Autostrade in Italia

sistema autostradale italiano

1leftarrow blue.svgVoce principale: Rete autostradale italiana.

Elenco delle autostrade in Italia.

Mappa della rete

AutostradeModifica

Rami principaliModifica

Con la sigla "A" seguita da un numero progressivo a partire da 1 sono elencati i rami principali della rete autostradale italiana. Fa eccezione l'autostrada Catania-Siracusa che l'ANAS, l'ente gestore, identifica con la sigla "A" non seguita da alcun numero.

Simbolo Nome Percorso Gestore
  Autostrada del Sole (Milano - Napoli) Autostrade per l'Italia
  Autostrada del Mediterraneo (Salerno - Reggio Calabria) ANAS
  Autostrada A3 (Napoli - Salerno) Società Autostrade Meridionali (Autostrade per l'Italia)[1]
  Autostrada Serenissima (Torino - Trieste) Tratte gestite separatamente da:
  Autostrada della Valle d'Aosta (Torino - Monte Bianco) Tratte gestite separatamente da:
  La Verdemare (Torino - Savona) Autostrada dei Fiori (ASTM)
  Autostrada dei Giovi o Serravalle (Milano - Genova) Tratte gestite separatamente da:
  Autostrada dei Laghi (Milano - Varese) Autostrade per l'Italia
  Autostrada dei Laghi (Lainate - Chiasso) Autostrade per l'Italia
  Autostrada dei Fiori (Genova - Ventimiglia) Tratte gestite separatamente da:
  Autostrada Firenze-Mare (Firenze - Pisa) Autostrade per l'Italia
  Autostrada Azzurra (Genova - Cecina / Tarquinia - Roma) Tratte gestite separatamente da:
  Autostrada Euganea (Bologna - Padova) Autostrade per l'Italia
  Autostrada Adriatica (Bologna - Taranto) Autostrade per l'Italia
  Autostrada della Cisa (Parma - La Spezia) Società Autostrada Ligure Toscana (ASTM)
  Autostrada dei Due Mari (Napoli - Canosa) Autostrade per l'Italia
  Autostrada A18 (Messina - Catania / Siracusa - Ispica e Pozzallo) Consorzio per le Autostrade Siciliane
  Autostrada A19 (Palermo - Catania) ANAS
  Autostrada A20 (Messina - Buonfornello) Consorzio per le Autostrade Siciliane
  Autostrada dei Vini (Torino - Brescia) Tratte gestite separatamente da:
  Autostrada del Brennero (Brennero - Modena) Autostrada del Brennero S.p.A.
  Autostrada Alpe-Adria (Palmanova - Tarvisio) Tratte gestite separatamente da:
  Autostrada dei Parchi (Roma - Teramo) Strada dei Parchi SpA
  Autostrada dei Parchi (Torano - Pescara) Strada dei Parchi SpA
  Autostrada dei Trafori (Genova Voltri - Gravellona Toce) Autostrade per l'Italia
  Autostrada d'Alemagna (Venezia - Belluno) Autostrade per l'Italia
  Autostrada A28 (Portogruaro - Conegliano) Autovie Venete
  Autostrada A29 (Palermo - Mazara del Vallo) ANAS
  Autostrada A30 (Caserta - Salerno) Autostrade per l'Italia
  Autostrada della Val d'Astico (Badia Polesine - Piovene Rocchette) Autostrada Brescia - Verona - Vicenza - Padova S.p.A.
  Autostrada del Frejus (Torino - Bardonecchia) Società Italiana per il Traforo Autostradale del Frejus (ASTM e ANAS)
  Autostrada A33 (Asti - Alba / Cherasco - Cuneo) Autostrada Asti-Cuneo (ASTM)
  Autostrada A34 (Villesse - Gorizia) Autovie Venete
  Autostrada BreBeMi (Brescia - Milano) Brebemi S.p.A.
  Autostrada Pedemontana Lombarda   (Cassano Magnago - Lentate sul Seveso) Autostrada Pedemontana Lombarda
  Autostrada Catania - Siracusa (Catania - Siracusa) ANAS

Autostrade tangenziali e a carattere suburbanoModifica

Con la sigla "A" seguita dal numero progressivo a partire da 50, sono elencate le autostrade tangenziali e le autostrade a carattere suburbano. Fa eccezione l'autostrada Sistiana-Rabuiese che l'ANAS, l'ente gestore, identifica con la sigla "A" non seguita da alcun numero.

Simbolo Nome Percorso Gestore
  Tangenziale Ovest di Milano (San Giuliano Milanese - Terrazzano) Milano Serravalle-Milano Tangenziali
  Tangenziale Est di Milano (San Donato Milanese - Usmate Velate) Milano Serravalle-Milano Tangenziali
  Tangenziale Nord di Milano (Sesto San Giovanni - Rho) Milano Serravalle-Milano Tangenziali
 
 
Raccordo autostradale di Pavia (Bereguardo - Pavia) Milano Serravalle-Milano Tangenziali
  Tangenziale Ovest di Pavia (Pavia Nord - San Martino Siccomario) Milano Serravalle-Milano Tangenziali
  Tangenziale di Torino (Falchera - Rivoli - Trofarello) ATIVA (ASTM)
  Tangenziale di Napoli (Napoli - Pozzuoli) Tangenziale di Napoli S.p.A (Autostrade per l'Italia)
  Tangenziale di Mestre (Dolo - Quarto d'Altino) Tratte gestite separatamente da:
  Tangenziale Est Esterna di Milano (Agrate Brianza - Cerro al Lambro) Società Tangenziali Esterne di Milano
  Tangenziale di Como (Villa Guardia - Acquanegra) Autostrada Pedemontana Lombarda
  Tangenziale di Varese (Gazzada - Vedano Olona) Autostrada Pedemontana Lombarda
   Grande Raccordo Anulare (Roma) ANAS
  Autostrada A91 (Roma - Aeroporto di Fiumicino) ANAS
Sistiana-Rabuiese (tratti Padriciano-Cattinara e Lacotisce-Rabuiese della Grande Viabilità Triestina) ANAS

Diramazioni, bretelle, varianti e raccordiModifica

Esistono inoltre autostrade definite diramazioni, bretelle, varianti o raccordi.

Sono identificate dalla sigla "A" e da un numero che può essere lo stesso dell'autostrada da cui si diramano (talvolta con l'aggiunta del suffisso dir, racc o var) o con una combinazione dei numeri delle autostrade collegate.

Simbolo Nome e estensione Percorso
  Raccordo A1-A51 (1,7 km) A1 - A51
  Raccordo Milano-Piazzale Corvetto (2,4 km) A1 - Milano Piazzale Corvetto
  Raccordo Sasso Marconi-SS 64 (2,7 km) A1 - SS 64
  Variante di valico (32 km) A1 La Quercia - A1 Aglio
  Diramazione Roma nord (23 km) A1 - GRA
  Diramazione Roma sud (20 km) A1 - GRA
  Diramazione Capodichino (3 km) A1 - Aeroporto di Capodichino - A56
  Diramazione Napoli (2,3 km) A3 - A2
  Diramazione Reggio Calabria (9 km) A2 - RA4
  Raccordo Chivasso (5 km) A4 - Verolengo
  Raccordo Ivrea-Santhià (23,6 km) A4 - A5
  Bretella di Latisana (1,5 km) A4 - SS14
  Raccordo Aosta-Gran San Bernardo (7,9 km) A5 - SS 27
  Diramazione per Fossano (6,6 km) A6 - Fossano
  Diramazione Gallarate-Gattico (23,2 km) A8 - A26
  Diramazione Lucca-Viareggio (20 km) A11 - A12
  Raccordo autostradale di Pisa (2,8 km) A12 - Pisa
  Diramazione per Livorno (4,5 km) A12 - Livorno
  Diramazione per Padova sud (4,3 km) A13 - Padova
  Diramazione per Ferrara (6,3 km) A13 - Ferrara - RA 8
  Ramo Casalecchio (5,5 km) A14 - A1
  Diramazione per Ravenna (29,8 km) A14 - Ravenna
  Raccordo per tangenziale di Bari (4,6 km) A14 - Tangenziale di Bari
  Diramazione La Spezia-Santo Stefano di Magra (1,0 km) Santo Stefano di Magra - A15 - La Spezia
  Raccordo La Spezia-Lerici (3,7 km) Lerici - A15 - La Spezia
  Diramazione per Catania (3,7 km) A18 - Catania
  Diramazione per via Giafar (5,2 km) A19 - Circonvallazione di Palermo
  Diramazione per Fiorenzuola (12,3) A1 - A21
  Raccordo autostradale Ospitaletto-Montichiari (17,3 km) Azzano Mella - A21 - Aeroporto di Brescia-Montichiari
  Raccordo Udine Sud (2,7 km) A23 - Tangenziale Sud di Udine
  Diramazione Stroppiana-Santhià (29,7 km) A4 - A26
  Diramazione Predosa-Bettole (17 km) A7 - A26
  Diramazione Alcamo-Trapani (36,9 km) A29 - Trapani
  Diramazione per Birgi (13,1 km) A29dir - Aeroporto di Trapani-Birgi
  Bretella aeroporto Falcone e Borsellino (4 km) A29 - Aeroporto di Palermo
  Raccordo per via Belgio (5,6 km) A29 - Circonvallazione di Palermo
  Circonvallazione di Oulx (2,3 km) A32 - Oulx
  Raccordo della Falchera (3,13 km) A55 - A4 - SR 11
  Diramazione per Pinerolo (23,44 km) A55 - Pinerolo
  Diramazione per Moncalieri (6,18 km) A6 - Moncalieri
  Bretella/raccordo aeroporto (6,73 km) A57 - Aeroporto di Venezia
  Autostrada di accesso (9,3 km) SS27 - T2

Trafori autostradaliModifica

Con la sigla "T" seguita da un numero progressivo a partire da 1 sono classificati i trafori autostradali a pedaggio che non fanno già parte di alcun tracciato autostradale.

Simbolo Nome Percorso Gestore
  Traforo del Monte Bianco (Courmayeur - Chamonix) Società Italiana per il Traforo del Monte Bianco (Autostrade per l'Italia)
  Traforo del Gran San Bernardo (Saint-Rhémy-en-Bosses - Bourg-Saint-Pierre) Società Italiana Traforo del Gran San Bernardo (ASTM)
  Traforo del Frejus (Bardonecchia - Modane) Società Italiana per il Traforo Autostradale del Frejus (ASTM e ANAS)

Il traforo T3 collegava Bargagli con Ferriere, in provincia di Genova, per una lunghezza di 4,250 metri[2]. Venne inizialmente classificato come autostrada, ma a seguito del decreto del 22 luglio 1989, venne effettuato il passaggio di competenze all'ANAS, la quale inserì il tracciato nell'itinerario della statale 225 della Val Fontanabuona. La strada però conserva tutte le regole autostradali riguardo gli accessi.

Raccordi autostradaliModifica

Esistono 14 raccordi autostradali identificati con la sigla "RA" seguita da un numero progressivo a partire da 1 che sono classificati come autostrada. Oltre a questi 14 vanno menzionati l'RA7 e l'RA17 che in seguito a lavori di adeguamento agli odierni standard autostradali sono stati ridenominati rispettivamente A53 e A34, e l'RA16 che è stato declassato a strada extraurbana principale.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Raccordo autostradale.
Classificazione Estensione Percorso / Denominazione
  22 km Tangenziale di Bologna
  3,3 km Tangenziale di Bologna / Ramo Verde
  22 km Raccordo di Avellino
  56 km Autopalio (Siena - Firenze)
  5,5 km Tangenziale di Reggio Calabria
  51,5 km Sicignano - Potenza
  58,5 km Bettolle - Perugia
  49 km Ferrara - Porto Garibaldi
  12,7 km Raccordo di Benevento
  10,6 km Torino - Caselle
  26,3 km Ascoli - Mare
  14,8 km Asse Attrezzato (Chieti - Pescara)
  21 km Sistiana - Cattinara
  1,5 km Opicina - Fernetti
  24 km Tangenziale di Catania

Autostrade regionali a pedaggioModifica

Esiste infine una strada a pedaggio in concessione dalla regione Veneto classificata con la sigla SPV (Superstrada Pedemontana Veneta):

Classificazione Nome Percorso
  Superstrada Pedemontana Veneta (Malo - A31 - Montebelluna)

Autostrade in costruzioneModifica

Classificazione Nome Tratta Regione Intervento
  Autostrada A18 Ispica/Pozzallo - Modica[3] Sicilia Completamento
  Raccordo autostradale Ospitaletto - Montichiari Ospitaletto - Azzano Mella[4] Lombardia Completamento
  Autostrada A33 Alba - Cherasco[5] Piemonte Completamento
  Superstrada Pedemontana Veneta Montecchio Maggiore - Malo, Montebelluna - Spresiano[6] Veneto Completamento
Autostrada Tirreno-Brennero Parma Ovest - Sissa Trecasali[7] Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto Nuova autostrada

Autostrade e trafori declassati o riclassificatiModifica

Classificazione Vecchia denominazione Nuova denominazione Tratta
- Autostrada Roma-Lido Strada statale 8 Via del Mare, successivamente strada provinciale 8 Via del Mare
  Autostrada A8 Cavalcavia del Ghisallo (declassata a strada extraurbana principale) Milano V.le Certosa - A8
  Raccordo autostradale 16 Raccordo autostradale 16 (declassata a strada extraurbana principale) Cimpello - Fiume Veneto
  Traforo T3 Strada statale 225 della Val Fontanabuona, successivamente strada provinciale 225 della Val Fontanabuona Bargagli - Ferriere[8]
GVT Grande Viabilità Triestina Strada statale 202 Triestina (declassata a strada extraurbana principale) Cattinara - Porto di Trieste
  Raccordo Autostradale di Caltanissetta Strada Statale 640 Strada degli Scrittori A19 - Xirbi
  A3 - Castellamare di Stabia Strada Statale 145 Sorrentina A3 - Castellamare di Stabia
- Raccorodo Autostradale Taranto - Grottaglie Strada Statale 7 Taranto - Grottaglie

Concessioni autostradaliModifica

La norma vigente (D. Lgs. n. 50/2016) dispone che il rischio operativo sia trasferito dalle amministrazioni aggiudicatrici all'operatore economico privato. Esso comprende anche il rischio-traffico, vale a dire la manifestazione di una domanda dei servizi autostrdali inferiore alle previsioni di mercato e di entità tale da non garantire la coperture degli investimenti e dei costi di gestione dei lavori e del servizio. Restano in capo alle pubbliche amministrazioni i rischi sul lato dell'offerta e della domanda ascrivibili al di fuori del perimetro delle normali condizioni operative per la sussistenza di eventi non previsti e non prevedibili.[9]

Sono esempi di quest'ultima fattispecie l'indisponibilità dell'infrastruttura per la mancata esecuzione della manutenzione programmata e a guasto da parte del concessionario, qualora essa sia stata privata delle necessarie autorizzazioni amministrative e, in particolare, delle varianti di costo a carico dello Stato italiano, le quali comunque avrebbero potuto essere anticipate dall'operatore economico privato, salvo poi esercitare diritto di rivalsa nei confronti della pubblica amministrazione. Un secondo esempio, dal lato della domanda, deriva dall'imprevedibilità della domanda a causa della pandemia da COVID-19 e dell'aleatorietà delle scelte restrittive della libertà di movimento dei cittadini compiute dalla pubblica amministrazione.

Unica eccezione a questo schema finanziario è rappresentata dallo strumento contrattuale del partenariato pubblico-privato.[9] Esso, tuttavia, ordinariamente- ma non obbligatoriamente in via esclusiva- identifica con a pubblica amministrazione stessa, e non i cittadini, il principale fruitore-cliente del servizio erogato dall'infrustruttura del concessionario e l'utilizzatore dell'opera concessa. Purtuttavia, esso contempla la concessione in proprietà o in diritto di godimento di un'opera che sia[10]

  • funzionale alla gestione di servizi pubblici;
  • nella disponibilità dell'amministrazione aggiudicatrice o che, priva di altra funzione di pubblica interesse, sia stata all'uopo espropriata. La rete autostradale appartiene a questa casistica.

NoteModifica

  1. ^ Proroga della concessione ad Aspi in attesa di riassegnazione (PDF), su autostrademeridionali.it. URL consultato il 5 agosto 2020 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2015).
  2. ^ Link, su gazzettaufficiale.it.
  3. ^ Siracusa-Gela: quasi pronti altri 10-chilometri di autostrada, su radiortm.it.
  4. ^ Corda Molle verso il traguardo: entro due anni lavori conclusi, su bresciaoggi.it.
  5. ^ Iniziati i lavori per il completamento dell’autostrada Asti-Cuneo, sopralluogo di Cirio e Gabusi sul cantiere, su atnews.it.
  6. ^ Superstrada Pedemontana, Zaia: «In primavera apriremo il tratto di Spresiano», su trevisotoday.it.
  7. ^ Tibre, fra i poderi nel Parmense spunta un nuovo casello autostradale, su parma.repubblica.it.
  8. ^ Corrado Bozzano, Roberto Pastore, Claudio Serra, Il traforo Bargagli-Ferriere, in Tra mare e monti, da Genova alla Spezia, Nuova Editrice Genovese, Genova, 2010, ISBN 978-88-88963-38-9.
  9. ^ a b Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 - Codice dei contratti pubblici, art. 178, c. 8, su bosettiegatti.eu.
  10. ^ Prof. Gabriele Pasquini, Il project financing e l'accordo bonario, in Giornale di diritto amministrativo, dicembre 2002, p. 1277, IPSOa-Scuola d'Impresa.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica