Apri il menu principale

Atletica leggera ai Giochi della XIX Olimpiade - 200 metri piani femminili

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
200 metri piani femminili
Città del Messico 1968
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico Universitario
Periodo 17-18 ottobre 1968
Partecipanti 36 da 21 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Irena Szewińska Polonia Polonia
Medaglia d'argento Raelene Boyle Australia Australia
Medaglia di bronzo Jennifer Lamy Australia Australia
Edizione precedente e successiva
Tokyo 1964 Monaco di Baviera 1972
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Città del Messico 1968
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini
5000 m piani uomini
10000 m piani uomini
Corse ad ostacoli
110 / 80 m hs uomini donne
400 m hs uomini
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Pentathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini

I 200 metri piani hanno fatto parte del programma femminile di atletica leggera ai Giochi della XIX Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 17-18 ottobre 1968 allo Stadio Olimpico Universitario di Città del Messico.

L'eccellenza mondialeModifica

Camp.ssa olimpica 23"0   Edith McGuire Rit. 1966
Primatista mondiale 22"7 1965   Irena Szewińska Presente
Camp.ssa europea 1966 23"1   Irena Szewińska Presente
Vincitrice Trials USA 23"5 Margareth Bailes Presente

La garaModifica

Barbara Ferrell scende sotto i 23” già nelle batterie (22”9).
In semifinale si migliora correndo in 22”8 (22”87); Raelene Boyle vince l'altra serie in 22”9. Appare un po' appannata la primatista mondiale Irena Szewińska, solo terza, superata anche da Wyomia Tyus.
In finale Wyomia Tyus parte meglio di tutte e appare per prima all'inizio del rettilineo finale, ma è un fuoco di paglia: viene risucchiata dalle avversarie.
La prima a passarle davanti è Irena Szewińska, seguita dalla Boyle. La Szewińska si libera anche dell'australiana ad ampie falcate e va a vincere con il nuovo record del mondo.
Margaret Bailes arriva settima in 23"1.

RisultatiModifica

Turni eliminatoriModifica

5 Batterie 17 ottobre 36 iscritte Si qualificano le prime 3
+ il miglior tempo.
2 Semifinali 17 ottobre 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
Finale 18 ottobre 8 concorrenti

BatterieModifica

1ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo ufficiale Tempo elettrico Nota
1 Ljudmila Ignatëva   Unione Sovietica 23"1 23"16 Q
2 Margaret Bailes   Stati Uniti d'America 23"1 23"17 Q
3 Nicole Montandon   Francia 23"3 23"34 Q
4 Marijana Lubej   Jugoslavia 23"9 23"96
5 Eva Lehocká   Cecoslovacchia 24"0 24"08
6 Györgyi Balogh   Ungheria 24"1 24"15
7 Tien Ah-Mei   Taiwan 25"5 25"53
2ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo ufficiale Tempo elettrico Nota
1 Raelene Boyle   Australia 23"0 23"09  [1]
2 Vira Popkova   Unione Sovietica 23"3 23"40 Q
3 Truus Hennipman   Paesi Bassi 23"4 23"43 Q
4 Lillian Board   Gran Bretagna 23"4 23"49 q
5 Irene Piotrowski   Canada 23"7 23"74
6 Vilma Charlton   Giamaica 24"3 24"39
7 Josefa Vicent   Uruguay 24"8 24"89
8 Yeh Chu-Mei   Taiwan 25"5 25"55
3ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo ufficiale Tempo elettrico Nota
1 Barbara Ferrell   Stati Uniti d'America 22"9 22"94  
2 Jennifer Lamy   Australia 23"1 23"19 Q
3 Jutta Stöck   Germania Ovest 23"3 23"37 Q
4 Wilma van den Berg   Paesi Bassi 23"5 23"54
5 Maureen Tranter   Gran Bretagna 23"5 23"58
6 Lyudmila Golomazova   Unione Sovietica 23"7 23"73
7 Alice Annum   Ghana 23"9 23"95
8 Karin Wallgren-Lundgren   Svezia 24"2 24"23
4ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo ufficiale Tempo elettrico Nota
1 Wyomia Tyus   Stati Uniti d'America 23"4 23"46 Q
2 Dianne Bowering   Australia 23"6 23"69 Q
3 Fulgencia Romay   Cuba 23"7 23"71 Q
4 Oyeronke Akindele   Nigeria 23"9 23"91
5 Alicia Kaufmanas   Argentina 24"4 24"57
6 Halina Górecka   Germania Ovest 24"7 24"62
5ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo ufficiale Tempo elettrico Nota
1 Irena Szewińska   Polonia 23"2 23"21 Q
2 Miguelina Cobián   Cuba 23"4 23"50 Q
3 Una Morris   Giamaica 23"7 23"80 Q
4 Sylviane Telliez   Francia 23"8 23"84
5 Mieke Sterk   Paesi Bassi 24"0 24"01
6 Rita Wilden   Germania Ovest 24"0 24"02
7 Esperanza Girón   Messico 25"3 25"32

SemifinaliModifica

1ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo ufficiale Tempo elettrico Nota
1 Raelene Boyle   Australia 22"9 22"95   [1]
2 Wyomia Tyus   Stati Uniti d'America 23"1 23"14 Q
3 Irena Szewińska   Polonia 23"2 23"21 Q
4 Jutta Stöck   Germania Ovest 23"4 23"41 Q
5 Ljudmila Ignatëva   Unione Sovietica 23"4 23"52
6 Lillian Board   Gran Bretagna 23"4 23"52
7 Dianne Bowering align=left|  Australia 23"6 23"65
- Fulgencia Romay   Cuba NP
2ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo ufficiale Tempo elettrico Nota
1 Barbara Ferrell   Stati Uniti d'America 22"8 22"87  
2 Jennifer Lamy   Australia 22"8 22"89  [1]
3 Margaret Bailes   Stati Uniti d'America 22"9 22"95 Q
4 Nicole Montandon   Francia 23"0 23"02 Q
5 Vira Popkova   Unione Sovietica 23"2 23"28
6 Miguelina Cobián   Cuba 23"3 23"39
7 Una Morris   Giamaica 23"5 23"59
8 Truus Hennipman   Paesi Bassi 23"5 23"60

FinaleModifica

Pos. Corsia Atleta Età Nazione Tempo ufficiale Tempo elettrico Nota
  7 Irena Szewińska 22   Polonia 22"5 22"58   
  6 Raelene Boyle 17   Australia 22"7 22"74
  5 Jennifer Lamy 19   Australia 22"8 22"88
4 1 Barbara Ferrell 21   Stati Uniti d'America 22"9 22"93
5 4 Nicole Montandon 19   Francia 23"0 23"08
6 3 Wyomia Tyus 23   Stati Uniti d'America 23"0 23"08
7 2 Margaret Bailes 17   Stati Uniti d'America 23"1 23"18
8 8 Jutta Stöck 27   Germania Ovest 23"2 23"25

È stata la gara più veloce della storia: anche l'ottava classificata ha fatto il suo primato personale (e record della Germania). Le prime quattro sono scese sotto i 23”.
Ralene Boyle, seconda, è l'atleta più giovane che abbia mai partecipato alla finale olimpica dei 200 metri femminili. Nata nel 1951, ha solo 17 anni.

NoteModifica

  1. ^ a b c Record uguagliato

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica