Apri il menu principale

Atletica leggera ai Giochi della XXX Olimpiade - 400 metri piani femminili

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
400 metri piani femminili
Londra 2012
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Londra
Periodo 3 - 5 agosto 2012
Partecipanti 49 da 40 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Sanya Richards-Ross Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento Christine Ohuruogu Regno Unito Regno Unito
Medaglia di bronzo DeeDee Trotter Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Pechino 2008 Rio de Janeiro 2016
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Londra 2012
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
5000 m piani uomini donne
10000 m piani uomini donne
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini donne
3000 m siepi uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

Ai Giochi della XXX Olimpiade, la competizione dei 400 metri piani femminili si è svolta dal 3 al 5 agosto presso lo Stadio Olimpico di Londra.

Indice

L'eccellenza mondialeModifica

Migliore atleta in attività 48"70[E 1]   Sanya Richards Presente
Camp.ssa olimpica 2008 49"62   Christine Ohuruogu Presente
Camp.ssa mondiale 2011 49"56   Amantle Montsho Presente
Primatista stagionale[E 2] 49"16 (5/7)   Antonina Krivoshapka Presente
  1. ^ Stabilito nel 2006.
  2. ^ Alla data del 20 luglio 2012.

La garaModifica

In testa alla graduatoria mondiale stagionale vi sono due russe: Antonina Krivoshapka e Julija Guščina, che ai campionati nazionali hanno corso rispettivamente in 49”16 e 49”28.

A Londra non ripetono questi exploit. La Guščina viene eliminata in semifinale. La Krivoshapka si qualifica alla finale con il miglior tempo (49”81), ma poi non riesce a ripetersi.
In finale la Krivoshapka mantiene gli stessi tempi parziali della semifinale (11”9, 23”7 e 35”8) presentandosi per prima sul rettifilo finale. Ma quando si accorge che la statunitense Sanya Richards (36”0), in piena spinta, tiene il suo ritmo le mancano improvvisamente le forze e cede nettamente, giungendo sesta. Dietro la Richards, arrivano sul traguardo tre atlete racchiuse in un fazzoletto: la campionessa uscente Christine Ohuruogu (36”2 ai 300 metri), la statunitense DeeDee Trotter (bronzo) ed Amantle Montsho, che per tre centesimi rimane giù dal podio.

Sanya Richards vince l'oro olimpico sui 400 metri al suo terzo tentativo (era stata terza nel 2008 e sesta nel 2004).

RisultatiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica