Apri il menu principale

Associazione Sportiva Dilettantistica Elpidiense Cascinare

A.S.D. Elpidiense Cascinare
Calcio Football pictogram.svg
Viola
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px White HEX-F6002F HEX-0434B1.svg Bianco, rosso, blu
Dati societari
Città Sant'Elpidio a Mare
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Prima Categoria
Fondazione 1930
Presidente Italia Giuseppe Torresi
Allenatore Italia Stefano Renzi
Stadio Ciccalè
(800 posti)
Sito web www.elpidiensecascinare.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Elpidiense Cascinare è una società calcistica di Sant'Elpidio a Mare, in provincia di Fermo. Come Elpidiense ha partecipato a otto campionati di Serie D e due di Serie C2 mentre dopo la fusione avvenuta nel 2006 con il Cascinare è riuscita a disputare altri due tornei di Serie D.

StoriaModifica

L'Elpidiense viene fondata nel 1930.

Dopo sei stagioni passate nei campionati minori marchigiani, nella stagione 1977-1978 vince il campionato di Promozione e viene promossa in Serie D.

Si posiziona a centro classifica per quattro anni, quando, nella stagione 1981-1982 arriva prima nel campionato Interregionale ed ottiene una storica promozione in Serie C2, dove disputerà due campionati.

Sono due campionati molto significativi che sono rimasti nella memoria degli elpidiensi anche perché la porta è stata difesa in entrambi i campionati da Ricky Albertosi, ex portiere di Milan, Fiorentina e Cagliari, nonché della Nazionale arrivata seconda ai Mondiali del 1970 in Messico.

All'epoca il presidente era Cassetta con vice Valentini. Dopo l'ottimo sesto posto del campionato di C2 della stagione 1982-1983, in quella successiva retrocede tornando in Interregionale.

Dopo due retrocessioni consecutive nelle stagioni, 1984-1985 e 1985-1986, l'Elpidiense si ritrova in Prima Categoria.

Segue un ventennio in cui la squadra alterna tornei di alta classifica a campionati deludenti fino al 2006, anno in cui l'Elpidiense si fonde con la squadra della frazione Cascinare, la U.S. Cascinare 1969, che negli ultimi anni era riuscita a disputare gli stessi tornei della prima squadra cittadina ottenendo anche risultati migliori.

Nasce dunque l'Elpidiense Cascinare, colori bianco-rosso-blu. La nuova squadra, allenata dal tecnico di Ascoli Piceno Giovanni Clerici vince consecutivamente Promozione (nella stagione 2006-2007) ed Eccellenza (nella stagione 2007-2008), tornando così nei tornei interregionali.

Nel 2009, la squadra retrocede dopo aver perso incredibilmente i play-out salvezza contro il Luco Canistro. La gara di andata in Abruzzo fu vinta dall'Elpidiense Cascinare per 1-0, mentre nel ritorno i marchigiani vengono sconfitti per 2-0, retrocedendo così in Eccellenza, quando sarebbe bastato anche perdere di misura.

La dirigenza dell'Elpidiense Cascinare fa immediatamente domanda di ripescaggio e la FIGC la accoglie. L'esordio del campionato 2009-2010 non è però dei più felici. La formazione biancorossoblu, allenata ora da Massimo Cardelli, che ha preso il posto di Giovanni Clerici, viene sconfitta per 4-0 da L'Aquila. Quella gara venne trasmessa in diretta televisiva sul canale Rai Sport e segnò l'esordio nel Campionato Nazionale Dilettanti della formazione del capoluogo abruzzese dopo il tragico terremoto del 6 aprile 2009.

La stagione fu particolarmente deludente per l'Elpidiense Cascinare che retrocedette un'altra volta posizionandosi al penultimo posto. Poi, nella stagione 2010-2011, tornò nel campionato regionale di Eccellenza. Per buona parte del girone d'andata, la formazione si trovò in prima posizione sognando un immediato ritorno nella massima serie dilettantistica.

Il doppio confronto contro l'Ancona terminò all'andata allo Stadio del Conero con un 1-1, mentre nella gara di ritorno, i calzaturieri vinsero 1-0. La partita venne trasmessa in diretta su Rai Tre per la sola regione Marche in quanto era stata vietata la trasferta ai tifosi della formazione dorica. L'Elpidiense Cascinare termina la stagione regolare al quarto posto, dietro il Tolentino. Nei play-off viene eliminata proprio dalla formazione cremisi.

Dopo una tranquilla stagione 2011-2012 arrivò di nuovo un'annata difficile nella stagione 2012-2013, quando la squadra, facente parte del gruppo di formazioni che occupano le zone basse della classifica, con un gran finale di stagione riuscì ad uscire dalla zona play-out e ad ottenere la permanenza nella massima categoria regionale.

Il miracolo non si ripetette nella stagione successiva quando la squadra finì terzultima e fu sconfitta ai play-out dal Corridonia. La stagione 2014-2015 vide l'Elpidiense Cascinare tornare al punto di partenza, in Promozione. La situazione critica però continuò e la squadra non riuscì a salvarsi retrocedendo ancora in Prima Categoria dove, nel decimo anniversario dalla fusione, riuscì a porre fine all'emorragia di declassamenti salvandosi solamente ai play-out.

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'Elpidiense Cascinare
  • 1930-1959 - Campionati locali
  • 1959-1960 - 2° nel girone B di Prima Categoria Marche.
  • 1960-1961 - 1° nel girone B di Prima Categoria Marche, perde lo spareggio contro il Fabriano.
  • 1961-1962 - 1° nel girone B di Prima Categoria Marche, vince lo spareggio contro il Falco Acqualagna.   Promossa in Serie D.
  • 1962-1963 - 8° nel girone E di Serie D.
  • 1963-1964 - 16° nel girone D di Serie D.   Retrocessa in Prima Categoria Marche.
  • 1964-1965 - nel girone B di Prima Categoria Marche.
  • 1965-1966 - 4° nel girone B di Prima Categoria Marche.
  • 1966-1967 - 1° nel girone B di Prima Categoria Marche, perde lo spareggio promozione contro l'Urbino.
  • 1967-1968 - 15° nel girone B di Prima Categoria Marche.   Retrocessa in Seconda Categoria.
  • 1968-1974 - Campionati di Prima e Seconda Categoria.
  • 1974-1975 - 8° in Promozione Marche.
  • 1975-1976 - 2° in Promozione Marche.
  • 1976-1977 - 1° in Promozione Marche.   Promossa in Serie D.
  • 1977-1978 - 8° nel girone D di Serie D.
  • 1978-1979 - 6° nel girone C di Serie D.
  • 1979-1980 - 3° nel girone C di Serie D.
  • 1980-1981 - 12° nel girone C di Serie D.
  • 1981-1982 - 1° nel girone F del Campionato Interregionale.   Promossa in Serie C2.
  • 1982-1983 - 6° nel girone C di Serie C2.
  • 1983-1984 - 17° nel girone C di Serie C2.   Retrocessa nel Campionato Interregionale.
  • 1984-1985 - 16° nel girone F del Campionato Interregionale.   Retrocessa in Promozione Marche.
  • 1985-1986 - 16° nel girone B di Promozione Marche.   Retrocessa in Prima Categoria Marche.
  • 1986-1987 - 15° nel girone D di Prima Categoria Marche.   Retrocessa in Seconda Categoria Marche.
  • 1987-1988 - 12° nel girone F di Seconda Categoria Marche.
  • 1988-1989 - 2° nel girone G di Seconda Categoria Marche.   Promossa in Prima Categoria Marche.
  • 1989-1990 - 13° nel girone C di Prima Categoria Marche.
  • 1990-1991 - 4° nel girone D di Prima Categoria Marche. Ammessa in Promozione Marche.
  • 1991-1992 - 4° nel girone B di Promozione Marche.
  • 1992-1993 - 10° nel girone B di Promozione Marche.
  • 1993-1994 - 16° nel girone B di Promozione Marche.   Retrocessa in Prima Categoria Marche.
  • 1994-1995 - 5° nel girone D di Prima Categoria Marche.
  • 1995-1997 - milita nel girone D di Prima Categoria Marche.
  • 1997-1998 - 6° nel girone D di Prima Categoria Marche.
  • 1998-1999 - 13° nel girone D di Prima Categoria Marche.
  • 1999-2000 - milita nel girone D di Prima Categoria Marche.
  • 2000-2001 - 1° nel girone D di Prima Categoria Marche.   Promossa in Promozione Marche.
  • 2001-2002 - 11° nel girone B di Promozione Marche.
  • 2002-2003 - 17° nel girone B di Promozione Marche. Retrocessa in Prima Categoria Marche, viene   ripescata in Promozione Marche
  • 2003-2004 - 14° nel girone B di Promozione Marche, vince i playout contro il Corridonia.
  • 2004-2005 - 7° nel girone B di Promozione Marche.
  • 2005-2006 - 9° nel girone B di Promozione Marche.
  • 2006 - Dalla fusione di Elpidiense e Cascinare nasce l’Elpidiense Cascinare.
  • 2006-2007 - 1° nel girone B di Promozione Marche.   Promossa in Eccellenza Marche.
  • 2007-2008 - 1° in Eccellenza Marche.   Promossa in Serie D.
  • 2008-2009 - 13° nel girone F di Serie D, perde i playout contro il Luco Canistro.   Retrocessa in Eccellenza Marche, viene   ripescata in Serie D.
  • 2009-2010 - 17° nel girone F di Serie D.   Retrocessa in Eccellenza Marche.
  • 2010-2011 - 4° in Eccellenza Marche, perde i playoff contro il Tolentino.
  • 2011-2012 - 7° in Eccellenza Marche.
  • 2012-2013 - 11° in Eccellenza Marche.
  • 2013-2014 - 16° in Eccellenza Marche, perde i playout contro il Corridonia.   Retrocessa in Promozione Marche.
  • 2014-2015 - 15° nel girone B di Promozione Marche.   Retrocessa in Prima Categoria Marche.
  • 2015-2016 - 13° nel girone C di Prima Categoria Marche, vince i playout contro il Piane di Falerone.
  • 2016-2017 - 11° nel girone C di Prima Categoria Marche.
  • 2017-2018 - 6° nel girone C di Prima Categoria Marche.
  • 2018-2019 - 10° nel girone C di Prima Categoria Marche.

PalmarèsModifica

Competizioni regionaliModifica

2007-2008
2006-2007 (girone B)

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 1979-1980 (girone C)
Secondo posto: 1975-1976

StadioModifica

L'Elpidiense Cascinare gioca le proprie parite interne allo Stadio Vincenzo Ciccalè di Cascinare. Il manto di gioco è di erba. Lo stadio viene intitolato a Vincenzo Ciccalè, il quale è stato il primo presidente dell' U.S.Cascinare 1969 ed uno dei costruttori. Il Vincenzo Ciccalè fu fondato nel 1972, da cittadini di Cascinare. Inizialmente le tribune erano di terra e con il passare degli anni sempre migliorate fino al 1981 quando venne costruita una vera e propria tribuna in cemento che contenava all' incirca 1000 posti. Nel 2007 le tribune vengono modificate ulteriormente: viene aggiunta la copertura, separate in settore locale e settore ospite e vengono aggiunti i seggiolini bianco-rosso-blu colori sociali della squadra. La capienza scende a 800 posti. Inoltre lo stadio gode di un bar (la fossa alcolica) dove durante l'intervallo delle partite giocate in casa dall'Elpidiense Cascinare panini con salsiccia a volontà.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica