Bacino di Sofia

La valle di Sofia (in bulgaro: Софийско поле?, Sofijsko pole, oppure Софийска котловина, Sofijska kotlovina) è una valle della Bulgaria centro-occidentale, delimitata dai monti Balcani a nord-est, dai monti Viskjar, Ljulin, Vitoša e Lozen a sud-ovest, dal monte Vakarel a sud-est e dalle alture di Slivnica a nord-ovest.

Veduta della città di Sofia e della valle di Sofia dai piedi del monte Vitoša; i monti Balcani sono sullo sfondo; l'entrata al passo di Iskăr è nel mezzo della veduta
Valle di Sofia
StatiBulgaria Bulgaria
Località principaliSofia
FiumeIskăr

FormazioneModifica

Dopo la formazione del fondo della valle, il corso del fiume Iskăr fu bloccato ed esso trasformò tutta la valle in un lago, costituendo il fondo ghiaioso e argilloso che ora copre buona parte della valle. Il lago cessò di esistere quando l'Iskăr riuscì a passare attraverso i Balcani, formando il passo di Iskăr.

CaratteristicheModifica

La valle di Sofia è ricca di sorgenti di acque contenenti minerali, come Gorna Banja, Pančarevo e Banja, che sono, assieme alla predisposizione della valle all'attività sismica, la conseguenza di questa sua caratteristica.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Bulgaria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Bulgaria