenham gela San Siro, è 0-1, su sport.sky.it, 15 febbraio 2011.
  27. ^ Il procuratore di Gattuso "Jordan diceva Italian bastard", su gazzetta.it, 15 febbraio 2011.
  28. ^ Gattuso, stangata dall'Uefa 5 giornate di squalifica, su gazzetta.it, 21 febbraio 2011.
  29. ^ Luigi Panella, Il Milan domina Napoli bocciato, su repubblica.it, 28 febbraio 2011.
  30. ^ Antonio Farinola, Milan, niente impresa Il Tottenham va avanti, su repubblica.it, 9 marzo 2011.
  31. ^ Gaetano De Stefano, Il Palermo inguaia il Milan K.o. e campionato riaperto, su gazzetta.it, 19 marzo 2011.
  32. ^ Enrico Currò, StraMilan Pato spazza via i sogni dell'Inter il derby scudetto è tutto rossonero, in la Repubblica, 3 aprile 2011, p. 54.
  33. ^ Festa Milan, Samp travolta L'Inter crolla anche a Parma, su gazzetta.it, 16 aprile 2011.
  34. ^ Giovanni De Ruvo, Tim Cup, pioggia di gol al Meazza. Milan-Palermo finisce 2-2, su sport.sky.it, 20 aprile 2011.
  35. ^ Diego Costa, Flamini porta il Milan a −1 dallo scudetto, su repubblica.it, 1º maggio 2011.
  36. ^ Luigi Panella, Milan, un pareggio da Campioni, su repubblica.it, 7 maggio 2011.
  37. ^ Antonio Farinola, Milan, niente doppietta Il Palermo vola in finale, su repubblica.it, 10 maggio 2011.
  38. ^ Enrico Currò, Quattro gol al Cagliari e un boato per Inzaghi, in la Repubblica, 15 maggio 2011, p. 52.
  39. ^ Antonio Farinola, Il Milan non rovina la festa Udinese, pari e Champions, su repubblica.it, 22 maggio 2011.
  40. ^ Seedorf, rinnovo di un anno "Resto per la Champions", su repubblica.it, 25 maggio 2011.
  41. ^ Staff tecnico sul sito ufficiale, acmilan.com. URL consultato il 20 ottobre 2010.
  42. ^ Organigramma societario dal sito ufficiale, acmilan.com. URL consultato il 20 ottobre 2010.
  43. ^ Rosa stagione 2010/2011, acmilan.com. URL consultato il 7 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2011).
  44. ^ a b c d e Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  45. ^ a b c Avendo già partecipato all'edizione 2010-2011 con un'altra squadra, il giocatore non è schierabile in Champions League.
  46. ^ a b c Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  47. ^ Ceduto durante la sessione estiva di calciomercato.
  48. ^ a b Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  49. ^ a b (EN) Ibrahimovic loan to AC Milan agreed, fcbarcelona.com, 28 agosto 2010. URL consultato il 28 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2010).
  50. ^ Calciomercato - Tutti i trasferimenti - Milan, legaseriea.it. URL consultato il 29 luglio 2010 (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2010).
  51. ^ Antonio Vitiello, Sportitalia - Milan, riscattato Legati, tuttomercatoweb.com, 17 giugno 2010. URL consultato il 9 dicembre 2010.
  52. ^ Matteo Bursi, Milan: c'è l'accordo per Papastathopoulos, tuttomercatoweb.com, 15 luglio 2010. URL consultato il 9 dicembre 2010.
  53. ^ Kevin-Prince Boateng, transfermarkt.it. URL consultato il 23 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2011).
  54. ^ Cristian Daminuta, transfermarkt.it. URL consultato il 23 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2012).
  55. ^ Attila Filkor, transfermarkt.it. URL consultato il 23 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 7 dicembre 2012).
  56. ^ Mario Pagliara, Robinho: "Qui farò la storia". Galliani: "E' costato 18 milioni", La Gazzetta dello Sport, 31 agosto 2010. URL consultato il 1º settembre 2010.
  57. ^ Accordo con l'A.C. Milan per l'acquisto a titolo definitivo del calciatore Marco Storari (PDF)[collegamento interrotto], juventus.com, 23 giugno 2010. URL consultato il 9 dicembre 2010.
  58. ^ Kakhaber-Kaladze[collegamento interrotto], transfermarkt.it. URL consultato il 31 agosto 2010.
  59. ^ Calcio mercato - Tutti i trasferimenti - Triestina[collegamento interrotto], legaserieb.it. URL consultato il 10 agosto 2010.
  60. ^ Stefano Maraviglia, Ufficiale: Adiyiah in prestito alla Reggina, milannews.it, 25 agosto 2010. URL consultato il 9 dicembre 2010.
  61. ^ Colpo del Monza: preso Aubameyang, acmonzabrianza.it, 31 agosto 2010. URL consultato il 31 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2011).
  62. ^ Acquisizione a titolo temporaneo, con obbligo di riscatto per l'acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Marco Borriello (PDF), asroma.it, 31 agosto 2010. URL consultato il 1º settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2010).
  63. ^ Pur comunicando la Roma una formula d'acquisto con obbligo di riscatto, nella disciplina italiana dei contratti questa formula non è prevista, ed è quindi da ritenersi, in questo caso come in altri, un mero obbligo di carattere morale e non legalmente vincolante. Cfr. Sergio Stanco, Ma ora che succede con Quagliarella? Alla Juventus è solo in prestito, potrebbe tornare al Napoli? “Non esiste l’obbligo di riscatto, ma…”, in Goal.com, 9 gennaio 2011. URL consultato il 4 maggio 2011.
  64. ^ (DE) Klaas-Jan Huntelaar stürmt künftig für Schalke 04!, schalke04.de, 31 agosto 2010. URL consultato il 9 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2010).
  65. ^ Klaas-Jan Huntelaar, transfermarkt.it. URL consultato il 23 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2011).
  66. ^ C'è anche Didac Vilà!, acmilan.com, 28 gennaio 2011. URL consultato il 28 gennaio 2011.
  67. ^ Legrottaglie al Milan, juventus.com, 31 gennaio 2011. URL consultato il 31 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2011).
  68. ^ Piacere, Emanuelson, acmilan.com, 23 gennaio 2011. URL consultato il 23 gennaio 2011.
  69. ^ (NL) Emanuelson per direct naar AC Milan, nos.nl, 22 gennaio 2011. URL consultato il 26 gennaio 2011.
  70. ^ MVB, iniziali "DOC", acmilan.com, 25 gennaio 2011. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  71. ^ (DE) Mark van Bommel wechselt zum AC Mailand, fcbayern.telekom.de, 25 gennaio 2011. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  72. ^ Antonio Cassano, transfermarkt.it. URL consultato il 3 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2010).
  73. ^ Bologna: ecco Montelongo, bolognafc.it, 26 gennaio 2011. URL consultato il 27 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2011).
  74. ^ (EN) Adiyiah, latest signing[collegamento interrotto], partizan.rs, 1º febbraio 2011. URL consultato il 1º febbraio 2011.
  75. ^ (FR) Aubameyang en Vert, asse.fr, 31 gennaio 2011. URL consultato il 4 febbraio 2011.
  76. ^ Monza, Aubameyang al Kilmarnock, tuttomercatoweb.com, 26 gennaio 2011. URL consultato il 26 gennaio 2011.
  77. ^ Ronaldinho, transfermarkt.it. URL consultato l'11 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2011).
  78. ^ Ambrosini diffidato salta l'Udinese, La Gazzetta dello Sport, 6 gennaio 2011. URL consultato il 7 gennaio 2011.
  79. ^ Federico Sala, Il Milan si diverte e vola ai quarti, la Repubblica, 20 gennaio 2011. URL consultato il 28 febbraio 2011.
  80. ^ Il Milan vola ai quarti di Coppa Italia con Ibra-Merkel-Robinho, Tuttosport, 20 gennaio 2011. URL consultato il 28 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 23 gennaio 2011).
  81. ^ (EN) AC Milan Fixtures & Results - 2010/11, ESPN Soccernet, 20 gennaio 2011. URL consultato il 28 febbraio 2011.
  82. ^ Coppa Italia: Guberti non basta, Pato stende il Doria, sampdoria.it, 26 gennaio 2011. URL consultato il 27 gennaio 2011.
  83. ^ Gattuso diffidato salterà il ritorno, La Gazzetta dello Sport, 20 aprile 2011. URL consultato il 21 aprile 2011.
  84. ^ Rocchi troppo severo, La Gazzetta dello Sport, 10 maggio 2011. URL consultato il 13 maggio 2011.
  85. ^ (EN) Full Time Report AC Milan-AJ Auxerre (PDF), uefa.com, 15 settembre 2010. URL consultato il 29 settembre 2010.
  86. ^ (EN) Full Time Report AFC Ajax-AC Milan (PDF), uefa.com, 28 settembre 2010. URL consultato il 29 settembre 2010.
  87. ^ (EN) Full Time Report Real Madrid CF-AC Milan (PDF), uefa.com, 19 ottobre 2010. URL consultato il 20 ottobre 2010.
  88. ^ (EN) Full Time Report AC Milan-Real Madrid CF (PDF), uefa.com, 3 novembre 2010. URL consultato il 4 novembre 2010.
  89. ^ (EN) Full Time Report AJ Auxerre-AC Milan (PDF), uefa.com, 23 novembre 2010. URL consultato il 24 novembre 2010.
  90. ^ (EN) Full Time Report AC Milan-AFC Ajax (PDF), uefa.com, 8 dicembre 2010. URL consultato il 9 dicembre 2010.
  91. ^ (EN) Full Time Report AC Milan-Tottenham Hotspur FC (PDF), uefa.com, 15 febbraio 2011. URL consultato il 16 febbraio 2011.
  92. ^ (EN) Full Time Report Tottenham Hotspur FC-AC Milan (PDF), uefa.com, 9 marzo 2011. URL consultato il 10 marzo 2011.
  93. ^ Year book rossonero, acmilan.com, 14 giugno 2011. URL consultato il 14 giugno 2011.
  94. ^ Presenze calciatori AC Milan 2010-2011 (PDF), acmilan.com, 24 maggio 2011. URL consultato il 14 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 16 giugno 2013).
  95. ^ Campioni d'Italia!, acmilan.com, 16 giugno 2011. URL consultato il 16 giugno 2011.
  96. ^ Classifica Torneo Allievi maschile (Girone C (qualificazione)), beppeviola-arco.it. URL consultato il 7 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  97. ^ Trofeo Nereo Rocco: Empoli-Milan 2-0, acmilan.com, 23 aprile 2011. URL consultato il 13 maggio 2011.
  98. ^ Allievi Regionali: Milan campione!, acmilan.com, 12 maggio 2011. URL consultato il 13 maggio 2011.

Collegamenti esterniModifica