Apri il menu principale

I Balti erano una famiglia dinastica gotica. Il loro nome deriva dal termine gotico balþa (baltha), che significa "audace". I suoi membri vengono normalmente citati come i Balti, oppure Baltung, o Balthing.

I Balti furono una delle due stirpi nobili dei Goti che giunsero, al pari degli Amali, alla dignità regale. Mentre gli Amali divennero re degli Ostrogoti, i Balti con Alarico, divennero re dei Visigoti, misero a sacco Roma nel 410, e fondarono un regno nella Gallia romana che durò un secolo e lo estesero alla penisola iberica romana, dove durò circa tre secoli.

La dinastia dei Balti espresse, tra il 395 ed il 531, i seguenti re dei Visigoti:

Lo storico inglese Edward Gibbon, nel suo History of the Decline and Fall of the Roman Empire, cita che questa stirpe ha lasciato una traccia nella provincia gota della Settimania nell'appellativo storpiato di Baux; e una branca di questa famiglia la troviamo poi nel regno di Napoli. I signori di Baux, vicino ad Arles, e di 79 cittadine subordinate, furono indipendenti dai conti di Provenza.

Voci correlateModifica