Apri il menu principale

Atletica leggera femminile ai Giochi della XXIX Olimpiade

Ai Giochi della XXIX Olimpiade di Pechino 2008 sono stati assegnati 23 titoli nell'atletica leggera femminile.

Indice

CalendarioModifica

  Atletica leggera femminile alla XXIX Olimpiade
Agosto 2008 Ven 15 Sab 16 Dom 17 Lun 18 Mar 19 Mer 20 Gio 21 Ven 22 Sab 23 Titoli
Gare
100 m 100 m Staffetta
4x100 m
Staffetta
4x100 m
23
800 m 800 m 800 m 200 m 200 m 200 m Staffetta
4x400 m
Staffetta
4x400 m
400 m 400 m 400 m
3000 siepi 3000 siepi 5000 m 1500 m 5000 m 1500 m
10000 m Maratona Marcia 20 km
100 m ost.
400 m ost.
100 m ost.
400 m ost.
100 m ost. 400 m ost.
Triplo Asta Triplo Asta Lungo Alto Lungo Alto
Disco Peso Disco
Eptathlon
(1ª giornata)
Eptathlon
(2ª giornata)
Martello Giavellotto Martello Giavellotto
Titoli 1 2 4 3 2 2 3 3 3 23
       Qualificazioni        Finali

Come nelle precedenti edizioni, il programma femminile termina di sabato, poiché di domenica si disputa solo la Maratona maschile.

I 100 metri sono spostati in avanti di un giorno. Lo stesso avviene anche per i 200 metri. Risultato: la finale dei 200 metri si tiene il giovedì e nello stesso giorno ci sono le qualificazioni della staffetta veloce. Bizzarra decisione.
I 1500 si disputano in due soli turni (non accadeva dai Giochi di Seul 1988).

La nuova gara, i 3000 metri siepi, causa delle difficoltà di gestione. Si capovolge l'ordine di 5000 e 1500 metri. I 5000 metri vengono spostati alla fine della settimana, mentre i 10 mila si disputano in un turno unico nella prima giornata di gare.
La ripartizione delle gare di corsa piana in pista è ora la seguente:

Prima parte Seconda parte
100 metri 200 metri
400 metri
800 metri 1500 metri
3000 siepi 5000 metri
10 mila metri

Viene confermata la bizzarra scelta di Atene di non far disputare le due staffette negli stessi giorni: la staffetta veloce si disputa giovedì e venerdì, mentre la staffetta del miglio venerdì e sabato.

Concorsi: tutti i salti si disputano secondo la formula: qualificazione+riposo+finale. Nel lungo, invece, i giorni di riposo sono due. Lo stesso avviene nel lancio del disco (chissà perché).

I titoli assegnati nella prima parte del programma (fino a martedì) sono dodici; gli altri 11 sono assegnati nella seconda parte. Il programma è molto più equilibrato delle edizioni precedenti.

Nuovi recordModifica

I due record mondiali sono, per definizione, anche record olimpici.

Fanno il loro esordio olimpico: 3000 m siepi
Nuovo record mondiale in 2 specialità: 3000 m siepi e Asta.
Nuovo record olimpico in altre 5 specialità: 10.000 m, 400 h, Marcia 20 km,
Triplo e Martello.

Risultati delle gareModifica

Specialità   Oro Risultato   Argento Risultato   Bronzo Risultato Dettagli
100 m   Shelly-Ann Fraser 10"78   Sherone Simpson
  Kerron Stewart
10"98 Non assegnato Classifica completa
200 m   Veronica Campbell-Brown 21"74     Allyson Felix 21"93   Kerron Stewart 22"00 Classifica completa
400 m   Christine Ohuruogu 49"62   Shericka Williams 49"69     Sanya Richards 49"93 Classifica completa
800 m   Pamela Jelimo 1'54"87     Janeth Jepkosgei 1'56"07   Hasna Benhassi 1'56"73 Classifica completa
1.500 m   Nancy Langat 4'00"23     Iryna Liščyns'ka 4'01"63   Natalija Tobias 4'01"78   Classifica completa
5.000 m   Tirunesh Dibaba 15'41"40   Meseret Defar 15'44"12   Sylvia Kibet 15'44"96 Classifica completa
10.000 m   Tirunesh Dibaba 29'54"66       Shalane Flanagan 30'22"22   Linet Chepkwemoi Masai 30'22"22   Classifica completa
3.000 m siepi   Gul'nara Samitova-Galkina 8'58"81       Eunice Jepkorir 9'07"41   Tatyana Petrova 9'12"63 Classifica completa
100 m ostacoli   Dawn Harper 12"54     Sally McLellan 12"64   Priscilla Lopes-Schliep 12"64 Classifica completa
400 m ostacoli   Melaine Walker 52"64       Sheena Tosta 53"70   Tasha Danvers 53"84   Classifica completa
Staffetta 4×100 m[1]   Belgio
Olivia Borlée
Hanna Mariën
Élodie Ouédraogo
Kim Gevaert
42"54     Nigeria
Ene Franca Idoko
Gloria Kemasuode
Halimat Ismaila
Oludamola Osayomi
Agnes Osazuwa[2]
43"04   Brasile
Rosemar Maria Neto
Lucimar Aparecida de Moura
Thaissa Presti
Rosângela Santos
43"14 Classifica completa
Staffetta 4×400 m[3]   Stati Uniti
Mary Wineberg
Allyson Felix
Monique Henderson
Sanya Richards
Natasha Hastings
[2]
3'18"54   Giamaica
Shericka Williams
Shereefa Lloyd
Rosemarie Whyte
Novlene Williams
Bobby-Gaye Wilkins[2]
3'20"40   Regno Unito
Christine Ohuruogu
Kelly Sotherton
Marilyn Okoro
Nicola Sanders
3'22"68 Classifica completa
Maratona   Constantina Diță 2h26'44"   Catherine Ndereba 2h27'06"   Zhou Chunxiu 2h27'07" Classifica completa
Marcia 20 km   Ol'ga Kanis'kina 1h26'31"     Kjersti Plätzer 1h27'07"     Elisa Rigaudo 1h27'12"   Classifica completa
Salto in alto   Tia Hellebaut 2,05 m     Blanka Vlašić 2,05 m   Chaunté Howard 1,99 m   Classifica completa
Salto con l'asta   Elena Isinbaeva 5,05 m       Jennifer Stuczynski 4,80 m   Svetlana Feofanova 4,75 m Classifica completa
Salto in lungo   Maurren Maggi 7,04 m   Blessing Okagbare 6,91 m     Chelsea Hammond 6,79 m   Classifica completa
Salto triplo   Françoise Mbango Etone 15,39 m       Olga Rypakova 15,11 m     Yargelis Savigne 15,05 m Classifica completa
Getto del peso   Valerie Vili 20,56 m     Misleydis González 19,50 m   Gong Lijiao 19,20 m Classifica completa
Lancio del disco   Stephanie Brown-Trafton 64,74 m   Olena Antonova 62,59 m   Song Aimin 62,20 m Classifica completa
Lancio del martello   Yipsi Moreno 75,20 m   Zhang Wenxiu 74,32 m   Manuela Montebrun 72,54 m Classifica completa
Lancio del giavellotto   Barbora Špotáková 71,42 m     Christina Obergföll 66,13 m   Goldie Sayers 65,75 m   Classifica completa
Eptathlon[4]   Natalja Dobryns'ka 6.733 p.   Hyleas Fountain 6.619 p.   Kelly Sotherton 6.517 p. Classifica completa
  record mondiale;   record olimpico;   record mondiale stagionale;   record africano;   record asiatico;   record europeo;   record nord-centroamericano e caraibico;   record sudamericano;   record oceaniano;   record nazionale;   record personale;   record personale stagionale.

NoteModifica

  1. ^ Rio 2016, doping: squalificata la russa Chermoshanskaya per Pechino 2008, su ilmessaggero.it. URL consultato il 18 agosto 2016.
  2. ^ a b c Atlete che hanno gareggiato unicamente in batteria ma hanno ugualmente ricevuto le medaglie.
  3. ^ (EN) Russia stripped of 2008 women's relay medal in doping case, su usatoday.com. URL consultato il 20 agosto 2016.
  4. ^ L'ucraina Ljudmyla Blons'ka, vincitrice originariamente della medaglia d'argento, è stata squalifica dopo esser risultata positiva al test anti-doping. (EN) Blonska stripped of heptathlon silver for doping, CBC.ca, 22 agosto 2008. URL consultato il 12 agosto 2012.