Atletica leggera maschile ai Giochi della XXV Olimpiade

Ai Giochi della XXV Olimpiade di Barcellona 1992 sono stati assegnati 24 titoli nell'atletica leggera maschile.

CalendarioModifica

  Atletica leggera maschile alla XXV Olimpiade
Lug-Agosto 1992 Ven 31 Sab 1 Dom 2 Lun 3 Mar 4 Mer 5 Gio 6 Ven 7 Sab 8 Dom 9 Titoli
Gare
100 m 100 m 200 m 200 m 200 m Staffetta
4x100 m
Staffetta
4x100 m
24
400 m 400 m 400 m 400 m Staffetta
4x400 m
Staffetta
4x400 m
800 m 800 m 800 m
1500 m 1500 m 1500 m
110 m ost. 110 m ost.
400 m ost. 400 m ost. 400 m ost.
3000 m siepi 3000 m siepi 3000 m siepi
10.000 m 10.000 m 5000 m 5000 m
Marcia 20 km Marcia 50 km Maratona
Alto Alto Asta Asta
Triplo Triplo Lungo Lungo
Peso Martello Martello Disco Disco Giavellotto Giavellotto
Decathlon
(1ª giornata)
Decathlon
(2ª giornata)
Titoli 2 1 2 3 - 3 4 3 5 1 24
       Qualificazioni        Finali

La struttura del programma è ormai la stessa dal 1984: le gare iniziano il venerdì e terminano la domenica della settimana seguente (in pratica terminano il sabato con le staffette poiché la domenica si disputa solo la Maratona). Vi è un giorno di riposo: il martedì.

A Barcellona alcune gare vengono accorciate:

  • Gli 800 metri sono accorciati da quattro a tre turni. Però viene posto un irragionevole spazio di tre giorni tra la semifinale e la finale;
  • I 5000 metri sono accorciati da tre a due turni.

Altre gare invece hanno una durata dilatata:

  • I 200 metri sono allungati da due a tre giorni: semifinali e finale si disputano in due giorni diversi (di conseguenza il titolo si assegna il giorno dopo i 400 metri e non più il giorno stesso);
  • I 1500 metri erano distribuiti su tre giorni: ora dalle batterie alla finale passano cinque giorni (tanti). La conseguenza è che, per la prima volta nella storia olimpica, la gara del miglio è sovrapposta agli 800 metri (e quindi gli atleti sono costretti a disputare o l'una o l'altra). Ciò non è stato fatto per favorire l'abbinamento tra 1500 metri e 5000, poiché sono sovrapposti anch'essi!
  • Nei 5000 metri tra semifinale e finale è posto un giorno di riposo; nei 1500 metri i giorni sono due. Decisione bizzarra.

Altre decisioni:

  • Da Mosca 1980 le due gare ad ostacoli sono state inopinatamente sovrapposte. A Barcellona si rimedia parzialmente: rimane un solo giorno di sovrapposizione;
  • Il Lungo si disputa in due giorni consecutivi; invece nel Triplo tra la qualificazione e la finale c'è un giorno d'intervallo. Bizzarra decisione;
  • Asta, Lungo e Giavellotto vengono spostati dalla prima alla seconda parte del calendario. In questo modo però si accentua lo sbilanciamento tra le due sezioni del programma: nei primi quattro giorni vengono assegnati solo otto ori. Gli altri sedici sono assegnati dal mercoledì alla domenica.
Finali in notturna

Il programma orario viene esteso alle ore serali:

  • L'eptathlon si conclude alle 21:30 (800 metri) e il decathlon alle 21:20 (1500 metri);
  • La finale dei 400 ostacoli donne si tiene alle 21:45;
  • I 10.000 metri (m e f, qualificazioni e finale) si disputano sempre dopo le 21;
  • La finale dei 3000 siepi si tiene alle 21:05;
  • Le staffette 4x400 (m e f) sono programmate dopo le 21.

Diverrà una consuetudine ai Giochi e nelle grandi competizioni.

Nuovi recordModifica

I tre record mondiali sono, per definizione, anche record olimpici.

Nuovo record mondiale in 3 specialità: 400h, Staffette 4x100 e 4x400
Nuovo record olimpico in altre 4 specialità: 200m[1], 400m, Salto triplo e
Giavellotto

Risultati delle gareModifica

Specialità   Oro Risultato   Argento Risultato   Bronzo Risultato Dettagli
100 m   Linford Christie 9"96   Frank Fredericks 10"02   Dennis Mitchell 10"04 Classifica completa
200 m   Michael Marsh 20"01   Frank Fredericks 20"13   Michael Bates 20"38 Classifica completa
400 m   Quincy Watts 43"50     Steve Lewis 44"21   Samson Kitur 44"24 Classifica completa
800 m   William Tanui 1'43"66   Nixon Kiprotich 1'43"70   Johnny Gray 1'43"97 Classifica completa
1 500 m   Fermín Cacho 3'40"12   Rachid El Basir 3'40"62   Mohamed Suleiman 3'40"69 Classifica completa
5 000 m   Dieter Baumann 13'12"52   Paul Bitok 13'12"71   Fita Bayisa 13'13"03 Classifica completa
10 000 m   Khalid Skah 27'46"70   Richard Chelimo 27'47"72   Addis Abebe 28'00"72 Classifica completa
3 000 m siepi   Matthew Birir 8'08"84   Patrick Sang 8'09"55   William Mutwol 8'10"74 Classifica completa
110 m ostacoli   Mark McKoy 13"12   Tony Dees 13"24   Jack Pierce 13"26 Classifica completa
400 m ostacoli   Kevin Young 46"78       Winthrop Graham 47"66   Kriss Akabusi 47"82 Classifica completa
Maratona   Hwang Young-cho 2h13'23"   Kōichi Morishita 2h13'45"   Stephan Freigang 2h14'00" Classifica completa
Marcia 20 km   Daniel Plaza 1h21'45"   Guillaume LeBlanc 1h22'25"   Giovanni De Benedictis 1h23'11" Classifica completa
Marcia 50 km   Andrej Perlov 3h50'13"   Carlos Mercenario 3h52'09"   Ronald Weigel 3h53'45" Classifica completa
Salto in alto   Javier Sotomayor 2,34 m   Patrik Sjöberg 2,34 m   Artur Partyka 2,34 m Classifica completa
  Tim Forsyth
  Hollis Conway
Salto con l'asta   Maksim Tarasov 5,80 m   Igor' Trandenkov 5,80 m   Javier García 5,75 m Classifica completa
Salto in lungo   Carl Lewis 8,67 m   Mike Powell 8,64 m   Joe Greene 8,34 m Classifica completa
Salto triplo   Mike Conley 18,17 m v
(17,63 m,  )
  Charles Simpkins 17,60 m   Frank Rutherford 17,36 m Classifica completa
Getto del peso   Mike Stulce 21,70 m   Jim Doehring 20,96 m   Vjačeslav Lycho 20,94 m Classifica completa
Lancio del disco   Romas Ubartas 65,12 m   Jürgen Schult 64,94 m   Roberto Moya 64,12 m Classifica completa
Lancio del martello   Andrej Abduvaliev 82,54 m   Ihar Astapkovič 81,96 m   Igor Nikulin 81,38 m Classifica completa
Lancio del giavellotto   Jan Železný 89,66 m     Seppo Räty 86,60 m   Steve Backley 83,38 m Classifica completa
Decathlon   Robert Změlík 8 611 p.   Antonio Peñalver 8 412 p.   Dave Johnson 8 309 p. Classifica completa
Staffetta 4×100 m   Stati Uniti
Michael Marsh
Leroy Burrell
Dennis Mitchell
Carl Lewis
James Jett
[2]
37"40       Nigeria
Oluyemi Kayode
Chidi Imoh
Olapade Adeniken
Davidson Ezinwa
Osmond Ezinwa[2]
37"98   Cuba
Andrés Simón
Joel Lamela
Joel Isasi
Jorge Aguilera
38"00 Classifica completa
Staffetta 4×400 m   Stati Uniti
Andrew Valmon
Quincy Watts
Michael Johnson
Steve Lewis
Darnell Hall
[2]
Charles Jenkins[2]
2'55"74       Cuba
Lázaro Martínez
Héctor Herrera
Norberto Téllez
Roberto Hernández
2'59"51   Regno Unito
Roger Black
David Grindley
Kriss Akabusi
John Regis
Du'aine Ladejo[2]
Mark Richardson[2]
2'59"73 Classifica completa
  record mondiale;   record olimpico;   record mondiale stagionale;   record africano;   record asiatico;   record europeo;   record nord-centroamericano e caraibico;   record sudamericano;   record oceaniano;   record nazionale;   record personale;   record personale stagionale.
Statistiche

Dei 21 olimpionici vincitori delle gare individuali di Seul (Carl Lewis trionfò nei 100 metri e nel Salto in lungo), solo cinque hanno lasciato l'attività agonistica. Però il campione dei 20 km di marcia Pribilinec è inattivo (ritornerà a gareggiare l'anno seguente); Christian Schenk, vincitore del Decathlon, è infortunato. Ci sono inoltre ben sei atleti, tra russi, statunitensi e kenioti, che non si sono qualificati (tra essi lo stesso Lewis sui 100 metri). Infine, il vincitore dei 10 mila si presenta sui 5000 metri. Dei rimanenti otto campioni olimpici, solo Carl Lewis si conferma, nel Salto in lungo.
Sei primatisti mondiali partecipano ai Giochi di Barcellona, ma nessuno di essi vince la propria gara.
Nel 1991 si sono tenuti a Tokyo i Campionati mondiali di atletica leggera. Dei 22 campioni di gare individuali quattordici si presentano a Barcellona per tentare l'abbinamento con l'oro olimpico. Nessuno di essi ci riesce.

NoteModifica

  1. ^ Michael Marsh, 19"73 in semifinale, a un solo centesimo dal primato del mondo.
  2. ^ a b c d e f Atleti che hanno gareggiato unicamente in batteria ma hanno ugualmente ricevuto le medaglie.