Baia Zolotoj Rog

La baia Zolotoj Rog (in russo: Бухта Золотой Рог?; in italiano "baia del corno d'oro") è un'insenatura nella parte meridionale della penisola di Murav'ëv-Amurskij, dove si trova Vladivostok. È compresa nel golfo di Pietro il Grande (mar del Giappone). Si trova nell'Estremo Oriente della Russia, nel Territorio del Litorale.

Panorama della baia vista dalla stazione marittima di Vladivostok, in fondo il ponte Zolotoj.
Baia Zolotoj Rog
View of Vladivostok from Space.jpg
La baia Zolotoj Rog al centro di Vladivostok, vista dallo spazio.
Parte di Golfo dell'Amur
Stato Russia Russia
Circondario federale Estremo Oriente
Soggetto federale Flag of Primorsky Krai.svg Territorio del Litorale
Coordinate 43°06′30″N 131°53′55″E / 43.108333°N 131.898611°E43.108333; 131.898611Coordinate: 43°06′30″N 131°53′55″E / 43.108333°N 131.898611°E43.108333; 131.898611
Dimensioni
Superficie 4,44 km²
Lunghezza km
Larghezza 2,2 km
Profondità massima 27 m
Sviluppo costiero 15,2 km
Idrografia
Immissari principali Obʺjasnenija
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Baia Zolotoj Rog
Baia Zolotoj Rog

GeografiaModifica

La baia Zolotoj Rog s'inoltra lunga e stretta nella città di Vladivostok, sulla riva settentrionale del Bosforo orientale, a nord della penisola Sapërnyj (la parte nord-orientale dell'isola Russkij). L'ingresso alla baia, largo 1,2 miglia nautiche, è tra capo Tigrovyj (мыс Тигровый) e capo Goldobina (мыс Голдобина), rispettivamente ad ovest e a nord-est. La baia è delimitata a nord-ovest dalla penisola di Škot (полуостров Шкота). La profondità massima di 27 m, all'ingresso, diminuisce negli ancoraggi interni a 15–5 m[1].

StoriaModifica

La baia era nota ai cinesi con il nome del cetriolo di mare. La prima nave europea che approdò nella baia, nel 1852, era una baleniera francese. Durante la guerra di Crimea, nel 1856, la nave britannica Winchester entrò nella baia durante la ricerca di uno squadrone russo. I marinai britannici la chiamavano Port May. Nel 1859, il conte Murav'ëv-Amurskij, governatore generale della Siberia Orientale, le diede il suo nome attuale alludendo al Corno d'Oro, di forma simile, di Costantinopoli.

Iniziato a costruire nel 2008 e inaugurato l'11 agosto 2012, il ponte Zolotoj[2][3] attraversa la baia nella parte settentrionale.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Mappa: K-52-XII (Rilevata nel 1972-83, ed 1990)
Controllo di autoritàVIAF (EN192145911271327062820 · WorldCat Identities (ENviaf-192145911271327062820