Apri il menu principale

Atletica leggera ai Giochi della XXX Olimpiade - Staffetta 4×100 metri maschile

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Staffetta 4×100 metri maschile
Londra 2012
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Londra
Periodo 10 - 11 agosto 2012
Partecipanti
Podio
Medaglia d'oro Nazionale Giamaica Giamaica
Medaglia d'argento Nazionale Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago
Medaglia di bronzo Nazionale Francia Francia
Edizione precedente e successiva
Pechino 2008 Rio de Janeiro 2016
Atletica leggera ai
Giochi di Londra 2012
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini donne
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

Ai Giochi della XXX Olimpiade, la competizione della staffetta 4×100 metri maschile si è svolta il 10 e l'11 agosto 2012 presso lo Stadio Olimpico di Londra.

Indice

La garaModifica

I giamaicani si presentano come i favoriti: appaiono come i detentori del titolo[1]; inoltre possono vantare come ultimo staffettista l'uomo più veloce del mondo: Usain Bolt.

Nella prima batteria, vinta dai caraibici in 37”39, il Regno Unito arriva secondo ma viene squalificato per cambio fuori settore. Si qualificano il Canada e i Paesi Bassi, quest'ultimo con il record nazionale. Vengono battuti anche i record nazionali della Cina e di Saint Kitts and Nevis.

Nella seconda serie, gli statunitensi vincono migliorando il record nazionale: 37”38. Altre due nazionali migliorano il proprio record: Australia (con qualificazione) e Polonia (senza qualificazione). Le due nazionali americane sono le uniche ad aver corso sotto i 38 secondi. Tra esse e il resto del mondo c'è un abisso. Per le statistiche, il tempo degli statunitensi è il migliore mai corso in un turno preliminare.

In finale gli Stati Uniti corrono in 37”04, eguagliando il record del mondo. Ma la Giamaica è ancora davanti: il suo tempo di 36”84 demolisce il precedente limite mondiale. La terza classificata, Trinidad e Tobago, taglia il traguardo ad oltre un secondo di distanza.

Nel maggio del 2014 Tyson Gay, membro della staffetta USA, viene squalificato per un anno per uso di sostanze dopanti. Essendo la sentenza retroattiva, l'IAAF ha cancellato i risultati da lui ottenuti a partire dal 15 luglio 2012. La classifica finale della Staffetta 4×100 metri è stata modificata: al secondo posto è salito Trinidad e Tobago ed al terzo la Francia[2].

RisultatiModifica

BatterieModifica

Regola di qualificazione: si qualificano per la finale le prime 3 di ogni batteria (Q) più i due migliori tempi (q).

Batteria 1Modifica

Pos. Corsia Nazione Atleti Tempo Note
1 6   Giamaica Nesta Carter, Michael Frater, Yohan Blake, Kemar Bailey-Cole 37"39 Q,  
2 3   Canada Gavin Smellie, Oluseyi Smith, Jared Connaughton, Justyn Warner 38"05 Q,  
3 7   Paesi Bassi Brian Mariano, Churandy Martina, Giovanni Codrington, Patrick van Luijk 38"29 Q,  
4 8   Brasile Aldemir da Silva Junior, Sandro Viana, Nilson Andre, Bruno de Barros 38"35  
5 5   Cina Guo Fan, Liang Jiahong, Su Bingtian, Zhang Peimeng 38"38  
6 4   Saint Kitts e Nevis Lestrod Roland, Jason Rogers, Antoine Adams, Brijesh Lawrence 38"41  
7 9   Italia Simone Collio, Jacques Riparelli, Davide Manenti, Fabio Cerutti 38"58  
99  2   Gran Bretagna Christian Malcolm, Dwain Chambers, Danny Talbot, Adam Gemili sq (37"93)

Batteria 2Modifica

Pos. Corsia Nazione Atleti Tempo Note
1 7   Stati Uniti d'America Jeff Demps, Darvis Patton, Trell Kimmons, Justin Gatlin 37"38 Q, ' 
2 9   Giappone Ryota Yamagata, Masashi Eriguchi, Shinji Takahira, Shōta Iizuka 38"07 Q,  
3 4   Trinidad e Tobago Richard Thompson, Marc Burns, Emmanuel Callender, Keston Bledman 38"10 Q,  
4 5   Francia Jimmy Vicaut, Christophe Lemaitre, Pierre-Alexis Pessonneaux, Ronald Pognon 38"15 q
5 2   Australia Anthony Alozie, Isaac Ntiamoah, Andrew McCabe, Josh Ross 38"17 q, = 
6 3   Polonia Kamil Masztak, Dariusz Kuć, Robert Kubaczyk, Kamil Kryński 38"31  
7 6   Germania Julian Reus, Tobias Unger, Alexander Kosenkow, Lucas Jakubczyk 38"37
8 8   Hong Kong Tang Yik Chun, Lai Chun Ho, Ng Ka Fung, Tsui Chi Ho 38"61

FinaleModifica

Pos. Paese Atleti Tempo Note
    Giamaica Nesta Carter
Michael Frater
Yohan Blake
Usain Bolt
36"84  
    Trinidad e Tobago Keston Bledman
Marc Burns
Emmanuel Callender
Richard Thompson
38"12
    Francia Jimmy Vicaut
Christophe Lemaitre
Pierre-Alexis Pessonneaux
Ronald Pognon
38"16
4   Giappone Ryota Yamagata
Masashi Eriguchi
Shinji Takahira
Shōta Iizuka
38"35
5   Paesi Bassi Brian Mariano
Churandy Martina
Giovanni Codrington
Patrick van Luijk
38"39
6   Australia Anthony Alozie
Isaac Ntiamoah
Andrew McCabe
Joshua Ross
38"43
-   Canada Gavin Smellie
Oluseyi Smith
Jared Connaughton
Justyn Warner
sq
-   Stati Uniti d'America Trell Kimmons
Justin Gatlin
Tyson Gay
Ryan Bailey
37"04 sq

NoteModifica

  1. ^ La squalifica della staffetta giamaicana data dal 2017.
  2. ^ Men's 4x100 metres relay: finalresult, su iaaf.org. URL consultato il 20 agosto 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera