Automotrice CCFR ALn 9000

CCFR ALn 9000
poi ACT ALn 9000
Automotrice
Automotrice ACT ALn 9003 a Reggio Santa Croce.jpg
Automotrice ALn 9003 accantonata a Reggio Santa Croce nel 1986
Anni di costruzione 1936
Anni di esercizio 1937 - 1980
Quantità prodotta 3
Costruttore Reggiane
Dimensioni 21.300 x 2.904 x 3.450 mm
Scartamento 1435 mm
Interperno 13.950 mm
Passo dei carrelli 2.700 mm
Massa vuoto 31.000 kg
Rodiggio B'2'
Tipo di trasmissione Meccanica
Potenza continuativa 115 kW
Velocità massima omologata 70
Alimentazione Gasolio
Tipo di motore Diesel (MAN)
Numero di cilindri 6

Le automotrici ALn 9000 (meglio conosciute come le MAN) erano rotabili automotori per trasporto di viaggiatori a motore termico, a scartamento normale, costruiti dalle Officine Meccaniche Reggiane nel 1937 per conto del Consorzio Cooperativo Ferrovie Reggiane, che le utilizzò sulla linea Reggio–Sassuolo.

StoriaModifica

Le automotrici vennero costruite sulla base di un collaudatissimo progetto della tedesca MAN Maschinenfabrik tra 1936 e 1937. Inizialmente vennero immatricolate come AUTO 9000 e immesse in servizio nel 1937 per servizi viaggiatori e misti sulle linee sociali pianeggianti[1]. Le automotrici svolsero servizio fino al 1980; furono sostituite dalle nuove ALn 2463-2466[2].

Caratteristiche tecnicheModifica

La struttura della cassa era in acciaio, saldata elettricamente. Il motore era un Diesel a 6 cilindri a 4 tempi a iniezione diretta con cilindrata di 31.750 cm³. Era in grado di fornire una potenza massima di 165 kW a 1000 giri/m. La trasmissione era meccanica, con due alberi a giunti cardanici tra cambio e assi di un carrello. Il cambio era a 4 marce, del tipo sempre in presa, ad azionamento pneumatico. Il sistema frenante era del tipo classico a ceppi, ad aria compressa, sistema Westinghouse. La velocità massima raggiungibile era di 70 km/h. I posti a sedere offerti erano 72, tutti di 2ª classe [3].

NoteModifica

  1. ^ Claudio Cerioli, Viaggiare in MAN: quarant'anni di esperienze, in Ferrovie Italmodel, n. 228, Edizioni La Modeltecnica, 1979, pp. 26-35.
  2. ^ Stefano Garzaro, Angelo Nascimbene, Automotrici ALn 668 e rimorchi, Torino, Edizioni Elledi, 1983, p. 101, ISBN 88-7649-014-0.
  3. ^ Claudio Cerioli, Viaggiare in MAN: quarant'anni di esperienze, in Ferrovie Italmodel, n. 228, Edizioni La Modeltecnica, 1979, p. 32.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti