Apri il menu principale

La BTF è un'azienda discografica indipendente di musica progressive a livello internazionale, che distribuisce la label AMS Records, anch'essa specializzata in rock progressivo, e altre case discografiche indipendenti (come, ad esempio, la Immaginifica[1] di Franz Di Cioccio, batterista della PFM).

StoriaModifica

La AMS Records è attiva fin dagli inizi degli anni novanta, dapprima come Vinyl Magic[2] (storica label milanese tra le prime a ristampare i nomi di culto del prog italiano anni settanta) e VM 2000[3]; pochi anni dopo con il nome AMS,[4] [5][6], successivamente modificato in AMS Records.[7]

Si dedica a ristampe di rock progressivo italiano degli anni settanta, ma anche a proposte nuove dello stesso genere. Tra le opere ristampate, su CD e LP, vanno segnalati nomi come Metamorfosi, Biglietto per l'Inferno, Semiramis, Stormy Six, Ivano Fossati, Uno, Raminghi, Maxophone, Goblin, Agorà e tanti altri. La label si occupa anche di gruppi nuovi come gli Ubi Maior, Psychonoesis.

Dal settembre 2014, la label ha aperto una divisione Hard & Heavy, chiamata EarShock[8], inaugurata con i lavori di Anno Mundi (gruppo di stampo sabbathiano autore di due vinili in tiratura limitata, stampati dalla milanese in un unico cd), Tool Silence (gruppo gothic-prog metal che aveva già inciso per la Black Widow Records), Archangel (un one-man project il cui esordio discografico era stato pubblicato nel 2009 proprio dalla BTF).

Oltre alle pubblicazioni a marchio AMS, BTF distribuisce in esclusiva cd e vinili anche di altre label tra cui Ishtar, Route 61, Saar Records.[9]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Immaginifica, su Discogs. URL consultato il 27 maggio 2018.
  2. ^ (EN) Vinyl Magic, su Discogs. URL consultato il 27 maggio 2018.
  3. ^ (EN) VM 2000, su Discogs. URL consultato il 27 maggio 2018.
  4. ^ AMS Records – Italian Progressive Rock since 2006, su ams-music.it. URL consultato il 27 maggio 2018.
  5. ^ AMS Records | Etichetta | SENTIREASCOLTARE, in sentireascoltare. URL consultato il 27 maggio 2018.
  6. ^ (EN) AMS (3), su Discogs. URL consultato il 27 maggio 2018.
  7. ^ (EN) AMS Records (6), su Discogs. URL consultato il 27 maggio 2018.
  8. ^ (EN) EarShock Records, su Discogs. URL consultato il 27 maggio 2018.
  9. ^ ESCLUSIVE - BTF.IT, su www.btf.it. URL consultato il 27 maggio 2018.

Collegamenti esterniModifica