Apri il menu principale
Associazione Calcio Reggiana
Stagione 1994-1995
AllenatoreItalia Giuseppe Marchioro
Italia Enzo Ferrari[1]
Italia Cesare Vitale[2]
PresidenteLuciano Fantinel
Serie A17º posto (retrocessa in B)
Coppa ItaliaOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: De Agostini (33)
Miglior marcatoreCampionato: Padovano (7)
Abbonati10.596
Maggior numero di spettatorivs Juventus, 23 aprile 1995, 22.662
Minor numero di spettatorivs Foggia, 4 giugno 1995, 10.959
Media spettatori13 884 (Serie A)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Reggiana nelle competizioni ufficiali della stagione 1994-1995.

Indice

StagioneModifica

Dopo la salvezza raggiunta nel campionato d'esordio, al termine della stagione 1994-95 la Reggiana torna in serie B: è decisivo, in negativo, il rendimento esterno con un solo pareggio (ottenuto alla 23ª giornata) e ben sedici sconfitte.

Quando il campionato inizia l'amministratore delegato Franco Dal Cin (coi fratelli Fantinel in società) pronosticano un campionato tranquillo. La squadra pare rafforzata cogli arrivi del portiere Antonioli (dal Milan), del terzino Gambaro e del mediano De Napoli (sempre dai rossoneri), del centrale difensivo Gregucci (dal Torino), del centrocampista nazionale nigeriano Oliseh, degli attaccanti Bresciani e Dionigi e soprattutto col recupero (che si rivelerà molto parziale) di Paulo Jorge Futre. Gli abbonati sono 10.596. Ma dopo otto giornate i granata si ritrovano con solo un punto. Viene esonerato Pippo Marchioro e al suo posto arriva a Reggio l'ex allenatore dell'Udinese Enzo Ferrari.

Dopo gli innesti del russo Simutenkov, del centrocampista Brambilla e il ritorno di Padovano la Reggiana vince le due gare casalinghe con Cremonese e Padova prima della sosta natalizia, pare aprire un varco alla speranza dopo il successo col Torino, il 15 gennaio del 1995, ma la sconfitta interna col Napoli (1 a 2 il 29 gennaio del 1995) chiude il capitolo. La Reggiana retrocede in B.

Il 15 aprile 1995 a Reggio Emilia viene inaugurato lo Stadio Giglio, in occasione della partita persa contro la Juventus per 1-2.[3]. Il nuovo stadio, costruito anche col contributo di circa 1500 sportivi reggiani, è il primo di proprietà di un club privato.

Maglie e sponsorModifica

Prima divisa

RosaModifica

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1994-1995.

Girone di andataModifica

Napoli
4 settembre 1994
1ª giornata
Napoli1 – 0
referto
ReggianaStadio San Paolo

Reggio Emilia
11 settembre 1994
2ª giornata
Reggiana0 – 2
referto
SampdoriaStadio Mirabello

Bari
18 settembre 1994
3ª giornata
Bari1 – 0
referto
ReggianaStadio San Nicola

Reggio Emilia
25 settembre 1994
3ª giornata
Reggiana1 – 4
referto
RomaStadio Mirabello

Genova
2 ottobre 1994
5ª giornata
Genoa3 – 1
referto
ReggianaStadio Luigi Ferraris

Reggio Emilia
16 ottobre 1994
6ª giornata
Reggiana1 – 1
referto
FiorentinaStadio Mirabello

Parma
23 ottobre 1994
7ª giornata
Parma2 – 1
referto
ReggianaStadio Ennio Tardini

Milano
30 ottobre 1994
8ª giornata
Inter1 – 0
referto
ReggianaStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Rosica (Roma)

Reggio Emilia
6 novembre 1994
9ª giornata
Reggiana0 – 0
referto
LazioStadio Mirabello

Torino
20 novembre 1994
10ª giornata
Juventus3 – 1
referto
ReggianaStadio delle Alpi
Arbitro:  Quartuccio (Torre Annunziata)

Reggio Emilia
27 novembre 1994
11ª giornata
Reggiana0 – 0
referto
CagliariStadio Mirabello

Milano
11 gennaio 1995
12ª giornata[17]
Milan2 – 1
referto
ReggianaStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Borriello (Mantova)

Reggio Emilia
11 dicembre 1994
13ª giornata
Reggiana2 – 0
referto
CremoneseStadio Mirabello

Reggio Emilia
18 dicembre 1994
14ª giornata
Reggiana3 – 0
referto
PadovaStadio Mirabello

Brescia
8 gennaio 1995
15ª giornata
Brescia1 – 0
referto
ReggianaStadio Mario Rigamonti

Reggio Emilia
15 gennaio 1995
16ª giornata
Reggiana1 – 0
referto
TorinoStadio Mirabello

Foggia
22 gennaio 1995
17ª giornata
Foggia1 – 0
referto
ReggianaStadio Pino Zaccheria

Girone di ritornoModifica

Reggio Emilia
29 gennaio 1995
18ª giornata
Reggiana1 – 2
referto
NapoliStadio Mirabello
Arbitro:  Bazzoli (Merano)

Genova
12 febbraio 1995
19ª giornata
Sampdoria2 – 1
referto
ReggianaStadio Luigi Ferraris

Reggio Emilia
19 febbraio 1995
20ª giornata
Reggiana0 – 1
referto
BariStadio Mirabello

Roma
26 febbraio 1995
21ª giornata
Roma2 – 0
referto
ReggianaStadio Olimpico
Arbitro:  Arena (Ercolano)

Reggio Emilia
5 marzo 1995
22ª giornata
Reggiana0 – 1
referto
GenoaStadio Mirabello

Firenze
12 marzo 1995
23ª giornata
Fiorentina1 – 1
referto
ReggianaStadio Artemio Franchi
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Reggio Emilia
19 marzo 1995
24ª giornata
Reggiana2 – 2
referto
ParmaStadio Mirabello

Reggio Emilia
2 aprile 1995
25ª giornata
Reggiana0 – 1
referto
InterStadio Mirabello
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Roma
9 aprile 1995
26ª giornata
Lazio2 – 0
referto
ReggianaStadio Olimpico

Reggio Emilia
15 aprile 1995
27ª giornata
Reggiana1 – 2
referto
JuventusStadio Giglio
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Cagliari
23 aprile 1995
28ª giornata
Cagliari4 – 2
referto
ReggianaStadio Sant'Elia

Reggio Emilia
30 aprile 1995
29ª giornata
Reggiana0 – 4
referto
MilanStadio Giglio
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Cremona
7 maggio 1995
30ª giornata
Cremonese2 – 1
referto
ReggianaStadio Giovanni Zini
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Padova
14 maggio 1995
31ª giornata
Padova3 – 0
referto
ReggianaStadio Euganeo

Reggio Emilia
21 maggio 1995
32ª giornata
Reggiana2 – 0
referto
BresciaStadio Giglio
Arbitro:  Pacifici (Roma)

Torino
28 maggio 1995
33ª giornata
Torino4 – 0
referto
ReggianaStadio delle Alpi (16.185 spett.)
Arbitro:  Brignoccoli (Ancona)

Reggio Emilia
4 giugno 1995
34ª giornata
Reggiana1 – 1
referto
FoggiaStadio Giglio

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Statistiche aggiornate al 4 giugno 1995.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale Rf Rs DR
G V P S G V P S G V P S
  Serie A 18 17 4 5 8 17 0 1 16 34 4 6 24 24 56 −32
  Coppa Italia - 2 1 0 1 3 2[18] 0 1 5 3 0 2 6[19] 4 +2
Totale - 19 5 5 9 20 2 1 17 39 7 6 26 30 60 −30

NoteModifica

  1. ^ Subentrato alla 9ª giornata.
  2. ^ Subentrato alla 32ª giornata.
  3. ^ Italy Championship 1994/95, Rsssf.com. URL consultato il 9 aprile 2015.
  4. ^ Acquistato a ottobre dalla Fiorentina.
  5. ^ Acquistato a novembre dal Carpi.
  6. ^ Ceduto a settembre al Ravenna.
  7. ^ Acquistato a novembre dal Monza.
  8. ^ Acquistato a novembre dal Catanzaro.
  9. ^ Ceduto alla Dinamo Bucarest.
  10. ^ Ceduto a novembre al Vicenza.
  11. ^ Ceduto a novembre al Venezia.
  12. ^ Acquistato a novembre dal Genoa.
  13. ^ Acquistato a novembre dalla Dinamo Mosca.
  14. ^ Acquistato a novembre dall'Estrela Amadora.
  15. ^ Ceduto a novembre al Como.
  16. ^ Ceduto a novembre al Bologna.
  17. ^ Rinviata a tale data per l'impegno del Milan in Coppa Intercontinentale.
  18. ^ Inclusa una vittoria assegnata per delibera del Giudice Sportivo.
  19. ^ Incluse 2 reti assegnate a tavolino.

BibliografiaModifica

  • Carlo Fontanelli, Alfredo Ferraraccio, 1919-2003 - La favola granata - La storia dell'A.C. Reggiana, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l. - stampa: Tipografia Palagini, San Miniato (PI), pp. 267-270.
  • Mauro Del Bue, Una storia Reggiana, le partite, i personaggi, le vicende dagli anni settanta a oggi (3º volume), Montecchio Emilia (RE), Graficstamp, 2008, pp. 405-420.
  • Reggiana 1994-95, in Tutto Reggiana. Gli eroi e le sfide del primo storico torneo di serie A, numero unico a cura dell'Olma editrice, 1994.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio