Avianca

compagnia aerea di bandiera della Colombia
Avianca S.A.
Logo
Boeing 787-8 ‘N783AV’ Avianca (26953627630).jpg
StatoColombia Colombia
Fondazione5 dicembre 1919 a Barranquilla
Sede principaleBogotà
GruppoAvianca Holdings
FilialiAvianca Express
Persone chiaveAnko Van Der Werff (CEO & Presidente)
SettoreTrasporto
ProdottiCompagnia aerea
Slogan«Todo Para Enamorarte»
Sito webwww.avianca.com
Compagnia aerea maggiore
Codice IATAAV
Codice ICAOAVA
Indicativo di chiamataAVIANCA
Primo volo1919
HubAeroporto di Bogotà-El Dorado
Frequent flyerLifeMiles
AlleanzaStar Alliance
Flotta99 (nel 2020)
Destinazioni114 (nel 2020)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Avianca (Aerovías del Continente Americano S.A) è la compagnia aerea colombiana. Il hub principale è l'Aeroporto internazionale El Dorado. È la seconda compagnia aerea più antica al mondo dopo KLM e la più antica compagnia aerea delle Americhe[1].

StoriaModifica

SCADTA: 1919–1940

La compagnia aerea è stata fondata il 5 dicembre 1919 dai colombiani Ernesto Cortissoz Alvarez-Correa (il primo presidente della compagnia aerea), Rafael Palacio, Cristóbal Restrepo, Jacobo Correa e Aristides Noguera e dai tedeschi Wilhem Schnurbusch, Werner Kämerer, Stuart Hosie e Albert Tietjen con il nome di Sociedad Colombo-Alemana de Transportes Aéreos (SCADTA)[2]. Il primo volo effettuato è stato tra Barranquilla e la vicina città di Puerto Colombia usando un Junkers F.13 con 57 passeggeri. Questo e un altro velivolo dello stesso tipo erano costruiti su un piano completamente meccanico, i cui motori dovevano essere modificati per funzionare in modo efficiente a seconda del clima del paese. C'erano nove aeromobili nella flotta con un raggio totale di 850 km che potevano trasportare fino a quattro passeggeri e due membri dell'equipaggio. A causa delle caratteristiche topografiche del paese e della mancanza di aeroporti in quel periodo, due aerei Junkers furono adattati per fare atterraggi nell'acqua nei fiumi vicino a diverse città utilizzando dei galleggianti. Usando questi dispositivi, Helmuth von Krohn fu in grado di effettuare il primo volo interno sulla Colombia il 20 ottobre 1920, seguendo il corso del fiume Magdalena impiegando otto ore e richiedendo quattro atterraggi di emergenza in acqua. A seguito della fondazione della compagnia aerea, lo scienziato e filantropo tedesco Peter von Bauer si interessò al vettore e contribuì con l'acquisto di un decimo dell'azienda; inoltre ottenne concessioni dal governo colombiano per gestire la divisione di trasporto aereo del paese che iniziò nel 1922. Questo nuovo contratto permise a SCADTA di iniziare ad operare le sue prime rotte internazionali che inizialmente coprivano destinazioni in Venezuela e negli Stati Uniti. All'inizio del 1940, Peter von Bauer vendette le sue quote della compagnia aerea alla Pan American World Airways.

Aerovías Nacionales de Colombia: 1940–1994

 
Un Boeing 747-200 di Avianca all'Aeroporto di Miami nel 1993.

Il 14 giugno 1940, SCADTA, si è fusa con la compagnia aerea regionale Servicio Aéreo Colombiano (SACO) costituendo la nuova Aerovías Nacionales de Colombia S.A. o Avianca[3]. Vi parteciparono cinque colombiani: Rafael María Palacio, Jacobo A. Corea, Cristobal Restrepo e Aristides Noguera, nonché i cittadini tedeschi Albert Teitjen, Werner Kaemerer e Stuart Hosie, mentre il posto di primo presidente di Avianca venne ricoperto da Martín del Corral. Avianca sostiene la storia di SCADTA come propria[4]. Nel 1946, Avianca iniziò i voli per Quito, Lima, Panama City, Miami, New York e l'Europa, usando Douglas DC-4 e Douglas C-54 Skymaster mentre nel 1951, la compagnia acquisì i Lockheed 749 Constellations e i 1049 Super Constellations. Nel 1961, l'aerolinea prese in leasing due Boeing 707 per operare le sue rotte internazionali e il 2 novembre dello stesso anno ne acquistò un altro esemplare. Nel 1976, Avianca divenne la prima compagnia aerea latinoamericana ad operare un Boeing 747 per trasporto passeggeri e nel 1979 per trasporto cargo.

Fusione e alleanza: 1994–2002

 
Un Boeing 767-200ER di Avianca nel 2004.

Nel 1994, Avianca, la compagnia aerea regionale SAM e l'operatore di elicotteri Helicol si sono fusi, avviando il nuovo sistema operativo di Avianca[5]. Questo accordo consentiva servizi specializzati nel trasporto merci (Avianca Cargo) e servizi postali, nonché una flotta più moderna, composta da Boeing 767-200, Boeing 767-300, Boeing 757-200, McDonnell Douglas MD-83, Fokker 50 e gli elicotteri Bell[6].

Alleanza SUMMA: 2002–2004

Dopo gli attacchi dell'11 settembre del 2001; Avianca, SAM Colombia e ACES Colombia si unirono per creare l'Alleanza Summa, che ha iniziato le operazioni di fusione il 20 maggio 2002[7]. Tuttavia, nel novembre 2003, l'Alleanza Summa è stata sciolta in quanto ACES Colombia è stata liquidata mentre SAM Colombia è stata acquisita da Avianca.

American Continent Airways: 2004–2009

Il 10 dicembre 2004, Avianca ha presentato la domanda di protezione fallimentare attraverso il Chapter 11, ottenendo un sostegno finanziario dal consorzio brasiliano Synergy Group e dalla Federazione nazionale dei coltivatori di caffè di Colombia, che consentì alla compagnia aerea di ottenere fondi per 63 milioni di dollari nei 13 mesi successivi al ritiro dal fallimento. Di consegna la compagnia aerea è entrata nel gruppo Synergy Group, unendosi a OceanAir e VIP Ecuador mentre il nome legale completo della società è stato cambiato da Aerovías Nacionales de Colombia a Aerovías del Continente Americano, mantenendo l'acronimo di Avianca. Nel 2009, OceanAir e VIP sono state ridenominate rispettivamente in Avianca Brasil e Avianca Ecuador.

Fusione Avianca-TACA: 2009–2013

 
Un Airbus A330-200 di Avianca in livrea Star Alliance.

Nel 2009, fu annunciato che Avianca si sarebbe fusa con TACA creando l'AviancaTaca Holdings[8]. La quale, divenne una delle più grandi compagnie aeree della regione, con 129 aerei e voli verso oltre 100 destinazioni. Il 1º gennaio 2011, la compagnia aerea ha deciso di ritirare i Fokker F100 e di sostituirli con 10 Airbus A318-100 noleggiati da GECAS. Il 21 giugno 2012 Avianca e TACA entrarono in Star Alliance, ciò comportò la conclusione dell'accordo di codeshare con Delta Air Lines a favore di United Airlines[9].

Avianca Holdings S.A. : 2013-2020

TACA e le altre compagnie aeree del gruppo AviancaTaca hanno cambiato la loro denominazione in Avianca il 28 maggio 2013 quando gli azionisti hanno approvato la modifica della ragione sociale da AviancaTaca Holdings S.A. in Avianca Holdings S.A[10]. Il 21 novembre 2017 sono iniziate le operazioni di volo di Avianca Argentina mentre nel marzo 2019 sono iniziate le operazioni di volo di Avianca Express con una flotta di ATR-72 per i voli regionali. A causa delle difficoltà finanziarie di Avianca Brasil, la società, aveva debiti nel confronto di Fraport per 14,5 milioni di real brasiliani negli aeroporti di Porto Alegre e di Fortaleza[11]. Inoltre a metà marzo 2019 Azul Linhas Aéreas, propose di acquistare la divisione brasiliana[12] ma ad aprile dello stesso anno, annullò l'offerta che causò la chiusura di quest'ultima[13].

Fallimento: 2020-presente

Al 31 dicembre 2019, la compagnia aerea aveva accomulato 7,3 miliardi di dollari per debiti[14]. Tra marzo e maggio del 2020, a seguito della pandemia di COVID-19, il vettore aereo ha subito un blocco delle attività operative da parte del governo colombiano, il quale ha chiuso gli spazi aerei[15]. In conseguenza di ciò, il 10 maggio 2020 Avianca Holdings S.A. e 23 debitori affiliati hanno presentato istanza di fallimento al Chapter 11 presso il tribunale distrettuale meridionale di New York negli Stati Uniti ai sensi del caso n. 20-11133[16].

Struttura aziendaleModifica

Sede

 
Sede di Avianca, disegnata da Esguerra Saenz Urdaneta Samper

La sede principale di Avianca si trova in Avenida El Dorado, tra Avenida la Esmeralda e Gobernación de Cundinamarca, situata nella zona di Ciudad Salitre a Bogotà[17]. L'edificio si trova vicino alla Grand Station mentre la sua sede precedente era in Avenida El Dorado n. 93-30.

Accordi commercialiModifica

A maggio 2020 Avianca ha accordi di codeshare con le seguenti compagnie:[18]

FlottaModifica

 
Un Airbus A320neo di Avianca.
 
Un Airbus A321-200 di Avianca.
 
Un Airbus A330-200 di Avianca.
 
Un Boeing 787-8 di Avianca.

A maggio 2020 la flotta Avianca risulta composta dai seguenti aerei:[21]

Flotta Avianca
Aereo In servizio Ordini Passeggeri Note
J Y Totale
ATR 72-600 11 1 68 68
Airbus A319-100 14 12 108 120 N519AV in livrea "Star Alliance"
Airbus A320-200 36 12 138 150 N284AV in livrea "Retro (100 Years)"

4 aerei in livrea "Star Alliance"

Airbus A320neo 5 92[22] 12 141 153
Airbus A321-200 9 12 182 194
Airbus A321neo 2 15 12 183 195
Airbus A330-200 6 30 222 252 Saranno sostituiti dai Boeing 787-9.

2 aerei in livrea "Star Alliance"

Airbus A330-300 2 32 268 300
Boeing 787-8 13[23] 28 222 250
Boeing 787-9 1 7 TBA Consegne a partire dalla metà del 2019.
Totale 98 115

Flotta storicaModifica

 
Un Boeing 707-300 di Avianca.
 
Un Douglas DC-4 di Avianca.

Nel corso degli anni Avianca ha operato con i seguenti modelli di aeromobili:[24]

Aereo Introduzione Ritiro Note
Airbus A318-100 2011 2019
Boeing 247D 1937 1947
Boeing 707-300 1969 1993 Un esemplare è uscito dalla flotta con il volo Avianca 52
Boeing 720 1961 1984
Boeing 727-100 1966 1992
Boeing 727-200 1978 1998
Boeing 737-100 1968 1971
Boeing 747-100 1976 1996
Boeing 747-100SF 1981 1988
Boeing 747-200M 1981 1995 Un esemplare è uscito dalla flotta con il volo Avianca 011
Boeing 757-200 1992 2010
Boeing 767-200ER 1992 2011
Boeing 767-300ER 1994 2010
Consolidated PBY Catalina 1946 Sconosciuto
Curtiss C-46 Commando 1950 Sconosciuto
de Havilland Giant Moth Sconosciuto Sconosciuto
de Havilland Tiger Moth Sconosciuto Sconosciuto
Douglas C-54 Skymaster 1948 1975
Douglas DC-2 1944 Sconosciuto
Douglas DC-3 1939 1975
Douglas DC-4 1945 1970
Dornier Do J 1932 Sconosciuto
Dornier Komet Sconosciuto Sconosciuto
Dornier Merkur 1927 Sconosciuto
Embraer 190 2015 2019
Fokker 50 1993 2014 Sostituito da ATR 72-600
Fokker 100 2005 2011 Sostituito da Airbus A318.
Fokker Super Universal 1931 1934
Ford 5-AT-DS Trimotor 1932 1946
Hawker Siddeley HS 748 1968 1978
Junkers F 13 1920 1939
Junkers W 33 1928 1932
Junkers W 34 1929 1947
Lockheed L-749 Constellation 1956 1968
Lockheed L-1049G Super Constellation 1958 1968
Lockheed Model 18 Lodestar Sconosciuto Sconosciuto
McDonnell Douglas MD-11ER 1999 1999 Leased da World Airways
McDonnell Douglas MD-83 1992 2011
Sikorsky S-38 1929 Sconosciuto

Programma fedeltàModifica

Il programma frequent flyer di Avianca e delle sue filiali è LifeMiles, esso premia la fedeltà dei clienti. L'iscrizione è gratuita e puoi registrarti online, inoltre i membri LifeMiles guadagnano miglia ogni volta che volano con i membri di Star Alliance, filiali Avianca o utilizzano il servizio in alcuni hotel, vendite al dettaglio, noleggio auto e partner di carte di credito[25].

LifeMiles ha tre livelli Elite:

  • Silver (Star Alliance Silver)
  • Gold (Star Alliance Gold)
  • Diamond (Star Alliance Gold)

IncidentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Lorenzo Long, Le Più Vecchie Compagnie Aeree Nel Mondo Che Sono Ancora In Funzione | 2020, su it.ripleybelieves.com. URL consultato l'11 marzo 2020.
  2. ^ (ES) Fusión SCADTA – SACO | SCADTA, su scadta.co. URL consultato il 10 marzo 2020.
  3. ^ Tradición, Experiencia y Compromiso - Acerca de Avianca, su web.archive.org, 29 gennaio 2013. URL consultato il 10 marzo 2020 (archiviato dall'url originale il 29 gennaio 2013).
  4. ^ History of Avianca Aerov&iacute Nacionales de Colombia SA – FundingUniverse, su www.fundinguniverse.com. URL consultato il 10 marzo 2020.
  5. ^ Avianca - Historia, su web.archive.org, 26 dicembre 2010. URL consultato il 10 marzo 2020 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2010).
  6. ^ (ES) Casa Editorial El Tiempo, UNA DE LAS FLOTAS MÁS JÓVENES Y MODERNAS DEL MUNDO, su El Tiempo, 24 settembre 1992. URL consultato il 10 marzo 2020.
  7. ^ Wayback Machine (PDF), su web.archive.org, 19 dicembre 2005. URL consultato il 10 marzo 2020 (archiviato dall'url originale il 19 dicembre 2005).
  8. ^ (EN) Latin American airlines to merge, 8 ottobre 2009. URL consultato il 10 marzo 2020.
  9. ^ Copa Airlines, Copa Airlines Colombia, United Airlines and Avianca-TACA announce their intention to establish close cooperation agreements | avianca.co.uk, su web.archive.org, 2 ottobre 2011. URL consultato il 10 marzo 2020 (archiviato dall'url originale il 2 ottobre 2011).
  10. ^ (ES) Avianca se quitó el apellido Taca, su ELESPECTADOR.COM, 21 marzo 2013. URL consultato il 10 marzo 2020.
  11. ^ Avianca Brasil: 10 airplanes grounded for missed payments, su AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency. URL consultato il 10 marzo 2020.
  12. ^ (PT) Azul faz proposta para comprar parte das operações da Avianca Brasil, su G1. URL consultato il 10 marzo 2020.
  13. ^ (PT) Azul desiste de oferta pela Avianca Brasil e acusa rivais de protecionismo, su G1. URL consultato il 10 marzo 2020.
  14. ^ (EN) World's second-oldest airline, Avianca, driven to bankruptcy by coronavirus, in Reuters, 11 maggio 2020. URL consultato il 12 maggio 2020.
  15. ^ (IT) Redazione MD80.it, Avianca entra nel Chapter 11 process per ristrutturare la compagnia, su MD80.it. URL consultato il 12 maggio 2020.
  16. ^ www.webitmag.it, https://www.webitmag.it/avianca-holdings-entra-volontariamente-nel-chapter-11-degli-stati-uniti_144744/. URL consultato il 12 maggio 2020.
  17. ^ (ES) Casa Editorial El Tiempo, Avianca tendrá nueva sede administrativa a comienzos del 2009 en Eje Empresarial del Salitre, su Portafolio.co. URL consultato l'11 marzo 2020.
  18. ^ Codeshare, su avianca.com.
  19. ^ https://centreforaviation.com/news/avianca-and-gol-confirm-codeshare-agreement-950363
  20. ^ (EN) TAP Expands Grasp On Latin America With Avianca Codeshare, su Simple Flying, 20 febbraio 2020. URL consultato l'11 marzo 2020.
  21. ^ Avianca Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato il 12 maggio 2020.
  22. ^ Avianca (AV/AVA), su flightradar24.com. URL consultato il 22 giugno 2019.
  23. ^ Boeing, su boeing.mediaroom.com. URL consultato il 24 aprile 2015.
  24. ^ Avianca Fleet | Airfleets aviation, su www.airfleets.net. URL consultato l'11 marzo 2020.
  25. ^ LifeMiles Elite Benefits, su avianca.com.
  26. ^ Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 747-283B HK-2910 Madrid-Barajas Airport (MAD), su aviation-safety.net. URL consultato il 12 maggio 2020.
  27. ^ Harro Ranter, Aviation Safety Network, Aviation Safety Network >, su aviation-safety.net. URL consultato il 12 maggio 2020.
  28. ^ Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 707-321B HK-2016 Cove Neck, NY, su aviation-safety.net. URL consultato il 12 maggio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN141999208 · ISNI (EN0000 0004 0629 6455 · LCCN (ENn88079879 · GND (DE16169806-2 · WorldCat Identities (ENlccn-n88079879