Apri il menu principale

Associazione Calcio Napoli 1961-1962

Associazione Calcio Napoli
AC Napoli 1961-62 - Coppa Italia.jpg
Gli azzurri in posa con la Coppa Italia
Stagione 1961-1962
AllenatoreItalia Fioravante Baldi, poi
Argentina Bruno Pesaola
PresidenteItalia Alfonso Cuomo
Serie B2º posto (promosso in Serie A)
Coppa ItaliaVincitore
Miglior marcatoreCampionato: Corelli (11)
StadioSan Paolo

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Napoli nelle competizioni ufficiali della stagione 1961-1962.

StagioneModifica

La sopravvenuta retrocessione in Serie B comportò per il Napoli, nell'estate 1961, l'addio a giocatori di valore come Bugatti, Posio e Del Vecchio; a sostituirli, tra gli altri, Pierluigi Ronzon il quale disputerà sei stagioni in maglia azzurra, l'ala Amos Mariani, il portiere Walter Pontel e il giovane centrocampista Luigi Simoni. In campionato la formazione campana totalizzò 43 punti, piazzandosi al secondo posto della classifica, alle spalle del Genoa, e ottenendo così l'immediato ritorna in Serie A.

 
La punizione di Gianni Corelli che sbloccò il risultato nella vittoriosa finale di Coppa contro la SPAL

La squadra, inizialmente affidata all'ex centrocampista azzurro Fioravante Baldi, stentò a decollare sicché fu chiamato in panchina la vecchia gloria Bruno Pesaola, il quale non solo condusse il Napoli alla promozione, ma a sorpresa anche alla conquista del primo trofeo nella storia del club, la Coppa Italia vinta nella finale unica di Roma contro la SPAL — eguagliando così il Vado nel ristretto novero delle squadre capaci di centrare quest'affermazione pur non militando nella massima categoria —; la squadra del Petisso[1] eliminò dalla competizione l'Alessandria al primo turno, la Sampdoria al secondo turno, il Torino negli ottavi, la Roma nei quarti e il Mantova in semifinale, battendo infine gli spallini nella finale dell'Olimpico (2-1).

Miglior marcatore stagionale fu Gianni Corelli il quale realizzò 13 reti, di cui 11 in campionato e 2 in Coppa Italia; buoni i bottini anche di Achille Fraschini, con 10 reti in campionato, e del centrocampista Pierluigi Ronzon, con 9 reti in campionato e 1 — decisiva — nella finale di Coppa.

MaglieModifica

Casa
Trasferta

Organigramma societarioModifica

RosaModifica

RisultatiModifica

CampionatoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1961-1962.

Girone di andataModifica

Napoli
3 settembre 1961
1ª giornata
Napoli1 – 0NovaraStadio San Paolo
Arbitro:  Ferrari (Milano)

Modena
10 settembre 1961
2ª giornata
Modena0 – 0NapoliStadio Comunale
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Napoli
17 settembre 1961
3ª giornata
Napoli0 – 0ParmaStadio San Paolo
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Lucca
24 settembre 1961
4ª giornata
Lucchese0 – 1NapoliStadio Porta Elisa
Arbitro:  Babini (Ravenna)

Brescia
1º ottobre 1961
5ª giornata
Brescia1 – 1NapoliStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Napoli
8 ottobre 1961
6ª giornata
Napoli0 – 2LazioStadio San Paolo
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Como
22 ottobre 1961
7ª giornata
Como1 – 1NapoliStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Napoli
29 ottobre 1961
8ª giornata
Napoli0 – 0BariStadio San Paolo
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Messina
5 novembre 1961
9ª giornata
Messina2 – 0NapoliStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Genel (Trieste)

Napoli
19 novembre 1961
10ª giornata
Napoli3 – 1CatanzaroStadio San Paolo
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Reggio Emilia
26 novembre 1961
11ª giornata
Reggiana2 – 1NapoliStadio Mirabello
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Genova
3 dicembre 1961
12ª giornata
Genoa3 – 1NapoliStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Grignani (Milano)

Napoli
10 dicembre 1961
13ª giornata
Napoli0 – 0Simmenthal-MonzaStadio San Paolo
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Busto Arsizio
17 dicembre 1961
14ª giornata
Pro Patria2 – 1NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Cataldo (Reggio Calabria)

Napoli
24 dicembre 1961
15ª giornata
Napoli4 – 3AlessandriaStadio San Paolo
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Cosenza
31 dicembre 1961
16ª giornata
Cosenza1 – 1NapoliStadio Città di Cosenza
Arbitro:  Samani (Trieste)

Napoli
7 gennaio 1962
17ª giornata
Napoli0 – 0VeronaStadio San Paolo
Arbitro:  Rancher (Roma)

Napoli
14 gennaio 1962
18ª giornata
Napoli2 – 1PratoStadio San Paolo
Arbitro:  Carminati (Milano)

San Benedetto del Tronto
21 gennaio 1962
19ª giornata
Sambenedettese1 – 0NapoliStadio Fratelli Ballarin
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Girone di ritornoModifica

Novara
28 gennaio 1962
20ª giornata
Novara2 – 1NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Genel (Trieste)

Napoli
4 febbraio 1962
21ª giornata
Napoli2 – 0ModenaStadio San Paolo
Arbitro:  Leita (Udine)

Parma
11 febbraio 1962
22ª giornata
Parma0 – 2NapoliStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Napoli
18 febbraio 1962
23ª giornata
Napoli1 – 0LuccheseStadio San Paolo
Arbitro:  Babini (Ravenna)

Napoli
25 febbraio 1962
24ª giornata
Napoli1 – 1BresciaStadio San Paolo
Arbitro:  Cataldo (Reggio Calabria)

Roma
4 marzo 1962
25ª giornata
Lazio0 – 0NapoliStadio Flaminio
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Napoli
11 marzo 1962
26ª giornata
Napoli3 – 1ComoStadio San Paolo
Arbitro:  Samani (Roma)

Bari
18 marzo 1962
27ª giornata
Bari1 – 0NapoliStadio della Vittoria
Arbitro:  Francescon (Padova)

Napoli
25 marzo 1962
28ª giornata
Napoli4 – 2MessinaStadio San Paolo
Arbitro:  Carminati (Milano)

Catanzaro
1º aprile 1962
29ª giornata
Catanzaro1 – 2NapoliStadio Militare
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Napoli
8 aprile 1962
30ª giornata
Napoli0 – 1ReggianaStadio San Paolo
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Napoli
15 aprile 1962
31ª giornata
Napoli1 – 4GenoaStadio San Paolo
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Monza
22 aprile 1962
32ª giornata
Simmenthal-Monza0 – 1NapoliStadio Città di Monza
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Napoli
29 aprile 1962
33ª giornata
Napoli4 – 0Pro PatriaStadio San Paolo
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Alessandria
6 maggio 1962
34ª giornata
Alessandria0 – 0NapoliStadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro:  Gambarotta (Genoa)

Napoli
13 maggio 1962
35ª giornata
Napoli1 – 1CosenzaStadio San Paolo
Arbitro:  Leita (Udine)

Verona
20 maggio 1962
36ª giornata
Verona0 – 1NapoliStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Campanati (Milano)

Prato
27 maggio 1962
37ª giornata
Prato1 – 1NapoliStadio Lungobisenzio
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Napoli
3 giugno 1962
38ª giornata
Napoli2 – 0SambenedetteseStadio San Paolo
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1961-1962.
Napoli
27 agosto 1961
1º turno eliminatorio
Napoli1 – 1
(d.t.s.)
AlessandriaStadio San Paolo
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Napoli
15 ottobre 1961
2º turno eliminatorio
Napoli0 – 0
(d.t.s.)
SampdoriaStadio San Paolo
Arbitro:  Adami (Roma)

Torino
25 aprile 1962
Ottavi di Finale
Torino0 – 2NapoliStadio Filadelfia
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Roma
1º maggio 1962
Quarti di Finale
Roma0 – 1NapoliStadio Olimpico
Arbitro:  Campanati (Milano)

Napoli
31 maggio 1962
Semifinale
Napoli2 – 1MantovaStadio San Paolo
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Roma
21 giugno 1962
Finale
Napoli2 – 1SPALStadio Olimpico
Arbitro:  Bonetto (Torino)

NoteModifica

  1. ^ Soprannome affibiato all'argentino Bruno Pesaola, che in spagnolo significa "Piccoletto".