Apri il menu principale

Atletica leggera ai Giochi della XXVII Olimpiade - 1500 metri piani femminili

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
1500 metri piani femminili
Sydney 2000
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Sydney
Periodo 27-30 settembre 2000
Partecipanti 34
Podio
Medaglia d'oro Nouria Mérah-Benida Algeria Algeria
Medaglia d'argento Violeta Szekely Romania Romania
Medaglia di bronzo Gabriela Szabó Romania Romania
Edizione precedente e successiva
Atlanta 1996 Atene 2004
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Sydney 2000
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
5000 m piani uomini donne
10000 m piani uomini donne
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini donne
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

I 1500 metri piani hanno fatto parte del programma di atletica leggera femminile ai Giochi della XXVII Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 27-30 settembre 2000 allo Stadio Olimpico di Sydney.

L'eccellenza mondialeModifica

Camp.ssa olimpica 1996 4'00"83   S. Masterkova Presente
Camp.ssa europea 1998 4'11"91   S. Masterkova Presente
Camp.ssa mondiale 1999 3'59"53   S. Masterkova Presente
Primatista stagionale 3'57"40[E 1]   S. Favor-Hamilton Presente
  1. ^ Stabilito il 28 luglio.

La garaModifica

Svetlana Masterkova, la campionessa uscente, è presente per onore di firma poiché reduce da un infortunio. In batteria si riacutizza il dolore ed esce.
La prima semifinale è vinta da Nouria Merah-Benida (4'05"24); Violeta Szekely vince la seconda semifinale (4'06"60). Si qualifica Marla Runyan, la prima atleta ipovedente a disputare una finale olimpica.

Non c'è una chiara favorita per la finale. C'è interesse per Gabriela Szabó, che cinque giorni prima ha vinto i 5000, ma i 1500 non sono la sua gara preferita.
Gara tattica. Al primo giro conduce Marla Runyan; agli 800 metri Hayley Tullett cade e coinvolge Gabriela Szabó, che perde terreno. La Szabó rimane indietro per gran parte della gara.
Alla campanella guida il gruppo Carla Sacramento. Suzy Favor-Hamilton è la prima ad andare via; dietro di lei c'è Nouria Merah-Benida, che poi con uno scatto la scavalca. La Favor non riesce a tenere il ritmo, poi inciampa e cade. La Merah-Benida prosegue lanciata mentre rinvengono Violeta Szekely e Kutre Dulecha. Quando mancano poche decine di metri all'arrivo spunta anche Gabriela Szabó. C'è un'entusiasmante volata a quattro: la Merah-Benida vince di 5 centesimi sulla Szekely. La Szabó agguanta la terza posizione davanti alla Dulecha.
Tra la prima e la quarta ci sono solamente 23 centesimi.
La primatista stagionale, Suzy Favor-Hamilton, si classifica ultima a 18 secondi dalla vincitrice.

RisultatiModifica

Turni eliminatoriModifica

3 Batterie 27 settembre 34 partenti Si qualificano le prime 6
più i 6 migliori tempi.
2 Semifinali 28 settembre 12 + 12 Si qualificano le prime 5
più i due migliori tempi.
Finale 30 settembre 12 concorrenti

FinaleModifica

Stadio Olimpico, sabato 30 settembre, ore 20:20.

Pos Paese Atleta Tempo
    Algeria Nouria Mérah-Benida 4'05"10
    Romania Violeta Szekely 4'05"15
    Romania Gabriela Szabó 4'05"27
4   Etiopia Kutre Dulecha 4'05"33
5   Polonia Lidia Chojecka 4'06"42
6   Polonia Anna Jakubczak 4'06"49
7   Regno Unito Kelly Holmes 4'08"02
8   Stati Uniti Marla Runyan 4'08"30