Atletica leggera ai Giochi della XIV Olimpiade - Salto triplo

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Salto triplo
Londra 1948
Informazioni generali
Luogo Stadio di Wembley a Londra
Periodo 3 agosto 1948
Partecipanti 28 da 17 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Arne Åhman Svezia Svezia
Medaglia d'argento George Avery Australia Australia
Medaglia di bronzo Ruhi Sarıalp Turchia Turchia
Edizione precedente e successiva
Berlino 1936 Helsinki 1952
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Londra 1948
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini
800 m piani uomini
1500 m piani uomini
5000 m piani uomini
10000 m piani uomini
Corse ad ostacoli
110 / 80 m hs uomini donne
400 m hs uomini
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia
Marcia 10000 m uomini
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini

La competizione del salto triplo di atletica leggera ai Giochi della XIV Olimpiade si è disputata il giorno 3 agosto 1948 allo Stadio di Wembley a Londra.

L'eccellenza mondialeModifica

Primat. mondiale 16,00 1936   Naoto Tajima Ritirato 1937
Camp. europeo 1946 15,17   Valdemar Rautio Presente
Primat. stagionale 15,41   Geraldo de Oliveira Presente

RisultatiModifica

Turno eliminatorioModifica

Qualificazione
14,50 m

Quattordici atleti ottengono la misura richiesta.

Pos. Atleta Nazione Misura
1 George Avery   Australia 15,335
2 Valdemar Rautio   Finlandia 14,860
3 Åke Hallgren   Svezia 14,770
4 Adhemar da Silva   Brasile 14,690
5 Henry Rebello   India 14,650
6 Hélio da Silva   Brasile 14,640
7 Arne Åhman   Svezia 14,600
Kim Won-Gwon   Corea del Sud 14,600
9 Geraldo de Oliveira   Brasile 14,590
10 Lennart Moberg   Svezia 14,570
11 Leslie McKeand   Australia 14,550
12 William Albans   Stati Uniti d'America 14,550
13 Ruhi Sarıalp   Turchia 14,530
14 Preben Larsen   Danimarca 14,520
15 Máximo Reyes   Perù 14,380
16 Erkki Koutonen   Stati Uniti d'America 14,370
17 João Rodrigues Vieira   Portogallo 14,280
18 Robert Bobin   Francia 14,130
19 Robet Jerold Beckus   Stati Uniti d'America 14,030
20 Charles Épalle   Francia 14,020
21 Felix Würth   Austria 13,920
22 Luís García   Portogallo 13,920
23 Carlos Vera Guardia   Cile 13,850
24 Allan Lindsay   Gran Bretagna 13,700
25 Sidney Cross   Gran Bretagna 13,455
- Robert Hawkey   Gran Bretagna NM
- G. D. Peiris   Ceylon NM
- Jorge Aguirre   Messico NM

FinaleModifica

Una gara strana. Nessuno dei migliori fa una prestazione pari al suo livello.
Il primatista stagionale de Oliveira si arresta a 14,82 e si deve accontentare del quinto posto. Il campione europeo Rautio finisce dietro di lui con 14,70 (sesto). Ma peggio di tutti fanno gli americani: il leader Albans salta solo 14,33 finendo 10º, mentre gli altri due sono già stati eliminati nelle qualificazioni.
Lo svedese Ahman, il secondo in patria dopo Lennart Moberg (15,27), fa 15,40 al primo salto battendo il record nazionale. Fa il personale anche l'australiano Avery, fermandosi a soli 4 cm dallo svedese. Nessuno riesce a fare meglio di loro due. Giunge terzo uno sconosciuto atleta della Turchia.

Pos. Atleta Nazione Misura
  Arne Åhman   Svezia 15,400
  George Avery   Australia 15,365
  Ruhi Sarıalp   Turchia 15,025
4 Preben Larsen   Danimarca 14,830
5 Geraldo de Oliveira   Brasile 14,825
6 Valdemar Rautio   Finlandia 14,700
7 Leslie McKeand   Australia 14,530
8 Adhemar da Silva   Brasile 14,490
9 Åke Hallgren   Svezia 14,485
10 William Albans   Stati Uniti d'America 14,330
11 Hélio da Silva   Brasile 14,310
12 Kim Won-Gwon   Corea del Sud 14,250
13 Lennart Moberg   Svezia 14,215
- Henry Rebello   India NM

La medaglia vinta dal turco Sarialp è l'unica ottenuta nel XX secolo dal suo Paese in atletica alle Olimpiadi.
Fa il suo debutto olimpico il brasiliano Adhemar Ferreira da Silva, che giunge undicesimo con 14,31. Lo ritroveremo ad Helsinki 1952.

BibliografiaModifica

  • (EN) The Organising Committee for the XIV Olympiad - LONDON 1948, Athletics (PDF), in The Official Report of the Organising Committee for the XIV Olympiad, Londra, 1951. URL consultato il 4 luglio 2014.

Collegamenti esterniModifica