Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Baenidae
Immagine di Baenidae mancante
Stato di conservazione
Fossile
Periodo di fossilizzazione: Cretacico - Eocene
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Anapsida
Ordine Testudines
Sottordine Paracryptodira
Famiglia Baenidae
Cope, 1882
Sottofamiglie

I baenidi (Baenidae Cope, 1882) sono una famiglia di tartarughe estinte, appartenente ai Paracryptodira. Vissero tra il Cretacico inferiore e l'Eocene medio (circa 110 - 45 milioni di anni fa) e i loro resti fossili sono stati ritrovati in Nordamerica.[1]

DescrizioneModifica

Questi animali possedevano carapaci leggermente a cupola, affusolati. La coda era molto lunga e possedevano zampe dotate di artigli ricurvi. I baenidi erano caratterizzati da un curioso pattern di crescita: quando veniva raggiunta la taglia di adulto, le piastre ossee che formavano lo scudo divenivano fuse tra loro e lo scudo stesso smetteva di espandersi. Dopodiché, la crescita interessava l'ispessimento dello scudo, specialmente il piastrone inferiore; a causa di ciò, alcuni esemplari possiedono uno straordinario ispessimento dello scudo inferiore. Gran parte dei baenidi erano dotati di mascelle massicce, probabilmente adatte a una dieta a base di molluschi. Il collo potrebbe essere stato parzialmente retrattile.

TassonomiaModifica

I baenidi sono un gruppo di tartarughe relativamente primitive, comuni nel Laurasia occidentale (ovvero ciò che è oggi il Nordamerica). Grazie alla loro documentazione fossile piuttosto circoscritta, i baenidi sono un gruppo ben studiato in cladistica. Gran parte dei taxa attribuiti ai baenidi sopravvissero all'estinzione di massa del Cretacico-Terziario (Lyson & Joyce, 2009; Lyson et al., 2011). Tra queste forme, da ricordare Arvinachelys goldeni, Neurankylus, Palatobaena, Eubaena, Cedrobaena, Peckemys. Il più antico baenide noto è Trinitichelys, dell'Albiano; i baenidi più recenti, invece, sono Baena e Chisternon, che provengono dalla Green River Formation (Eocene medio).

I baenidi fanno parte di un gruppo più ampio, i Paracryptodira, comprendenti numerose tartarughe dalle caratteristiche intermedie tra i pleurodiri e i criptodiri.

NoteModifica

  1. ^ Baenidae, in Fossilworks. URL consultato il 6 aprile 2014.

BibliografiaModifica

  • Gaffney, E.S. 1972. The systematics of the North American family Baenidae (Reptilia Crytodira). Bull. Amer. Nat. Hist. 147(5):241-320.
  • Tyler R. Lyson and Walter G. Joyce (2009). "A Revision of Plesiobaena (Testudines: Baenidae) and an Assessment of Baenid Ecology Across the K/T Boundary". Journal of Paleontology 83 (6): 833–853. doi:10.1666/09-035.1.
  • Tyler R. Lyson and Walter G. Joyce (2011). Cranial anatomy and phylogenetic placement of the enigmatic turtle Compsemys victa Leidy, 1856 Journal of Paleontology, 85(4), 2011, p. 789–801

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica