Bacino di Shardara

Bacino di Shardara
Shardara Hydroelectric Power Station.JPG
Stati Kazakistan Kazakistan
Uzbekistan Uzbekistan
Coordinate 41°14′59″N 67°56′29″E / 41.249722°N 67.941389°E41.249722; 67.941389Coordinate: 41°14′59″N 67°56′29″E / 41.249722°N 67.941389°E41.249722; 67.941389
Altitudine 250 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 783 km²
Lunghezza 80 km
Larghezza 25 km
Volume 5,7 km³
Idrografia
Origine Lago artificiale
Immissari principali Syr Darya
Emissari principali Syr Darya
Коксарайское водохранилище.jpg
Il bacino di Shardara al centro dell'immagine, a nord-est del più grande lago Aydar
Veduta del bacino.

Il bacino di Shardara (in kazako Чардаринское водохранилище) è un lago artificiale del Kazakistan meridionale, lungo il fiume Syr Darya.

Parte delle sponde sud-occidentali appartengono alla regione uzbeka di Jizzakh. La diga che portò alla sua formazione fu costruita tra il 1965 e il 1968 vicino alla città di Shardara[1]. Si estende su una superficie di 783 km², misura 80×25 km ed ha un volume di stoccaggio di 5,7 km³. La centrale idroelettrica ad esso associata possiede quattro unità da 25 MW. Le acque del bacino vengono anche utilizzate per l'irrigazione dei terreni agricoli circostanti.

NoteModifica