Apri il menu principale
Združenje slovenskih katoliških skavtinj in skavtov
WikiProject Scouting fleur-de-lis trefoil.svg
Logo della ZSKSS
Associazione scout
Ambito
Flag of Slovenia.svg
Slovenia
Affiliazioni AMGE
Data di fondazione 31 marzo 1990
Motto Mladost, ki deluje (Gioventù che funziona)
Iscritti circa 5000[1]
Capo Guida (načelnica) Irena Mrak Merhar
Capo Scout (načelnik) Žiga Kovačič
Sede
Ulica Janeza Pavla II. 13, SI-1000 Ljubljana
Sito web

L'Associazione Guide e Scouts Cattolici Sloveni (in Sloveno Združenje slovenskih katoliških skavtinj in skavtov) (ZSKSS) è l'associazione nazionale del guidismo in Slovenia.

La ZSKSS è un'associazione non governativa giovanile, senza fini di lucro, aperta a tutti, guidata da volontari.

Storia dello scautismo slovenoModifica

 
Campo dei scout sloveni in Bohinj (1935)

I primi scout sloveni furono creati nel periodo del regno di Jugoslavia, nel 1922 dopo l'evento sportivo dell'organizzazione panslavistica Sokol a Lubiana, dove anche gli scout provenienti dalla Bosnia ed Erzegovina, dalla Serbia, dalla Repubblica Ceca e dalla Polonia parteciparono all'organizzazione.

 
Pavel Kunaver (1889-1988)

Un gruppo di studenti delle scuole secondarie prese il primo contatto con gli scout di Belgrado, da cui furono inviate tutte le uniformi, e cappelli militari tipo scout, usati nella prima guerra mondiale. Il primo campo scout sloveno fu organizzato nel 1923[2] a Kamniška Bistrica. Nel 1929, dopo l'inizio della dittatura del re jugoslavo, l'organizzazione scout slovena fu rinominata Dravska skavtska župa ("Zona scout della Drava"), e collegata prima con Savez Izvidnika i planinki Jugoslavije dopo rinominata l'Unione degli scout del Regno di Jugoslavia (Savez skauta Kraljevine Jugoslavije).

Lo scautismo sloveno fu ufficialmente sciolto il 10 giugno 1941, a causa dell'inizio della Seconda Guerra Mondiale. Poco prima dello scioglimento, l'Associazione scout slovena contava 1380 membri registrati.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il vero scautismo sloveno proseguì soltanto oltre i confini sloveni, prima nei campi profughi dalla Carinzia[3] e successivamente tra gli emigranti sloveni in Argentina e Canada. Venne di nuovo ripreso tra gli sloveni di Trieste, di Gorizia e delle aree circostanti, ed in Austria, in Carinzia, dove gli scout sloveni oggi fanno parte di Pfadfinder und Pfadfinderinnen Osterreichs .

Ex capi scout e ex capi dei Gozdovniki (Woodcrafts), nel 1951 formarono l'Associazione dei Taborniki Sloveni (scout non confessionali del regime comunista), che fu in seguito rinominata Unione dei Taborniki Sloveni (Zveza Tabornikov Slovenije), avendo il monopolio tra le organizzazioni giovanili durante l'esistenza della Jugoslavia.

Formazione e costituzione di ZSKSSModifica

Nel 1984 lo studente Peter Lovšin conobbe il movimento scout e decise di introdurre lo scautismo tra i giovani cattolici a Lubiana. Nell'estate del 1985 si unì al campo dell'associazione degli scout sloveni in Italia, la Slovenska Zamejska Skavtska Organizacija (SZSO) e nel 1986 fece la sua Promessa scout. Nello stesso anno, riunì un gruppo di giovani appassionati in una delle parrocchie di Lubiana e si pose alla loro guida con l'aiuto degli scout sloveni dal Friuli-Venezia Giulia.

Nel 1990 il gruppo contava già 21 guide e 18 esploratori. Il movimento scout cattolico si diffuse rapidamente in tutta la Slovenia.

Il 31 marzo 1990 venne istituita la Združenje Slovenskih Katoliških Skavtinj in Skavtov (ZSKSS), una delle prime organizzazioni giovanili di nuova costituzione negli Stati delle ex repubbliche jugoslave. Un anno dopo, le prime promesse scout ufficiali furono organizzate a Lubiana. Ufficialmente, l'associazione è stata registrata il 22 ottobre 1992.

Lo scautismo cattolico sloveno fu basato sull'eredità dello scautismo del regno jugoslavo, legato ai valori e ai principi del fondatore Robert Baden-Powell, con l'aiuto di altre organizzazioni scout, soprattutto l'AGESCI (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani), e dei loro capi della regione Friuli-Venezia Giulia. Con il loro esempio e con le presentazioni dello scautismo nel progetto pluriennale "Hodimo skupaj / Camminiamo insieme", hanno notevolmente contribuito alla formazione dei primi capi di ZSKSS (organizzazione, educazione, metodi di lavoro nelle branche, progettazione, attuazione delle attività).

ZSKSS divenne membro accreditato (cioè senza diritto di voto) dell'Associazione mondiale guide ed esploratrici (AMGE) nel 1996 e membro associato nel 1999.

Lo scopo di ZSKSS e organizzazioneModifica

Ogni membro di ZSKSS si chiama skavt (scout) oppure skavtinja (guida) in sloveno. Lo scopo principale di ZSKSS è contribuire allo sviluppo fisico, mentale, spirituale e sociale dei giovani in modo che possano diventare personalità solide, cittadini responsabili e membri delle comunità locali, nazionali e internazionali.

Lo ZSKSS ha circa 5000 membri in 71 gruppi locali (chiamati steg) in tutta la Slovenia (regione Litorale, regione di Ljubljana, regione di Maribor). Oltre al programma regolare, gli scout sloveni organizzano annualmente circa 200 campi (estivi e invernali) in cui i partecipanti imparano la vita e la sopravvivenza in natura, scoprono nuovi ambienti, imparano le abilità manuali e durante il gioco vivono nella comunità diversa, nel piccolo gruppo. Scautismo vuole offrire un modo sano e diversificato di trascorrere il tempo libero e coltivare la responsabilità, il rispetto per la diversità e la persistenza.

L'associazione ha sede a Lubiana, dove con il segretario dell'associazione ed alcuni dipendenti lavorano soltanto i volontari. La ZSKSS ha un contratto di affitto con il Servizio Forestale della Slovenia per la casa nella Foresta di Kočevje (Kočevski Rog), dove funziona il Centro Ambientale Scout Kočevski Rog.

Suddivisione in branche
Nome branca Fascia d'età Motto

bobri in bobrovke (BB) Castori (maschi e femmine)

6-7 »Trden jez« (Diga solida)

volčiči in volkuljice (VV) Lupetti e Lupette

8-10 »Kar najbolje« (Del nostro meglio)

izvidniki in vodnice (IV) Esploratori e Guide

11-15 »Bodi pripravljen« (Siate pronti)

popotniki in popotnice (PP) Rover e Scolte

16-21 »Služiti« (Servire)
 
Scout ed Taborniki sloveni nel 21. Jamboree mondiale

Rapporti con Zveza Tabornikov SlovenijeModifica

Altra organizzazione slovena giovanile legata allo scautismo è Zveza Tabornikov Slovenije (ZTS). ZSKSS e ZTS hanno concluso un accordo di cooperazione reciproca. Sono anche coinvolti nel progetto internazionale Luce della pace da Betlemme.

La Zveza tabornikov Slovenije (ZTS) è il membro nazionale accreditato dell'Organizzazione Mondiale del Movimento Scout (OMMS) e in tale veste garantisce agli iscritti della ZSKSS la partecipazione agli eventi internazionali (tipo jamboree mondiali) ed agli eventi di formazione scout. Allo stesso modo, ZSKSS offre ai membri della ZTS (taborniki) la partecipazione alle attività organizzate dall'Associazione mondiale guide ed esploratrici (AMGE).

 
Santa messa nel campo
 
Alzabandiera sul campo estivo 2017

Zveza bratovščin odraslih skavtov (ZBOKSS)Modifica

In Slovenia è attiva anche l'Unione delle fratellanze degli Scout adulti (ZBOKSS) che riunisce adulti che cercano di vivere nello spirito scout.

Scautismo all'esteroModifica

La ZSKSS è collegata con Associazione scouts sloveni in Italia (SZSO) degli scout sloveni in Friuli-Venezia Giulia, e ha ottimi rapporti con Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani (AGESCI). La ZSKSS ha concluso gli accordi di mutua cooperazione con la SZSO[4] ed AGESCI.[5]

NoteModifica

  1. ^ Slovenski skavti (Scout Sloveni), su skavti.si.
  2. ^ Miroslava Grašič, Skavti in gozdovniki na Slovenskem: Taborniška gibanja med Slovenci v domovini, zamejstvu, Argentini in Kanadi v 20. stoletju, Muzej narodne osvoboditve Maribor, Maribor, 1990, pag. 13 COBISS ID: 10782.
  3. ^ Miroslava Grašič, Skavti in gozdovniki na Slovenskem: Taborniška gibanja med Slovenci v domovini, zamejstvu, Argentini in Kanadi v 20. stoletju, Muzej narodne osvoboditve Maribor, Maribor, 1990, pag. 28 COBISS ID: 10782.
  4. ^ Sporazum SZSO-ZSKSS, su szso.skavt.net. URL consultato il 22 giugno 2019.
  5. ^ Memorandum tra AGESCI e SZSO (ZIP), su fvg.agesci.it. URL consultato l'8 gennaio 2007 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2006).

BibliografiaModifica

(SL) Grašič Miroslava Skavti in gozdovniki na Slovenskem: Taborniška gibanja med Slovenci v domovini, zamejstvu, Argentini in Kanadi v 20. stoletju Maribor 1990 Muzej narodne osvoboditve Maribor COBISS ID=10782

(SL) Fužir Barbara Skavti: 25 zgodb za 25 let delovanja združenja Ljubljana 2015 ZSKSS COBISS ID=279071232

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica