Automotrice FSE Ad 81-88

L'automotrice Ad 81–88 delle Ferrovie del Sud Est è un'automotrice diesel realizzata dalla FIAT Ferroviaria per il servizio sulle tratte suburbane intorno a Bari.

FSE Ad 81–88
Automotrice
Automotrice serie Ad 81–88
Anni di costruzione 19992000
Anni di esercizio 1999-2019
Quantità prodotta 4 complessi binati (MB1+MB2)
Costruttore FIAT Ferroviaria
Dimensioni 47.620 mm (lunghezza binato)
Rodiggio (1A0)(A01)+(1A0)(A01)
Diametro ruote motrici 920 mm
Velocità massima omologata 150 km/h

Il progetto delle automotrici venne sviluppato sulla base del progetto delle MT 5700 fornite alle TCDD turche e delle automotrici ACT ALn 067-082 fornite all'ACT di Reggio Emilia.

Si tratta di complessi binati composti da un'automotrice di prima e seconda classe, accessibile anche agli invalidi (codice MB1), e un'automotrice di seconda classe (codice MB2). Le MB1 sono numerate 81, 83, 85 e 87, mentre le MB2 82, 84, 86 e 88.

Realizzati nel 19992000, questi treni rappresentano, insieme agli autotreni ATR 220, i mezzi più moderni delle FSE.

Tecnica

modifica

È un'automotrice a motore endotermico alimentato a gasolio.

Rispetto a tutti gli altri mezzi di questa famiglia di automotrici le Ad 81-88 si distingue per le elevate prestazioni, essendo dotate di motori Iveco IVECO-AIFO 8217 SRI utilizzati anche nell'ATR 410 10.00 da 280 kW. La velocità massima per cui sono omologate è di 150 km/h. Altra innovazione è rappresentata dalla frenatura idraulica grazie al cambio VOITH T211 r3

Bibliografia

modifica
  • Attilio Di Iorio, Un'automotrice superdotata, I Treni, anno 21 (febbraio 2000), n. 212, pp. 14–17.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti