Apri il menu principale

Atletica leggera ai Giochi della XXI Olimpiade - 800 metri piani femminili

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
800 metri piani femminili
Montréal 1976
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Montréal
Periodo 23-26 luglio 1976
Partecipanti 35
Podio
Medaglia d'oro Tat'jana Kazankina Unione Sovietica Unione Sovietica
Medaglia d'argento Nikolina Štereva Bulgaria Bulgaria
Medaglia di bronzo Elfi Zinn Germania Est Germania Est
Edizione precedente e successiva
Monaco di Baviera 1972 Mosca 1980
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Montréal 1976
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
5000 m piani uomini
10000 m piani uomini
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 20 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Pentathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

Gli 800 metri piani hanno fatto parte del programma femminile di atletica leggera ai Giochi della XXI Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 23-26 luglio 1976 allo Stadio olimpico di Montréal.

L'eccellenza mondialeModifica

Camp.ssa olimpica 1972 1'58"55   Hildegard Falck Rit. 1973
Camp.ssa europea 1974 1'58"1   Liliana Tomova Presente
Primatista mondiale 1'56"0 '76   Valentina Gerasimova Presente
Vincitrice Trials USA 1'59"81 Madeline Manning Presente

La garaModifica

L'evoluzione della specialità è sorprendente: in gara si tengono ritmi altissimi, tanto che fioccano le eliminazioni a sorpresa. In semifinale vengono eliminate in un colpo solo: la primatista mondiale, Valentina Gerasimova (sesta), la campionessa europea Liliana Tomova (settima) e la vincitrice dei Trials Madeline Manning (ottava), tutte nella seconda serie. Nella prima serie fa un'apparizione onorevole la diciannovenne Gabriella Dorio. L'italiana è iscritta anche nei 1500, dove avrà miglior fortuna.
La prima semifinale viene vinta dalla sorprendente tedesca Est Anita Weiss (1'56"53), mentre nella seconda svetta la sovietica Svetlana Styrkina (1'57"28).
La finale, se possibile, si svolge ad una velocità ancora maggiore: la Weiss corre in 1'55"74 ma arriva solo quarta! Questa gara storica, che dischiude nuovi orizzonti alla specialità, viene vinta dalla sovietica Tatiana Kazankina, grazie ad un finale superbo, con il nuovo record del mondo di 1'54"94.

RisultatiModifica

Turni eliminatoriModifica

5 Batterie 23 luglio 35 iscritte Si qualificano le prime 3
+ il miglior tempo.
2 Semifinali 24 luglio 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
Finale 26 luglio 8 concorrenti

FinaleModifica

Pos Paese Atleta Tempo
    Unione Sovietica Tat'jana Kazankina 1'54” 94 min  
    Bulgaria Nikolina Štereva 1'55” 42 min
    Germania Est Elfi Zinn 1'55” 60 min