Apri il menu principale

Asti Film Festival

festival cinematografico italiano

L'Asti Film Festival è una rassegna cinematografica che si svolge dal 2011 ad Asti al Teatro Alfieri e in Sala Pastrone. Organizzato dal Circolo Cinematografico Sciarada, in collaborazione con l'assessorato alla cultura del comune di Asti, si svolge nel periodo autunnale e nel 2012 si è svolta la seconda edizione.[1]. La rassegna ha avuto la presenza di ospiti quali le attrici Guia Jelo e Serena Rossi, i registi Giancarlo Scarchilli, Giovanni Piperno e Mimmo Calopresti, e altri tra cui Luca Argentero in veste di produttore, Sergio Múñiz, Laura Morante con il suo primo film Ciliegine e lo sceneggiatore Andrea Cavaletto[2][3] Il direttore dell'evento è Riccardo Costa. Consulente artistico il critico cinematografico Filippo Mazzarella. Il Festival ha avuto tra i suoi collaboratoti lo scrittore Giorgio Faletti, il regista Lucio Pellegrini e l'attore Andrea Bosca.

Dal 2012 sono quattro le sezioni in concorso:

  • Sezione "La prima cosa bella"; lungometraggi "opere prime"
  • Sezione "Asti doc"; documentari
  • Sezione "Asti short"; cortometraggi
  • Sezione "Asti horror picture show": film horror

Indice

Edizione 2011Modifica

La prima cosa bellaModifica

Asti DocModifica

Asti ShortModifica

Edizione 2012Modifica

La prima cosa bellaModifica

Asti DocModifica

Asti ShortModifica

Asti Horror Picture ShowModifica

Edizione 2013[4]Modifica

Asti DocModifica

  • Miglior documentario a Mi pogolotti querido di Enrica Viola
  • Miglior regia (ex aequo) a Aureliano Amadei per Il leone di Orvieto e Francesca Balbo per Cadenas
  • Premio giuria giovani a Mi pogolotti querido di Enrica Viola

Asti ShortModifica

  • Miglior corto a Ce l'hai un minuto? di Alessandro Bardani
  • Migliore regia a Piero Messina per La prima legge di Newton
  • Migliore attore a Jamie Rinaldi per Il passo della lumaca
  • Migliore attrice a Eleonora Costanzo per Ammore
  • Premio giuria giovani a Alle corde di Andrea Simonetti
  • Premio del pubblico a Fratelli minori di Carmen Giardina

LungometraggiModifica

Edizione 2014[5]Modifica

Asti DocModifica

  • Miglior documentario a Fiamme di gadda di Mario Sesti
  • Miglior regia (ex aequo) a Marco Spagnoli per Walt Disnet e l'Italia
  • Premio giuria giovani a Resilienza di Andrea e Antonio Cavallini
  • Premio del pubblico a Resilienza di Andrea e Antonio Cavallini

Asti ShortModifica

  • Miglior corto a Recuiem di Valentina Carnelutti
  • Migliore regia a Adriano Valerio per 37' 4 S
  • Migliore attore a Andre Bosca per A tutto tondo
  • Migliore attrice a Elena Arvigo per Un uccello molto serio
  • Premio giuria giovani a Recuiem di Valentina Carnelutti
  • Premio del pubblico a A tutto tondo di Andrea Bosca

LungometraggiModifica

Edizione 2015Modifica

La prima cosa bellaModifica

Asti DocModifica

  • Miglior film a Terra di transito di Paolo Martino
  • Miglior regia a Emiliano Dante per Habitat
  • Premio giuria giovani a Capulcu di Casazza, Prevosti, Zoja, Argentieri, Servi
  • Premio del pubblico A tempo debito di Cristian Cinetto

Asti shortModifica

  • Miglior film a Due piedi sinistri di Isabella Salvetti
  • Miglior regia di Emanuele Palamara per La smorfia
  • Miglior attore a Francesco Montanari per Mala vita
  • Miglior attrice a Beatrice Fedi per Margie
  • Menzione speciale Giuria critica a La valigia di Pier Paolo Paganelli
  • Premio Giuria giovani a Mala vita di Angelo Licata
  • Premio del pubblico a Dietro a un grande uomo di Michela Andreozzi

Edizione 2016[6]Modifica

La prima cosa bella[7]Modifica

Asti DocModifica

  • Miglior film a Smokings di Michele Fornasero
  • Miglior regia a Egidio Eronico per Nessuno mi troverà
  • Premio giuria giovani a When we talk about kgb di Maximilian Dejoie e Virginija Vareikyte
  • Premio del pubblico a La linea sottile di Paola Sangiovanni
  • Menzione speciale della Giuria critica a Uomini probiti di Angelita Fiore
  • Premio speciale NIG (nuove idee Globali) a Prima di tutto di Marco Puccioni
  • Premio speciale Vino è cultura a Bianco di babbudoiu di Igor Biddau

Asti shortModifica

  • Miglior film a Bagni di Laura Luchetti
  • Miglior regia di Andrea Simonetti per La fuitina
  • Miglior attore a Marco D'amore per Uomo in mare
  • Miglior attrice a Valeria Solarino per L'ombra di Caino
  • Menzione speciale Giuria critica per la sceneggiatura a Uomo in mare di Emanuele Palamara
  • Premio Giuria giovani a Offline di Emanuela Mascerini
  • Premio del pubblico a Deu ti amu di Jacopo Cullin
  • Premio speciale Asti Film Festival a La spes di Susy Laude
  • Premio speciale Banca reale per la legalità a Uomo in mare di Emanuele Palamara

Edizione 2017Modifica

La prima cosa bella[7]Modifica

  • Premio speciale della Giuria critica a Lovers di Matteo Vicino
  • Premio speciale Reale mutua per la legalità a Germano Gentile per Il legionario
  • Premio speciale Asti è cinema a Pippo Delbono per Oltre la nebbia di Giuseppe Varlotta

Asti DocModifica

  • Miglior film a Funne di Katia Bernardi
  • Miglior regia a Adriano Cutraro, Federico Greco, Mirko Melchiorre per Piigs
  • Premio giuria giovani a Non voltarti indietro di Francesco Del Grosso
  • Premio del pubblico a Libere di Rossella Schillaci

Asti shortModifica

  • Miglior film a Cani di razza di Matteo Nicoletta e Riccardo Antonaroli
  • Miglior regia di Paolo Sassanelli per Amore disperato
  • Miglior attore a Fabrizio Ferracane per Ieri e domani di Lorenzo Sepalone e Giovanni Anzaldo per Sullo stress del piccione di Luca Di Prospero e Giovanni Anzaldo
  • Miglior attrice a Fabrizia Sacchi per Amore disperato
  • Menzione speciale Giuria critica a Malamenti di Francesco Di Leva
  • Premio Giuria giovani a It's fine anyway di Pivio Pischiutta
  • Premio speciale Reale mutua sulla sicurezza stradale a M603 di Cristian Benaglio
  • Premio speciale Asti è donna a Le ali velate di Nadia Kibout
  • Premio reale mutua per il welfare a Leo Gullotta per Lettera a mia figlia di Giuseppe Alessio Nuzzo


  • Premi specialei Web series Il prete di Andrea Piretti e Andrea De Rosa per Ivel di Domenico Pisani

Edizione 2018 [8]Modifica

La prima cosa bellaModifica

Asti DocModifica

  • Miglior film a My war is not over di Bruno Bigoni
  • Miglior regia a Adriano Sforzi per Più libero di prima
  • Premio giuria giovani a Immondezza di Mimmo Calopresti
  • Premio Asti è cultura a 7 marzo '91 di Alessio Mattia e Alessia Conti

Asti shortModifica

  • Miglior film a In principio di Daniele Nicolosi
  • Miglior regia di Lilian Sassanelli per Nell'orso
  • Miglior attore a Adriano Pantaleo per Sensazioni d'amore
  • Miglior attrice a Nadia Kibout per La pace dannata
  • Menzione speciale Giuria critica a Nell'orso di Lilian Sassanelli
  • Premio del pubblico a Come la prima volta di Hedy Krissane
  • Premio reale mutua a Come la prima volta di Emanuela Mascherini
  • Premio Vino è cultura a Le avventure di Mr Food & Mrs Wine di Antonio Silvestre
  • Premio Albergo Etico a A me di Luca Arcidiacono

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema