Azerbajdzansche Legion

Aserbaidschanische Legion
Emblem of Azerbaijani Legion.jpg
Modello della mostrina indossata dalla Legione azera (tardo 1943)
Descrizione generale
Attiva2 agosto 1942 -
8 maggio 1945
NazioneGermania Germania nazista
Azerbaigian Azerbaigian
DimensioneDivisione composta da 70.000 uomini
ColoriAzzurro, rosso e verde
Battaglie/guerreSeconda guerra mondiale
Comandanti
Degni di notaAzerbaigian Abdurrahman Fatalibeyli
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

L'Aserbaidschanische Legion (in italiano Legione azera) fu una delle unità straniere della Wehrmacht che combatterono a fianco dell'esercito tedesco nella seconda guerra mondiale inquadrata nell'Ost-Bataillon. Teatro di operazione della Legione azera fu prima la Polonia e poi, dal settembre 1943, l'Italia e la Slovenia. La Legione azera venne formata nel dicembre 1941 come Kaukasische-Mohammedanische Legion (Legione Musulmana del Caucaso) e fu riorganizzata nel 1942 in due legioni separate, la Legione del Caucaso settentrionale e la Legione azera[1]. Fu costituita principalmente da ex prigionieri di guerra azeri, ma anche da volontari di altri popoli della zona. Fece parte della Ostlegionen e fu usata per formare la 162° (Turkistan) Infanterie-Division della Wehrmacht nel 1943.[2] Più tardi, alcuni azeri si arruolarono nelle formazioni volontari azere delle Waffen SS. Facevano parte dell'Azerbajdzansche Legion anche:

  • Freiwilligen-Stamm-Regiment 2 (Armeni e Azeri)
  • SS-Waffengruppe Aserbeidschan
  • Waffen-Gruppe Aserbaijan
  • II.Sonderverband Bergmann Battalion

Molti azeri si arruolarono nella legione nella speranza di liberare l'Azerbaijan dai sovietici. Un soldato azero che venne catturato disse ai tedeschi che era antinazista e antibolscevico, e che voleva solo un'opportunità di liberare la propria patria.[3]

NoteModifica

  1. ^ Christopher J Ailsby. Hitler's Renegades: Foreign Nationals in the Service of the Third Reich. Potomac Books; New Ed edition, published in 2004, page 123
  2. ^ On Azerbaijani Legion
  3. ^ Dallin, Alexander(1981) German Rule in Russia, 1941-1945: A Study of Occupation Policies, p. 540

Altri progettiModifica

  Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra