Baden-Württemberg

stato federale della Germania
Baden-Württemberg
land
Land Baden-Wurttemberg
Baden-Württemberg – Stemma Baden-Württemberg – Bandiera
Baden-Württemberg – Veduta
Vista della SchlossPlatz di Stoccarda
Localizzazione
StatoGermania Germania
Amministrazione
CapoluogoStoccarda
Ministro presidenteWinfried Kretschmann (I Verdi) dal 2011
Data di istituzione1952
Territorio
Coordinate
del capoluogo
48°46′32″N 9°10′58″E / 48.775556°N 9.182778°E48.775556; 9.182778 (Baden-Württemberg)Coordinate: 48°46′32″N 9°10′58″E / 48.775556°N 9.182778°E48.775556; 9.182778 (Baden-Württemberg)
Altitudine327 m s.l.m.
Superficie35 751,46 km²
Abitanti10 879 618[1] (31-12-2015)
Densità304,31 ab./km²
Distretti gov.4 distretti governativi
Circondari35 circondari
Länder confinantiBaviera, Assia, Renania Palatinato
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2DE-BW
Cartografia
Baden-Württemberg – Localizzazione
Baden-Württemberg – Mappa
Mappa fisica del Baden-Württemberg.
Sito istituzionale

Il Baden-Württemberg (in alemanno Baade-Wiirdebäärg) è uno dei 16 stati federati della Germania. Ha una superficie di 35.751 km² e 10,6 milioni di abitanti. Posto nel versante sud-occidentale della Germania, ad est dell'alto Reno, è il terzo Land (stato) tedesco, sia per estensione sia per popolazione. La capitale è Stoccarda.

Indice

Geografia fisicaModifica

Lo stato confina con la Svizzera (cantoni Basilea Città, Basilea Campagna, Argovia, Zurigo, Sciaffusa e Turgovia) a sud, la Francia (Alsazia) ad ovest, e con gli stati tedeschi di Renania-Palatinato a ovest, Assia a nord e Baviera a est.

Le sue città principali comprendono Stoccarda (Stuttgart), Mannheim, Karlsruhe, Friburgo (Freiburg im Breisgau), Heidelberg, Heilbronn, Ulma (Ulm), Tubinga (Tübingen), Pforzheim e Reutlingen.

Il Reno forma il confine occidentale e gran parte di quello meridionale. Ad est del Reno si trova la Foresta Nera (Schwarzwald), la principale catena montuosa dello stato. A sud il Baden-Württemberg condivide con la Svizzera i piedi delle Alpi e il Lago di Costanza (Bodensee). La sorgente del Danubio si trova in questo stato.

Il Giura Svevo, Schwäbische Alb in tedesco, si estende dal lago di Costanza occidentale attraverso il Baden-Württemberg fino al Nördlinger Ries lungo una fascia di territorio lunga circa 220 km e larga 50 km. Venendo da nord il Giura, emerso milioni di anni fa dal mare giurassico, appare all'orizzonte come una parete solcata da fenditure, mentre a sud le sue colline si fondono nel paesaggio prealpino.

StoriaModifica

Le prime testimonianze dell'uomo in questa regione sono molto remote nel tempo, essendo stati rinvenuti sia scheletri di uomini di Neanderthal che Sapiens: tuttavia, è in una zona del Giura Svevo che sono stati rinvenuti alcuni tra i più antichi manufatti umani (piccole sculture e flauti) mai rinvenuti, risalenti a circa 40.000 anni fa.

Dopo l'avvento dell'agricoltura (9.000 anni fa) con la fine dell'era glaciale, la popolazione divenne stanziale e vide l'avvicendarsi di varie popolazioni, celtiche e germaniche, che hanno lasciato molte testimonianze materiali di una civiltà che disponeva di una tecnologia e società avanzata. La zona meridionale della regione conobbe, infine, la dominazione romana: la zona di influenza romana era delimitata dal Limes, un confine fortificato che cambiò più volte la sua posizione e le cui tracce sono in alcune zone visibili ancora oggi. In epoca romana la regione, chiamata Agri Decumates, faceva parte della provincia Germania superior, confinante a est con la Raetia.

In seguito, dal periodo Medievale e partire dal X secolo, la regione fece parte del Sacro Romano Impero sotto la guida dei Sovrani del Württemberg, dapprima come contea e poi come ducato dal 1495 con Eberardo V del Württemberg, fino alla caduta dello stesso ducato in epoca napoleonica.

Durante il periodo napoleonico, il Ducato del Württemberg si ingrandì a Sud inglobando anche il Baden e venne elevato a Regno, comprendendo così nuove zone tradizionalmente cattoliche, mentre la tradizione prevalente sino a quel momento nel ducato era quella protestante. Il regno raddoppiò il suo territorio negli anni tra il 1803 e il 1806, insieme al riconoscimento del duca Federico I del Württemberg della dignità reale nel 1806. Tale regno durò sino alla fine della Prima Guerra Mondiale, ovvero all'instaurazione della cosiddetta Repubblica di Weimar che vide decadere l'istituzione regia nell'area tedesca. Il Land attuale include dunque gli stati storici di Baden e Württemberg.

Dopo la seconda guerra mondiale le forze alleate stabilirono tre stati: Württemberg-Baden (USA), Württemberg-Hohenzollern (Francia) e Baden (Francia) - nel 1952 questi territori vennero fusi allo scopo di formare lo Stato federale del Baden-Württemberg a seguito di un referendum che portò a questo risultato con un'ampia maggioranza.

Il Land fu amministrato ininterrottamente fin dalla sua creazione, dal 1952, fino al 2011, da una maggioranza politica in rappresentanza della CDU. Alle elezioni del 2011 tuttavia, la CDU, pur confermandosi il primo partito col 39%, è stata scalzata dai vertici del potere regionale da una coalizione formata dai Grünen (24,2% - 36 seggi) e dall'SPD (23,1% - 35 seggi), insediando alla presidenza (70 i voti necessari per una maggioranza assoluta), per la prima volta in Germania, un esponente dei Verdi (i Grünen, appunto): Winfried Kretschmann.

Nelle elezioni regionali del marzo 2016, le prime dopo l'ingresso di oltre un milione di profughi in Germania nel 2015, i Verdi di Kretschmann salgono al 30,3%, mentre i loro alleati SPD crollano al 12,7%, la CDU scende al 27%, entra per la prima volta la destra dell'AFD col 15,1%, i liberali della FDP salgono all'8,3%.

ReligioneModifica

Nel 2014 il 35,3% dichiarava di appartenere alla Chiesa cattolica e il 31,0% alla Chiesa evangelica in Germania[2].

EconomiaModifica

Il Baden-Württemberg ha una economia ricca e moderna, la terza in Germania per contributo al prodotto interno lordo,[3] e il suo reddito pro capite supera del 29 per cento la media europea.[4] Insieme a Lombardia, Catalogna e Rhône-Alpes è uno dei cosiddetti "quattro motori dell'Europa", e costituisce una forza economica trainante per il resto dell'Unione europea (come del resto, anche la vicina Baviera).[5]

Molte sue aziende sono di dimensioni medie e piccole, ma anche molto innovative e con un'ampia gamma di produzioni. Vi è una modesta attività agricola e mineraria (piombo, zinco, ferro, argento, rame, sali) nei centri più piccoli, ma il reddito è fornito in gran parte dall'industria e dai servizi.

Nel 2003 la regione contava 8.800 imprese industriali con più di 20 dipendenti, e solo 384 di queste avevano almeno 500 addetti. Le aziende maggiori occupano il 43% dei 1.2 milioni di dipendenti dall'industria, e producono quasi un terzo del reddito locale. Il Baden-Württemberg fornisce oltre un quinto della produzione industriale tedesca.

Cuore dell'industria tedesca, vanta avanzate aziende meccaniche: automobili (è la patria di Daimler e Porsche), macchine utensili, elettrodomestici, orologi; industrie dell'occhialeria e dei giocattoli, la metallurgia e più di recente l'elettronica. L'agricoltura è anche al servizio dell'industria tessile ed alimentare, che oggi è però di modeste dimensioni. Inoltre il Baden è una regione a buon sviluppo turistico e commerciale.

Il Land e lo Stato federale sovvenzionano anche la ricerca e lo sviluppo. Nel 2001 il Baden-Württemberg contava oltre un quinto dei 100.000 ricercatori tedeschi, soprattutto a Stoccarda.[6]

AmministrazioneModifica

Il Baden-Württemberg è diviso in 35 circondari (Landkreis), raggruppati in quattro distretti governativi (Regierungsbezirke): Friburgo (Freiburg im Breisgau), Karlsruhe, Stoccarda (Stuttgart), Tubinga.

 
Map

  1. Alb-Donau (UL)
  2. Biberach (BC)
  3. Böblingen (BB)
  4. Brisgovia-Alta Foresta Nera (FR)
  5. Calw (CW)
  6. Costanza (KN)
  7. Emmendingen (EM)
  8. Enz (PF)
  9. Esslingen (ES)
  10. Freudenstadt (FDS)
  11. Göppingen (GP)
  12. Heidenheim (HDN)
  13. Heilbronn (HN)
  14. Hohenlohekreis (KÜN)
  15. Karlsruhe (KA)
  16. Lago di Costanza (FN)
  17. Lörrach (LÖ)
  18. Ludwigsburg (LB)
  1. Main-Tauber-Kreis (TBB)
  2. Neckar-Odenwald-Kreis (MOS)
  3. Ortenau (OG)
  4. Ostalbkreis (AA)
  5. Rastatt (RA)
  6. Ravensburg (RV)
  7. Rems-Murr (WN)
  8. Reutlingen (RT)
  9. Reno-Neckar (HD)
  10. Rottweil (RW)
  11. Schwäbisch Hall (SHA)
  12. Schwarzwald-Baar-Kreis (VS)
  13. Sigmaringen (SIG)
  14. Tubinga (TÜ)
  15. Tuttlingen (TUT)
  16. Waldshut (WT)
  17. Zollernalb (BL)

Ci sono, inoltre, 9 città extracircondariali, che non appartengono ad alcun circondario:

Codice Città Area (km2) Popolazione
1997
popolazione
2007
Regione
A Baden-Baden 140.18 52,672 54,853 Karlsruhe
B Friburgo 153.06 200,519 219,430 Freiburg
C Heidelberg 108.83 139,941 145,311 Karlsruhe
D Heilbronn 99.88 120,987 121,627 Stuttgart
E Karlsruhe 173.46 276,571 288,917 Karlsruhe
F Mannheim 144.96 310,475 309,795 Karlsruhe
G Pforzheim 98.02 118,079 119,423 Karlsruhe
H Stoccarda 207.35 585,274 597,176 Stuttgart
I Ulm 118.69 115,628 121,434 Tübingen

PoliticaModifica

Il parlamento statale del Baden-Württemberg è il Landtag (assemblea statale).

La politica del Baden-Württemberg è stata tradizionalmente dominata dall'Unione Cristiana Democratica di Germania (CDU), che fino al 2011 aveva guidato tutti i governi passati,tranne quello del 1952. Nelle elezioni di Landtag tenutesi il 27 marzo 2011 gli elettori hanno sostituito la coalizione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di centro-destra da un'alleanza guidata dai Verdi con i socialdemocratici che hanno una maggioranza assicuata da quattro posti nel parlamento dello stato.

Dal 1992 al 2001, il partito repubblicano deteneva seggi nel Landtag.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN154758959 · ISNI (EN0000 0004 0427 6821 · LCCN (ENn79089399 · GND (DE4004176-1 · BNF (FRcb11947106q (data) · NLA (EN36512628 · BAV ADV11349111
  Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germania