Apri il menu principale
La lettera con antrace inviata al leader di partito al Senato Tom Daschle, che uccise due addetti alle poste.

Gli attacchi all'antrace del 2001 negli Stati Uniti d'America, anche conosciuti come Amerithrax dal nome del caso ufficiale sostenuto dalla Federal Bureau of Investigation, si identificano in una serie di pacchi con spore di antrace inviati a uffici giornalistici e a due senatori del Partito Democratico (Tom Daschle e Patrick Leahy), che hanno causato la morte di 5 persone e l'avvelenamento di altre 17.

Il caso, scoppiato il 18 settembre 2001, una settimana esatta dopo gli attentati dell'11 settembre, portò a un'ulteriore destabilizzazione del clima interno della nazione, trasformandosi in una delle investigazioni "più difficili e grandi nella storia del sistema giudiziario".[1] I sospetti ricaddero negli anni su diversi e possibili sospetti che potevano avere i più disparati moventi per accreditarsi gli attacchi: gruppi neonazisti, servizi segreti di Saddam Hussein, al-Qāʿida[2]; ma il 4 aprile 2005 dai documenti della FBI emerse il nome di Bruce Edwards Ivins come indiziato principale, il quale si avvalse della facoltà di non rispondere senza la presenza del suo avvocato.

L'11 aprile 2007 Ivins fu messo sotto periodica sorveglianza a causa dell'aggravarsi della sua posizione, che impose la prosecuzione delle indagini. Ivins era stato fino ad allora operatore di laboratorio allo United States Army Medical Research Institute of Infectious Diseases a Fort Detrick, Frederick (Maryland), specializzato nel settore della biodifesa. Il 27 luglio 2008 morì per un'overdose di tranquillanti, a un mese di distanza dall'annuncio della sua incriminazione.[3][4] Il 6 agosto 2008, i Pubblici Ministeri federali dichiararono che Ivins era il solo sospetto seguito per il caso.[5]

Due giorni dopo, il senatore Chuck Grassley e il deputato Rush Holt richiesero di leggere la documentazione fino ad allora prodotta dal Dipartimento della Giustizia e dall'FBI.[6][7] Il 19 febbraio 2010, la FBI chiuse definitivamente le indagini.[8] Una ricerca circa le modalità scientifiche adoperate per il caso è stata eseguita dall'Accademia Nazionale delle Scienze.[9] Alcuni documenti relativi al caso, concernenti prove dell'instabilità mentale di Ivins, sono ancora oggi segretati.[10] Le azioni legali intentate della vedova di Bob Stevens non sono ancora state giudicate.[11]

NoteModifica

  1. ^ FBI — Amerithrax Investigation Archiviato il 9 luglio 2009 in Internet Archive.
  2. ^ Usa, si suicida l'«untore» dell'antrace. Il Corriere della Sera, 02-08-2008 (ultimo accesso il 27-12-2010).
  3. ^ FBI file #847444, page 67 https://foia.fbi.gov/amerithrax/847444.PDF
  4. ^ Ivins case reignites debate on anthrax, LA Times, 3 agosto 2008. URL consultato il 5 aprile 2009.
  5. ^ U.S. officials declare researcher is anthrax killer, CNN, 6 agosto 2008. URL consultato il 7 agosto 2008.
  6. ^ Josh Meyer, Anthrax investigation should be investigated, congressmen say, Associated Press, 8 agosto 2008. URL consultato l'8 agosto 2008.
  7. ^ Leonard A. Cole, The Anthrax Letters: A Bioterrorism Expert Investigates the Attacks That Shocked America-Case Closed?, SkyhorsePublishing, 2009, ISBN 978-1-60239-715-6.
  8. ^ Scott Shane, F.B.I., Laying Out Evidence, Closes Anthrax Letters Case, in New York Times, 19 febbraio 2010. URL consultato il 19 febbraio 2010.
  9. ^ FBI to Request Scientific Review of Its Anthrax Investigation - ScienceNOW, su news.sciencemag.org. URL consultato il 27 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2012).
  10. ^ FBI Summary Report Footnote pp. 8
  11. ^ Settle the anthrax lawsuit: Government has made Maureen Stevens' case Archiviato il 26 agosto 2010 in Internet Archive.

BibliografiaModifica

  • Bob Coen, Eric Nadler, Dead Silence – Fear and Terror on the Anthrax Trail (Counterpoint Press, 2009) ISBN 1-58243-509-X
  • Leonard A. Cole, The Anthrax Letters, A Medical Detective Story (Joseph Henry Press, 2003) ISBN 0-309-08881-X
  • Leonard A. Cole, The Anthrax Letters, A Bioterrorism Expert Investigates the Attacks That Shocked America — Case Closed? (Skyhorse Publishing, 2009) ISBN 1-60239-715-5
  • Kenneth J. Dillon, Intriguing Anomalies: An Introduction to Scientific Detective Work (Scientia Press, 2008) ISBN 0-9642976-8-X
  • Robert Graysmith, AMERITHRAX: The Hunt for the Anthrax Killer (Berkley Books, 2003) ISBN 0-425-19190-7
  • Ed Lake, Analyzing The Anthrax Attacks – The First 3 Years (Ed Lake, 2005) ISBN 0-9766163-0-0
  • Philipp Sarasin, Anthrax: Bioterror as Fact and Fantasy (Harvard University Press, 2006) ISBN 0-674-02346-3
  • Marilyn W. Thompson, The Killer Strain, Anthrax and a Government Exposed (HarperCollins, 2003) ISBN 0-06-052278-X

Altri progettiModifica

  Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America