Atletica leggera ai Giochi della XXII Olimpiade - Lancio del giavellotto maschile

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Lancio del giavellotto maschile
Mosca 1980
Informazioni generali
Luogo Stadio Lenin di Mosca
Periodo 26 e 27 luglio 1980
Partecipanti 18
Podio
Medaglia d'oro Dainis Kūla Unione Sovietica Unione Sovietica
Medaglia d'argento Aleksandr Makarov Unione Sovietica Unione Sovietica
Medaglia di bronzo Wolfgang Hanisch Germania Est Germania Est
Edizione precedente e successiva
Montréal 1976 Los Angeles 1984

Il lancio del giavellotto ha fatto parte del programma maschile di atletica leggera ai Giochi della XXII Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 26 e 27 luglio 1980 allo Stadio Lenin di Mosca.

Video della Finale (il lancio di Dainis Kula è mostrato al minuto 5:50)
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Mosca 1980
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
5000 m piani uomini
10000 m piani uomini
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Pentathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

Presenze ed assenze dei campioni in caricaModifica

Competizione Atleta Prestazione Mosca 1980
  Olimpiadi 1976   Miklós Németh 94,58 m Presente
  Africani 1978   Justin Arop 76,94 m Presente
  Commonwealth 1978   Phil Olsen 84,00 m Canada assente[E 1]
  Europei 1978   Michael Wessing 89,12 m Assente[E 2]
  Asiatici 1978   Shen Maomao 79,24 m   Cina assente
  Panamericani 1979   Duncan Atwood 84,16 m   USA assenti[E 3]
  Coppa del mondo 1979   Wolfgang Hanisch 86,48 m Presente
  1. ^ Per il boicottaggio.
  2. ^ Per il boicottaggio del suo Paese.
  3. ^ Per il boicottaggio.

La garaModifica

La gara viene viziata dalla probabile malafede dei giudici.
Il più forte degli atleti sovietici, Kula, non ne imbrocca una: sbaglia clamorosamente i primi due lanci. Al terzo, finalmente, centra un 88,88 che lo porta dritto in finale. Subito dopo esegue il 91,20 che gli regala la medaglia d'oro. Ma a detta di molti, anche il lancio a 88,88 non avrebbe dovuto essere convalidato.
Il campione olimpico uscente, Miklos Nemeth, giunge ottavo con 82,40. Il primatista mondiale Ferenc Paragi si ferma a 79,52 e si classifica decimo.

RisultatiModifica

Turno eliminatorioModifica

Qualificazione
80,00 m

Dieci atleti ottengono la misura richiesta. Ad essi vanno aggiunti i 2 migliori lanci, fino a 78,74 m.
La miglior prestazione appartiene a Ferenc Paragi (HUN), con 88,76 m.

FinaleModifica

Pos Paese Atleta Weite
    Unione Sovietica Dainis Kūla 91,20 m
    Unione Sovietica Aleksandr Makarov 89,64 m
    Germania Est Wolfgang Hanisch 86,72 m

CLASSIFICA DAL 4° AL 8° POSTO:

4 Heino Pouste URS 86,10 m

5 Antero Puranen FIN 85,12 m

6 Pentti Sinersaari FIN 84,34 m

7 Detlef Fuhrmann RDT 83,50 m

8 Miklos Nemeth HUN 82,40 m