Apri il menu principale

Baby (serie televisiva)

serie televisiva italiana
Baby
Baby serie TV.jpg
PaeseItalia
Anno2018 – in produzione
Formatoserie TV
Generedramma adolescenziale
Stagioni1
Episodi6
Durata40-49 min (episodio)
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreAntonio Le Fosse, Giacomo Mazzariol, Marco Raspanti, Romolo Re Salvador, Eleonora Trucchi
RegiaAndrea De Sica (stagioni 1-2), Anna Negri (stagione 1)
SoggettoIsabella Aguilar, Giacomo Durzi, Antonio Le Fosse, Giacomo Mazzariol, Marco Raspanti, Romolo Re Salvador, Eleonora Trucchi
SceneggiaturaIsabella Aguilar, Giacomo Durzi, Antonio Le Fosse, Giacomo Mazzariol, Marco Raspanti, Romolo Re Salvador, Eleonora Trucchi
Interpreti e personaggi
FotografiaStefano Falivene
MontaggioPietro Morana
MusicheYakamoto Kotzuga
ScenografiaSonia Peng
CostumiChiara Ferrantini
ProduttoreMarco De Angelis, Nicola De Angelis
Produttore esecutivoMarco De Angelis, Nicola De Angelis
Casa di produzioneFabula Pictures
Prima visione
Dal30 novembre 2018
Alin corso
DistributoreNetflix

Baby è una serie televisiva italiana diretta da Andrea De Sica e Anna Negri.

La serie è stata annunciata il 15 novembre 2017[1] e si ispira liberamente allo scandalo delle "baby squillo" dei Parioli, raccontando la vita e le vicende di un gruppo di adolescenti romani e delle loro rispettive famiglie.[2][3]

Indice

TramaModifica

Chiara e Ludovica sono due ragazze adolescenti di Roma, che risiedono nel quartiere dei Parioli e frequentano il liceo privato Collodi. La loro vita, apparentemente perfetta, cela in realtà un'oscura doppia vita segreta fatta di insicurezze, paure, pressioni da amici e familiari che porteranno le due problematiche ragazze ad entrare in contatto con persone sbagliate, finendo nel giro della prostituzione.

Personaggi e interpretiModifica

EpisodiModifica

Stagione Episodi Pubblicazione Italia
Prima stagione 6 2018

ProduzioneModifica

Il primo trailer è stato pubblicato il 28 settembre 2018.[9]

Il 21 dicembre seguente Netflix annuncia con un video su Instagram che ci sarà una seconda stagione [10] le cui riprese sono cominciate il 27 marzo 2019; le prime immagini vengono pubblicate il 27 giugno dello stesso anno e i nuovi episodi arriveranno sulla piattaforma in autunno.[11]

DistribuzioneModifica

La prima stagione, composta da 6 episodi, è stata interamente pubblicata il 30 novembre 2018 su Netflix.[12]

NoteModifica

  1. ^ NETFLIX ANNUNCIA LA TERZA SERIE ORIGINALE ITALIANA, su [it] Netflix Media Center. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  2. ^ Baby su Netflix dal 30 novembre: Il primo teaser trailer, in ComingSoon.it. URL consultato il 6 ottobre 2018.
  3. ^ «Baby»: trama cast e personaggi della nuova serie Netflix, su TV Sorrisi e Canzoni, 9 novembre 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  4. ^ Chi è Benedetta Porcaroli, Chiara nella serie TV Baby, in Ciak Generation, 2 dicembre 2018. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  5. ^ Chi è Alice Pagani, Ludovica di Baby: età, altezza, Instagram e biografia, in Ciak Generation, 2 dicembre 2018. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  6. ^ Chi è Riccardo Mandolini, Damiano di Baby: bio e curiosità del figlio di Nadia Rinaldi, in Ciak Generation, 30 novembre 2018. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  7. ^ Chi è Giuseppe Maggio, Fiore nalla serie TV Baby di Netflix, su Ciak Generation, 4 dicembre 2018. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  8. ^ Chi è Lorenzo Zurzolo di Baby: Instagram, genitori, fisico e tante curiosità, in Ciak Generation, 30 novembre 2018. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  9. ^   Netflix Italia, Baby | Teaser Ufficiale | Netflix, su YouTube, 28 settembre 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  10. ^ BABY: NETFLIX ANNUNCIA LA SECONDA STAGIONE DELLA SERIE, su movieplayer.it, 21 dicembre 2018. URL consultato il 24 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2019).
  11. ^ “Baby 2”: le prime immagini e il cast della nuova stagione, su sorrisi.com, 27 giugno 2019.
  12. ^ Da oggi su Netflix: “Baby”, alla ricerca di sé stessi tra sesso a pagamento ed eccessi, in LaStampa.it. URL consultato il 30 novembre 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione