Apri il menu principale

Atleti Olimpici Indipendenti ai Giochi della XXXI Olimpiade

Atleti Olimpici Indipendenti ai Giochi della XXXI Olimpiade
Rio de Janeiro 2016
Atleti Olimpici Indipendenti
Codice CIO IOA
Atleti partecipanti 9 in 3 discipline
Di cui uomini/donne 8 Uomini - 1 Donne
Portabandiera Volontario[1]
Medagliere
Posizione Medaglie d'oro vinte Medaglie d'argento vinte Medaglie di bronzo vinte Medaglie complessive vinte
51ª 1 0 1 2
Cronologia olimpica (sommario)
Giochi olimpici estivi

20122016

Giochi olimpici invernali

nessuna partecipazione

La delegazione degli Atleti Olimpici Indipendenti ha partecipato ai Giochi della XXXI Olimpiade, che si sono svolti a Rio de Janeiro, in Brasile, dal 5 al 21 agosto 2016. Si tratta del secondo utilizzo di tale denominazione, che fu già adottata dal Comitato Olimpico Internazionale per i Giochi olimpici di Londra 2012.[2]

La delegazione era composta interamente da atleti del Kuwait, che hanno gareggiato sotto la bandiera olimpica poiché il Comitato Olimpico del Kuwait era stato sospeso, a partire dall'ottobre del 2015, dal Comitato Olimpico Internazionale a causa di interferenze governative.[3] Il Comitato Olimpico del Kuwait era stato sospeso anche nel 2010 per le stesse ragioni, ma la sospensione fu in seguito tolta prima dei Giochi olimpici del 2012.[4]

Il 10 agosto 2016, con la vittoria nella competizione del double trap maschile, Fehaid Aldeehani è diventato il primo atleta olimpico indipendente a vincere una medaglia d'oro olimpica.[5] La delegazione ha infine chiuso al 51º posto del medagliere con un totale di 2 medaglie, una d'oro e una di bronzo.[6]

MedaglieModifica

Medaglia Nome Sport Evento Data
  Oro Fehaid Aldeehani Tiro a volo Double trap maschile 10 agosto 2016
  Bronzo Abdullah Al-Rashidi Tiro a volo Skeet maschile 13 agosto 2016

Swimming pictogram.svg NuotoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nuoto ai Giochi della XXXI Olimpiade.
Atleta Evento Batterie Semifinali Finale
Tempo Posizione Tempo Posizione Tempo Posizione
Abbas Qali 100 m farfalla maschili 54"63 36º Non qualificato
Faye Sultan 50 m stile libero femminili 26"86 54ª Non qualificata

Fencing pictogram.svg SchermaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Scherma ai Giochi della XXXI Olimpiade.
Atleta Evento 32-esimi 16-esimi Ottavi Quarti Semifinali Finale Pos.
Avversario
Punteggio
Avversario
Punteggio
Avversario
Punteggio
Avversario
Punteggio
Avversario
Punteggio
Avversario
Punteggio
Abdulaziz Al-Shatti Spada individuale maschile   Rédli
P 13-14
Non qualificato

Shooting pictogram.svg Tiro a voloModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Tiro ai Giochi della XXXI Olimpiade.
Atleta Evento Qualificazione Semifinale Finale
Punteggio Classifica Punteggio Classifica Punteggio Classifica
Ahmad Al-Afasi Double trap maschile 128 15º Non qualificato
Fehaid Al-Deehani 135 Q 28 Q 26  
Abdulrahman Al-Faihan Trap maschile 115 14º Non qualificato
Khaled Al-Mudhaf 117 Non qualificato
Abdullah Al-Rashidi Skeet maschile 123 Q 14 q 16  
Saud Habib 117 20º Non qualificato

NoteModifica

  1. ^ (EN) The Flagbearers for the Rio 2016 Opening Ceremony, su olympic.org. URL consultato il 22 agosto 2016.
  2. ^ (EN) Independent Olympic Athletes, su rio2016.com. URL consultato il 22 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 15 agosto 2016).
  3. ^ (EN) Suspension of the Kuwait Olympic Committee, su olympic.org, 27 ottobre 2015. URL consultato il 22 agosto 2016.
  4. ^ (EN) Kuwait ban unlikely to be lifted in time for Rio 2016 Olympics: IOC, su indianexpress.com, 3 giugno 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.
  5. ^ (EN) Kuwaiti becomes first independent athlete to win gold with men's double trap win, su stuff.co.nz, 11 agosto 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.
  6. ^ (EN) Olympic Medal Count, su rio2016.com. URL consultato il 22 agosto 2016.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Giochi olimpici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi olimpici