Asuka (wrestler)

wrestler giapponese
Asuka
Asuka March 2018.jpg
Asuka nel 2018
NomeKanako Urai
NazionalitàGiappone Giappone
Luogo nascitaOsaka, Prefettura di Osaka
26 settembre 1981 (39 anni)
Ring nameAsuka[1]
Kana
Kana-hime[2]
Ramen Woman[3]
Skull Reaper Kana[4]
Tomoe Gozen[5]
Residenza dichiarataOsaka, Giappone[6]
Altezza dichiarata160[6][7][8] cm
Peso dichiarato62[7][8] kg
AllenatoreYuki Ishikawa[9]
Debutto16 giugno 2004
FederazioneWWE
sito ufficiale
Firma di Asuka
Progetto Wrestling

Kanako Urai (浦井 佳奈子 Urai Kanako?; Osaka, 26 settembre 1981[7][8]) è una wrestler giapponese sotto contratto con la WWE, dove lotta nel roster di Raw con il ring name Asuka.

In carriera ha detenuto una volta l'NXT Women's Championship, stabilendo il record per il regno più lungo nella storia del titolo con 523 giorni (dal 1º aprile 2016 al 6 settembre 2017). Ha inoltre vinto la prima edizione del Women's royal rumble match. Tra le sue mosse figurano diverse tipologie di calci e prese di sottomissione, che hanno portato a riconoscere il suo duro stile di combattimento. In passato ha lavorato come graphic designer e come giornalista di videogiochi; una precedente esperienza lavorativa presso la Microsoft le è valsa una sponsorizzazione da parte dell'azienda, con un logo della Xbox 360 raffigurato sul suo costume.

Ha iniziato la sua carriera nel giugno 2004 presso la promozione Atoz, dove è rimasta sino al suo primo ritiro nel marzo 2006. È tornata a combattere un anno e mezzo dopo, lavorando come freelancer per compagnie come la JWP Joshi Puroresu, NEO Japan Ladies Pro Wrestling, Pro Wrestling Wave, Smash, Wrestling New Classic, e la Reina Joshi Puroresu. Nel 2015 ha siglato un contratto con la promozione statunitense WWE. Nel dicembre del medesimo anno, Dave Meltzer, giornalista del Wrestling Observer Newsletter ha dichiarato che la Urai "potrebbe essere la miglior worker all'interno della WWE, sia tra gli uomini che fra le donne".[10]

CarrieraModifica

Primi anni (2004–2010)Modifica

Inizialmente grafica di professione, Kanako Urai si appassiona al mondo del wrestling dopo essere divenuta fan di personaggi come Keiji Mutoh, Satoru Sayama, Yoshiaki Fujiwara, Antonio Inoki, Akira Maeda, Nobuhiko Takada, Masakatsu Funaki, Volk Han e Minoru Suzuki.[11] Decide pertanto di intraprendere una nuova carriera e utilizzando il ring name Kana compie il suo debutto il 16 giugno 2004 nella federazione femminile AtoZ, affrontando Leo-na.

Pro Wrestling Wave (2008; 2010–2015)Modifica

Smash (2010–2012)Modifica

Circuito indipendente (2010–2015)Modifica

Reina Joshi Puroresu (2014–2015)Modifica

Il 30 agosto 2014, Kana inizia a lavorare per la Reina Joshi Puroresu come consulente per le storyline.[12] Dopo che Kana ha utilizzato il suo potere come autrice per privare Ariya & Makoto del Reina World Tag Team Championship,[13][14] lei e Arisa Nakajima diventano le nuove campionesse il 20 novembre sconfiggendo Lin Byron & Syuri nella finale del torneo per l'assegnazione delle cinture, quando Syuri viene tradita dalla sua partner, pagata da Kana.[15] Il 26 dicembre Kana sconfigge Syuri e conquista il Reina World Women's Championship.[16][17] Dopo la vittoria, Kana si autonomina nuova "Reina General Producer" (GP) della federazione.[17][18] All'inizio del 2015, Kana fonda la propria stable, originariamente chiamata Kana-gun, ma successivamente ribattezzata Piero-gun quando tutti i membri adottano il trucco da clown di Kana; i membri della fazione includono Makoto e Rina Yamashita, Alex Lee, Cat Power e La Comandante, Hercules Senga e Yuko Miyamoto.[19][20][21] Il 12 gennaio 2015, Kana & Nakajima difendono con successo il Reina World Tag Team Championship contro Goya Kong & Muñeca de Plata.[22][23][24] Il 25 febbraio a KanaProMania: Advance, Kana & Arisa Nakajima perdono i titoli Reina World Tag Team in favore di Hikaru Shida & Syuri.[25][26] Il 25 marzo, Kana perde la sua posizione di Reina GP.[19] In maggio Kana difebde con successo il Reina World Women's Championship contro Gitana[20][27] e Reyna Isis.[21][28] Il 13 giugno Kana difende la cintura per la terza volta, questa volta contro Yako Fujigasaki.[29][30] Il 31 agosto in vista della sua imminente fuoriuscita dalla compagnia, Kana riconsegna il Reina World Women's Championship.[31] Combatte il suo ultimo incontro nella federazione il 4 settembre, quando lei e Syuri sconfiggono Konami & Makoto in un tag team match.[32]

WWEModifica

Striscia di imbattibilità (2015–2018)Modifica

 
Asuka nel marzo 2016

Il 22 agosto 2015 la Urai assiste all'evento NXT TakeOver: Brooklyn, dove viene intravista tra il pubblico ed identificata con il nome Kanna.[33] Tale apparizione porta a speculazioni riguardo ad un suo possibile approdo nella compagnia di Stamford.[34][35] Pochi giorni dopo, il 27 agosto, viene annunciato che la Urai aveva firmato un contratto con la WWE alcune settimane prima.[36] L'8 settembre, la giapponese e la WWE tengono quindi una conferenza stampa nella città di Tokyo, annunciando che da lì a poco la Urai si sarebbe unita al territorio di sviluppo di wrestling della compagnia, NXT.[37][38] Il suo debutto ufficiale viene programmato per la fine del mese.[39] Compie un'apparizione nella puntata del 10 settembre di NXT, dove viene presentata con il nuovo ring name Asuka.[1] Il nome viene scelto come omaggio alla veterana wrestler giapponese Lioness Asuka.[40] La sua prima apparizione, andata in onda il 23 settembre, termina con un faccia a faccia con Dana Brooke ed Emma,[41] culminato nel suo match di debutto il 7 ottobre ad NXT TakeOver: Respect, dove sconfigge Brooke.[42] Asuka inizia così a scalare i ranking della federazione con convincenti vittorie,[43][44] incluso un sorprendente successo su Cameron,[45] continuando allo stesso tempo il suo feud con Brooke and Emma.[46] Asuka ed Emma si affrontano finalmente il 16 dicembre ad NXT TakeOver: London, dove è nuovamente la giapponese ad uscire vittoriosa.[10]

Nell'episodio di NXT del 13 gennaio 2016, Asuka prende parte ad un over-the-top-rope battle royal per determinare la sfidante numero uno al titolo NXT Women's Championship, detenuto da Bayley. Sarà però Carmella a trionfare nel match speciale.[47] Il 10 febbraio trae in salvo Carmella dall'attacco di Eva Marie e Nia Jax, dopo un insuccesso della sfidante numero uno contro Bayley. Successivamente la giapponese sale sul ring per confrontare Bayley, indicando di voler ottenere anche lei una chance per il titolo femminile.[48] Nell'episodio di NXT del 16 marzo Asuka e Bayley sconfiggono Eva Marie e Nia Jax in un tag team match, che culmina con l'annuncio da parte di William Regal di un match titolato fra le due compagne di squadra.[49] Il 1º aprile ad NXT TakeOver: Dallas, Asuka sconfigge la campionessa in carica Bayley via sottomissione, conquistando l'NXT Women's Championship e divenendo la prima detentrice asiatica del titolo femminile.[50] Nell'episodio di NXT del 27 aprile Asuka ha sconfitto Eva Marie. Successivamente inizia una faida con Nia Jax, divenuta nel frattempo la contendente numero uno per l'NXT Women's Championship. L'8 giugno difende con successo la cintura dall'assalto della Jax ad NXT TakeOver: The End.[51] Il 20 agosto ha difeso con successo il titolo contro l'ex-campionessa Bayley a NXT TakeOver: Brooklyn II.[52] Il 19 novembre Asuka ha difeso con successo il titolo contro una rientrante Mickie James a NXT TakeOver: Toronto.[53] Il 28 dicembre a NXT Asuka ha difeso con successo il titolo contro la sua ex-rivale Nia Jax.[54] Il 28 gennaio 2017 a NXT TakeOver: San Antonio Asuka ha difeso con successo l'NXT Women's Championship in un Fatal 4-Way match che includeva anche Billie Kay, Nikki Cross e Peyton Royce.[55] Il 4 febbraio Asuka è diventata la detentrice più longeva del titolo con 1911 giorni, superando il precedente primato che apparteneva a Paige con 308 giorni di regno; in realtà, tuttavia, la WWE aveva riconosciuto Asuka come la NXT Women's Champion più longeva della storia già dal 4 gennaio 2017 poiché il regno di Paige, durato 308 giorni, viene riconosciuto dalla WWE come se fosse durato 274 giorni.[56] Il 1º aprile, a NXT TakeOver: Orlando, Asuka ha difeso con successo il titolo contro Ember Moon.[57] Il 20 maggio a NXT TakeOver: Chicago Asuka ha difeso con successo il titolo in un Triple Threat match che includeva anche Nikki Cross e Ruby Riot.[58] Il 21 agosto viene annunciato che Asuka ha subito un infortunio alla clavicola che la tiene fuori dalle scene per circa due mesi.[59][60] Nella puntata di NXT del 6 settembre Asuka è stata costretta a rendere vacante il titolo in seguito all'infortunio subito, terminando così un regno record durato 510 giorni.[61]

Nella puntata di Raw dell'11 settembre 2017 viene annunciato che Asuka è stata assegnata al brand dello show rosso dal General Manager Kurt Angle.[62][63] Nella puntata di Raw del 9 ottobre è stato reso noto che Asuka affronterà Emma a TLC, dato che quest'ultima ha sconfitto Alicia Fox, Bayley, Dana Brooke e Sasha Banks in un Fatal 5-Way Elimination match con in palio appunto il diritto di affrontare Asuka.[64] Il 22 ottobre, a TLC: Tables, Ladders & Chairs, Asuka debutta in un pay-per-view del roster principale sconfiggendo Emma.[65] Il 19 novembre, a Survivor Series prende parte al 5-on-5 Traditional Survivor Series Women's Elimination match contro il Team SmackDown ed è risultata l'ultima sopravvissuta con tre eliminazioni (ha infatti eliminato Carmella, Natalya e Tamina), dando quindi la vittoria al suo team.[66] Il 28 gennaio alla Royal Rumble, Asuka ha fatto il suo ingresso nel primo match omonimo femminile col numero 25 ed ha vinto la contesa eliminando per ultima Nikki Bella.[67] Il 25 febbraio all'evento Elimination Chamber, sconfigge Nia Jax in un match in cui se la Jax avesse vinto sarebbe stata inserita nell'incontro per il WWE Raw Women's Championship a WrestleMania 34.[68]

L'11 marzo a Fastlane, Asuka è apparsa al termine del match tra Charlotte Flair e Ruby Riott per il WWE SmackDown Women's Championship (vinto dalla campionessa Charlotte); una volta sul ring, la giapponese ha indicato il logo di WrestleMania 34, dando il chiaro segnale di voler sfidare Charlotte per il titolo.[69] Nella puntata di Raw del 12 marzo Asuka ha sconfitto Mickie James.[70] L'8 aprile WrestleMania 34 affronta Charlotte Flair per il WWE SmackDown Women's Championship ma viene sconfitta ponendo così termine alla sua striscia di imbattibilità durata 914 giorni.[71]

SmackDown Women's Championship (2018–2019)Modifica

Con lo Shake-up del 17 aprile 2018 Asuka è passata al roster di SmackDown.[72] Il 17 giugno, a Money in the Bank, Asuka ha affrontato Carmella per il WWE SmackDown Women's Championship ma è stata sconfitta. Il 15 luglio, a Extreme Rules, Asuka ha affrontato nuovamente Carmella per il WWE SmackDown Women's Championship, in un match in cui James Ellsworth (manager di Carmella) è stato rinchiuso in una gabbia per squali sospesa sul ring, ma è stata sconfitta. Il 16 dicembre, a TLC: Tables, Ladders & Chairs, Asuka ha conquistato il WWE SmackDown Women's Championship per la prima volta sconfiggendo Becky Lynch e Charlotte Flair in un Triple Threat Tables, Ladders and Chars match. Nella puntata di SmackDown del 18 dicembre Asuka ha difeso con successo il titolo contro Naomi.

Il 26 marzo 2019 a SmackDown, Asuka perde il titolo in favore di Charlotte Flair in un match improvvisato sul momento, dopo un regno da campionessa durato 100 giorni. Tuttavia, Dave Meltzer di The Wrestling Observer rivela che Asuka avrebbe dovuto difendere la cintura a WrestleMania 35 contro la vincente del fatal four-way match tra Carmella, Mandy Rose, Naomi e Sonya Deville che venne cancellato all'ultimo minuto.[73][74]

The Kabuki Warriors e Women's Tag Team Championship (2019–2020)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: The Kabuki Warriors.

Il 16 aprile 2019 a SmackDown Live, Paige annuncia che sarebbe diventa la manager di un nuovo tag team femminile, formato da Asuka e dalla debuttante Kairi Sane proveniente da NXT.[75][76] Il team di Asuka & Kairi Sane, denominato "The Kabuki Warriors",[77][78][79] viene immediatamente inserito in un feud con The IIconics (Billie Kay & Peyton Royce) per il WWE Women's Tag Team Championship. The IIconics vengono battute dalle Kabuki Warriors durante il tour WWE a Tokyo,[80] facendo guadagnare alle due ragazze un title match.[81] Questo si svolge il 16 luglio a SmackDown, e le IIconics mantengono le cinture avendo perso per conteggio fuori dal ring (e in questo caso non c'è passaggio di titolo).[82]

Dopo un breve periodo di pausa, The Kabuki Warriors tornano a settembre e sconfiggono Mandy Rose & Sonya Deville.[83] Il 6 ottobre al ppv Hell in a Cell, le Kabuki Warriors conquistano il Women's Tag Team Championship sconfiggendo Bliss & Cross.[84] La sera seguente a Raw, la coppia effettua un turn heel, apparendo in un promo contro Becky Lynch e Charlotte Flair e poi sconfiggendole in un match senza titoli in palio.[85] Per effetto del draft in ottobre, Asuka & Sane passano entrambe a Raw.[86] Le due tradiscono la propria manager Paige, terminando il rapporto con lei. Becky Lynch sfida Asuka a un match per il titolo Raw Women's Championship da svolgersi alla Royal Rumble. All'evento, Asuka viene sconfitta.[87]

A WrestleMania 36, le Kabuki Warriors perdono i titoli WWE Women's Tag Team Championship in favore di Alexa Bliss & Nikki Cross, dopo un regno durato 181 giorni.[88] Il 13 aprile a Raw, Asuka si qualifica per il Money in the Bank ladder match sconfiggendo Ruby Riott. All'evento omonimo, Asuka si aggiudica la valigetta del Money in the Bank.[89]

Raw Women's Championship (2020–2021)Modifica

Immediatmente dopo Money in the Bank, Becky Lynch rivela di avere reso vacante il titolo Raw Women's Championship a causa della sua gravidanza, e lo consegna direttamente ad Asuka, che incredula e felice, accetta di essere la nuova campionessa senza combattere. Abbraccia e ringrazia Becky Lynch, tornando di fatto una face nel processo; in seguito viene rivelato che Asuka "infranse" la kayfabe e mostrò una reazione genuina all'annuncio della Lynch che le consegnava il titolo.[90] A Raw le Kabuki Warriors ufficializzano il loro turn face, iniziando un feud con la rientrante Nia Jax. Al ppv Backlash, Asuka difende il titolo contro Jax dopo che entrambe le lottatrici sono state contate fuori dal ring.[91] Nel rematch del giorno dopo a Raw, Asuka difende nuovamente la cintura con successo.[92] Asuka perde presumibilmente il Raw Women's Championship contro Sasha Banks al ppv The Horror Show at Extreme Rules dopo aver accecato indirettamente l'arbitro con l'asian mist e Bayley toglie la maglietta dell'arbitro, la indossa e conta lo schienamento, il che non è ufficiale. La notte successiva a Raw, Stephanie McMahon stabilisce che il risultato del match è annullato in un no-contest, quindi Asuka resta campionessa, nonostante la Banks avesse preso possesso della cintura vera e propria. Tuttavia, la settimana successiva, Asuka ha perso ufficialmente il titolo con il conteggio alla rovescia nella rivincita, dove la cintura poteva cambiare di mano per schienamento, sottomissione, conteggio fuori, squalifica o interferenza. Sasha Banks conquista il titolo quando Asuka sceglie di farsi schienare per salvare Sane da un attacco di Bayley.[93] In seguito le Kabuki Warriors si sciolgono quando Sane lascia la WWE per andare in Giappone con il marito.[94]

A Summerslam, Asuka affronta Bayley per il titolo SmackDown Women's Championship, e, successivamente anche Banks per il Raw Women's Championship; perde il primo incintro, ma riesce a sconfiggere Sasha Banks e vince il Raw Women's Championship.[95][96] A Clash of Champions, Asuka sconfigge Zelina Vega mantenendo il titolo e sfida apertamente Bayley a un match per lo Smackdown Women's Championship, che vince per squalifica dell'avversaria. Dopo un breve feud con Lana, Asuka affronta Sasha Banks all'evento Survivor Series venendo sconfitta.[97] Il 23 novembre a Raw, Asuka concede a Lana un match per il titolo Raw Women's, ma mentre l'incontro è in pieno svolgimento, Nia Jax e Shayna Baszler interferiscono nella contesa e il match termina in una squalifica. In seguito all'episodio, Asuka e Lana affrontano e sconfiggono Shayna Baszler e Nia Jax.

Nella puntata del 7 dicembre di Raw, Asuka sconfigge Shayna Baszler. Viene annunciato che Asuka e Lana avrebbero sfidato Shayna Baszler e Nia Jax al ppv TLC per i titoli Women's Tag Team. Tuttavia la settimana successiva, Lana viene attaccata da Jax e Baszler, che la lasciano incapace di lottare a TLC. Al pay-per-view, Asuka rivela Charlotte Flair come sua nuova partner, e le due sconfiggono Jax e Baszler conquistando i titoli di coppia, rendendo Asuka una doppia campionessa e la prima donna a detenere il Women's Tag Team Championship con due diverse partner.[98] Tuttavia, Asuka e Flair perdono le cinture riconsegnandole a Jax e Baszler alla Royal Rumble, a causa delle interferenze di Ric Flair e Lacey Evans. Perse il titolo dopo una breve faida con Rhea Ripley a WrestleMania 37.

Vita privataModifica

È laureata presso la Osaka University of Arts Junior College dell'omonima città. Prima del suo ingresso nel mondo del wrestling, ha scritto articoli per Xbox Magazine e progettato la grafica per giochi del Nintendo DS e varie applicazioni mobili, oltre a possedere un salone di bellezza chiamato Another Heaven nella città di Yokohama.

PersonaggioModifica

Mosse finaliModifica

 
Asuka mentre applica la Asuka Lock su Bayley

Wrestler assistitiModifica

Musiche d'ingressoModifica

Titoli e riconoscimentiModifica

 
Asuka con l'NXT Women's Championship, titolo che ha detenuto una volta con 510 giorni di regno, il quale è il più lungo nella storia del titolo
  • JWP Joshi Puroresu
    • JWP Openweight Championship (1)[100]
    • Best Bout Award (2013) vs. Arisa Nakajima il 15 dicembre[112]
    • Enemy Award (2013)[112]
  • Kuzu Pro
    • Kuzu Pro Diva Championship (1)[113]
  • NEO Japan Ladies Pro Wrestling
    • NEO Tag Team Championship (1) – con Nanae Takahashi[100][114]
  • Osaka Joshi Pro Wrestling
    • One Day Tag Tournament (2011) – con Mio Shirai[115]
  • Pro Wrestling Wave
    • Wave Tag Team Championship (2) – con Ayumi Kurihara (1)[116] e Mio Shirai (1)
    • Catch the Wave (2011)[117]
    • Dual Shock Wave (2011) – con Ayumi Kurihara[116]
  • Reina Joshi Puroresu
    • Reina World Tag Team Championship (1) – con Arisa Nakajima
    • Reina World Women's Championship (1)
    • Reina World Tag Team Championship Tournament (2014) – con Arisa Nakajima
  • Smash
    • Smash Diva Championship (2)[100]
    • Smash Diva Championship Tournament (2011)

NoteModifica

  1. ^ a b WWE NXT News: Kana takes ring name of Hall of Famer, in Wrestling Observer Newsletter, 10 settembre 2015. URL consultato l'11 settembre 2015.
  2. ^ 11月13日試合結果, in Osaka Pro Wrestling, 13 novembre 2011. URL consultato il 4 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2013).
  3. ^ (JA) Reina 3.7大阪大会 朱里&志田vs.真琴&山下のReinaタッグ戦、ラーメン横綱仮面&ラーメンウーマンvs.加藤&勘十郎, in Battle News, 8 marzo 2015. URL consultato l'8 marzo 2015.
  4. ^ (JA) Kanako Urai, スカルリーパー嘩那, in Kana Net, Ameba, 4 aprile 2011. URL consultato il 22 gennaio 2012.
  5. ^ (JA) 黒魔術軍の圧勝!神楽坂自決、鶴姫(志田光)敗北~波乱の結末に超満員立見札止のお客茫然~魔界錬闘会, in Miruhon, 21 marzo 2015. URL consultato il 28 maggio 2015.
  6. ^ a b c Asuka, su WWE. URL consultato il 7 ottobre 2015.
  7. ^ a b c d (JA) 浦井, su AtoZ. URL consultato il 3 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2005).
  8. ^ a b c (JA) プロフィール, su Kana Net. URL consultato il 4 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2011).
  9. ^ Dave Meltzer, September 21, 2015 Wrestling Observer Newsletter: State of WWE after lowest ratings in years, in Wrestling Observer Newsletter, Campbell (California), 21 settembre 2015, p. 34, ISSN 1083-9593 (WC · ACNP).
  10. ^ a b c Dave Meltzer, NXT TakeOver London live results: Finn Balor vs. Samoa Joe, Bayley vs. Nia Jax, su Wrestling Observer Newsletter, 16 dicembre 2015. URL consultato il 16 dicembre 2015.
  11. ^ Bryan Rose, WWE NXT: 5 things you might not know about Asuka/Kana, su Wrestling Observer Newsletter, 17 settembre 2015. URL consultato il 17 settembre 2015.
  12. ^ (JA) 【Reina】マルセラvs朱里のCMLL世界女子戦、成宮vsシルエタのインタージュニア戦, in Battle News, 1º settembre 2014. URL consultato il 4 settembre 2014.
  13. ^ (JA) Reina10.9新木場大会 朱里&真琴が木村&米山相手にReinaリスタートマッチ!, in Battle News, 10 ottobre 2014. URL consultato il 20 novembre 2014.
  14. ^ (JA) 【結果】レイナ10・9新木場, in Ringstars, Ameba, 10 ottobre 2014. URL consultato il 20 novembre 2014.
  15. ^ (JA) Reina11.20新木場大会 Reina世界タッグ争奪1Dayトーナメント開催, in Battle News, 21 novembre 2014. URL consultato il 21 novembre 2014.
  16. ^ (JA) 朱里まさかの失神負け...“3冠女王”陥落, in Tokyo Sports, 27 dicembre 2014. URL consultato il 27 dicembre 2014.
  17. ^ a b (JA) 「2014ファイナルステージ」, in Reina Joshi Puroresu, FC2. URL consultato il 29 dicembre 2014.
  18. ^ (JA) 【結果】レイナ12・26後楽園, in Ringstars, Ameba, 27 dicembre 2014. URL consultato il 27 dicembre 2014.
  19. ^ a b (JA) レッスルフェストin後楽園, in Reina Joshi Puroresu, FC2. URL consultato il 26 marzo 2015.
  20. ^ a b (JA) サバイバルシャウトin新木場, in Reina Joshi Puroresu, FC2. URL consultato il 17 maggio 2015.
  21. ^ a b (JA) 2015年5月29日(日)午後7時/東京:新木場1stRing, in Reina Joshi Puroresu, FC2. URL consultato il 30 maggio 2015.
  22. ^ (JA) 「闘会始2015」, in Reina Joshi Puroresu, FC2. URL consultato il 12 gennaio 2015.
  23. ^ (JA) 【結果】レイナ1・12新木場, in Ringstars, Ameba, 13 gennaio 2015. URL consultato il 13 gennaio 2015.
  24. ^ (ES) Syuri retuvo el Campeonato Mundial del CMLL, in MedioTiempo, 13 gennaio 2015. URL consultato il 13 gennaio 2015.
  25. ^ (JA) 華名 タッグ王座陥落...散々の自主興行, in Tokyo Sports, 26 febbraio 2015. URL consultato il 26 febbraio 2015.
  26. ^ (JA) Hiromi Takagi, 華名がReina世界タッグ王座から陥落... 華名の一番弟子で18歳の小波がデビュー, in Sports Navi, Yahoo!, 25 febbraio 2015. URL consultato il 28 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 28 febbraio 2015).
  27. ^ (JA) 【結果】レイナ5・17新木場, in Ringstars, Ameba, 20 maggio 2015. URL consultato il 21 maggio 2015.
  28. ^ (ES) Reyna Isis debutó en Japón, in MedioTiempo, giugno 2015. URL consultato il 2 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 19 agosto 2015).
  29. ^ (JA) Battle Force2015, in Reina Joshi Puroresu, FC2. URL consultato il 14 giugno 2015.
  30. ^ (JA) 【結果】レイナ6・13新木場, in Ringstars, Ameba, 14 giugno 2015. URL consultato il 14 giugno 2015.
  31. ^ (JA) 華名がReina世界女子王座を返上!Reina 9.4新木場大会から新王者決定トーナメントを開催, in Battle News, 31 agosto 2015. URL consultato il 31 agosto 2015.
  32. ^ (JA) また逢う日まで, in Reina Joshi Puroresu, FC2. URL consultato il 4 settembre 2015.
  33. ^ Emerson Witner, WWE NXT TakeOver live results & main card: Finn Balor vs. Kevin Owens, Sasha Banks vs. Bayley, Samoa Joe, Jushin "Thunder" Liger, su Wrestling Observer Newsletter, 22 agosto 2015. URL consultato il 23 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 23 agosto 2015).
  34. ^ Dave Meltzer, Sun update: SummerSlam, Tough Enough, Brock Lesnar, Paul Heyman, Rollins, su Wrestling Observer Newsletter, 23 agosto 2015. URL consultato il 23 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2015).
  35. ^ Mike Johnson, WWE NXT TakeOver news and notes, su Pro Wrestling Insider, 23 agosto 2015. URL consultato il 23 agosto 2015.
  36. ^ Dave Meltzer, Thurs. update: Battle of Los Angeles, CMLL longtime star leaves, WWE signs Japanese star, Cena bio, Sonnen success, Mein retires, WWE 2K party videos, su Wrestling Observer Newsletter, 27 agosto 2015. URL consultato il 28 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2015).
  37. ^ (JA) 華名がWWEと専属契約 鈴木浩子以来10年ぶり日本人ディーバ誕生, su Tokyo Sports, 8 settembre 2015. URL consultato l'8 settembre 2015.
  38. ^ (JA) 華名、WWE入り 15日後楽園Hが最後, su Daily Sports Online, Kobe Shimbun, 8 settembre 2015. URL consultato l'8 settembre 2015.
  39. ^ WWE officially announces the signing of Kana, su Wrestling Observer Newsletter, 7 settembre 2015. URL consultato l'8 settembre 2015.
  40. ^ Dave Scherer, Sasha and Bayley deliver in the main event, NXT achieves perfection in the finals of the Dusty Rhodes tourney, Breeze and Crews kill it, Asuka has a monster debut, the Dusty Rhodes final is set: ongoing NXT TakeOver: Respect blog, in Pro Wrestling Insider, 7 ottobre 2015. URL consultato il 17 gennaio 2016.
  41. ^ WWE NXT results 9/23: Vaudevillains defend NXT Tag Titles, Kana/Asuka formally introduced, Breeze, Eva Marie, more, in Pro Wrestling Torch, 23 settembre 2015. URL consultato il 30 settembre 2015.
  42. ^ a b Dave Meltzer, NXT TakeOver Respect live results: Bayley vs. Sasha Banks, Dusty Rhodes Tag Team Classic, in Wrestling Observer Newsletter, 7 ottobre 2015. URL consultato il 7 ottobre 2015.
  43. ^ Richard Trionfo, WWE NXT report: a look at Apollo Crews talks, Corbin versus Rhyno, Joe and Tyler talk about their match next week, and a cowboy arrives at Full Sail, in Pro Wrestling Insider, 21 ottobre 2015. URL consultato il 20 novembre 2015.
  44. ^ a b Emerson Witner, WWE NXT recap: Finn Balor & Apollo Crews vs Samoa Joe & Baron Corbin, in Wrestling Observer Newsletter, 9 dicembre 2015. URL consultato il 16 dicembre 2015.
  45. ^ Richard Trionfo, WWE NXT report: Balor versus Crews, Asuka and a Total Diva, bonjour Eva Marie, tag title match next week, turmoil at the end of the show, su Pro Wrestling Insider, 4 novembre 2015. URL consultato il 20 novembre 2015.
  46. ^ John Clapp, Asuka vs. Emma, su WWE, 2 dicembre 2015. URL consultato il 12 dicembre 2015.
  47. ^ Justin James, 1/13 WWE NXT – Women’s #1 contender Battle Royal, NXT Title drama, more, su Pro Wrestling Torch, 13 gennaio 2016. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  48. ^ Justin James, 2/10 WWE NXT Report – Bayley defends Women’s Title, Gargano, Hype Bros., Joe-Zayn hype, su Pro Wrestling Torch, 10 febbraio 2016. URL consultato il 13 febbraio 2016.
  49. ^ Justin James, 3/16 WWE NXT Report – #1 contender match to NXT Tag Titles, Zayn, set-up for Takeover, su Pro Wrestling Torch, 16 marzo 2016. URL consultato il 17 marzo 2016.
  50. ^ James Caldwell, 4/1 NXT Takeover: Dallas Results – Caldwell's Complete Live Report on Nakamura vs. Zayn, su Pro Wrestling Torch, 1º aprile 2016. URL consultato il 1º aprile 2016.
  51. ^ Dale Plummer, NXT Takeover: The End: Samoa Joe survives the steel cage and Finn Balor, su Slam! Sports, Canadian Online Explorer, 8 giugno 2016. URL consultato il 9 giugno 2016.
  52. ^ James Caldwell, 8/20 “WWE NXT Takeover: Brooklyn” Results – Caldwell's Complete Live Report, su Pro Wrestling Torch, 20 agosto 2016. URL consultato il 20 agosto 2016.
  53. ^ Ryan Pappolla, NXT Women’s Champion Asuka def. Mickie James, su WWE. URL consultato il 19 novembre 2016.
  54. ^ Scott Taylor, Asuka def. Nia Jax (NXT Women’s Championship Match), su WWE. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  55. ^ Ryan Pappolla, NXT Women’s Champion Asuka def. Billie Kay, Peyton Royce and Nikki Cross, su WWE. URL consultato il 28 gennaio 2017.
  56. ^ Asuka becomes longest reigning NXT Women’s Champion ever, su WWE. URL consultato il 4 gennaio 2017.
  57. ^ Anthony Benigno, NXT Women's Champion Asuka def. Ember Moon, su WWE. URL consultato il 1º aprile 2017.
  58. ^ Ryan Murphy, NXT Women’s Champion Asuka def. Ruby Riot and Nikki Cross in a Triple Threat Match, su WWE, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  59. ^ Steven Fernandes, Major NXT injury, su Pro Wrestling Insider, 21 agosto 2017. URL consultato il 21 agosto 2017.
  60. ^ Dave Meltzer, Asuka suffers injury at NXT TakeOver: Brooklyn III, su Wrestling Observer Newsletter, 21 agosto 2017. URL consultato il 22 agosto 2017.
  61. ^ WWE Staff, Asuka relinquishes NXT Women’s Title, su WWE, 24 agosto 2017. URL consultato il 25 agosto 2017.
  62. ^ Joseph Currier, Asuka headed to WWE Raw roster, su Wrestling Observer Newsletter, 11 settembre 2017. URL consultato l'11 settembre 2017.
  63. ^ Mike Johnson, Asuka officially heading to Raw, su Pro Wrestling Insider, 11 settembre 2017. URL consultato l'11 settembre 2017.
  64. ^ Michael Burdick, Asuka vs. Emma, su wwe.com. URL consultato il 9 ottobre 2017.
  65. ^ Anthony Benigno, Asuka def. Emma, su wwe.com. URL consultato il 22 ottobre 2017.
  66. ^ Anthony Benigno, Team Raw def. Team SmackDown in a Women’s 5-on-5 Traditional Survivor Series Elimination Tag Team Match, in WWE. URL consultato il 19 novembre 2017.
  67. ^ a b Anthony Benigno, Asuka won the first-ever Women’s Royal Rumble Match; Ronda Rousey arrived, su WWE, 28 gennaio 2018. URL consultato il 28 gennaio 2018.
  68. ^ Anthony Benigno, Asuka def. Nia Jax, su wwe.com. URL consultato il 26 febbraio 2018.
  69. ^ Anthony Benigno, SmackDown Women’s Champion Charlotte Flair def. Ruby Riott; Charlotte to battle Asuka at WrestleMania, su WWE. URL consultato il 12 marzo 2018.
  70. ^ Anthony Benigno, Asuka def. Mickie James, su WWE. URL consultato il 13 marzo 2018.
  71. ^ Tom Herrera, SmackDown Women’s Champion Charlotte Flair def. Asuka, su WWE. URL consultato il 9 aprile 2018.
  72. ^ WWE.com Staff, WWE Superstar Shake-up 2018 results: Full roster changes for Raw and SmackDown LIVE, su WWE. URL consultato il 18 aprile 2018.
  73. ^ Richard Trionfo, STYLES VERSUS ANGLE: LIVE ONGOING WWE SMACKDOWN REPORT, in PWInsider, 26 marzo 2019.
  74. ^ (EN) Chris Roling, WWE Hot Take: Asuka's Stolen WrestleMania 35 Moment Will Leave Permanent Damage, in Bleacher Report. URL consultato il 28 febbraio 2020.
  75. ^ Richard Trionfo, WWE SMACKDOWN REPORT: NEW FACES, EIGHT WOMAN TAG MATCH, A NEW MEMBER OF THE NEW DAY (FOR A DAY), AND MORE, in PWInsider, 16 aprile 2019.
  76. ^ Paige Has "No Doubt" Asuka & Kairi Sane Will Be Women's Tag Team Champions, su SEScoops, 18 aprile 2019. URL consultato il 13 dicembre 2019.
  77. ^ Richard Trionfo, WWE SMACKDOWN REPORT: THE MEN AND WOMEN ARE ANNOUNCED FOR MITB, BAYLEY VERSUS BECKY, AND MORE, in PWInsider, 30 aprile 2019.
  78. ^ Richard Trionfo, WWE SMACKDOWN REPORT: TITLE MATCHES, WILD CARD FEVER, AND MORE, in PWInsider, 7 maggio 2019.
  79. ^ Richard Trionfo, WWE SMACKDOWN REPORT: FOUR WAY MATCH, THE KEVIN OWENS SHOW, CHARLOTTE INTRODUCES A VIDEO PACKAGE, AND MORE, in PWInsider, 14 maggio 2019.
  80. ^ Tomi Yamada, 6/28 WWE IN TOKYO, JAPAN RESULTS, in PWInsider, 28 giugno 2019.
  81. ^ Richard Trionfo, WWE SMACKDOWN REPORT: THANK YOU KEVIN, A SUMMIT, A CONTRACT SIGNING, ALEISTER HAS AN OPPONENT, AND MORE, in PWInsider, 9 luglio 2019.
  82. ^ Richard Trionfo, WWE SMACKDOWN REPORT: A TOWN HALL, TAG TITLE MATCH, AND A LOT OF SHANE MCMAHON, in PWInsider, 16 luglio 2019.
  83. ^ Richard Trionfo, WWE SMACKDOWN REPORT: MATCH ES FOR THE FOX DEBUT, OWENS AND SHANE GET LEGAL, AND MORE, in PWInsider, 24 settembre 2019.
  84. ^ Richard Trionfo, COMPLETE WWE HELL IN A CELL PPV COVERAGE: NEW CHAMPIONS, TWO HELL IN A CELL MATCHES, AND MORE, in PWInsider, 6 ottobre 2019.
  85. ^ Richard Trionfo, WWE RAW REPORT: LAST WOMAN STANDING MATCH, THE WOMEN'S TAG CHAMPS FACE THE RAW AND SMACKDOWN CHAMPS, FURY AND STROWMAN, AND MORE, in PWInsider, 7 ottobre 2019.
  86. ^ Richard Trionfo, WWE RAW REPORT: THE DRAFT CONTINUES, TAG TITLE MATCH, CONTRACT SIGNING, AND MORE, in PWInsider, 14 ottobre 2019.
  87. ^ Chris Mueller, WWE Raw: Live Updates, Results and Reaction for October 28, in Bleacher Report, 28 ottobre 2019.
  88. ^ (EN) Bliss & Cross become two-time WWE Women's Tag Team Champions!, su WWE. URL consultato il 6 aprile 2020.
  89. ^ Jordan Garretson, Asuka won the Women's Money in the Bank Ladder Match, in WWE, 10 maggio 2020. URL consultato il 10 maggio 2020.
  90. ^ (EN) Backstage News From The RAW Segment With Becky Lynch And Asuka, Becky's Pregnancy Announcement, su Wrestling Inc., 12 maggio 2020. URL consultato il 13 maggio 2020.
  91. ^ Jason Powell, WWE Backlash results: Powell's review of Edge vs. Randy Orton, Drew McIntyre vs. Bobby Lashley for the WWE Championship, Asuka vs. Nia Jax for the Raw Women's Championship, Braun Strowman vs. The Miz and John Morrison for the WWE Universal Championship, Jeff Hardy vs. Sheamus, in Pro Wreslting Dot Net, 14 giugno 2020. URL consultato il 14 giugno 2020.
  92. ^ Jason Powell, 6/15 WWE Raw Results: Powell's live review of Asuka vs. Nia Jax for the Raw Women's Championship, Ric Flair's appearance, Drew McIntyre and R-Truth vs. Bobby Lashley and MVP, Randy Orton's opening segment, Dominick Mysterio accepting Seth Rollins' invitation, in Pro Wrestling Dot Net, 15 giugno 2020.
  93. ^ (EN) Sasha Banks Beats Asuka, Wins Raw Women's Championship on WWE Raw, su Bleacher Report. URL consultato il 30 luglio 2020.
  94. ^ Kairi Sane bids farewell to the WWE Universe | WWE, su www.wwe.com. URL consultato il 30 luglio 2020.
  95. ^ Jordan Garretson, SmackDown Women's Champion Bayley def. Asuka, in WWE, 23 agosto 2020. URL consultato il 23 agosto 2020.
  96. ^ Jordan Garretson, Asuka def. Sasha Banks to become the new Raw Women's Champion, in WWE, 23 agosto 2020. URL consultato il 23 agosto 2020.
  97. ^ (EN) Alfred Konuwa, WWE Survivor Series 2020 Results: Sasha Banks Beats Asuka, su Forbes. URL consultato il 2 dicembre 2020.
  98. ^ Jason Powell, WWE TLC results: Powell’s review of Roman Reigns vs. Kevin Owens in a TLC match for the WWE Universal Championship, Drew McIntyre vs. AJ Styles in a TLC match for the WWE Championship, The Fiend vs. Randy Orton in a Firefly Inferno Match, in Pro Wrestling Dot Net, 20 dicembre 2020. URL consultato il 20 dicembre 2020.
  99. ^ Emerson Witner, WWE NXT results: Samoa Joe vs. Sami Zayn; Eva Marie cuts a good promo!, su Wrestling Observer Newsletter, 17 febbraio 2016. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  100. ^ a b c d e f g Kana, su Puroresu Central. URL consultato il 4 agosto 2011.
  101. ^ (JA) 2013.10.4 八王子・学園都市センター 試合, su JWP Joshi Puroresu, FC2, 5 ottobre 2013. URL consultato l'11 agosto 2014.
  102. ^ (JA) 2014.5.4 板橋グリーンホール 試合, su JWP Joshi Puroresu, FC2, 5 maggio 2014. URL consultato l'11 agosto 2014.
  103. ^ (JA) 【Reina】朱里&真琴vs華名&リー、エストレジータvsコマンダンテの墨ナショナル戦, su Battle News, 11 agosto 2014. URL consultato il 24 settembre 2015.
  104. ^ (JA) 大阪 ラプソティ vol.27, su Pro Wrestling Wave. URL consultato il 7 ottobre 2015.
  105. ^ 『Weekday Wave vol.35』, su Pro Wrestling Wave. URL consultato il 26 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2013).
  106. ^ 『大師走・西 '11』, su Pro Wrestling Wave. URL consultato il 26 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2013).
  107. ^ (JA) 華名一番弟子・小波 デビュー戦で大健闘, su Tokyo Sports, 26 febbraio 2015. URL consultato il 26 febbraio 2015.
  108. ^ Jonathan Leung, Kana, su Osaka Holiday Paradise. URL consultato il 15 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2011).
  109. ^ (JA) Triple Tails. S (Kana & Mio Shirai), su CD Japan. URL consultato il 12 aprile 2013.
  110. ^ WWE: The Future (Asuka) - Single, iTunes, 23 ottobre 2015. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  111. ^ (JA) Judgement 2012, su Dramatic Dream Team. URL consultato l'11 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2012).
  112. ^ a b (JA) ◆2013年JWP各賞が決定しました。, in JWP Joshi Puroresu, FC2, 16 dicembre 2013. URL consultato il 16 dicembre 2013.
  113. ^ (JA) 9・2クズプロ新木場大会 全試合結果 [collegamento interrotto], in Wrestling New Classic, 2 settembre 2012. URL consultato il 2 settembre 2012.
  114. ^ NEO Tag Team Title, in Puroresu Dojo. URL consultato il 4 agosto 2011.
  115. ^ (JA) Osaka女子プロレス第九戦・二人の大阪 One Day Tag Tournament, in Osaka Joshi Pro Wrestling. URL consultato il 9 giugno 2013.
  116. ^ a b (JA) 『Like a Virgin 1224』West Japan~大阪ラプソティ DX~, in Pro Wrestling Wave. URL consultato il 31 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 25 aprile 2012).
  117. ^ (JA) 『catch the Wave 2011 Final 波女決定リーグ戦決勝トーナメント』, in Pro Wrestling Wave. URL consultato il 4 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2012).
  118. ^ NXT Women's Championship, su WWE. URL consultato il 2 aprile 2016.
  119. ^ Anthony Benigno, Asuka def. Becky Lynch and Charlotte Flair to become the new SmackDown Women’s Champion (TLC Match), su WWE, 16 dicembre 2018. URL consultato il 16 dicembre 2018.
  120. ^ Arya Witner, NXT TakeOver San Antonio live results: Nakamura vs. Roode, su Wrestling Observer Newsletter, 28 gennaio 2017. URL consultato il 28 gennaio 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN3685155411327808940005 · WorldCat Identities (ENlccn-no2019046091