Apri il menu principale

Associazione Sportiva Roma 2001-2002

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Roma.

AS Roma
Stagione 2001-2002
AllenatoreItalia Fabio Capello
PresidenteItalia Franco Sensi
Serie A2º posto (in Champions League)
Coppa ItaliaQuarti di finale
Champions LeagueSeconda fase a gironi
Supercoppa ItalianaVincitore
Maggiori presenzeCampionato: Tommasi (33)
Totale: Tommasi (46)
Miglior marcatoreCampionato: Montella (13)
Totale: Montella (13)
Maggior numero di spettatori76 528 vs. Lazio (28 ottobre 2001)
Minor numero di spettatori51 228 vs. Brescia (19 dicembre 2001)
Media spettatori59 402¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Roma nelle competizioni ufficiali della stagione 2001-2002.

StagioneModifica

Trascorso un paio di mesi dalla vittoria dello Scudetto, la Roma può fregiarsi anche della Supercoppa italiana, conquistata ai danni della Fiorentina.[1] Più complicata è, in avvio, la difesa del titolo nazionale: la squadra rimane all'asciutto di vittorie nei primi 3 turni di campionato[2][3], rimediando anche una sconfitta al debutto in Champions League.[4] Il primo successo è ancora contro i viola, cui seguono le affermazioni su Juventus e Lazio.[5][6] Qualificati per la seconda fase a gironi della coppa, i giallorossi conoscono un rilancio anche per lo scudetto tanto che - dopo una giornata vissuta al vertice il 16 dicembre[7] -, bissano il titolo d'inverno grazie alla vittoria contro il Torino del 6 gennaio.[8]

Il percorso europeo, proseguito con 3 pari consecutivi, sembra giungere a una svolta quando il Barcellona è sconfitto per 3-0.[9] La storica vittoria nel derby del 10 marzo, con Montella autore di 4 dei 5 gol, fa salire l'entusiasmo[10]: nel corso della settimana successiva, però, i k.o. ad opera di Liverpool e Inter comportano il fallimento di entrambi gli obiettivi.[11][12] Nell'ultimo turno, a causa della sconfitta nerazzurra contro i rivali laziali, la formazione di Capello agguanta il 2º posto ottenendo - per il secondo anno consecutivo - l'accesso diretto alla Champions.[13]

Maglie e sponsorModifica

Lo sponsor tecnico è Kappa, lo sponsor ufficiale è INA Assitalia. La prima divisa è costituita da maglia rossa con colletto giallo, pantaloncini bianchi e calzettoni neri. In trasferta i Lupi usano una costituita da maglia bianca, pantaloncini bianchi, calzettoni bianchi, tutti e tre con dettagli rossi. Come terza divisa viene usato un kit blu con dettagli gialli, mentre nella quarta divisa i colori sono invertiti. In UEFA Champions League i giallorossi usano una inedita divisa metà gialla e metà rossa con colletto, pantaloncini e calzettoni blu. I portieri usano tre divise: oltre a divide uguali alla third e alla fourth, viene indossata una divisa costituita da maglia verde con dettagli rossi, calzettoni e calzoncini blu.[14]

Casa
Trasferta
Terza divisa
1ª div. portiere
2ª div. portiere

RosaModifica

CalciomercatoModifica

Di seguito il calciomercato.[15]

Sessione estiva (dal 1/7 all'31/8)Modifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Ivan Pelizzoli Atalanta definitivo (27 miliardi £)[18]
D Christian Panucci Monaco prestito oneroso (3 miliardi £)[19]
D Sebastiano Siviglia Atalanta -
D Saliou Lassissi Fiorentina definitivo
D Maurizio Lanzaro Verona fine prestito
D Marco Quadrini Palermo fine prestito
D Leandro Cufré Gimnasia La Plata definitivo[20]
D Jonathan Zebina Cagliari riscatto compartecipazione (12 miliardi £)[18]
C Manuele Blasi Perugia fine prestito
C Diego Fuser Parma svincolato
C Francisco Lima Bologna svincolato
A Gustavo Vassallo Nizza definitivo
A Antonio Cassano Bari definitivo (50 miliardi £)[21]
A Gustavo Bartelt Rayo Vallecano fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Cristiano Lupatelli Chievo definitivo
P Marco Amelia Livorno svincolato
D Alessandro Zamperini Portsmouth -
D Maurizio Lanzaro Palermo prestito
D Alessandro Rinaldi Atalanta definitivo
D Amedeo Mangone Parma definitivo
D Marco Quadrini Napoli compartecipazione
C Cristiano Zanetti Inter definitivo
C Manuele Blasi Perugia definitivo
C Hidetoshi Nakata Parma svincolato
C Gaetano D'Agostino Bari compartecipazione (10 miliardi £)[21]
C Daniele De Vezze Palermo prestito
C Eusebio Di Francesco Piacenza definitivo
A Alessandro Tulli Vicenza prestito
A Gustavo Vassallo Palermo prestito

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)Modifica

Cessioni
R. Nome a Modalità
P Sebastián Cejas Siena definitivo
A Daniele Martinetti Sora -
A Simone Pepe Lecco prestito

RisultatiModifica

Supercoppa italianaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa italiana 2001.
Roma
19 agosto 2001, ore 20:30
Finale
Roma3 – 0
referto
FiorentinaStadio Olimpico
Arbitro:  Cesari (Genova)

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2001-2002.

Girone di andataModifica

Verona
26 agosto 2001, ore 20:30
1ª giornata
Verona1 – 1
referto
RomaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Roma
8 settembre 2001, ore 20:30
2ª giornata
Roma1 – 1
referto
UdineseStadio Olimpico
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Piacenza
16 settembre 2001, ore 15:00
3ª giornata
Piacenza2 – 0
referto
RomaStadio Leonardo Garilli
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Roma
23 settembre 2001, ore 15:00
4ª giornata
Roma2 – 1
referto
FiorentinaStadio Olimpico
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Torino
29 settembre 2001, ore 20:30
5ª giornata
Juventus0 – 2
referto
RomaStadio delle Alpi
Arbitro:  Cesari (Genova)

Roma
19 dicembre 2001, ore 15:00
6ª giornata[22]
Roma0 – 0
referto
BresciaStadio Olimpico
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Perugia
13 ottobre 2001, ore 15:00
7ª giornata
Perugia0 – 0
referto
RomaStadio Renato Curi
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Roma
21 ottobre 2001, ore 15:00
8ª giornata
Roma5 – 1
referto
LecceStadio Olimpico
Arbitro:  Bolognino (Milano)

Roma
27 ottobre 2001, ore 20:30
9ª giornata
Roma2 – 0
referto
LazioStadio Olimpico
Arbitro:  Cesari (Genova)

Bergamo
4 novembre 2001, ore 15:00
10ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
RomaStadio Atleti Azzurri d'Italia
Arbitro:  Borriello (Mantova)

Roma
17 novembre 2001, ore 20:30
11ª giornata
Roma0 – 0
referto
InterStadio Olimpico
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Bologna
25 novembre 2001, ore 15:00
12ª giornata
Bologna1 – 3
referto
RomaStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Roma
2 dicembre 2001, ore 15:00
13ª giornata
Roma1 – 0
referto
VeneziaStadio Olimpico
Arbitro:  Bolognino (Milano)

Parma
9 dicembre 2001, ore 15:00
14ª giornata
Parma1 – 2
referto
RomaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Roma
16 dicembre 2001, ore 15:00
15ª giornata
Roma1 – 0
referto
MilanStadio Olimpico
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Verona
22 dicembre 2001, ore 20:30
16ª giornata
Chievo0 – 3
referto
RomaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Cesari (Genova)

Roma
6 gennaio 2002, ore 15:00
17ª giornata
Roma1 – 0
referto
TorinoStadio Olimpico
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Girone di ritornoModifica

Roma
13 gennaio 2002, ore 15:00
18ª giornata
Roma3 – 2
referto
VeronaStadio Olimpico
Arbitro:  Braschi (Prato)

Udine
20 gennaio 2002, ore 15:00
19ª giornata
Udinese1 – 1
referto
RomaStadio Friuli
Arbitro:  Trentalange (Torino)

Roma
27 gennaio 2002, ore 15:00
20ª giornata
Roma2 – 0
referto
PiacenzaStadio Olimpico
Arbitro:  Braschi (Prato)

Firenze
3 febbraio 2002, ore 15:00
21ª giornata
Fiorentina2 – 2
referto
RomaStadio Artemio Franchi
Arbitro:  Bolognino (Milano)

Roma
10 febbraio 2002, ore 20:30
22ª giornata
Roma0 – 0
referto
JuventusStadio Olimpico
Arbitro:  Cesari (Genova)

Brescia
17 febbraio 2002, ore 15:00
23ª giornata
Brescia0 – 0
referto
RomaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Roma
23 febbraio 2002, ore 20:30
24ª giornata
Roma1 – 0
referto
PerugiaStadio Olimpico
Arbitro:  Bolognino (Milano)

Lecce
3 marzo 2002, ore 15:00
25ª giornata
Lecce1 – 1
referto
RomaStadio Via del Mare
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Roma
10 marzo 2002, ore 20:30
26ª giornata
Lazio1 – 5
referto
RomaStadio Olimpico
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Roma
16 marzo 2002, ore 20:30
27ª giornata
Roma3 – 1
referto
AtalantaStadio Olimpico
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Milano
24 marzo 2002, ore 20:30
28ª giornata
Inter3 – 1
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Cesari (Genova)

Roma
30 marzo 2002, ore 15:00
29ª giornata
Roma3 – 1
referto
BolognaStadio Olimpico
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Venezia
7 aprile 2002, ore 15:00
30ª giornata
Venezia2 – 2
referto
RomaStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Roma
14 aprile 2002, ore 15:00
31ª giornata
Roma3 – 1
referto
ParmaStadio Olimpico
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Milano
21 aprile 2002, ore 15:00
32ª giornata
Milan0 – 0
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Roma
28 aprile 2002, ore 15:00
33ª giornata
Roma5 – 0
referto
ChievoStadio Olimpico
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Torino
5 maggio 2002, ore 15:00
34ª giornata
Torino0 – 1
referto
RomaStadio delle Alpi
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2001-2002.
Piacenza
11 novembre 2001, ore 15:00
Ottavi di finale - Andata
Piacenza2 – 1
referto
RomaStadio Leonardo Garilli
Arbitro:  Nucini (Bergamo)

Roma
27 novembre 2001, ore 20:30
Ottavi di finale - Ritorno
Roma3 – 0
referto
PiacenzaStadio Olimpico
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Roma
12 dicembre 2001, ore 20:45
Quarti di finale - Andata
Roma0 – 1
referto
BresciaStadio Olimpico
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Brescia
8 gennaio 2002, ore 21:00
Quarti di finale - Ritorno
Brescia3 – 0
referto
RomaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

UEFA Champions LeagueModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2001-2002.

Prima fase a gironiModifica

Roma
11 settembre 2001, ore 20:45
1ª giornata
Roma1 – 2
referto
Real MadridStadio Olimpico
Arbitro:   Poll

Bruxelles
19 settembre 2001, ore 20:45
2ª giornata
Anderlecht0 – 0
referto
RomaStadio Constant Vanden Stock
Arbitro:   Nilsson

Roma
26 settembre 2001, ore 20:45
3ª giornata
Roma2 – 1
referto
Lokomotiv MoscaStadio Olimpico
Arbitro:   Strampe

Mosca
16 ottobre 2001, ore 20:45
4ª giornata
Lokomotiv Mosca0 – 1
referto
RomaStadio Dinamo
Arbitro:   Jol

Madrid
24 ottobre 2001, ore 20:45
5ª giornata
Real Madrid1 – 1
referto
RomaStadio Santiago Bernabéu
Arbitro:   Krug

Roma
30 ottobre 2001, ore 20:45
6ª giornata
Roma1 – 1
referto
AnderlechtStadio Olimpico
Arbitro:   Poulat

Seconda fase a gironiModifica

Istanbul
20 novembre 2001, ore 20:45
1ª giornata
Galatasaray1 – 1
referto
RomaStadio Ali Sami Yen
Arbitro:   Colombo

Roma
5 dicembre 2001, ore 20:45
2ª giornata
Roma0 – 0
referto
LiverpoolStadio Olimpico
Arbitro:   Jol

Barcellona
20 febbraio 2002, ore 20:45
3ª giornata
Barcellona1 – 1
referto
RomaStadio Camp Nou
Arbitro:   Veissière

Roma
26 febbraio 2002, ore 20:45
4ª giornata
Roma3 – 0
referto
BarcellonaStadio Olimpico
Arbitro:   Nielsen

Roma
13 marzo 2002, ore 20:45
5ª giornata
Roma1 – 1
referto
GalatasarayStadio Olimpico
Arbitro:   Frisk

Liverpool
19 marzo 2002, ore 20:45
6ª giornata
Liverpool2 – 0
referto
RomaAnfield Road
Arbitro:   Pedersen

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
  Serie A 70 17 13 4 0 33 8 17 6 9 2 25 16 34 19 13 2 58 24 +34
  Coppa Italia - 2 1 0 1 3 1 2 0 0 2 1 5 4 1 0 3 4 6 -2
  Supercoppa Italiana - 1 1 0 0 3 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 3 0 +3
  Champions League - 6 2 3 1 8 5 6 1 4 1 4 5 12 3 7 2 12 10 +2
Totale - 26 17 7 2 47 14 25 7 13 5 30 26 51 24 20 7 77 40 +37

Andamento in campionatoModifica

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34
Luogo T C T C T C T C C T C T C T C T C C T C T C T C T T T C T C T C T C
Risultato N N P V V N N V V N N V V V V V V V N V N N N V N V V P V N V N V V
Posizione 9 11 15 11 6 6 7 5 3 3 4 3 3 3 3 2 1 1 2 1 1 1 3 2 3 1 1 2 2 2 2 3 3 2

Fonte: Italy » Serie A 2001/2002 » Results & Tables, worldfootball.net.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatoriModifica

Giocatore Serie A[24] Coppa Italia[23] Champions League[25] Supercoppa italiana[26][27] Totale
                                       
Aldair, Aldair 1604110106010----23061
Antonioli, F. F. Antonioli 30-20012-20010-7000-00042-2901
Assunção, M. M. Assunção 2264040209000100036660
Balbo, A. A. Balbo 10004000200010008000
Batistuta, G. G. Batistuta 23631000011010100035641
Bovo, C. C. Bovo ----1000--------1000
Cafu, Cafu 27040100010230----38270
Candela, V. V. Candela 31280100010000110043380
Cassano, A. A. Cassano 2251031105000000030620
Cejas, S. S. Cejas 00002-2000000----2-200
Cufré, L. L. Cufré 000030000000----3000
De Rossi, D. D. De Rossi ----30001000----4000
Delvecchio, M. M. Delvecchio 2724020007110100037350
Emerson, Emerson 28521200011210----41731
Fuser, D. D. Fuser 1221030103000100019220
Guigou, G. G. Guigou 700010005000100014000
Lima, F. F. Lima 28021300011010000042031
Montella, V. V. Montella 191310----61101100261520
Panucci, C. C. Panucci 3113042104110----39450
Paoloni, M. M. Paoloni ----0000--------0000
Pelizzoli, I. I. Pelizzoli 5-4001-3002-3001-0009-1000
Pepe, S. S. Pepe 00000000--------0000
Samuel, W. W. Samuel 305702000120301000455100
Siviglia, S. S. Siviglia 50101000100000007010
Tomić, I. I. Tomić 200030001000----6000
Tommasi, D. D. Tommasi 3323031009120100046450
Totti, F. F. Totti 24850----113101100361260
Zago, A.C. A.C. Zago 1203020105020100020060
Zebina, J. J. Zebina 24061202110010100037092

NoteModifica

  1. ^ Mattia Chiusano, La Roma non si ferma più vince la Supercoppa, su repubblica.it, 20 agosto 2001.
  2. ^ Il Verona spaventa i campioni della Roma, su repubblica.it, 26 agosto 2001.
  3. ^ La Roma lotta ma non c'è l'Udinese agguanta il pari, su repubblica.it, 8 settembre 2001.
  4. ^ La Roma stecca il debutto il Real passa all'Olimpico, su repubblica.it, 11 settembre 2001.
  5. ^ Batistuta e Totti affondano la Juventus, su repubblica.it, 29 settembre 2001.
  6. ^ Totti e Delvecchio affondano la Lazio, su repubblica.it, 27 ottobre 2001.
  7. ^ La Roma supera il Milan e torna in testa alla classifica, su repubblica.it, 16 dicembre 2001.
  8. ^ Totti inventa e la Roma vince, su repubblica.it, 6 gennaio 2002.
  9. ^ Montella fa decollare la Roma Travolto il Barcellona, su repubblica.it, 26 febbraio 2002.
  10. ^ Ruggiero Palombo, Montellissima Roma!, in La Gazzetta dello Sport, Roma, 11 marzo 2002.
  11. ^ Roma, ossessione Liverpool giallorossi ko ed eliminati, su repubblica.it, 19 marzo 2002.
  12. ^ Corrado Sannucci, LA PARTITISSIMA, in la Repubblica, Milano, 25 marzo 2002, p. 36.
  13. ^ La Roma in Champions con un rimpianto, su repubblica.it, 5 maggio 2002.
  14. ^ Castellani, Ceci, de Conciliis, pp. 212-215.
  15. ^ a b Rosa AS Roma - Saison 01/02, su transfermarkt.it. URL consultato il 15 aprile 2018.
  16. ^ a b c Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  17. ^ a b Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  18. ^ a b E Pelizzoli si presenta 'Si realizza il mio sogno', repubblica.it.
  19. ^ Calcio: Christian Panucci alla roma, accordo fatto, agi.it, 12 settembre 2001 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2016).
  20. ^ Acquistato a settembre 2001.
  21. ^ a b Stefano Petrucci, Cassano alla Roma, ma il mercato cambia. Al Bari 60 miliardi, al giocatore 36 in 5 anni. Sui trasferimenti accordo tra Ue e il calcio, Corriere della Sera, 6 marzo 2001. URL consultato il 4 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  22. ^ Prevista per il 6 e 7 ottobre 2001, la giornata di campionato fu rinviata per la sovrapposizione con il calendario della Champions League.
  23. ^ (EN) AS Roma » Appearances Coppa Italia 2001/2002, worldfootball.net.
  24. ^ (EN) AS Roma » Appearances Serie A 2001/2002, worldfootball.net.
  25. ^ (EN) AS Roma » Appearances Champions League 2001/2002, worldfootball.net.
  26. ^ (EN) Italy » Supercoppa 2001 » Final » AS Roma - ACF Fiorentina 3:0, worldfootball.net.
  27. ^ (EN) AS Roma » Appearances Supercoppa 2001, worldfootball.net.

BibliografiaModifica

  • Paolo Castellani, Massimilano Ceci e Riccardo de Conciliis, La maglia che ci unisce. Storia delle divise dell'AS Roma dalla nascita ai giorni nostri, Roma, Goalbook Edizioni, 2012, ISBN 978-88-908115-0-0.

VideografiaModifica

  • Manuela Romano (a cura di), La storia della A.S. Roma (10 DVD-Video), Corriere dello Sport, Rai Trade, 2006.

Collegamenti esterniModifica