Apri il menu principale

Associazione Sportiva Bari 1982-1983

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Bari.

A.S. Bari
Stagione 1982-1983
AllenatoreItalia Enrico Catuzzi, dalla 26ª giornata Italia Luigi Radice[1]
PresidenteItalia Antonio Matarrese
Serie B20º posto
Coppa ItaliaOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: De Trizio (36)
Miglior marcatoreCampionato: Bagnato (7)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Bari nelle competizioni ufficiali della stagione 1982-1983.

StagioneModifica

Dopo aver sfiorato la promozione nella stagione precedente con il Bari dei Baresi, il Bari è pronto a disputare un'altra stagione di Serie B. L'intelaiatura della squadra rimane quasi la stessa ma viene ceduto il bomber Maurizio Iorio alla Roma e al suo posto arriva dalla Cavese Claudio De Tommasi, un altro barese, che viene ingaggiato insieme a Franco Baldini, proveniente dal Bologna.

Il Bari iniziò ottimamente la stagione ufficiale, dando seguito alla strepitosa stagione precedente. In Coppa-Italia si classificò primo nel difficile girone composto da 6 squadre, pareggiando 1-1 in trasferta contro il Vicenza del giovane Roberto Baggio, per poi battere 3-1 il Foggia di Delio Rossi; conquistò la storica vittoria in trasferta contro l'Inter stellare dei freschi campioni del mondo 1982 Bergomi, Oriali, Collovati, Marini, Altobelli e dei fuoriclasse Beccalossi, Muller, e Giuseppe Baresi, vincendo 1-0 con gol di Baldini [2][3] [4] Arrivò anche la vittoria per 1-0 contro la gloriosa Udinese spinta da Massimo Mauro, Paolino Pulici, Edinho, Franco Causio e Virdis; vinse 3-1 l'ultima partita del girone di Coppa contro il Rimini guidato da Arrigo Sacchi.Agli ottavi di finale trova la grande Juventus campione d'Italia pilotata da Giovanni Trapattoni e trascinata sia dai campioni del mondo 1982 Zoff, Cabrini, Tardelli Scirea e Paolo Rossi, che da Michel Platini, Galderisi, Prandelli, Boniek e Bettega; pur disputando una buona gara, il Bari perse in trasferta contro i bianconeri, 1-0 con gol del pallone d'oro Platini su rigore [5], mentre nella gara di ritorno al Della Vittoria, il Bari dopo essere andato in vantaggio per uno a zero sfiorando i tempi supplementari fu riacciuffato a un minuto dal termine da ancora un gol di Platini, venendo così eliminato [6] (quella Juventus poi vincerà la Coppa-Italia).

Catuzzi inizia con 2 pareggi contro la Reggiana (0-0) di Andrea Carnevale e il Varese (2-2) di Fascetti, Auteri e Maiellaro con De Rosa che colpisce il palo due volte [7] ma seguono sconfitte e risultati altalenanti seppur mostrando un discreto gioco. La squadra con Catuzzi batte 1-0 il Bologna di Franco Colomba, Klaus Bachlechner e Guidolin, conquista la vittoria (1-0) nel match contro il Palermo di Gian Piero Gasperini e Totò Lopez [8], sconfigge in casa e in trasferta il Perugia di Aldo Agroppi (3-1 e 0-2 [9]), liquida 2-0 la Pistoiese, batte 3-1 la Cavese in casa [10] batte in casa la Reggiana per 2-1 e pareggia 0-0 in trasferta con il Varese [11] . Nel mercato invernale viene acquistato Fabrizio Lucchi.

Durante la stagione, dopo la sconfitta di Pistoia a 13 giornate dal termine, Enrico Catuzzi viene sostituito dall'allenatore Luigi Radice, ex tecnico del Milan, che esordì sulla panchina biancorossa con una vittoria casalinga (2-1) nel derby con il Foggia ma dopo qualche buon risultato, tra cui la vittoria contro il forte Catania di Gianni Di Marzio che poi fu promosso in Serie A, arrivano altrettante sconfitte che sancirono la retrocessione del Bari.Gigi Radice in 13 partite conquistò 3 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte.

Tra i risultati positivi più importanti di quella stagione, i biancorossi ottengono un buon 0-0 contro l'Atalanta di Ottavio Bianchi, Bortolo Mutti e Andrea Agostinelli [12] pareggia in trasferta contro la Cremonese di Emiliano Mondonico e Gianluca Vialli [13], e conquista un pareggio (0-0) nel derby di Lecce [14] contro la squadra di Mario Corso.

In quella Serie B i "galletti" affrontarono gare di prestigio contro il Milan di Mauro Tassotti, Franco Baresi, Joe Jordan, Alberigo Evani, Oscar Damiani e dell'ex Aldo Serena, uscendo sconfitti 3-1 dallo Stadio Giuseppe Meazza di Milano [15] e perdendo 4-1 in casa nella gara di ritorno [16].Sfidò anche la temibile Lazio di Roberto Clagluna, Vincenzo D'Amico e Bruno Giordano venendo sconfitti 3-1 all'andata in casa [17] e 1-0 al ritorno sfiorando il pareggio [18]

Da sottolineare come in quell'annata il Bari sbagliò molti calci di rigore in gare determinati per la salvezza. Quasi 30 anni dopo, in un articolo del quotidiano "Tuttosport", risulta che Vincenzo Matarrese, nel ricordare il suo avvento alla guida del Bari nella stagione successiva (1983-1984), avrebbe affermato che gli arbitri cercarono di aiutare il Bari nella stagione 1982/83 concedendogli molti rigori a favore negli ultimi mesi di stagione, per non farlo retrocedere, nel periodo in cui il presidente del Bari Antonio Matarrese era anche a capo della Lega Calcio. Questi rigori vennero spesso falliti dalla squadra barese (6 errori su 10 penalty), tanto che l'allenatore Radice alla terz'ultima giornata contro il Monza decisiva per la salvezza, nonostante la presenza di buon tiratori in campo, cambiò strategia e fece calciare il rigore decisivo per la salvezza al difensore Giovanni Loseto che fallì dal dischetto, e il Bari retrocesse in Serie C[2].

Maglie e sponsorModifica

Le maglie introdotte nella stagione precedente, prodotte dalla Adidas, vengono confermate.

Casa
Trasferta
Terza Divisa

RosaModifica

Formazione tipoModifica

RisultatiModifica

CampionatoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1982-1983.

Girone di andataModifica

12 settembre 1982
1ª giornata
Reggiana0 – 0Bari

19 settembre 1982
2ª giornata
Bari2 – 2Varese

26 settembre 1982
3ª giornata
Atalanta1 – 0Bari

3 ottobre 1982
4ª giornata
Bari1 – 2Lecce

10 ottobre 1982
5ª giornata
Milan3 – 1Bari

17 ottobre 1982
6ª giornata
Bari2 – 0Pistoiese

24 ottobre 1982
7ª giornata
Foggia2 – 1Bari

31 ottobre 1982
8ª giornata
Bari0 – 3Lazio

7 novembre 1982
9ª giornata
Arezzo0 – 0Bari

14 novembre 1982
10ª giornata
Bari3 – 1Cavese

21 novembre 1982
11ª giornata
Catania3 – 0Bari

28 novembre 1982
12ª giornata
Bari1 – 2Sambenedettese

3 dicembre 1950
13ª giornata
Campobasso0 – 0Bari

12 dicembre 1982
14ª giornata
Bari1 – 0Bologna

3 gennaio 1954
15ª giornata
Perugia0 – 2Bari

2 gennaio 1983
16ª giornata
Bari0 – 1Cremonese

9 gennaio 1983
17ª giornata
Monza1 – 0Bari

16 gennaio 1983
18ª giornata
Bari1 – 0Palermo

28 settembre 1947
19ª giornata
Como1 – 1Bari

Girone di ritornoModifica

30 gennaio 1983
20ª giornata
Bari2 – 1Reggiana

13 febbraio 1983
21ª giornata
Varese0 – 0Bari

20 febbraio 1983
22ª giornata
Bari0 – 0Atalanta

27 febbraio 1983
23ª giornata
Lecce1 – 1Bari

6 marzo 1983
24ª giornata
Bari1 – 4Milan

13 marzo 1983
25ª giornata
Pistoiese3 – 0Bari

20 marzo 1983
26ª giornata
Bari2 – 1Foggia

27 marzo 1983
27ª giornata
Lazio1 – 0Bari

2 aprile 1983
28ª giornata
Bari0 – 0Arezzo

10 aprile 1983
29ª giornata
Cavese2 – 0Bari

17 aprile 1983
30ª giornata
Bari1 – 0Catania

24 aprile 1983
31ª giornata
Sambenedettese2 – 0Bari

1º maggio 1983
32ª giornata
Bari0 – 0Campobasso

8 maggio 1983
33ª giornata
Bologna1 – 1Bari

15 maggio 1983
34ª giornata
Bari3 – 1Perugia

22 maggio 1983
35ª giornata
Cremonese1 – 1Bari

29 maggio 1983
36ª giornata
Bari0 – 1Monza

5 giugno 1983
37ª giornata
Palermo1 – 1Bari

12 giugno 1983
38ª giornata
Bari1 – 2Como

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti Totale DR
G V N P Gf Gs
Serie B[3] 30 38 9 12 17 30 -13
  Coppa Italia[4] - 7 4 2 1 10 5 +5
Totale - 45 13 14 18 40 51 -11

Statistiche dei giocatoriModifica

[1][3]

Giocatore Serie B
       
Acerbis, Acerbis 361--
Armenise, Armenise 32311
Bagnato, Bagnato 3371-
Baldini, Baldini 2831-
Bresciani, Bresciani 152--
Caffaro, Caffaro 13---
Caricola, Caricola 33221
Cuccovillo, Cuccovillo 12---
De Martino, De Martino 255-1
De Rosa, De Rosa 311--
Zotti, D. D. Zotti 5---
Tommasi, Tommasi 3321-
De Trizio, De Trizio 3621-
Fantini, Fantini 262--
Loseto, G. G. Loseto 17-1-
Loseto, O. O. Loseto 331--
Lucchi, Lucchi 20---
Majo, Majo 20--4
Nicassio, Nicassio 9---
Ronzani, Ronzani 26-2-

NoteModifica

  1. ^ a b La Raccolta completa degli Album Panini, 1982-1983, pag. 20
  2. ^ [1] corrieredelmezzogiorno.it
  3. ^ a b c LA ROSA - STAGIONE 1982/1983 su solobari.it
  4. ^ STAGIONE 1982/1983 - SERIE B su solobari.it

BibliografiaModifica

  • Autori Vari, La Raccolta completa degli Album Panini, 1ª ed., Panini per la Gazzetta dello Sport, 2005.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio