Autódromo Internacional do Algarve

circuito automobilistico
Autódromo internacional do Algarve
Tracciato di Autódromo internacional do Algarve
Localizzazione
StatoPortogallo Portogallo
LocalitàPortimão
Caratteristiche
Lunghezza4 684[1] m
Curve15
Inaugurazione2008
Categorie
Formula 1
Superbike
Supersport
Altre serieA1 Grand Prix
Mappa di localizzazione

Coordinate: 37°13′45.84″N 8°37′49.91″W / 37.2294°N 8.63053°W37.2294; -8.63053

L'uscita dei box durante i test di Formula 1 2008.

L'autódromo internacional do Algarve, è un circuito per competizioni auto/motociclistiche situato nella omonima regione nel sud del Portogallo, nei pressi della località di Portimão.

Nel 2020 il circuito ospita per la prima volta l'edizione del Gran Premio del Portogallo, aggiunto al calendario mondiale dalla FIA per garantire un certo numero di gare durante la stagione, condizionata dalla pandemia di COVID-19.[2]

CaratteristicheModifica

Inaugurato nell'ottobre 2008, ha ricevuto l'omologazione FIM e FIA. Costato circa 195 milioni di euro, ha ospitato la prima competizione ufficiale il 2 novembre 2008 con l'ultima prova del Campionato mondiale Superbike, conclusasi con l'addio ai motori del pluricampione Troy Bayliss, che ha dominato sia gara 1 che gara 2.[3]

L'impianto è affiancato da un kartodromo, un parco tecnologico, un albergo a cinque stelle, un complesso sportivo e diversi appartamenti. Una “cittadella dello sport motoristico” che si estende su una superficie di circa 300 ettari sulle colline intorno alla cittadina portoghese, mentre la pista vera e propria ha una lunghezza 4 692 metri con 64 varianti possibili rispetto alla configurazione originale del circuito.

  • Lunghezza: 4 692 m
  • Curve: 18[4]

Competizioni ospitateModifica

Prospettive futureModifica

Il 4 aprile 2009 il presidente della FIA, Max Mosley, si è dichiarato favorevole all'inserimento dell'autodromo nel circus della Formula 1, qualora venga trovato l'accordo commerciale con la FOM.[6]

Il 24 luglio 2020 viene annunciato che il circuito ospita l'edizione del Gran Premio del Portogallo di Formula 1, segnando per la prima volta il suo ingresso nel calendario mondiale.[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Formula 1 Heineken Grande Prémio De Portugal 2020, su formula1.com. URL consultato il 30 luglio 2020.
  2. ^ a b (EN) Formula 1 adds Portimao, Nurburgring and 2-day event in Imola to 2020 race calendar, su formula1.com, 24 luglio 2020. URL consultato il 24 luglio 2020.
  3. ^ Cronaca su Derapate.it
  4. ^ Presentazione del circuito su Motoblog, su motoblog.it.
  5. ^ Test invernali 2008 della F1, su eracemotorblog.it.
  6. ^ Articolo su Formula1news, su formula1news.info.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto