Apri il menu principale

Augusto Paolo Lojudice

arcivescovo cattolico italiano
Augusto Paolo Lojudice
arcivescovo della Chiesa cattolica
LoJudiceVescovo.png
Coat of arms of Augusto Paolo Lojudice (archbishop).svg
Mihi fecistis
 
TitoloSiena-Colle di Val d'Elsa-Montalcino
Incarichi attuali
Incarichi ricoperti
 
Nato1º luglio 1964 (55 anni) a Roma
Ordinato diacono29 ottobre 1988 dal cardinale Ugo Poletti
Ordinato presbitero6 maggio 1989 dal cardinale Ugo Poletti
Nominato vescovo6 marzo 2015 da papa Francesco
Consacrato vescovo23 maggio 2015 dal cardinale Agostino Vallini
Elevato arcivescovo6 maggio 2019 da papa Francesco
 

Augusto Paolo Lojudice (Roma, 1º luglio 1964) è un arcivescovo cattolico italiano, dal 6 maggio 2019 arcivescovo metropolita di Siena-Colle di Val d'Elsa-Montalcino.

BiografiaModifica

Nasce a Roma il 1º luglio 1964. Cresce nel quartiere romano di Torre Maura, dove già da giovane matura la sua vocazione a contatto con le realtà giovanili ed ecclesiali del territorio, come la Parrocchia di Nostra Signora del Suffragio, affidata alle cure delle omonime Suore Minime di Nostra Signora del Suffragio.

Formazione e ministero sacerdotaleModifica

Compie gli studi nel Pontificio Seminario Romano Maggiore e nella Pontificia Università Gregoriana.

Il 29 ottobre 1988 è ordinato diacono, nella basilica di San Giovanni in Laterano, dal cardinale Ugo Poletti che il 6 maggio 1989 lo ordina anche presbitero nello stesso luogo[1].

Diviene dunque vicario parrocchiale della Chiesa di Santa Maria del Buon Consiglio fino al 1992, quando viene nominato vicario parrocchiale di San Vigilio.

Nel 1997 viene nominato parroco della Chiesa di Santa Maria Madre del Redentore a Tor Bella Monaca, dove rimane fino al 2005 per divenire padre spirituale del Pontificio Seminario Romano Maggiore.

Nel 2014 viene scelto come parroco della Chiesa di San Luca Evangelista al Prenestino-Labicano.

Ministero episcopaleModifica

Vescovo ausiliare di RomaModifica

 
Stemma da vescovo ausiliare di Roma

Il 6 marzo 2015 papa Francesco lo nomina vescovo ausiliare di Roma e vescovo titolare di Alba Marittima[2]; il 23 maggio successivo riceve l'ordinazione episcopale, nella basilica di San Giovanni in Laterano, dal cardinale Agostino Vallini, coconsacranti i vescovi Paolino Schiavon e Romano Rossi. Diventa incaricato per il settore sud della diocesi e, pertanto, ricopre anche il ruolo di vicario generale della sede suburbicaria di Ostia[1].

È segretario della Commissione episcopale per le migrazioni della Conferenza Episcopale Italiana[3].

Arcivescovo di Siena-Colle di Val d'Elsa-MontalcinoModifica

Il 6 maggio 2019 lo stesso papa lo nomina arcivescovo metropolita di Siena-Colle di Val d'Elsa-Montalcino[4]; succede ad Antonio Buoncristiani, dimessosi per raggiunti limiti di età. Il 16 giugno successivo prende possesso dell'arcidiocesi[5].

Il 29 giugno 2019, in occasione della solennità dei Santi Pietro e Paolo, presso la basilica di San Pietro in Vaticano, riceve da papa Francesco il pallio che simboleggia l'autorità di cui il metropolita viene investito.

Genealogia episcopaleModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Biografia di Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Augusto Paolo Lojudice (JPG), su arcidiocesi.siena.it, 6 marzo 2015. URL consultato il 6 maggio 2019.
  2. ^ Rinunce e nomine. Nomina di Ausiliare di Roma (Italia), su press.vatican.va, 6 marzo 2015. URL consultato il 6 maggio 2019.
  3. ^ S.E.R. Mons. Augusto Paolo Lojudice, su chiesacattolica.it. URL consultato il 6 maggio 2019.
  4. ^ Rinunce e nomine. Rinuncia dell'Arcivescovo Metropolita di Siena-Colle Val d'Elsa-Montalcino (Italia) e nomina del nuovo Arcivescovo Metropolita, su press.vatican.va, 6 maggio 2019. URL consultato il 6 maggio 2019.
  5. ^ Siena, il 16 giugno l'ingresso del nuovo arcivescovo Lojudice, su Toscana Oggi. URL consultato il 16 giugno 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica