Apri il menu principale

Abbé Augustin Nadal (Poitiers, 1659Parigi, 7 agosto 1741) è stato un drammaturgo, poeta e giornalista francese.

Indice

BiografiaModifica

L'abbé Augustin Nadal nacque a Poitiers nel 1659, in una famiglia di umili origini.[1]

Terminati gli studi diventò precettore e fu in grazia a famiglie importanti.[1]

Si dedicò alla letteratura occupandosi di monografie e di critica letteraria su Voltaire, su Jean Racine, ed esordì come drammaturgo con una commedia nel 1705, intitolata Saül, rappresentata alla Comédie-Française,[1] e che consentì all'autore di diventare membro della Académie des inscriptions et belles-lettres.[2]

Anche se non si dimostrò estremamente originale come autore, ma preferì ispirarsi alle opere di altri drammaturghi, rappresentò una certa realtà culturale contemporanea con dignità e conoscenza del mestiere teatrale.[1]

Comunque, Massimo Baldini nel 1934, notò qualche somiglianza tra il Saül di Nadal e il Saul di Vittorio Alfieri.[2]

L'abate Augustin Nadal, con le sue opere, aveva suscitato l'interesse di un letterato senese, il padre Francesco Corsetti, rettore del Seminario arivescovile.[2] Nel 1756 questi aveva raccolto in un volume alcune traduzioni in versi sciolti di tragedie sacre, tra le quali alcune di Nadal dedicandolo al'insegnante di musica Francesco Bernardi.[2] I critici letterari sostengono che Alfieri possedesse una copia delle tragedie di Nadal, da cui trasse alcune ispirazioni.[2]

L'opera più significativa di Nadal risultò l'Hérode (1709), a cui seguirono Antiochus (1722), Mariamne (1725), il divertimento spirituale Esther (1735) e Le Paradis terrestre (1736).[1][3][4][5]

OpereModifica

TeatroModifica

  • Saül, tragedia, Théâtre-Français, 25 febbraio 1705; Testo on line
  • Hérode, tragedia, Théâtre-Français, 15 febbraio 1709; Testo on line
  • Antiochus, ou les Machabées, tragedia, Théâtre-Français, 16 dicembre 1722;
  • Mariamne, tragedia, Théâtre-Français, 10 aprile 1725;
  • Arlequin au Parnasse, ou la Folie de Melpomene, commedia critica della tragedia di Zaira, Théâtre de la comédie italienne, 4 dicembre 1732;
  • Esther, Theâtre de Poitiers, 1735;
  • Le Paradis terrestre, ispirato a Milton, Theâtre de Poitiers, 1736;
  • Osarphis, ou Moyse, tragedia, 1738;
  • Théâtre de M. l'abbé Nadal, 1738; Testo on line

VarioModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Abbé Augustin Nadal, in le muse, VIII, Novara, De Agostini, 1967, p. 194.
  2. ^ a b c d e Ancora sulle origini del Saul. Note in margine alla biblioteca romana di Vittorio Alfieri, su academia.edu. URL consultato il 31 marzo 2019.
  3. ^ Dissertazioni tratte da' registri della Reale Accademia delle ..., Volume 6, su books.google.it. URL consultato il 31 marzo 2019.
  4. ^ Le Traduzioni Italiane Del Teatro Tragico Francese, su books.google.it. URL consultato il 31 marzo 2019.
  5. ^ (FR) Theatre de Monsieur l'abbé Nadal ..., su books.google.it. URL consultato il 31 marzo 2019.

BibliografiaModifica

  • (FR) Christophe Barbier, Dictionnaire amoureux du théâtre, Plon, 2015.
  • (FR) Pierre Barral, Dictionnaire historique, littéraire, et critique, Avignone, 1759.
  • (FR) Samuel Chappuzeau, Le Théâtre français, Parigi, Georges Monval, 1876.
  • (FR) Camille Dreyfus, La Grande Encyclopédie, Parigi, H. Lamirault, 1902.
  • (FR) Ferdinand Hoefer, Nouvelle biographie générale, Parigi, Firmin Didot, 1863.
  • (FR) P. L. Jacobs, Le théâtre français, Bruxelles, 1867.
  • (FR) Jacqueline de Jomaron, Le Théâtre en France, Parigi, Armand Colin, 1992.
  • (FR) Dany Porché, Ego-dictionnaire des mots du théâtre, Pietraserena, Dumane, 2017.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN88037078 · ISNI (EN0000 0001 1810 0825 · LCCN (ENno2004118959 · GND (DE100828213 · BNF (FRcb119173357 (data) · CERL cnp00158699