Atletica leggera ai Giochi della XXVII Olimpiade - 400 metri ostacoli femminili

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
400 metri ostacoli femminili
Sydney 2000
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Sydney
Periodo 24-27 settembre 2000
Partecipanti 34
Podio
Medaglia d'oro Irina Privalova Russia Russia
Medaglia d'argento Deon Hemmings Giamaica Giamaica
Medaglia di bronzo Nezha Bidouane Marocco Marocco
Edizione precedente e successiva
Atlanta 1996 Atene 2004

I 400 metri ostacoli hanno fatto parte del programma di atletica leggera femminile ai Giochi della XXVII Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 24-27 settembre 2000 allo Stadio Olimpico di Sydney.

Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Sydney 2000
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
5000 m piani uomini donne
10000 m piani uomini donne
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini donne
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

Presenze ed assenze delle campionesse in caricaModifica

Competizione Atleta Prestazione Sydney 2000
  Olimpiadi 1996   Deon Hemmings 52”82   Presente
  Commonwealth 1998   Andrea Blackett 53”91   Presente
Goodwill Games 1998   Deon Hemmings 54”20 Presente
  Europei 1998   Ionela Târlea 53”37 Presente
  Coppa del mondo 1998 Nezha Bidouane 52”96   Presente[E 1]
  Asiatici 1998   Natalya Torshina 55”33 Presente
  Panamericani 1999   Daimí Pernía 53”44   Presente
  Africani 1999   Tacko Diouf 55”69 Presente
  Mondiali 1999   Daimí Pernía 52”89 Presente
  Mondiali junior 1996   Ulrike Urbansky 56”65 Presente
  1. ^ Sotto la bandiera del Marocco.

La garaModifica

I criteri di passaggio del primo turno vengono ristretti: si qualificano direttamente solo le prime due di ogni batteria. Ne fa le spese la diciassettenne Jana Pittman, che giunge terza nella terza serie. Avrà più fortuna ai Mondiali juniores il mese dopo.

La prima semifinale è vinta da Deon Hemmings (54"00). La primatista mondiale, Kim Batten, ha una controprestazione (55"73) e non si qualifica. Irina Privalova prevale nella seconda semifinale in 54"02.
In finale, la Prilavova fa una gara perfetta e vince con un ottimo 53"02, miglior tempo dell'anno.

L'atleta russa, ex centometrista, si mette al collo l'oro olimpico al suo primo anno in una specialità per lei nuova: la finale olimpica è solo la sua quinta gara sulla distanza. Inoltre, all'età di 31 anni la Privalova è la più matura olimpionica della specialità, mettendo in conto anche gli uomini.

RisultatiModifica

Turni eliminatoriModifica

5 Batterie 24 settembre 34 partenti Si qualificano le prime 2
più i 6 migliori tempi.
2 Semifinali 25 settembre 8 + 8 Si qualificano le prime 3
più i due migliori tempi.
Finale 27 settembre 8 concorrenti

FinaleModifica

Stadio Olimpico, mercoledì 27 settembre, ore 20:55.

Pos Paese Atleta Tempo
    Russia Irina Privalova 53"02
    Giamaica Deon Hemmings 53"45
    Marocco Nezha Bidouane 53"57
4   Cuba Daimí Pernía 53"68
5   Ucraina Tetiana Tereshchuk 53"98
6   Romania Ionela Târlea 54"35
7   Islanda Gudrun Arnadottir 54"63
8   Regno Unito Natasha Danvers 55"00