Apri il menu principale

Associazione Sportiva Pizzighettone

A.S.D. Pizzighettone
Calcio Football pictogram.svg
Pice, Biancoazzurri
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco e Celeste.svg Bianco e Azzurro
Simboli Grifone
Dati societari
Città Pizzighettone
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Fondazione 1919
Rifondazione1965
Scioglimento2012
Rifondazione2013
Rifondazione2016
Scioglimento2018
Stadio Comunale
(2.500 posti)
Sito web www.asdpizzighettone.it/
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Pizzighettone (già Unione Sportiva Pizzighettone nel 1919, Unione Sportiva Pizzighettonese nel 1945, Associazione Sportiva Pizzighettone nel 1965 e Unione Sportiva Dilettantistica Real Pizzighettone nel 2013), semplificato in A.S.D. Pizzighettone e meglio noto come Pizzighettone, è stata una società calcistica italiana con sede nella città di Pizzighettone, in provincia di Cremona (CR).

La squadra fu fondata nel 1919 col nome di U.S. Pizzighettone e, dopo varie rifondazioni, nel 2016, quando il Real Pizzighettone dopo essere retrocesso non si iscrisse al campionato di Seconda Categoria naque l'A.S.D Pizzighettone che ripartì dalla Terza Categoria. Nel 2018 rinuncia a partecipare al campionato di Seconda Categoria e di conseguenza la squadra viene sciolta.

Il club vanta quale maggior successo la partecipazione a 2 campionati consecutivi di Serie C1, terzo livello professionistico del campionato di calcio italiano, ove conseguì il suo miglior risultato arrivando 12o nella stagione 2005-2006. Inoltre assomma 6 stagioni consecutive nei campionati professionistici.

Nella sua storia il Pizzighettone ha vinto 1 campionato di Serie D, 1 di Eccellenza, 2 di Prima Categoria e 1 di Seconda Categoria.

I colori sociali erano il bianco e l'azzurro, il simbolo era il grifone e disputava le partite interne allo Stadio Comunale di Pizzighettone con capienza di 2500 posti.

Indice

StoriaModifica

Le origini e la partecipazione ai campionati U.L.I.C. (1919-1932)Modifica

Nel 1919 venne fondata l'Unione Sportiva Pizzighettone che si affiliò al comitato U.L.I.C. di Cremona nel 1928 dove divenne subito Campionato Cremasco di Seconda Categoria. Rimase in Prima Categoria U.L.I.C. Cremonese fino al 1932.

L'affiliazione alla FIGC (1932-1945)Modifica

Nel 1932 si affiliò alla FIGC e venne ammesso in Terza Categoria lombarda. Nel 1933 la squadra rimase inattiva per motivi contingenti e per la Guerra d'Etiopia e si ricostituì nel 1940.

Si iscrisse perciò al Direttorio Sezione Propaganda di Cremona ma le sue attività vennero interrotte per lo scoppio della Seconda guerra mondiale e ripresero nel 1945 quando si iscrisse al campuonato U.L.I.C. della Sezione Propaganda di Cremona sotto la nuova denominazione di U.S. Pizzighettonese. alla FIGC (1947-1999)

Il dopoguerra e la riaffiliazione alla FIGCModifica

Nel 1947 si affiliò di nuovo alla F.I.G.C. e ripartì dalla Prima Divisione. Nel 1952 venne promosso in Promozione Lombarda ma nel 1957 rinunciò a partecipare al suddetto campionato.

Nello stesso anno a Pizzighettone naque l'Unione Sportiva Regonese che rappresentava la frazione di Regona, la formazione si iscrisse al campionato lombardo di Terza Categoria cremonese e in seguito giocò il derby con il Pizzighettone.

Nel 1965 venne rifondata la squadra sotto il nome di A.S. Pizzighettone, poco dopo raggiunse la Seconda Categoria e nel 1971 ebbe accesso alla Prima Categoria e dopo 2 anni arrivò in Promozione da dove retrocesse nella stagione 1974-1975.

Dopo molte stagioni in Prima Categoria nel 1988-1989 riconquistò la promozione in Promozione e nel 1990-1991 venne ammesso nella nuova Eccellenza Lombarda.

Nel 1995 dopo un ottimo secondo posto perse i play-off nazionali contro il Montichiari ma venne ripescato nel Campionato Nazionale Dilettanti dal quale retrocesse la stagione successiva.

I biancoazzurri nella stagione di Eccellenza 1998-1999 si piazzarono al 1o posto in classifica e tornarono nel massimo livello di calcio dilettantistico.

La Serie D e il professionismo (1999-2009)Modifica

Il Pizzighettone dopo 4 stagioni in Serie D, nel 2003, per la prima volta è stato promosso in Serie C2, vincendo il proprio girone sotto la guida dell'allenatore Roberto Venturato.

Nel primo anno di Serie C2 il Pizzighettone si classificò al 5º posto raggiungendo i play-off poi persi contro la Cremonese in semifinale. Nel 2004-2005 arrivò la promozione in Serie C1, grazie alle vittorie nei play-off (in semifinale 1-0 e 0-0 contro il Sassuolo e in finale 2-0 e 2-2 contro la Valenzana) dopo essersi classificata seconda.

Nella stagione 2005-2006, la prima del Pizzighettone in Serie C1, raggiunse la salvezza evitando i play-out e classificandosi al 12º posto, centrando così il suo record.

Nella stagione 2006-2007 la squadra ha chiuso la stagione regolare al terz'ultimo posto, accedendo ai play-out salvezza nei quali la squadra lombarda è stata eliminata con un doppio pareggio dalla Sangiovannese, retrocedendo così in Serie C2.

Nella stagione 2007-2008 retrocede in Serie D direttamente, poi il 14 agosto viene ufficializzato il ripescaggio dei cremonesi nella nuova Lega Pro Seconda Divisione (ex Serie C2) che dunque restano in quarta serie.

Nella stagione 2008-2009, ad una giornata dal termine, i lombardi sono aritmeticamente retrocessi in Serie D.

Il ritorno fra i dilettanti (2009-2012)Modifica

Per la stagione 2009-2010, la società ha optato per un deciso rinnovamento dei piani dirigenziali, con il ritorno di Cesare Fogliazza come direttore generale (in precedenza vice presidente della Cremonese) e con la carica di presidente assegnata al giovane imprenditore Andrea Micheli, di 26 anni. Due stagioni dopo i biancoazzurri arrivano al 4o posto ma perdono la semifinale play-off contro l'Olginatese.

Il trasferimento a Crema, le rifondazioni e lo scioglimento (2012-2018)Modifica

Nella stagione 2012-2013 cambia il proprio nome in Unione Sportiva Pergolettese 1932 e si trasferisce nella vicina Crema, andando a sostituire il vuoto cittadino lasciato dal Pergocrema che nel frattempo era fallito[1]. A partire da questa data si conclude la storia del Pizzighettone.

Nell'estate 2013 grazie ad una fusione tra le squadre Formigara e Agnadellese nasce il Real Pizzighettone che parteciperà al campionato di Prima Categoria.[2] 3 anni dopo, in seguito alla retrocessione in Seconda Categoria, la società non si iscrive al campionato. L'eredita sportiva passa dunque alla neonata A.S.D. Pizzighettone che al primo anno di attività conquista immediatamente la promozione in Seconda Categoria. Dopo aver concluso la stagione al 13o posto la società rinuncia ad iscriversi al prossimo campionato venendo sciolta. La città rimane pertanto rappresentata dall'Unione Sportiva San Luigi Pizzighettone, partecipante al campionato di Terza Categoria.

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'A.S. Pizzighettone
  • 1919 - Nasce l'Unione Sportiva Pizzighettone.
  • 1919-1928 - Attività sportiva con società indipendenti e uliciane con squadre delle Province di Milano, Cremona e Piacenza.
  • 1928 - Si affilia al Comitato U.L.I.C. di Cremona che aveva appena ampliato il campionato alle squadre della provincia.
  • 1928-1929 - 1º nel girone B (della provincia) della Seconda Categoria U.L.I.C. Cremonese. Campione Cremonese di Seconda Categoria ed ammesso alle finali Inter-Comitati della Lombardia. Eliminato in semifinale alla terza gara (bella in campo neutro) dalla F.A.P.S. di Milano.
  • 1929-1930 - In Prima Categoria U.L.I.C. Cremonese.[3]

  • 1930-1931 - 3º nel girone unico della Prima Categoria U.L.I.C. Cremonese.
  • 1931-1932 - In Prima Categoria U.L.I.C. Cremonese.
  • 1932 - Si affilia alla F.I.G.C. Direttorio Regionale Lombardo iscrivendosi al campionato di Terza Divisione Lombarda.
  • 1932-1933 - 3º nel girone H della Terza Divisione Lombarda.
  • 1933 - Inattivo per motivi contingenti e anche durante tutta la Guerra d'Etiopia.
  • 1940 - Ricostituito, si affilia al Direttorio Sezione Propaganda di Cremona (ex-U.L.I.C.).

  • 1940-1941 - Nel girone unico della Seconda Categoria S.P. cremonese.
  • 1941–1945 - Sospensione attività sportive per cause belliche.
  • 1945 - Si affilia alla Sezione Propaganda di Cremona con la nuova denominazione Unione Sportiva Pizzighettonese.
  • 1945-1946 - 2º nel girone B della Prima Categoria della Sezione Propaganda cremonese.
  • 1946-1947 - Disputa campionato di Prima Categoria della Sezione Propaganda cremonese con una squadra nel girone A ed una nel girone B.
  • 1947 - Si iscrive al Campionato Regionale Lombardo F.I.G.C. partendo dalla Prima Divisione, perché in possesso di un campo regolamentare.
  • 1947-1948 - 7º nel girone P della Prima Divisione Lombarda.
  • 1948-1949 - 9º nel girone I della Prima Divisione Lombarda.
  • 1949-1950 - 11º nel girone L della Prima Divisione Lombarda.

  • 1950-1951 - 8º nel girone P della Prima Divisione Lombarda.
  • 1951-1952 - 1º nel girone M della Prima Divisione Lombarda. Passa nella nuova Promozione Regionale.
  • 1952-1953 - 9º nel girone E della Promozione Lombarda.
  • 1953-1954 - 10º nel girone E della Promozione Lombarda.
  • 1954-1955 - 7º nel girone E della Promozione Lombarda.
  • 1955-1956 - 14º nel girone E della Promozione Lombarda.
  • 1956-1957 - 13º nel girone E della Promozione Lombarda. La società rinuncia a disputare il Campionato Nazionale Dilettanti, con conseguente radiazione dai ruoli federali.
  • 1957 - A Pizzighettone nasce l'Unione Sportiva Regonese che partecipa al campionato di Terza Categoria cremonese e in seguito giocò il derby con il Pizzighettone.

  • 1965 - Rinasce con la denominazione A.S. Pizzighettone e si iscrive al campionato cremonese di Terza Categoria Cremonese.
  • 1965-1966 - 2º nel girone unico di Terza Categoria cremonese.   Promosso in Seconda Categoria a completamento degli organici in seguito a riorganizzazione campionati.
  • 1966-1967 - 8º nel girone L della Seconda Categoria lombarda.
  • 1967-1968 - 4º nel girone H della Seconda Categoria lombarda.
  • 1968-1969 - 5º nel girone H della Seconda Categoria lombarda.
  • 1969-1970 - 5º nel girone H della Seconda Categoria lombarda.

  • 1970-1971 - 1º nel girone H della Seconda Categoria lombarda.   Promosso in Prima Categoria.
  • 1971-1972 - 13º nel girone H della Prima Categoria lombarda.
  • 1972-1973 - 1º nel girone F della Prima Categoria lombarda.   Promosso in Promozione dopo aver vinto lo spareggio promozione del 10 giugno 1973 contro la Cannetese.
  • 1973-1974 - 10º nel girone C della Promozione lombarda.
  • 1974-1975 - 16º nel girone C della Promozione lombarda.   Retrocesso in Prima Categoria.
  • 1975-1976 - 2º nel girone F della Prima Categoria lombarda.
  • 1976-1977 - 5º nel girone F della Prima Categoria lombarda.
  • 1977-1978 - 9º nel girone L della Prima Categoria lombarda.
  • 1978-1979 - 8º nel girone L della Prima Categoria lombarda.
  • 1979-1980 - 8º nel girone L della Prima Categoria lombarda.

  • 1980-1981 - 6º nel girone L della Prima Categoria lombarda.
  • 1981-1982 - 12º nel girone L della Prima Categoria lombarda.
  • 1982-1983 - 9º nel girone L della Prima Categoria lombarda.
  • 1983-1984 - 13º nel girone L della Prima Categoria lombarda.
  • 1984-1985 - 14º nel girone L della Prima Categoria lombarda. Inizialmente retrocesso, viene poi riammesso alla Prima Categoria Lombardia alla compilazione dei nuovi quadri.
  • 1985-1986 - 6º nel girone M della Prima Categoria lombarda.
  • 1986-1987 - 4º nel girone L della Prima Categoria lombarda.
  • 1987-1988 - 2º nel girone L della Prima Categoria lombarda.
  • 1988-1989 - 1º nel girone L della Prima Categoria lombarda.   Promosso in Promozione.
  • 1989-1990 - 3º nel girone D della Promozione lombarda.



  • 2010-2011 - 9º nel girone D di Serie D.
  • 2011-2012 - 4° nel girone B di Serie D. Perde la semifinale play-off contro l'Olginatese.
  • 2012 - Il titolo sportivo della società viene trasferito a Crema, e cambia nome in Unione Sportiva Pergolettese 1932 per dare continuità alla tradizione sportiva del Pergocrema. Il Pizzighettone sparisce così dai campionati italiani FIGC.
  • 2012-2013 - Squadra inattiva.
  • 2013 - Nasce il Real Pizzighettone dalla fusione di Formigara e Agnadellese.
  • 2013-2014 - 11° nel girone H della Prima Categoria lombarda.
  • 2014-2015 - 11° nel girone H della Prima Categoria lombarda.
  • 2015-2016 - 16° nel girone I della Prima Categoria lombarda.   Retrocesso in Seconda Categoria.
  • 2016 - La società non si iscrive alla Seconda Categoria. Nasce l'A.S.D. Pizzighettone che parte dal campionato di Terza Categoria.
  • 2016-2017 - 3° nel girone A della Terza Categoria Cremonese. Vince i play-off.   Promosso in Seconda Categoria.
  • 2017-2018 - 13° nel girone J della Seconda Categoria lombarda.
  • 2018 - Al termine della stagione la società rinuncia ad iscriversi al campionato di Seconda Categoria, venendo quindi sciolta.
  • 2018-2019 - Squadra inattiva.

Colori e simboliModifica

ColoriModifica

I colori sociali erano il bianco e l'azzurro che sono presenti sullo stemma comunale.

SimboliModifica

Il simbolo del Pizzighettone era il Grifone, presente anche sullo stemma cittadino.

SoprannomiModifica

La squadra veniva soprannominata "Pice", mentre i calciatori "Biancoazzurri".

DenominazioniModifica

  • 1919 - Unione Sportiva Pizzighettone
  • 1945 - Unione Sportiva Pizzigettonese
  • 1965 - Associazione Sportiva Pizzighettone
  • 2013 - Unione Sportiva Dilettantistica Real Pizzighettone
  • 2016 - Associazione Sportiva Dilettantistica Pizzighettone

StruttureModifica

Il Pizzighettone disputava le partite casalinghe allo Stadio Comunale di Pizzighettone, principale impianto sportivo della città, è capace di contenere 2500 persone. È stato ristrutturato negli anni 2000 per permettere lo svolgimento delle partite dei biancoazzurri ai campionati di Serie C2 e C1. L'impianto era costituito da una tribuna centrale coperta e dedicata ai tifosi locali, e da un'altra tribuna scoperta dedicata ai tifosi ospiti dietro alla linea di fondo.

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

2002-2003 (girone A)

Competizioni regionaliModifica

1998-1999 (girone C)
1972-1973 (girone F), 1988-1989 (girone L)
1970-1971 (girone H)

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 2004-2005 (girone A)
Secondo posto: 1994-1995 (girone C), 1996-1997 (girone B)
Terzo posto: 1989-1990 (girone D)
Secondo posto: 1975-1976 (girone F), 1987-1988 (girone L)
Secondo posto: 1965-1966
Terzo posto: 2016-2017 (girone A)

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionatiModifica

Campionati nazionaliModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C1 2 2005-2006 2006-2007 2
Serie C2 3 2003-2004 2007-2008 4
Lega Pro Seconda Divisione 1 2008-2009
Serie D 7 1999-2000 2011-2012 8
C.N.D. 1 1995-1996

Il Pizzighettone ha preso parte in totale a 14 stagioni dei campionati nazionali organizzati dalla FIGC, dei quali 6 professionistici.

Campionati regionaliModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
I Eccellenza 7 1991-1992 1998-1999 10
Promozione 2 1989-1990 1990-1991
Prima Divisione 1 1947-1948
II Prima Divisione 9 1948-1949 1956-1957 28
Prima Categoria 16 1971-1972 1988-1989
Seconda Categoria 2 1966-1967 1967-1968
Terza Divisione 1 1932-1933

Il Pizzighettone ha partecipato complessivamente a 38 campionati regionali.

Campionati provincialiModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
I Terza Categoria 2 1965-1966 2016-2017 2

Il Pizzighettone ha partecipato complessivamente a 2 campionati provinciali.

Partecipazioni ad altre competizioni nazionaliModifica

Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Coppa Italia 1 2005-2006 1
Coppa Italia Serie C 3 2003-2004 2007-2008 6
Coppa Italia Lega Pro 1 2008-2009
Coppa Italia Serie D 7 1999-2000 2011-2012 9
Coppa Italia Dilettanti 1 1995-1996
Poule scudetto Serie D 1 2002-2003 1

GiocatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori dell'A.S. Pizzighettone

TifoseriaModifica

StoriaModifica

Il Pizzighettone aveva uno scarso seguito di tifosi, considerando che in zona erano già presenti squadre che avevano già partecipato ai campionato professionistici. Allo stadio, che aveva 2500 posti si raggiungevano in media le 400 presenze. Il record di presenze ci fu nel campionato di Serie C1 2006-2007, nella partita Pizzighettone - Genoa, dove si raggiunse la presenza di 4000 spettatori, grazie alla presenza di moltissimi tifosi genoani.

Gemellaggi e rivalitàModifica

Il Pizzighettone non ha particolari gemellaggi e rivalità con altre squadre.

NoteModifica

  1. ^ Si chiama Pergolettese 1932. Soluzione trovata grazie ad Alloni cremonaweb.it
  2. ^ Real Pizzighettone baloocalcio.it/
  3. ^ Risulta anche dal Terzo Volume dell'Annuario Italiano del Giuoco del Calcio (1930-1931)[collegamento interrotto] che scrive: "Società affiliate: U.S. Pizzighettone, Via Garibaldi - Pizzighettone."

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica