Apri il menu principale
Aston Martin DBR5
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Aston Martin
Categoria Formula 1
Produzione 1960
Squadra Aston Martin
Progettata da Ted Cutting
Sostituisce Aston Martin DBR4
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio tubolare in acciaio
Motore Aston Martin 6 cilindri in linea aspirato montato anteriormente
Trasmissione 5 marce manuale
Risultati sportivi
Debutto Silverstone International Trophy 1960
Piloti Roy Salvadori, Maurice Trintignant
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
2 0 0 0

L'Aston Martin DBR5 (anche conosciuta come DBR5/250) fu la seconda ed ultima vettura di Formula 1 realizzata dalla casa britannica. Il modello prese parte a due gare del Campionato mondiale di Formula 1 1960, ma senza successo. Dopo i deludenti risultati ottenuti anche dalla DBR5, l'Aston Martin decise di ritirarsi dalla Formula 1.

StoriaModifica

Il modello nacque dopo gli scarsi risultati ottenuti dalla Aston Martin DBR4 nella stagione precedente. L'Aston Martin decise pertanto di realizzare un modello più leggero e veloce.

La DBR5 era largamente basata sulla DBR4 ed venne dotata dello stesso telaio. I miglioramenti per rendere il modello più leggero e scattante furono eseguiti sul motore, che era a sei cilindri in linea ed aveva una distribuzione a doppio albero a camme in testa, e sulle sospensioni, che erano indipendenti. La trazione era posteriore.

Venne prodotta in due esemplari.

Risultati completiModifica

Le gare in corsivo rappresentano eventi non validi per il mondiale

1960 Squadra Piloti RSA CBA ARG GLV INT MON 500 NED BEL FRA GBR SCT POR ITA LOM IGC USA Pts. WCC
David Brown Corporation Roy Salvadori Ret 0 -
Maurice Trintignant 11

PilotiModifica

  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1