Auric Goldfinger

Auric Goldfinger
Goldfinger (1964) - Auric Goldfinger.png
Auric Goldfinger, interpretato da Gert Fröbe
SagaJames Bond
AutoreIan Fleming
1ª app.1959
1ª app. inMissione Goldfinger
Interpretato daGert Fröbe
Voce italianaGiorgio Capecchi
SessoMaschio
EtniaCaucasica
Luogo di nascitaRiga, Lettonia
Data di nascita1917
Professione
Affiliazione

«- Lei si aspetta che io parli?
- No, mi aspetto che lei muoia!»

(Bond e Goldfinger in una famosa sequenza[1] del film Agente 007 - Missione Goldfinger)

Auric Goldfinger è un personaggio immaginario presente nell'universo dell'agente segreto britannico James Bond.

È il principale antagonista del romanzo Missione Goldfinger e dell'omonimo film.

Il personaggio deve il proprio nome al celebre architetto ungherese Ernő Goldfinger.

BiografiaModifica

Come molti personaggi del mondo di 007, Goldfinger viene rappresentato in modo leggermente diverso tra il libro e il film.

Nella versione cartacea viene descritto come un uomo coi capelli rossi e gli occhi azzurri di origini ebraiche che tiene molto all'abbronzatura; ha circa quarantadue anni e nel 1937, all'età di venti anni, fuggì dalla Lettonia. È un uomo molto ricco, la cui fortuna è basata sull'oro, e lavora come tesoriere della SMERSH, l'organizzazione criminale nemica di Bond, mentre nella vita normale lavora come gioielliere. Come arma usa una pistola d'oro con la quale uccide le sue vittime piantando una pallottola nel loro occhio destro. È a tal punto ossessionato dall'oro che vernicia le donne con cui va a letto con un colore simile, in modo da poter fare in qualche modo sesso con tale metallo, e possiede un libro pornografico con foto di prostitute dipinte d'oro; altra sua passione è il golf, anche se è noto come un baro. La sua morte avviene in un aereo col quale vuole portare Bond a Cuba per vendicarsi ma, in un confronto corpo a corpo, l'agente lo strangolerà a mani nude uccidendolo.

Nel film Goldfinger appare invece come un uomo con i capelli biondi ed è descritto come un multimilionario gioielliere internazionale e contrabbandiere di oro; della sua cricca fanno parte alcuni dei più famosi scagnozzi dell'universo di 007 come il nerboruto Oddjob e l'affascinante Pussy Galore. La sua morte avviene anche qui a causa di uno scontro corpo a corpo con Bond in aereo, ma in questo caso è dovuta alla sua caduta dal velivolo dopo che, nella colluttazione, esplode un colpo con la sua pistola che manda in frantumi un oblò depressurizzando la cabina.

Nel libro il suo piano criminoso prevede lo svaligiamento totale di Fort Knox mentre nel film intende far detonare una bomba nucleare all'interno del deposito aureo così da renderlo a lungo inutilizzabile e far salire in modo spropositato il valore dell'oro in suo possesso.

AccoglienzaModifica

Nel 2003 è stato posizionato al 46º posto tra i 50 più cattivi cinematografici degli ultimi 100 anni, battendo altri antagonisti di 007 come Dr. No, Max Zorin, Emilio Largo e Ernst Stavro Blofeld.

CuriositàModifica

  • Il personaggio di Bob Fingher, comparso nella prima storia a fumetti in due parti della saga Disney Le storie della P.I.A. intitolata proprio Paperino missione Bob Fingher, è in tutto e per tutto una parodia di Goldfinger.
  • Nel film Austin Powers in Goldmember il villain si chiama Goldmember (traducibile in italiano come membro d'oro), personaggio caricaturale chiaramente ispirato a Goldfinger (dito d'oro).
  • Goldfinger non è l'unico avversario di 007 a possedere una pistola d'oro: il sicario Francisco Scaramanga, principale antagonista del romanzo L'uomo dalla pistola d'oro e dell'omonimo film, ne utilizza una anche lui.

NoteModifica

  1. ^ La scena in cui Bond sta per essere tagliato in due con il laser e le celebri battute entrarono nell'immaginario collettivo

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale James Bond: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di James Bond