Apri il menu principale

Atletica leggera ai Giochi della XXI Olimpiade - 5000 metri piani

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
5000 metri piani
Montréal 1976
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Montréal
Periodo 28-30 luglio 1976
Partecipanti 42
Podio
Medaglia d'oro Lasse Virén Finlandia Finlandia
Medaglia d'argento Dick Quax Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Medaglia di bronzo Klaus-Peter Hildenbrand Germania Ovest Germania Ovest
Edizione precedente e successiva
Monaco di Baviera 1972 Mosca 1980
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Montréal 1976
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
5000 m piani uomini
10000 m piani uomini
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 20 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Pentathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

I 5000 metri piani hanno fatto parte del programma maschile di atletica leggera ai Giochi della XXI Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 28-30 luglio 1976 allo Stadio olimpico di Montréal.

L'eccellenza mondialeModifica

Campione olimpico 1972 13'26"4   Lasse Virén Presente
Primatista mondiale 13'13"0 1972   Emiel Puttemans Presente
Campione europeo 1974 13'17"2   Brendan Foster Presente
Primatista stagionale 13'13"1   Dick Quax Presente

La garaModifica

Dopo la fresca vittoria sui 10.000, con cui bissava il successo di Monaco, appare chiara l'intenzione di Lasse Virén di fare sua anche la distanza più corta, il che gli consentirebbe di realizzare uno storico poker. Nelle batterie il britannico Brendan Foster, campione europeo, batte il record olimpico con 13'20"34. Emiel Puttemans, primatista mondiale, invece si ritira.

In finale Brendan Foster vuole essere protagonista e si mette davanti al gruppo fin dai primi giri. Dietro di lui Viren controlla la gara. Il passaggio ai 3000 metri è lento (8'16"2); il finlandese prova ad allungare quando mancano mille metri e assottiglia il gruppo di testa: alla campana a contendersi la vittoria sono Viren, i britannici Foster e Stewart, i neozelandesi Quax e Dixon, il tedesco occidentale Hildenbrand e il portoghese Simões. All'ultima curva Viren viene attaccato prima da Hildenbrand e poi da Quax, ma nel rettilineo finale il finlandese si produce in uno sprint che lo porta a vincere nettamente davanti a Quax, mentre Hildenbrand, tuffandosi sul traguardo, conquista il bronzo precedendo Dixon.

Lasse Viren, che ha coperto l'ultimo giro in 55 secondi, è l'unico atleta nella storia dei Giochi ad avere ripetuto la doppietta su 5000 e 10000.

RisultatiModifica

Turni eliminatoriModifica

3 Batterie 28 luglio 42 partenti Si qualificano i primi 4
+ i 2 migliori tempi.
Finale 30 luglio 14 concorrenti

FinaleModifica

Pos Paese Atleta Tempo
    Finlandia Lasse Virén 13'24”76
    Nuova Zelanda Dick Quax 13'25”16
    Germania Ovest Klaus-Peter Hildenbrand 13'25”38

Collegamenti esterniModifica