Apri il menu principale

Atletica leggera ai Giochi della XXVIII Olimpiade - 100 metri ostacoli

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
100 metri ostacoli
Atene 2004
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Atene
Periodo dal 22 agosto 2004
al 24 agosto 2004
Partecipanti 38
Podio
Medaglia d'oro Joanna Hayes Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento Olena Krasovska Ucraina Ucraina
Medaglia di bronzo Melissa Morrison Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Sydney 2000 Pechino 2008
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Atene 2004
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
5000 m piani uomini donne
10000 m piani uomini donne
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini donne
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

I 100 metri ostacoli hanno fatto parte del programma di atletica leggera femminile ai Giochi della XXVIII Olimpiade. La competizione si è svolta dal 22 al 24 agosto 2004 allo Stadio Olimpico di Atene.

L'eccellenza mondialeModifica

Campionessa olimpica 2000 12"65   Olga Shishigina Rit. 2001
Campionessa europea 2002 12"73   Glory Alozie Presente
Campionessa mondiale 2003 12"53   Perdita Felicien Presente
Primatista stagionale 12"46   Perdita Felicien Presente

La garaModifica

Il numero delle partecipanti è lo stesso di quattro anni prima: 38. Però ad Atene sono cancellati i Quarti: dalle batterie si passa direttamente alle semifinali. Nel 2000 ci si era qualificate alle semifinali con 13”11. Ad Atene, alcune atlete fanno un tempo migliore, però escono al primo turno: Aurelia Trywiańska (13”01), Linda Ferga (13”02). Non termina la sua batteria Gail Devers: alla sua ultima partecipazione olimpica, la migliore ostacolista degli anni novanta accusa un risentimento al polpaccio e si ritira.

Durante il riscaldamento prima della seconda semifinale, Brigitte Foster (Jam), vice-campionessa mondiale, s'infortuna e deve rinunciare. La prima serie è vinta da Perdita Felicien (12"49); Glory Alozie giunge solo sesta (12"62). Joanna Hayes si aggiudica la seconda (12"48). La Felicien (Can) e la Hayes (USA) sono le due favorite per il titolo.

La finale di Perdita Felicien è brevissima: colpisce nettamente il primo ostacolo e cade distesa, coinvolgendo, suo malgrado, Irina Shevchenko (Rus). La gara prosegue con Joanna Hayes che pensa solo a non sbagliare niente; ci riesce e vince l'oro.
Anche Olena Krasovska (Ukr) fa la gara della vita e coglie un argento che vale oro (è giunta ad Atene con un personale di 12"74). Melissa Morrison replica il bronzo di Sydney 2000.
La delegazione russa richiede la ripetizione della gara, ma la giuria le dà torto.

RisultatiModifica

Turni eliminatoriModifica

Il numero di partecipanti è lo stesso di quattro anni prima: 38. Però ad Atene sono cancellati i Quarti: dalle batterie si passa direttamente alle semifinali.

5 Batterie 22 agosto 38 partenti Si qualificano le prime 2
+ i 6 migliori tempi.
2 Semifinali 23 agosto 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
Finale 24 agosto 8 concorrenti

FinaleModifica

  12"21   Jordanka Donkova 20 agosto 1988 Stara Zagora (Bul)
  12"38   Jordanka Donkova 30 settembre 1988 Seul (Kor)

Stadio olimpico, martedì 24 agosto, ore 22:30.

Pos Paese Atleta Tempo
    Stati Uniti Joanna Hayes 12"37  
    Ucraina Olena Krasovska 12"45
    Stati Uniti Melissa Morrison 12"56
4   Russia Maria Korotejova 12"72
5   Giamaica Lacena Golding-Clarke 12"73
6   Canada Angela Whyte 12"81
Ritirata   Canada Perdita Felicien
Ritirata   Giamaica Irina Schevchenko