Atleti Olimpici Indipendenti ai Giochi della XXXI Olimpiade

Atleti Olimpici Indipendenti ai Giochi della XXXI Olimpiade
Rio de Janeiro 2016
Atleti Olimpici Indipendenti
Codice CIO IOA
Atleti partecipanti 9 in 3 discipline
Di cui uomini/donne 8 Uomini - 1 Donne
Portabandiera Volontario[1]
Medagliere
Posizione Medaglie d'oro vinte Medaglie d'argento vinte Medaglie di bronzo vinte Medaglie complessive vinte
51ª 1 0 1 2
Cronologia olimpica (sommario)
Giochi olimpici estivi

20122016

Giochi olimpici invernali

nessuna partecipazione

La delegazione degli Atleti Olimpici Indipendenti ha partecipato ai Giochi della XXXI Olimpiade, che si sono svolti a Rio de Janeiro, in Brasile, dal 5 al 21 agosto 2016. Si tratta del secondo utilizzo di tale denominazione, che fu già adottata dal Comitato Olimpico Internazionale per i Giochi olimpici di Londra 2012.[2]

La delegazione era composta interamente da atleti del Kuwait, che hanno gareggiato sotto la bandiera olimpica poiché il Comitato Olimpico del Kuwait era stato sospeso, a partire dall'ottobre del 2015, dal Comitato Olimpico Internazionale a causa di interferenze governative.[3] Il Comitato Olimpico del Kuwait era stato sospeso anche nel 2010 per le stesse ragioni, ma la sospensione fu in seguito tolta prima dei Giochi olimpici del 2012.[4]

Il 10 agosto 2016, con la vittoria nella competizione del double trap maschile, Fehaid Aldeehani è diventato il primo atleta olimpico indipendente a vincere una medaglia d'oro olimpica.[5] La delegazione ha infine chiuso al 51º posto del medagliere con un totale di 2 medaglie, una d'oro e una di bronzo.[6]

MedaglieModifica

Medaglia Nome Sport Evento Data
  Oro Fehaid Aldeehani Tiro a volo Double trap maschile 10 agosto 2016
  Bronzo Abdullah Al-Rashidi Tiro a volo Skeet maschile 13 agosto 2016

Swimming pictogram.svg NuotoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nuoto ai Giochi della XXXI Olimpiade.
Atleta Evento Batterie Semifinali Finale
Tempo Posizione Tempo Posizione Tempo Posizione
Abbas Qali 100 m farfalla maschili 54"63 36º Non qualificato
Faye Sultan 50 m stile libero femminili 26"86 54ª Non qualificata

Fencing pictogram.svg SchermaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Scherma ai Giochi della XXXI Olimpiade.
Atleta Evento 32-esimi 16-esimi Ottavi Quarti Semifinali Finale Pos.
Avversario
Punteggio
Avversario
Punteggio
Avversario
Punteggio
Avversario
Punteggio
Avversario
Punteggio
Avversario
Punteggio
Abdulaziz Al-Shatti Spada individuale maschile   Rédli
P 13-14
Non qualificato

Shooting pictogram.svg Tiro a voloModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Tiro ai Giochi della XXXI Olimpiade.
Atleta Evento Qualificazione Semifinale Finale
Punteggio Classifica Punteggio Classifica Punteggio Classifica
Ahmad Al-Afasi Double trap maschile 128 15º Non qualificato
Fehaid Al-Deehani 135 Q 28 Q 26  
Abdulrahman Al-Faihan Trap maschile 115 14º Non qualificato
Khaled Al-Mudhaf 117 Non qualificato
Abdullah Al-Rashidi Skeet maschile 123 Q 14 q 16  
Saud Habib 117 20º Non qualificato

NoteModifica

  1. ^ (EN) The Flagbearers for the Rio 2016 Opening Ceremony, su olympic.org. URL consultato il 22 agosto 2016.
  2. ^ (EN) Independent Olympic Athletes, su rio2016.com. URL consultato il 22 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 15 agosto 2016).
  3. ^ (EN) Suspension of the Kuwait Olympic Committee, su olympic.org, 27 ottobre 2015. URL consultato il 22 agosto 2016.
  4. ^ (EN) Kuwait ban unlikely to be lifted in time for Rio 2016 Olympics: IOC, su indianexpress.com, 3 giugno 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.
  5. ^ (EN) Kuwaiti becomes first independent athlete to win gold with men's double trap win, su stuff.co.nz, 11 agosto 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.
  6. ^ (EN) Olympic Medal Count, su rio2016.com. URL consultato il 22 agosto 2016.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Giochi olimpici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi olimpici