Atletica leggera ai Giochi della XXII Olimpiade - 400 metri piani femminili

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
400 metri piani femminili
Mosca 1980
Informazioni generali
Luogo Stadio Lenin di Mosca
Periodo 25-28 luglio 1980
Partecipanti 39
Podio
Medaglia d'oro Marita Koch Germania Est Germania Est
Medaglia d'argento Jarmila Kratochvílová Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Medaglia di bronzo Christina Lathan Germania Est Germania Est
Edizione precedente e successiva
Montréal 1976 Los Angeles 1984
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Mosca 1980
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
5000 m piani uomini
10000 m piani uomini
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Pentathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

I 400 metri piani hanno fatto parte del programma femminile di atletica leggera ai Giochi della XXII Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 25-28 luglio 1980 allo Stadio Lenin di Mosca.

L'eccellenza mondialeModifica

Campionessa olimpica 1976 49"29   Irena Szewińska Presente
Campionessa europea 1978 48"94   Marita Koch Presente
Primatista mondiale 48"60 1979   Marita Koch Presente

La garaModifica

Il tema della gara è: l'atleta carica di gloria contro la giovane rampante. Il primo ruolo è impersonato dalla polacca Irena Szewińska, trentaquattrenne campionessa in carica; il secondo dalla tedesca est Marita Koch, che ha rilevato tra il 1978 e il 1979 il suo titolo europeo e il suo primato del mondo.

La corsa perde la prima protagonista in semifinale, quando la Szewińska deve abbandonare per un infortunio al tendine d'Achille. In finale la Koch corre con spavalderia, distaccando la massiccia Kratochvílová di oltre mezzo secondo e togliendo alla Szewińska anche il suo record olimpico.

RisultatiModifica

Turni eliminatoriModifica

5 Batterie 25 luglio 39 partenti Si qualificano le prime 3
+ il miglior tempo.
2 Semifinali 27 luglio 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
Finale 28 luglio 8 concorrenti

FinaleModifica

Pos Paese Atleta Tempo
    Germania Est Marita Koch 48"88  
    Cecoslovacchia Jarmila Kratochvílová 49"46
    Germania Est Christina Lathan 49"66

Collegamenti esterniModifica