Atletica leggera maschile ai Giochi della XXII Olimpiade

Alla Giochi della XXII Olimpiade di Mosca 1980 sono stati assegnati 24 titoli nell'atletica leggera maschile.

CalendarioModifica

  Atletica leggera maschile alla XXII Olimpiade
Luglio-Agosto 1980 Gio 24 Ven 25 Sab 26 Dom 27 Lun 28 Mar 29 Mer 30 Gio 31 Ven 1 Titoli
Gare
100 m 100 m 200 m 200 m Staffetta
4x100 m
Staffetta
4x100 m
24
110 m ost. 110 m ost. 400 m 400 m 400 m Staffetta
4x400 m
Staffetta
4x400 m
400 m ost. 400 m ost. 400 m ost.
800 m 800 m 800 m 1500 m 1500 m 1500 m
10.000 m 10.000 m 5000 m 5000 m 5000 m Maratona
Marcia 20 km 3000 m siepi 3000 m siepi Marcia 50 km 3000 m siepi
Triplo Triplo Lungo Lungo Alto Alto
Giavellotto Giavellotto Asta Asta
Disco Disco Martello Martello
Decathlon
(1ª giornata)
Decathlon
(2ª giornata)
Peso Peso
Titoli 1 3 3 2 3 - 4 2 6 24
       Qualificazioni        Finali

Come a Montréal, il giorno di riposo è il martedì. Nelle due edizioni precedenti ne avevano risentito i 400 metri piani e i 110 ostacoli. Nell'ultima edizione erano stati penalizzati anche i 3000 siepi. A Mosca non si toccano i 400 piani (di nuovo la gara si protrae per ben quattro giorni) e le Siepi (vedi sotto) mentre si decide di arretrare i 110 ostacoli di quattro giorni. Gli ostacoli alti appaiono quindi nel primo e nel secondo giorno del programma. Ma nei primi giorni si disputano (da sempre) anche i 400 ostacoli: così i 110 e i 400 h sono sovrapposti. Non era ancora accaduto nel XX secolo. L'unico precedente era infatti Parigi 1900.
Per quanto riguarda i concorsi, nelle ultime due edizioni il martello era stato inframmezzato dal giorno di pausa. Questa volta la gara viene collocata negli ultimi due giorni (sicuramente è merito dei russi, che lo considerano come la loro specialità d'elezione). Il suo posto è preso dal Getto del peso.

Per la prima volta i 5000 metri e le Siepi si disputano su tre turni. Vediamo cos'era successo nelle due edizioni precedenti:

  • 5000 metri: a Montréal gli iscritti erano 42, a Monaco di Baviera 71 e si disputarono due turni;
  • 3000 siepi: a Montréal gli iscritti erano 25, a Monaco 49 e si disputarono ugualmente due turni.

A Mosca gli iscritti sono rispettivamente 37 e 32. Sembra quindi che la scelta non sia dovuta al numero, quanto alla volontà di uniformare le due gare agli 800 e ai 1500 metri. Il passaggio da due a tre turni implica anche che chi tenta l'accoppiata 10.000/5.000 deve scendere in pista cinque volte, per un totale di 35 km.
La gara delle siepi - che rimane inframmezzata dal giorno di riposo - è distribuita lungo cinque giorni (tanti).

Altre decisioni:

  • Ritorna il giorno di pausa tra 100 e 200 metri piani;
  • Come i 110 m ostacoli, viene spostato nei primi giorni di gare anche il Decathlon (scelta che non verrà ripetuta).

Nuovi recordModifica

I tre record mondiali sono, per definizione, anche record olimpici.

Nuovo record mondiale in 3 specialità: alto, asta e martello.
Nuovo record olimpico in 1 specialità: getto del peso.

Risultati delle gareModifica

Specialità   Oro Risultato   Argento Risultato   Bronzo Risultato Dettagli
100 m   Allan Wells 10"25   Silvio Leonard 10"25   Petar Petrov 10"42 Classifica completa
200 m   Pietro Mennea 20"19   Allan Wells 20"21   Don Quarrie 20"29 Classifica completa
400 m   Viktor Markin 44"60     Rick Mitchell 44"84   Frank Schaffer 44"87 Classifica completa
800 m   Steve Ovett 1'45"40   Sebastian Coe 1'45"85   Nikolaj Kirov 1'45"94 Classifica completa
1.500 m   Sebastian Coe 3'38"40   Jürgen Straub 3'38"80   Steve Ovett 3'38"99 Classifica completa
5.000 m   Miruts Yifter 13'20"91   Suleiman Nyambui 13'21"60   Kaarlo Maaninka 13'22"00 Classifica completa
10.000 m   Miruts Yifter 27'42"69   Kaarlo Maaninka 27'44"28   Mohamed Kedir 27'44"64 Classifica completa
3.000 m siepi   Bronisław Malinowski 8'09"70   Filbert Bayi 8'12"48   Eshetu Tura 8'13"57 Classifica completa
110 m ostacoli   Thomas Munkelt 13"39   Alejandro Casañas 13"40   Alexander Puchkov 13"44 Classifica completa
400 m ostacoli   Volker Beck 48"70   Vassili Archipenko 48"86   Gary Oakes 49"11 Classifica completa
Maratona   Waldemar Cierpinski 2h11'03"0   Gerard Nijboer 2h11'20"0   Satymkul Dzhumanasarov 2h11'35"0 Classifica completa
Marcia 20 km   Maurizio Damilano 1h23'35"5   Pëtr Počenčuk 1h24'45"4   Roland Wieser 1h25'58"2 Classifica completa
Marcia 50 km   Hartwig Gauder 3h49'24"   Jorge Llopart 3h51'25"   Evgeni Ivchenko 3h56'32" Classifica completa
Salto in alto   Gerd Wessig 2,36 m       Jacek Wszoła 2,31 m   Jörg Freimuth 2,31 m Classifica completa
Salto con l'asta   Władysław Kozakiewicz 5,78 m       Tadeusz Ślusarski
  Konstantin Volkov
5,65 m Non assegnato Classifica completa
Salto in lungo   Lutz Dombrowski 8,54 m     Frank Paschek 8,21 m   Valeri Podluzhnij 8,18 m Classifica completa
Salto triplo   Jaak Uudmäe 17,35 m   Viktor Saneev 17,24 m   João Carlos de Oliveira 17,22 m Classifica completa
Getto del peso   Vladimir Kiselёv 21,35 m     Aleksandr Baryšnikov 21,08 m   Udo Beyer 21,06 m Classifica completa
Lancio del disco   Viktor Raščupkin 66,64 m   Imrich Bugár 66,38 m   Luis Delís 66,32 m Classifica completa
Lancio del martello   Jurij Sedych 81,80 m       Sergej Litvinov 80,64 m   Jüri Tamm 78,96 m Classifica completa
Lancio del giavellotto   Dainis Kūla 91,20 m   Aleksandr Makarov 89,64 m   Wolfgang Hanisch 86,72 m Classifica completa
Decathlon   Daley Thompson 8.495 p.   Juri Kuzenko 8.331 p.   Sergei Zheljanov 8.135 p. Classifica completa
Staffetta 4×100 m   Unione Sovietica
Vladimir Muravjov
Nikolai Sidorov
Aleksandr Aksinin
Andreij Prokofjev
38"26     Polonia
Zenon Licznerski
Leszek Dunecki
Marian Woronin
Krzysztof Zwoliński
38"33   Francia
Patrick Barré
Pascal Barré
Hermann Panzo
Antoine Richard
38"53 Classifica completa
Staffetta 4×400 m   Unione Sovietica
Viktor Markin
Remigius Valiulis
Mikhail Linge
Nikolaij Chernezki
3'01"1   Germania Est
Klaus Thiele
Andreas Knebel
Frank Schaffer
Volker Beck
3'01"3   Italia
Roberto Tozzi
Mauro Zuliani
Stefano Malinverni
Pietro Mennea
3'04"3 Classifica completa
  record mondiale;   record olimpico;   record mondiale stagionale;   record africano;   record asiatico;   record europeo;   record nord-centroamericano e caraibico;   record sudamericano;   record oceaniano;   record nazionale;   record personale;   record personale stagionale.
Statistiche

Dei 21 olimpionici vincitori delle gare individuali a Montréal (i 50 km di marcia non si sono disputati), solo due si sono ritirati dall'attività agonistica: lo svedese Garderud e lo statunitense Jenner. A causa del boicottaggio non sono presenti gli altri tre americani e il neozelandese Walker (1500 metri). Gury Drut (110 hs) è stato squalificato dalla Federazione mondiale. In più Alberto Juantorena (oro su 400 e 800 metri) si ripresenta solo sulla distanza breve. Dei rimanenti dodici campioni olimpici (Lasse Viren trionfò su 5000 e 10.000) solo due riescono a riconfermarsi: Waldemar Cierpinski nella maratona e Jurij Sedych nel lancio del martello.
A causa del boicottaggio mancano cinque primatisti mondiali[1], per un totale di otto titoli (Henry Rono detiene quattro record del mondo, di cui tre su distanze olimpiche). Sono solo due i primatisti mondiali che vincono la loro gara a Mosca: Pietro Mennea nei 200 metri e Sebastian Coe nei 1500 metri. Jacek Wszoła (Salto in alto) e Udo Beyer (Getto del peso) sono gli unici che si presentano nella veste di campione in carica e di primatista mondiale. Nessuno di essi si riconferma.

Nonostante l'annunciato boicottaggio del governo, gli atleti statunitensi disputano regolarmente i loro Trials. Vi partecipano tutti e tre i campioni in carica (come si è detto, Bruce Jenner si è ritirato). I risultati: Moses vince i 400 ostacoli con 47”90; nel lungo Robinson arriva sesto; Wilkins vince il Disco con 68,68. Per quanto riguarda i primatisti mondiali, oltre a Moses si qualifica Renaldo Nehemiah, che vince i 110 ostacoli con 13”26.

NoteModifica

  1. ^ Bisogna precisare che Dietmar Mogenburg (assente per boicottaggio) è codetentore del primato del salto in alto assieme al polacco Wszoła (presente).

BibliografiaModifica