Apri il menu principale

Associazione Sportiva Pescina Valle del Giovenco

AS Pescina Valle del Giovenco
Calcio Football pictogram.svg
VdGAvezzano.png
I lupi, Biancoverdi
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco e Verde (Strisce Orizzontali).png Bianco, verde
Simboli Lupo marsicano
Dati societari
Città Pescina
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Fondazione 2005
Scioglimento2010
Stadio dei Marsi
(3 692 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Pescina Valle del Giovenco S.r.l., meglio nota come Pescina Valle del Giovenco o Valle del Giovenco o semplicemente Pescina è stata una società calcistica italiana con sede legale nella città di Pescina, in provincia dell'Aquila.

Fondata nel 2005, si è sciolta nel 2010. Il livello più alto raggiunto dal club è stata la Lega Pro Prima Divisione, terzo livello calcistico italiano, nella stagione 2009-2010.

I suoi colori erano il bianco e il verde, il simbolo era il lupo marsicano e giocava le partite di casa allo stadio dei Marsi di Avezzano.

StoriaModifica

La nascita (2005)Modifica

La società nasce nel luglio del 2005 a seguito della fusione tra le prime squadre di Aielli e Pescina e il settore giovanile di Cerchio e col conseguente mutamento di denominazione sociale del Pescina in Pescina Valle del Giovenco, con questa denominazione non s'intendeva solo rappresentare la città di Pescina, ma anche la Valle del Giovenco, operazione che comportò il cambio dello stemma societario con quello del comune di Aielli e l'adozione del gialloverde come colori sociali (al posto del precedente biancoblù del Pescina); restò invariata la sola matricola di iscrizione alla FIGC della squadra pescinese, militante in Eccellenza. Essa si avvarrà, per quanto riguarda il solo settore giovanile, dell'apporto della U.S. Cerchio (Seconda Categoria Abruzzese, girone A). Da evidenziare il rapporto di collaborazione instaurato tra il Pescina Valle del Giovenco e la Juventus per quel che concerne il settore giovanile, con l'organizzazione di un Punto Juve, il solo presente in Abruzzo.

I campionati dilettantistici e l'approdo al professionismo (2007-2010)Modifica

Nella sua prima stagione calcistica la società ha centrato i play-off regionali vincendoli, approdando così agli spareggi nazionali, dove ha superato prima la Copparese e infine il Voluntas Osio di Sotto, raggiungendo per la prima volta nella sua breve storia la partecipazione al campionato di Serie D. Nella successiva annata 2006-2007 il Pescina Valle del Giovenco milita in Serie D nel girone F e termina il campionato al primo posto, ottenendo la promozione in Serie C2. A fine stagione cambia nome in Associazione Sportiva Pescina Valle del Giovenco.

Il professionismo (2008-2009)Modifica

Per la stagione 2007-2008 la dirigenza del Pescina Valle del Giovenco aveva programmato di fondere la squadra con la Nuova Avezzano Calcio, di cambiare colori sociali e stemma, sostituendoli con quelli della società avezzanese; cambiamenti che avrebbero consentito di disputare le partite interne allo stadio dei Marsi di Avezzano. Sfumata la fusione con l'Avezzano (che successivamente ha cambiato la propria denominazione in Luco-Canistro Calcio, società non più esistente) si è pensato al cambio di denominazione in Valle del Giovenco Avezzano, ma la Lega Calcio ha respinto la cosa e pertanto il nome della società è rimasto quello originario.

Nell'estate 2007 la Lega ha ammesso in extremis il Pescina Valle del Giovenco a prendere parte al campionato di calcio di Serie C2, nel girone C. Infatti, fino all'ultimo ha tenuto banco il problema dello stadio che ha rischiato di ripercuotersi negativamente sulla società e avrebbe potuto portare addirittura all'esclusione della squadra dal campionato (così come è avvenuto per il Mezzocorona, il Südtirol e, nel luglio 2006, alla Fermana). Il Pescina Valle del Giovenco è stata l'unica società di Serie C (tra quelle i cui stadi non erano a norma) a non aver presentato alla Lega un progetto per eseguire i lavori di ristrutturazione, ampliamento e messa a norma dello stadio Alfredo Barbati di Pescina. La causa è stato il mancato accordo tra il comune (proprietario dello stadio) e la società calcistica per la ripartizione delle spese di ristrutturazione, ampliamento e messa a norma da effettuare allo stadio. Pertanto la Lega Calcio, pur ammettendo il Pescina Valle del Giovenco al campionato di calcio di Serie C2, ha deciso inizialmente che tutte le gare interne si sarebbero dovute disputare a porte chiuse al campo sportivo Barbati; ma il 26 settembre del 2007, il presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Giancarlo Abete, ha concesso la deroga straordinaria per giocare le partite casalinghe nello stadio dei Marsi di Avezzano per la stagione 2007-2008.

A novembre 2007 è stato siglato l'accordo di sponsorizzazione tra il Pescina Valle del Giovenco e il comune di Avezzano, pertanto la squadra porta impresso sulle casacche la scritta "Città di Avezzano"; la società ha cambiato al contempo le proprie maglie adottando il bianco e il verde, colori storici del calcio avezzanese: un ulteriore tentativo per identificare la Valle del Giovenco come la squadra di calcio di Avezzano, in attesa di trasferire definitivamente la squadra nel capoluogo della Marsica[1]. La stagione calcistica 2007-2008 si conclude con l'eliminazione al primo turno dai play-off per la promozione in Serie C1 ad opera del Celano. La Valle del Giovenco, classificatasi al secondo posto al termine della stagione regolare, nonostante il vantaggio del miglior piazzamento è sconfitta dal Celano.

La società, nel luglio 2008, ha inoltrato alla FIGC richiesta, secondo la normativa vigente, per il cambio di denominazione in FC Avezzano VdG e per il trasferimento della sede sociale ad Avezzano. A seguito della variazione delle norme della Federazione riguardante i campi da gioco delle squadre professionistiche, modificate nel maggio del 2008, essa ha continuato a disputare le proprie gare interne presso lo Stadio dei Marsi di Avezzano senza bisogno di deroghe speciali ed utilizzando l'inadatto campo sportivo di Pescina solo per gli allenamenti della prima squadra e per le partite delle squadre giovanili.

La promozione in Lega Pro Prima Divisione (2008-2010)Modifica

La stagione 2008-2009 vede la Valle del Giovenco per il secondo anno consecutivo nel girone C della Lega Pro Seconda Divisione. Essa ha concluso il campionato in quarta posizione alle spalle di Cosenza, Gela e Catanzaro, precedendo l'Andria. Nelle semifinali play-off per la promozione in Lega Pro Prima Divisione ha eliminato i catanzaresi, e nella finale i gelesi, venendo promossa, per la prima volta nella sua storia, in Prima Divisione. Il successivo campionato 2009-2010, il primo e unico in questa categoria per il club, non va come previsto e, dopo vari cambi di panchina, la Valle del Giovenco non riuscì a salvarsi, retrocedendo ai play-out contro il Foggia per via del peggior piazzamento in classifica.

Il fallimento (2010)Modifica

La squadra non si è iscritta al torneo di Lega Pro Seconda Divisione 2010-2011 per l'accumulo di molti debiti[2] ed è stata quindi radiata; in vista della stagione 2010-2011, la società aveva peraltro nuovamente cercato di cambiare denominazione in FC Avezzano VdG nonché di trasferire la sede sociale ad Avezzano, ai sensi del comma 5 dell'art.19 delle N.O.I.F. della FIGC[3]. La storia anche legale della vecchia società ebbe fine tre anni dopo, l'11 settembre 2013, con la radiazione dalla Federazione per fallimento[4].

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Pescina Valle del Giovenco
  • 2005 - Fondazione dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Pescina Valle del Giovenco.
  • 2005-2006 - 2° nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo. Promosso in Serie D dopo aver vinto i play-off.
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti Abruzzo.
  • 2006-2007 - 1° nel girone F della Serie D. Promosso in Serie C2.
Secondo turno di Coppa Italia Serie D.
Semifinale della Poule scudetto.
  • 2007 - Cambia denominazione in Associazione Sportiva Pescina Valle del Giovenco S.r.l.
  • 2007-2008 - 2° nel girone C della Serie C2. Perde la semifinale dei play-off. Ammesso nella nuova Lega Pro Seconda Divisione.
Fase a gironi di Coppa Italia Serie C.
Fase a gironi di Coppa Italia Lega Pro.
Primo turno di Coppa Italia.
Primo turno di Coppa Italia Lega Pro.
  • 2010 - La società non si iscrive al campionato successivo e viene radiata.

Colori e simboliModifica

ColoriModifica

I colori del club erano inizialmente il giallo ed il verde, con la promozione in Serie C2 i colori sociali ed il simbolo impresso sulle maglie di gioco erano quelli della tradizione calcistica avezzanese, della quale la società ha tentato di raccogliere l'eredità. La divisa da gioco casalinga era costituita da una maglia a fasce orizzontali bianche e verdi, calzoncini bianchi e calzettoni verdi; all'inverso, l'uniforme da trasferta prevedeva una maglia bianca con pantaloncini verdi e calzettoni bianchi.

Simboli ufficialiModifica

StemmaModifica

Il primo stemma del club era costituito da uno scudo con contorno verde e sfondo giallo, al suo interno era presente un altro scudo che conteneva l'occhio di un lupo marsicano, tre stelle e una mano che teneva 4 spighe; il tutto era sovrastato da una corona. Con l'arrivo tra i professionisti lo stemma viene modificato e diventa di forma circolare, con contorno bianco ed interno verde. Al centro vi era il disegno in bianco della faccia di un lupo marsicano, simbolo della squadra.

StruttureModifica

StadioModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Stadio dei Marsi.
 
Interno dello stadio dei Marsi.

Il primo campo da gioco del Pescina Valle del Giovenco è stato lo stadio Alfredo Barbati di Pescina. L'impianto è stato chiamato così in memoria di un aviatore pescinese morto durante la Seconda guerra mondiale. A seguito della promozione in Serie C2, a causa dell'inadeguatezza del Barbati che non poteva permettere lo svolgimento delle partite del campionato, nel 2007, dopo alcune vicissitudini, "i lupi" hanno ottenuto il permesso di giocare le partite di casa allo stadio dei Marsi di Avezzano, il quale era adeguato a disputare i campionati professionistici. Inoltre poteva contenere 3 692 persone. L'impianto verrà utilizzato fino al 2010, anno dello scioglimento.

Centro di allenamentoModifica

La Valle del Giovenco si allenava allo Stadio Alfredo Barbati di Pescina.

SocietàModifica

Modifica

 
Cronologia degli sponsor tecnici
 
Cronologia degli sponsor ufficiali
  • 2005-2010 Credsec

Settore giovanileModifica

Il Pescina Valle del Giovenco si avvaleva di formazioni giovanili. Le squadre andavano dalla Berretti fino ai Pulcini. Come impianto di gioco veniva utilizzato lo Stadio Alfredo Barbati di Pescina.

Allenatori e presidentiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'A.S. Pescina Valle del Giovenco
 
Allenatori
 
Presidenti

CalciatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori dell'A.S. Pescina Valle del Giovenco

PalmarèsModifica

Competizioni interregionaliModifica

2006-2007 (girone F)

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 2007-2008 (girone C)
Secondo posto: 2005-2006 (girone unico)
Semifinalista: 2006-2007

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionatiModifica

Campionati nazionaliModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Lega Pro Prima Divisione 1 2009-2010 1
Serie C2 1 2007-2008 2
Lega Pro Seconda Divisione 1 2008-2009
Serie D 1 2006-2007 1

Il Pescina Valle del Giovenco ha partecipato complessivamente a 4 campionati organizzati dalle leghe nazionali della FIGC. Sono 3 le annate considerate professionistiche ai sensi delle NOIF, mentre vi è una sola partecipazione a 1 annata dilettantistica.

Campionati regionaliModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
I Eccellenza 1 2005-2006 1

Il Pescina Valle del Giovenco ha partecipato complessivamente a 1 campionato regionale organizzato dalla FIGC.

Partecipazioni alle coppeModifica

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Coppa Italia 1 2009-2010 1
Coppa Italia Lega Pro 2 2008-2009 2009-2010 3
Coppa Italia Serie C 1 2007-2008
Coppa Italia Serie D 1 2006-2007 1
Poule Scudetto 1 2006-2007 1
Coppa Italia Dilettanti 1 2005-2006 1

TifoseriaModifica

StoriaModifica

Data la sua giovane età il Pescina Valle del Giovenco non aveva un gran numero di tifosi, nonostante ciò nei campionati dilettantistici, allo stadio Barbati, l'affluenza non mancava, specie nelle gare decisive di campionato. Con l'approdo nei professionisti e il conseguente cambio di stadio ad Avezzano il Pescina tenta di attribuirsi l'eredità dell'Avezzano ma ciò non va a buon fine. L'affluenza arriva nella prima stagione a circa 600 spettatori, mentre in quella successiva si stima una media di 300 spettatori. In Lega Pro Prima Divisione la squadra raggiunge quasi i 1000 spettatori di media.

Gemellaggi e rivalitàModifica

Il Pescina Valle del Giovenco non aveva particolari gemellaggi e rivalità, nonostante ciò nel 2007, quando il Pescina stava tentando di attribuirsi l'eredità dell'Avezzano, ci fu da parte dei tifosi avezzanesi un senso d'ostilità nei confronti del progetto.

NoteModifica

  1. ^ Roberto Raschiatore, Valle del Giovenco, una lavatrice di soldi, Il Centro, 17 dicembre 2016. URL consultato il 24 aprile 2018.
  2. ^ Gli ex club di Lega Pro: che fine hanno fatto?, tuttolegapro.
  3. ^ Norme organizzative interne, figc.it. URL consultato il 24 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 25 aprile 2018).
  4. ^ FIGC comunicato ufficiale n.72/A del 2013, su figc.it. URL consultato il 1º novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 2 novembre 2013).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica