Autodifesa della Repubblica Polacca

partito politico polacco
Autodifesa della Repubblica Polacca
LeaderAndrzej Lepper (1992-2011)
Jerzy Piasecki (2011–2012)
StatoPolonia Polonia
Fondazione10 gennaio 1992
Dissoluzione4 marzo 2012
Ideologia
Sito webwww.samoobrona.pl/

Autodifesa della Repubblica Polacca (in polacco Samoobrona Rzeczpospolitej Polskiej - SRP) è stato un partito politico polacco di orientamento nazionalista e ruralista di sinistra fondato nel 1992 da Andrzej Lepper e dissoltosi nel 2012.

StoriaModifica

Il partito si presenta per la prima volta in occasione delle elezioni parlamentari del 1993, quando ottiene il 2,7% dei voti senza conseguire alcun seggio. Alle successive elezioni parlamentari del 1997, il partito crolla allo 0,1% dei voti.

In seguito, dopo una forte campagna elettorale accompagnata anche da blocchi stradali, l'ampia notorietà acquisita dal suo leader permise a SPR di ottenere il 10,5% dei voti alle elezioni parlamentari del 2001, riuscendo a conseguire 53 seggi. Il partito attua una politica di sostegno ora all'Alleanza della Sinistra Democratica, ora all'opposizione di Piattaforma Civica.

Alle elezioni parlamentari del 2005, il partito accresce i propri consensi, arrivando all'11,4% dei voti e 56 seggi[1]. L'SRP decide di sostenere il nuovo governo guidato da Diritto e Giustizia e Lepper viene nominato ministro dell'agricoltura. Nel luglio 2007, tuttavia, Lepper viene accusato di corruzione, rassegna le dimissioni da ministro e ritira il sostegno al governo, che si ritrova senza maggioranza parlamentare. Le accuse a Lepper penalizzano fortemente il partito, che, alle elezioni parlamentari del 2007, crolla all'1,5% dei voti non eleggendo alcun deputato.

Nel 2010 alcuni attivisti del partito danno vita ad una distinta formazione politica, "Nasz Dom Polska – Samoobrona Andrzeja Leppera" (Polonia Patria Nostra - Autodifesa di Andrzej Lepper), poi ridenominata "Samoobrona" (Autodifesa).

Nell'agosto 2011 Lepper viene trovato morto nella sede del partito a Varsavia.

In occasione delle elezioni parlamentari del 2011, la formazione costituitasi nel 2010 si presenta in alcuni collegi conseguendo solo lo 0,1% dei voti.

Nel 2012 SRP si dissolve, mentre "Samoobrona" prosegue la propria attività politica.

IdeologiaModifica

SRP è membro del gruppo dei non iscritti. SRP si caratterizza per una politica molto vicina alla componente agricola del paese ed alle sue istanze sociali (Ruralismo) e ad un marcato isolamento internazionale, non condividendo né l'ingresso nella UE, né il sostegno alla NATO.

Risultati elettoraliModifica

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 1993 Sejm 383.967 2,78
0 / 460
Parlamentari 1997 Sejm 10.073 0,08
0 / 460
Parlamentari 2001 Sejm 1.327.624 10,20
53 / 460
Europee 2004 656.782 10,78
6 / 54
Parlamentari 2005 Sejm 1.347.355 11,41
56 / 460
Parlamentari 2007 Sejm 247.335 1,53
0 / 460
Europee 2009 107.185 1,46
0 / 50
Samoobrona
Parlamentari 2011 Sejm 9.733 0,05
0 / 460
Europee 2014 2.729 0,04
0 / 50
Parlamentari 2015 Sejm 4.266 0,03
0 / 460

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica