Apri il menu principale

August Wilhelm Zumpt

filologo classico ed epigrafista tedesco

August Wilhelm Zumpt (Königsberg, 4 dicembre 1815Berlino, 22 aprile 1877) è stato un filologo classico ed epigrafista tedesco, noto in particolare per i suoi studi di epigrafia latina. Era il nipote di Karl Gottlob Zumpt.

Zumpt studiò a Berlino, e nel 1851 divenne professore al Friedrich-Wilhelm-Gymnasium.

I suoi studi di epigrafia (riuniti nell Commentationes epigraphicae, 1850-54) lo portarono in conflitto con Theodor Mommsen in relazione alla preparazione del Corpus Inscriptionum Latinarum, un progetto di Mommsen, che ebbe inizio nel 1847.

Indice

OpereModifica

  • Edizione di Claudio Rutilio Namaziano (1840)
  • De Augustalibus et Seviris Augustalibus commentatio epigraphica (1846)
  • Monumentum Ancyranum (assieme Franck, 1847)
  • Studio, Romana (1859)
  • Das Kriminalrecht der röm. Republik (1865-1869)
  • Edizioni dei lavori di Cicerone Pro Murena (1859) e De lege agraria (1861)
  • De monumento Ancyrano supplendo (1869)
  • Der Kriminalprozess der röm. Republik (1871)

CuriositàModifica

  • Wilhelm Ihne incluse nel settimo e nell'ottavo volume della sua Römische Geschichte (1840) alcuni materiali lasciati da Zumpt.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN5698068 · ISNI (EN0000 0001 1036 5407 · LCCN (ENn82051105 · GND (DE117022454 · BNF (FRcb10562842w (data) · CERL cnp01476125 · WorldCat Identities (ENn82-051105