Attacco aereo del 12 luglio 2007 a Baghdad

Esecuzione aerea del 12 luglio 2007 a Baghdad
Collateral murder injured.jpg
Soccorritori civili iracheni, poco prima di essere attaccati
Tipoattacco aereo
Data12 luglio 2007
LuogoBaghdad
StatoIraq Iraq
Coordinate33°18′49.32″N 44°30′43.2″E / 33.3137°N 44.512°E33.3137; 44.512Coordinate: 33°18′49.32″N 44°30′43.2″E / 33.3137°N 44.512°E33.3137; 44.512
Obiettivocivili iracheni scambiati per guerriglieri
ResponsabiliUna squadra dell'esercito statunitense
Conseguenze
Morti18 civili iracheni fra cui 2 giornalisti.
Feriti2 bambini

L'Attacco aereo del 12 luglio 2007 a Baghdad è stato un attacco aereo avvenuto a Nuova Baghdad da parte dell'Esercito degli Stati Uniti nei confronti di civili iracheni disarmati durante la Guerra in Iraq.

L'evento ha ricevuto l'attenzione internazionale dopo che WikiLeaks ne ha diffuso un video, definito "Collateral Murder" che riprende le parti cruciali dell'esecuzione, comprese le registrazioni vocali dei militari che hanno eseguito l'attacco e le comunicazioni dei loro superiori.

Dinamica dell'esecuzioneModifica

Il video intitolato « Collateral Murder » pubblicato da WikiLeaks dove sono visibili gli attacchi e le registrazioni.

Due elicotteri d'attacco statunitensi aprono il fuoco su civili iracheni scambiandoli per sovversivi. Due fra i civili erano giornalisti e portavano con se una grossa telecamera che venne scambiata per un lanciarazzi. Dopo il primo attacco gli elicotteri aprono nuovamente il fuoco su un minivan che era venuto in soccorso dell'unico superstite, uccidendo lui e i soccorritori.

Al di là dell'incidente, oltre alla gravità dei fatti, il numero di perdite di vite e la brutalità degli eventi, quello che ha creato una forte opposizione nell'opinione pubblica è stata non solo la superficialità dell'operazione e la mancanza di requisiti per sferrare l'attacco (soprattutto quello verso i soccorritori) ma anche i dialoghi dei militari e le reazioni di compiacimento durante l'esecuzione.

Il rapporto dei militari statunitensi ha dichiarato che gli obbiettivi erano in possesso di fucili d'assalto, lanciarazzi e videocamere, ma dal video non emergono chiaramente armi.

ConseguenzeModifica

Il video, pubblicato da WikiLeaks era materiale classificato top secret ed è stato trafugato da Chelsea Manning mentre svolgeva il suo incarico di analista di intelligence. Manning, soldato statunitense, insieme al video "Collateral Murder" ha sottratto migliaia di documenti riservati, per tale motivo è stata condannata a 35 anni di carcere con l'accusa di reato contro la sicurezza nazionale ma più tardi le fu concessa la grazia dal presidente Obama.

Gli Stati Uniti hanno dichiarato che i giornalisti erano accompagnati da rivoltosi, e che non avevano alcun indumento che permettesse ai militari statunitensi di essere riconosciuti come addetti alla stampa. Onde evitare nuovi incidenti hanno consigliato di indossare indumenti riconoscibili e di comunicare alle autorità i propri spostamenti.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica